Diretta/ Brindisi Darussafaka (risultato finale 92-81): colpaccio di Vitucci!

- Claudio Franceschini

Diretta Brindisi Darussafaka (risultato finale 92-81): grande colpo di Vitucci nella partita valida per il 2^ turno del gruppo H di basket Champions League.

Zanelli Krubally Brindisi Twitter 2020 640x300
Diretta Brindisi Burgos, basket Champions League gruppo H (da Twitter @HappycasaNBB)

DIRETTA BRINDISI DARUSSAFAKA (FINALE 92-81)

E’ grande successo per la Happy Casa nella seconda giornata della Champions league di basket! Alla sirena finale infatti la formazione di Vitucci fissa sul tabellone del risultato un pesante 92-81, che condanna dunque la squadra turca al primo KO nel girone H della competizione continentale. Venendo poi all’ultima parte di questa intensa partita, va subito detto che fin dal ritorno in campo dopo l’intervallo lungo, ancora una volta Brindisi ha preso in mano le redini del gioco. Al via è facile appoggio di Thompson su palla persa dei turchi per il 50-38: il Darussafaka si aggrappa a Guler per rosicchiare qualcosa agli avversari, ma la squadra di Vitucci ci mette poco a ristabilire il giusto vantaggio sul tabellone del risultato. I turchi le provano però tutte per tenersi in partita: ecco al 24’ la magia di Luther e poco dopo un bel colpo di Veyseloglu per il 62-58. Dopo un rapido time out, però Brindisi si riprende e chiude con un buon 68-65. Per il quarto quarto è subito 71-65 con Zanelli: Visconti e Thompson guidano con maestria la squadra pugliese, mentre i turchi faticano a stare al passo. Neppure la tripla di Bufors, arrivata al 38’ getta nello scompiglio Brindisi, che chiude l’incontro di Champions League per 92-81, con una magia sulla sirena di Visconti, Man of Match. (agg Michela Colombo)

BRINDISI DARUSSAFAKA (RISULTATO 48-38): INTERVALLO

Brindisi Darussafaka 48-38: quando siamo arrivati all’intervallo lungo della partita di basket valida per la Champions League, ecco che il risultato parziale al PalaPentassuglia della città pugliese vede la Happy Casa Brindisi padrona di casa in vantaggio di dieci lunghezze contro gli ospiti turchi del Darussafaka. Davvero eccellente il primo quarto da parte di Brindisi, che infatti dopo i primi dieci minuti della partita conduceva il risultato con altrettante lunghezze di vantaggio (30-20). Molto più equilibrato il secondo quarto, chiuso infatti in parità sul parziale di 18-18, ma questa naturalmente è una buona notizia per Brindisi, che in questo modo ha portato fino all’intervallo lungo il vantaggio di + 10 maturato in precedenza. A livello individuale possiamo annotare che Darius Thompson finora è stato il migliore marcatore per la Happy Casa Brindisi, essendo già in doppia cifra a quota 11 punti. Tutto bene dunque finora, ma i pugliesi riusciranno a completare l’opera nel secondo tempo? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA BRINDISI DARUSSAFAKA IN STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Brindisi Darussafaka non sarà disponibile sui canali della nostra televisione; tuttavia gli abbonati DAZN potranno avvalersi delle immagini tramite dispositivi mobili perché questo portale garantisce i match del torneo e, inoltre, anche per questa partita di Champions League l’appuntamento per tutti gli appassionati rimane sulla piattaforma Eurosport Player, dunque in diretta streaming video e riservato anche qui ai clienti del servizio. Ricordiamo poi che sul sito ufficiale championsleague.basketball potrete trovare tutte le informazioni utili: dai contenuti multimediali alle classifiche dei quattro gironi di regular season, fino alle statistiche delle squadre e il tabellino play-by-play della partita in questione.

PALLA A DUE!

La palla a due di Brindisi Darussafaka si alza tra pochi istanti: sarà questa la seconda partecipazione consecutiva della Happy Casa alla Champions League, l’anno scorso le cose non erano andate bene con l’eliminazione al primo girone e allora, in occasione di questa serata, vogliamo ricordare quanto era avvenuto nel 2014-2015 all’esordio assoluto nelle coppe europee. Allenata da quel Piero Bucchi che l’aveva portata alla storica promozione, Brindisi aveva giocato la EuroChallenge; aveva superato il girone perdendo una sola volta (sul parquet di Den Bosch) in una formula identica a quella della Champions League attuale, arrivando così alla Top 16 in cui aveva centrato il secondo posto (3-3 il record) alle spalle di Targu Jiu e davanti ad Astana e Okapi Aalstar, guadagnando così il pass per i quarti di finale. Dove l’incrocio con Nanterre era stato troppo: le due partite erano state combattute, ma l’allora sponsorizzata Enel aveva perso di 12 punti in Francia ed era finita ko anche al PalaPentassuglia (-5) abbandonando una competizione che lo stesso JSF avrebbe vinto, nella finale contro il Trabzonspor. Ora però la New Basket è un’altra squadra, e può avere grandi ambizioni: dunque mettiamoci comodi e lasciamo che a parlare sia il parquet, finalmente la diretta di Brindisi Darussafaka comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

BRINDISI DARUSSAFAKA: LA STRISCIA DELLA HAPPY CASA

Lo avevamo già visto qualche giorno fa, lo ripetiamo nel presentare la diretta di Brindisi Darussafaka: in questo momento la Happy Casa ha la migliore striscia di vittorie in Serie A1, escludendo Milano che è ancora imbattuta. Dopo aver disputato un ottimo girone in Supercoppa, i pugliesi si sono presentati al campionato perdendo al Taliercio contro la Reyer Venezia, ma da quel momento non hanno più sbagliato: al PalaPentassuglia sono cadute Roma, Treviso e Fortitudo Bologna mentre i colpi esterni sono stati quelli contro Reggio Emilia, Trieste e Virtus Bologna. Sei successi consecutivi che hanno spinto la New Basket al secondo posto in classifica, in solitaria e davanti a grandi favorite come appunto Segafredo, Sassari e Venezia; l’addio di Adrian Banks è stato assorbito alla grande grazie al lavoro della dirigenza, che ha portato in Puglia giocatori come D’Angelo Harrison (19,7 punti e 4,0 assist) e Derek Willis (12,4 punti, 9,6 rimbalzi e 1,0 stoppata per gara) e un gruppo che passo dopo passo sta trovando il giusto amalgama. Ora, per l’appunto, con l’esordio in Champions League bisognerà vedere come sarà retto il doppio impegno, ma intanto Brindisi si è già messa in una ottima posizione anche solo per giocare la Coppa Italia e pensando concretamente di vincerla. (agg. di Claudio Franceschini)

BRINDISI DARUSSAFAKA: SFIDA A UNA CORAZZATA

Brindisi Darussafaka sarà in diretta dal PalaPentassuglia, alle ore 20:30 di mercoledì 11 novembre: è la seconda giornata nel gruppo H di basket Champions League 2020-2021, ma per la Happy Casa si tratta dell’esordio in questa competizione internazionale, perché il match che si sarebbe dovuto disputare una settimana fa contro il San Pablo Burgos è stato rinviato a causa del Coronavirus. Situazione che sta diventando sempre più seria, e che qualcuno teme possa portare a una nuova cancellazione dei tornei; uno scenario che, guardando in casa nostra, Ettore Messina ha per esempio prospettato e augurato nei giorni scorsi. Ad ogni modo i pugliesi ospitano quella che per la competizione è una corazzata: capace di giocare l’Eurolega in qualche occasione, vincitrice della Eurocup due anni fa, ha ospitato grandi giocatori e allenatori (si pensi a David Blatt) ed è sicuramente favorita, ma Brindisi sta attraverso un periodo straordinario di forma e in campionato vola, reduce dalla vittoria della Segafredo Arena. Sarà allora molto interessante vedere come andranno le cose nella diretta di Brindisi Darussafaka; nel frattempo possiamo provare ad analizzare qualche tema principale legato alla partita di Champions League.

DIRETTA BRINDISI DARUSSAFAKA: RISULTATI E CONTESTO

Il vero tema nella diretta di Brindisi Darussafaka riguarda più che altro il lungo periodo: adesso che la Happy Casa inizia a giocare le coppe, riuscirà a mantenere lo straordinario livello tenuto in Serie A1 fino a questo momento? La vittoria sul parquet della Virtus Bologna è stata la sesta consecutiva, che ha mantenuto i pugliesi a stretto contatto con l’imbattuta Milano; il progetto di Frank Vitucci viaggia a meraviglia, ma adesso appunto bisognerà valutare se e in che modo Brindisi saprà gestire il doppio impegno anche se, rispetto ad Eurolega e Eurocup, si gioca ogni due settimane. Il girone è superabile: il Darussafaka come abbiamo detto resta il grande favorito per prendersi il primo posto, ma la seconda piazza è assolutamente alla portata di una Brindisi che, per qualità nel roster e livello di gioco mostrato in campionato, non è certamente inferiore a San Pablo Burgos e Ostenda, per quanto i belgi abbiano tanta esperienza e ottimi risultati in questi contesti. Non resta quindi che aspettare per valutare come andranno le cose sul parquet del PalaPentassuglia, tra qualche ora si gioca e noi saremo pronti a lasciar parlare le due squadre protagoniste di questa partita di Champions League.

© RIPRODUZIONE RISERVATA