Diretta/ Cagliari Atalanta (risultato finale 0-1): gol gioiello di Muriel al 91′!

- Claudio Franceschini

Diretta Cagliari Atalanta streaming video tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la 22^ giornata di Serie A, squadre in campo alla Sardegna Arena.

Miranchuk Walukiewicz Atalanta Cagliari lapresse 2021 640x300
Diretta Cagliari Atalanta, Serie A 22^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA CAGLIARI ATALANTA (RISULTATO FINALE 0-1): GOL, DECIDE UN GIOIELLO DI MURIEL AL 91′!

Alla “Sardegna Arena” di Cagliari va in scena l’epilogo più assurdo e beffardo per il Cagliari di Di Francesco, che ancora una volta perde tutto nel finale. Infatti dopo una gara tendenzialmente sonnolenta e con pochi spunti, nel finale la Dea si risveglia: prima il neo entrato Maehle serve Gosens che in spaccata manca di poco la porta difesa da Cragno (78’) e poi è Zapata, non pervenuto oggi, a cogliere una clamorosa traversa al minuto 83 su un bel cross di Muriel, mandato in campo da Gasperini poco prima. Il finale è ancora di marca nerazzurra e Malinovskyi, entrato da due minuti al posto dell’attaccante colombiano, si incarica di tirare un calcio di punizione da posizione pericolosa che però viene deviato in angolo da Pavoletti. E poi, nel finale, la beffa per gli isolani arriva con un gioiello di Muriel, oggi il dodicesimo uomo della Serie A non solo più incisivo ma anche prolifico: è il primo minuto di recupero quando, dopo essersi ben destreggiato tra due difensori rossoblu, lascia partire un tiro forte che non lascia scampo a Cragno. Tutto finito? Macché: anche se erano stati indicati 3’ di recupero, al 94’ de Roon commette un presunto fallo su Rugani durante l’ultimo assalto degli isolani. Piccinini decreta il penalty ma il VAR annulla, con il caos che regna padrone in campo: finisce 0-1 con il tecnico di casa imbestialito e gli ospiti che esultano. Si prospetta una settimana di polemiche… (agg. di R. G. Flore)

DIRETTA CAGLIARI ATALANTA STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Cagliari Atalanta sarà garantita dalla televisione satellitare: gli abbonati a questa emittente potranno dunque accedere ai canali del decoder per seguire questa partita di Serie A e, in assenza di un televisore, potranno anche avvalersi del servizio di diretta streaming video che viene fornito senza costi aggiuntivi a tutti i clienti. Basterà dotarsi di dispositivi come PC, tablet e smartphone e attivarvi l’applicazione Sky Go per avere accesso in mobilità a tutta la programmazione dei canali qui contenuti.

CHE CHANCE PER JOAO PEDRO!

Il secondo tempo della sfida tra Cagliari e Atalanta si apre con due cambi: poco soddisfatto dei suoi, Gasperini toglie Pessina e Pasalic per de Roon e Miranchuk. Ma al 49’ è Joao Pedro ad avere subito una chance per segnare: ma l’intervento difensivo di Sutalo vale quasi come un gol. Scampato il pericolo, i nerazzurri cominciano a macinare gioco e appaiono trasformati. Al minuto 51 però è Nainggolan a provarci sugli sviluppi di una punizione da lui battuta ma il tiro manca di molto lo specchio della porta di Gollini. Al 55’ tocca a Ilicic provarci su calcio da fermo ma la conclusione finisce facile facile in bocca a Cragno: la Dea non riesce proprio a passare mentre i rossoblu, sull’onda della vis agonistica, non concedono nulla pur non riuscendo nemmeno a rendersi pericolosi in avanti. (agg. di R. G. Flore)

FINISCE UN BRUTTO PRIMO TEMPO

Alla “Sardegna Arena” di Cagliari si è concluso da pochissimi minuti il primo tempo della sfida tra i rossoblu padroni di casa e l’Atalanta: al termine di questi 45’ il tabellino recita 0-0. Infatti, nonostante (o sarebbe il caso di dire: grazie anche a) l’avvio sorprendente dei sardi, non si è vista la Dea che tutti conoscono e così alla lunga a latitare sono state le occasioni da rete e con i ritmi che si sono inevitabilmente abbassati. Da segnalare solo qualche angolo conquistato da ambo le compagini e soprattutto tanti errori in impostazione con i due reparti di centrocampo male sia nel complesso che nei singoli. Al minuto 32 Gosens ha provato a ravvivare la gara con uno spunto personale ma Godin lo ferma: anche se non ha avuto grandi chance per mettere paura a Gollini, la formazione isolana ha giocato un primo tempo quasi perfetto in quanto ad applicazione difensiva. L’unica altra emozione, in chiusura, è il secondo ‘giallo’ del match con Romero sanzionato al 45’per fallo su Marin (e qualcuno aveva chiesto pure l’espulsione)… (agg. di R. G. Flore)

AVVIO ARREMBANTE DEI SARDI!

Nella cornice della “Sardegna Arena” va in scena questo pomeriggio uno degli incroci più interessanti di questo pomeriggio di gare della Serie A, col Cagliari di Eusebio Di Francesco che riceve la visita dell’Atalanta di Gian Piero Gasperini. Ambo le squadre (oggi in campo con moduli quali speculari), reduci da risultati tutt’altro che esaltanti, hanno bisogno di punti anche se per obbiettivi diversi e nei primi 15’ della sfida gli isolani cominciano senza timori reverenziali imponendo subito un ritmo alto alla gara e senza dare agli orobici il tempo di ripartire: al minuto 7 un bel cross di Lykogiannis per poco non trova libero Simeone, ma Romero sventa la minaccia. Poco dopo ecco il primo ‘giallo’ per Walukiewicz che ferma irregolarmente Pasalic ed è il primo a finire sul taccuino del direttore di gara. (agg. di R. G. Flore)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Siamo pronti a dare il via alla diretta di Cagliari Atalanta, attesa sfida per la 22^ giornata della Serie A: prima però che facciano il loro ingresso le formazioni ufficiali del match, vediamo che statistiche vantano i due club. Classifica alla mano, vediamo che per i sardi è ancora momento delicato: con un solo pari nelle ultime 5 giornate, i rossoblu sono scivolati fino alla 18^ posizione, con appena 15 punti. In tutto dunque per la squadra di Di Francesco contiamo solo 3 vittorie e sei pari: negativa la differenza reti, con 24 gol segnati e 39 subiti. Altri numeri per la Dea che pure nelle ultime uscite è apparsa un poco appannata: comunque i bergamaschi sono fermi alla settima posizione, con 37 punti e un tabellino che racconta di 10 successi e sette pareggi. Aggiungiamo che sono poi ben 48 i gol segnati dai nerazzurri (secondo attacco della Serie A), mentre sono 29 quelli subiti dalla difesa. Ora serve vedere come tali statistiche cambieranno con oggi: parola al campo! CAGLIARI (3-4-2-1): Cragno; Walukiewicz, Rugani, Godin; Zappa, Nandez, R. Marin, Lykogiannis; Nainggolan, Joao Pedro; G. Simeone. Allenatore: Eusebio Di Francesco. ATALANTA (3-4-1-2): Sportiello; Djimsiti, C. Romero, Palomino; Šutalo, Pessina, Feuler, Gosens; Pašalić; Iličić, D. Zapata. Allenatore: Gian Piero Gasperini. (Agg Michela Colombo)

CAGLIARI ATALANTA: I TESTA A TESTA

Siamo ora di fronte ai precedenti della diretta di Cagliari Atalanta che si è già giocata per 27 volte in passato. I sardi hanno il bilancio a loro favore con 14 vittorie rispetto alle 5 della Dea e 7 pareggi. Il Cagliari ha segnato finora 35 reti, mentre l’Atalanta ne ha siglati 16. Curiosità vuole però che la squadra di Bergamo venga da tre vittorie di fila in terra sarda senza subire reti a dimostrazione della sua crescita sempre più evidente. L’ultima è arrivata lo scorso 5 luglio con il secco risultato di 0-1. La gara è stata decisa da una rete di Luis Muriel su calcio di rigore alla mezz’ora. Il Cagliari non vince in casa contro questo avversario col medesimo risultato, un 1.0 secco grazie a un gol di Ceppitelli a 3 giri d’orologio dalla fine. Al 93esimo gli ospiti fallivano il gol del pareggio con il rigore sbagliato da Mattia Caldara.

CAGLIARI ATALANTA: LA DEA VUOLE RISCATTO

Cagliari Atalanta, in diretta dalla Sardegna Arena, si gioca alle ore 15:00 di domenica 14 febbraio: siamo arrivati alla 22^ giornata nel campionato di Serie A 2020-2021, e la partita rappresenta un’occasione per entrambe di risalire la corrente. A dire il vero la Dea ci arriva con l’entusiasmo della finale di Coppa Italia conquistata sul Napoli, ma in questo torneo le cose non stanno andando nel migliore dei modi: sabato scorso la squadra si è fatta rimontare dal Torino un 3-0 che aveva maturato nel solo primo tempo, e si sta staccando dalla zona che qualifica alla prossima Champions League.

Sta ancora peggio il Cagliari, sprofondato in zona retrocessione: dopo sei sconfitte consecutive gli isolani si sono fatti beffare dal Sassuolo per poi perdere sul campo della Lazio, e adesso hanno la necessità impellente di fare punti per uscire dai guai ed evitare una caduta in Serie B che sarebbe clamorosa. Vedremo allora come andranno le cose nella diretta di Cagliari Atalanta; aspettando che la partita prenda il via possiamo anche fare una rapida analisi sui temi principali che sono legati al pomeriggio, iniziando come sempre dall’analisi delle scelte dei due allenatori nella lettura delle probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI CAGLIARI ATALANTA

Continuano i problemi per Eusebio Di Francesco, che anche in Cagliari Atalanta ha una lunga lista di infortunati: vi si potrebbe aggiungere Lykogiannis, dunque a sinistra spazio a Tripaldelli o al nuovo arrivato Asamoah, in un 3-4-2-1 che davanti a Cragno confermerà l’assetto con Rugani, Godin e Walukiewicz prevedendo come sempre Zappa a giocare sulla corsia destra. Avremo poi una mediana con Razvan Marin a dettare i tempi supportato da Nandez; fa un passo avanti Nainggolan che appoggia Joao Pedro sulla trequarti, davanti Giovanni Simeone appare favorito su Pavoletti.

Nell’Atalanta è squalificato Toloi: c’è allora Palomino che completa la difesa con Djimsiti e Cristian Romero, a protezione di Gollini. Torna a disposizione Maehle che avrà la maglia a destra per l’indisponibilità di Hateboer, a sinistra c’è Gosens mentre in mezzo può stavolta riposare De Roon, il che porterebbe a un ballottaggio tra Pessina e Pasalic per affiancare Freuler. Nel reparto offensivo i principali candidati sono Malinovskyi, Ilicic e Duvan Zapata ma qui non mancano le alternative, tra cui il nuovo arrivato Kovalenko che potrebbe avere un cameo nel secondo tempo.

QUOTE E PRONOSTICO

Per tracciare un pronostico su Cagliari Atalanta possiamo farci aiutare dalle quote fornite dall’agenzia Snai: vediamo allora che il segno 1 per la vittoria dei padroni di casa vi consentirebbe di guadagnare 6,50 volte la vostra giocata, per contro il segno 2 che regola il successo degli ospiti porta in dote una vincita corrispondente a 1,45 volte l’importo investito. Il pareggio, per il quale dovrete puntare sul segno X, permette una vincita che ammonta a 4,75 volte quello che avrete deciso di mettere sul piatto con questo bookmaker.

© RIPRODUZIONE RISERVATA