Diretta/ Brindisi Burgos (risultato finale 86-90) streaming video: Salash 20 punti

- Claudio Franceschini

Diretta Brindisi Burgos streaming video DAZN: orario e risultato live della partita valida per la 6^ giornata nel gruppo H di basket Champions League, sfida diretta per il primo posto.

Zanelli Krubally Brindisi Twitter 2020 640x300
Diretta Brindisi Burgos, basket Champions League gruppo H (da Twitter @HappycasaNBB)

DIRETTA BRINDISI BURGOS (RISULTATO 86-90): SALASH 20 PUNTI

Il match tra Brindisi e Burgos termina 86-90. Andiamo a scoprire tutti i realizzatori della gara. Brindisi: Gaspardo 4, Perkins 19, Thompson 6, Visconti 9, Willis 15, Bell 14, Harrison 5, Zanelli 12. Burgos: Barrera 3, Rabaseda 5, Rivero 13, Salash 20, Benite 12, Cook 7, Gutierrez 3, Kravic 4, McFadden 3, Sakho 4, Salvo 10, Rabaseda 5. Tanta amarezza per Brindisi che paga un secondo quarto dove ha lasciato un parziale di 12-21. La compagine italiana ha lottato alla pari nel terzo e quarto periodo non riuscendo però a portare a casa la vittoria. Alla fine i punti di scarto sono appena quattro. (agg. Umberto Tessier)

PERKINS 17 PUNTI

Il terzo quarto tra Brindisi e Burgos termina sul 62-66. Andiamo a scoprire tutti i realizzatori della gara fino ad ora. Brindisi: Perkins 17, Thompson 3, Visconti 9, Willis 13, Bell 12, Harrison 5, Zanelli 3. Burgos: Barrera 3, Rabaseda 5, Rivero 2, Salash 17, Benite 7, Cook 2, Gutierrez 3, Kravic 4, McFadden 3, Sakho 4, Salvo 7, Rabaseda 5. Brindisi chiude un buon terzo quarto sul parziale di 27-25 riaprendo a tutti gli effetti la gara. Le due compagini si avviano all’ultimo quarto dove può accadere davvero di tutto. Ottima la prova di Perkins, 17 punti fino ad ora. (agg. Umberto Tessier)

DIRETTA BRINDISI BURGOS STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Brindisi Burgos non verrà trasmessa sui canali della nostra televisione: l’unico modo per seguire la partita di Champions League è quello di sottoscrivere un abbonamento alla piattaforma DAZN, che ha preso in carico i match di questa competizione di basket. La visione sarà dunque in diretta streaming video, utilizzando dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone oppure servendosi di una smart tv che sia dotata di connessione a internet.

INTERVALLO LUNGO

Il secondo quarto tra Brindisi e Burgos termina sul 35-41. Andiamo a scoprire tutti i realizzatori della gara fino ad ora. Brindisi: Perkins 8, Visconti 3, Willis 13, Bell 3, Harrison 5, Zanelli 3. Burgos: Barrera 3, Rabaseda 5, Rivero 2, Salash 8, Benite 2, Cook 2, Gutierrez 3, Kravic 2, McFadden 3, Sakho 4, Salvo 7. Dopo un buon primo quarto Brindisi ha subito un parziale di 12-21. La compagine italiana ha sofferto moltissimo nella fase difensiva subendo gli attacchi efficaci del Burgos. Si va ora all’intervallo lungo. (agg. Umberto Tessier)

WILLIS 10 PUNTI

Inizia il match tra Brindisi e Burgos. Riccardo Visconti mette la bomba da tre per il 7-5. Omar Cook da due per il 9-10, gara che corre sul filo dell’equilibrio. Kravic da due, 11-15 per gli ospiti a metà primo periodo. D’Angelo fa due su due da tiri liberi per il sorpasso ad un minuto dalla fine del primo periodo, siamo infatti 19-18. Bomba da tre di Derek, 23-18 per la compagine italiana. Il primo periodo termina sul 23-20. Derek Willis, con 10 punti messi a referto, è stato il migliore di Brindisi. Salash, con 8 punti, ha brillato per Burgos. Gara estremamente equilibrata che sta mantenendo le attese. Vedremo cosa accadrà nel secondo quarto. (agg. Umberto Tessier)

PALLA A DUE!

Eccoci alla palla a due di Brindisi Burgos. Nel roster del San Pablo ci sono almeno due giocatori noti: li abbiamo già citati, il primo è Omar Cook che nel 2011 aveva firmato un contratto biennale con l’Olimpia Milano e ne era diventato il capitano all’inizio della seconda stagione. Decisione che non gli aveva portato bene: infatti, a dicembre Cook aveva rescisso il contratto per trasferirsi a Vitoria, poi ha giocato anche in Lituania e Montenegro arrivando in fine in Spagna, prima con l’Estudiantes (tre anni) e poi con Gran Canaria, prima di approdare a Burgos e vincere la Champions League. Alex Renfroe, altro veterano, è invece un ex: a Brindisi, infilando 11,8 punti per gara, aveva giocato proprio nel 2011-2012 centrando la promozione in Serie A1. Passato anche da Bamberg, Bayern Monaco e Barcellona, nel 2018 è tornato a visitare il nostro Paese: a metterlo sotto contratto era stata Avellino, che lo aveva tesserato a maggio per disputare i playoff. Partita con grandi speranze, la Scandone era stata tuttavia eliminata subito, dalla sorprendente Trento che avrebbe poi raggiunto (e perso) la seconda finale consecutiva. Ora dobbiamo davvero metterci comodi e lasciare che a parlare sia il parquet del PalaPentassuglia, perché finalmente ci siamo: la diretta di Brindisi Burgos sta per cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

BRINDISI BURGOS: LA PARTITA DI ANDATA

Abbiamo già detto che Brindisi Burgos aveva rappresentato una netta sconfitta per la Happy Casa, nel match di andata: il 18 novembre scorso gli spagnoli si erano imposti co un inequivocabile 93-71, un parziale pesante che si era generato soprattutto nel secondo tempo. Brindisi aveva sempre inseguito, ma se non altro nel primo tempo aveva tenuto botta; poi aveva incassato un 19-9 nel terzo quarto e il margine si era ampliato nel periodo conclusivo, dunque in 20 minuti Burgos aveva avuto un punteggio di 44-26. Per i padroni di casa c’era stata la grande prova di Thaddus McFadden che aveva chiuso con 21 punti, il 40% dall’arco su 10 tentativi e 3 assist; poi anche i 9 punti e 9 rimbalzi dell’ex Milano Omar Cook, e i 10+6 di Jasiel Rivero. Alla Happy Casa non era bastato il solito, scintillante D’Angelo Harrison: per lui 23 punti, 7 rimbalzi e 4 assist tirando 4/9, in doppia cifra erano andati anche James Bell (12) e Nick Perkins (11) ma la panchina pugliese aveva prodotto appena 14 punti – 8 dei quali realizzati da Raphael Gaspardo – contro i 16 del solo Ken Horton che aveva guidato la second unit di Burgos, insieme a Alex Renfroe che ne aveva invece infilati 13 con 8 assist. (agg. di Claudio Franceschini)

BRINDISI BURGOS: SI GIOCA PER IL PRIMO POSTO

Brindisi Burgos, in diretta dal PalaPentassuglia, si gioca alle ore 20:30 di mercoledì 27 gennaio: la partita chiude il programma del gruppo H di basket Champions League 2020-2021, ed è sostanzialmente ininfluente per entrambe le squadre. Sia la Happy Casa che il San Pablo sono infatti ampiamente qualificate alla Top 16, con 4 vittorie e una sconfitta: si tratterà dunque di una sfida diretta per il primo posto, chi vince ottiene il primato nel girone e, almeno sulla carta, un accoppiamento più morbido al prossimo turno (che, ricordiamo, sarà già ad eliminazione diretta).

Non che conti troppo, visto che le insidie si nascondono un po’ da ogni parte ma, guardando la questione dall’altro lato della medaglia, la banda di Frank Vitucci è in grado di competere con tutte le potenziali avversarie; c’è anzi la forte ambizione di arrivare fino in fondo e provare a mettere un trofeo internazionale in bacheca. Sarà interessante vedere come andranno le cose nella diretta di Brindisi Burgos; mentre aspettiamo che arrivi il momento della palla a due, proviamo a fare qualche rapida valutazione circa i temi principali che sono legati a questa partita.

DIRETTA BRINDISI BURGOS: RISULTATI E CONTESTO

Nell’analizzare la diretta di Brindisi Burgos, possiamo dire che gli spagnoli non sono ancora certi del primo posto nel girone a causa della sconfitta in volata maturata sul parquet di Ostenda: senza quel ko di un punto gli spagnoli avrebbero sostanzialmente chiuso il discorso, perché nel match di andata contro la Happy Casa hanno vinto di 22 punti e dunque avrebbero potuto permettersi di perdere e difendere lo scarto. Così invece la sfida del PalaPentassuglia si trasforma in uno spareggio, senza più i conti da dover fare circa la differenza canestri; come detto a Vitucci interessa il giusto, ma battere la squadra iberica sarebbe una rivincita rispetto al brutto ko in trasferta, e consentirebbe anche di mandare un segnale forte a tutte le rivali che dovessero incrociare la strada dei pugliesi nella Top 16. Ricordiamo anche che in campionato Brindisi non ha giocato l’ultimo turno: avrebbe dovuto sfidare Roma, che però da tempo è stata esclusa dalla Serie A1 lasciando una giornata di riposo, a rotazione, a tutte le altre 15 squadre del torneo. Burgos invece è la squadra campione in carica: l’anno scorso ha batutto in finale l’Aek Atene.



© RIPRODUZIONE RISERVATA