Diretta/ Cagliari Lecce (risultato finale 0-0): nessun gol alla Sardegna Arena

- Mauro Mantegazza

Diretta Cagliari Lecce streaming video tv: orario, quote, probabili formazioni e risultato live della partita di Serie A per la 32^ giornata.

Liverani Lecce
Lecce Parma: Fabio Liverani (Foto LaPresse)

DIRETTA CAGLIARI LECCE (RISULTATO FINALE 0-0): NESSUN GOL ALLA SARDEGNA ARENA

Il Lecce strappa solo uno 0-0 contro il Cagliari e torna al terzultimo posto in classifica, scavalcato dal Genoa vittorioso sulla Spal. Nelle battute conclusive del match gli uomini di Liverani le hanno tentate tutte per vincere e prendersi i tre punti, anche i casteddu sono andati vicinissimi al vantaggio con Nandez che al 79’ sbaglia davanti a Gabriel. Stesso discorso per Simeone che di testa prende male la mira. Poco prima del novantesimo Farias cerca il gol dell’ex, Cragno glielo nega salvando i suoi. Nel recupero le due squadre, stanchissime, nemmeno ci provano più e si accontentano del pareggio che però non serve a nessuno. I sardi ormai sono consapevoli che l’Europa è più di un miraggio. {agg. di Stefano Belli}

SALENTINI A CACCIA DEL GOL

A venticinque minuti dal novantesimo il punteggio di Cagliari Lecce resta sempre bloccato sullo 0-0. In questo secondo tempo sono i salentini a fare la partita anche se al 52’ rischiano grosso quando Paz, nel tentativo di anticipare Joao Pedro in procinto di agganciare il cross pennellato da Mattiello, per poco non se la butta dentro da solo, fortunatamente per lui la palla termina in calcio d’angolo altrimenti stanotte non avrebbe dormito. Successivamente la squadra di Liverani si vede annullare il gol di Saponara per una posizione di fuorigioco, al termine di un’azione insistite sugli sviluppi di una punizione. Farias non inquadra il bersaglio mentre Mancosu imita Babacar e schegga il palo a portiere battuto, anche se si era alzata la bandierina. {agg. di Stefano Belli}

PALO CLAMOROSO DI BABACAR!

Il primo tempo di Cagliari Lecce va in archivio sul punteggio di 0-0. Dopo aver stentato parecchio a inizio gara i salentini rompono finalmente gli indugi e dal 20’ assediano l’area di rigore dei casteddu. Lykogiannis perde un bruttissimo pallone che viene recuperato da Falco, a differenza del terzino greco Cragno è sul pezzo e riesce a mettere il pallone in calcio d’angolo. Sugli sviluppi del corner arriva un’occasione colossale per Babacar che tutto solo davanti al portiere da un metro di distanza riesce incredibilmente a stampare il pallone sul palo, divorandosi un gol grosso come una casa da 250 metri quadri. Zenga intanto deve correre ai ripari perché Nainggolan non sta benissimo e chiede il cambio, al suo posto entra Ragatzu che nelle scorse stagioni si è fatto le ossa con la maglia dell’Olbia in Serie C. Anche Liverani è alle prese con gli acciacchi fisici di Falco e Calderoni che alzano bandiera bianca e vengono sostituiti da Farias e Rispoli. Nel frattempo il numero 28 che difende i pali dei sardi fa buona guardia su Saponara (che sciupa un’altra chance a ridosso dell’intervallo) e Mancosu. {agg. di Stefano Belli}

MONOLOGO INIZIALE DEI CASTEDDU

Alla Sardegna Arena è cominciata la gara valevole per la 32^ giornata di Serie A tra Cagliari e Lecce, al quarto d’ora del primo tempo la situazione vede le due squadre bloccate sullo 0-0. I casteddu si portano subito in avanti con Nainggolan che va al tiro e viene murato da Mancosu. I salentini, obbligati a vincere dopo che il Genoa ha battuto la SPAL nella partita delle ore 17.15, devono stare attenti però a non concedere troppi spazi ai padroni di casa spesso micidiali in campo aperto. Al 10’ Lykogiannis batte un calcio di punizione dal limite, palla che scavalca la barriera ma non si abbassa in tempo e sorvola la traversa, sospiro di sollievo per Gabriel. Gli uomini di Liverani faticano a ingranare, si gioca soltanto nella loro metà campo e con un po’ più di cinismo e sangue freddo la squadra di Zenga sarebbe già in vantaggio: Joao Pedro e Simeone peccano infatti di precisione quando si trovano davanti alla porta. {agg. di Stefano Belli}

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

Ricordiamo che la diretta tv di Cagliari Lecce sarà disponibile in esclusiva sui canali di Sky Sport, essendo una delle sette partite di questa giornata di Serie A trasmesse dalla televisione satellitare. Di conseguenza, anche la diretta streaming video sarà riservata agli abbonati Sky tramite il sito oppure l’applicazione di Sky Go.

FORMAZIONI UFFICIALI!

Siamo pronti a vivere la diretta di Cagliari Lecce: partita che non sarà affatto scontata per gli isolani, perché i salentini non solo arrivano dalla vittoria in rimonta contro la Lazio (in una gara in cui è stato annullato loro un gol dopo un minuto ed è stato sbagliato un rigore) ma hanno anche un rendimento che in trasferta è leggermente migliore. Il Lecce ha vinto 4 volte fuori casa, contro le 3 al Via del Mare dove ha giocato una partita in più; curiosamente segna meno (17 gol contro 23) e incassa di più (38 contro 33), ma il trend stagionale ci ha detto che i giallorossi da trasferta possono dare vita a partite maggiormente di sostanza rispetto a quelle casalinghe. Vero è anche che il successo esterno manca dal 9 febbraio, l’incredibile 3-2 al Napoli; da quel momento il Lecce si è smarrito anche in trasferta perdendo tre partite consecutive e subendo sempre 4 gol, anche se va detto che il calendario (Roma, Juventus e Sassuolo) non ha certo aiutato. Ora però ci possiamo mettere comodi e vivere le emozioni di questa partita che finalmente sta per cominciare: ecco le formazioni ufficiali di Cagliari Lecce, si gioca! CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Walukiewicz, Klavan, Lykogiannis; Ionita, Nandez, Rog, Nainggolan, Mattiello; Joao Pedro, G. Simeone. Allenatore: Walter Zenga LECCE (4-3-2-1): Gabriel; Donati, Paz, Lucioni, Calderoni; Barak, Petriccione, Mar. Mancosu; Falco, Saponara; Babacar. Allenatore: Fabio Liverani (agg. di Claudio Franceschini)

GLI ALLENATORI

Cagliari Lecce mette fronte a fronte Walter Zenga e Fabio Liverani: se vogliamo la curiosità è legata al fatto che entrambi sono passati da Genova come allenatori – l’Uomo Ragno ci ha anche giocato – ma sono durati poco, esonerati ancora nel girone di andata. A Liverani, nel 2013, non era bastato vincere 3-0 il derby per salvare la sua panchina; il Genoa gli aveva dato il benservito per gli scarsi risultati, ancora più incredibile quanto successo a Zenga che era stato allontanato dalla Sampdoria, con la squadra in zona Europa League. L’ex portiere si è fatto un nome come allenatore soprattutto all’estero, vincendo un campionato in Romania (Steaua) e l’accoppiata campionato-coppa in Serbia (con la Stella Rossa) ma è stato anche in Medioriente e sulla panchina del Wolverhampton; Liverani invece è stato l’uomo capace di portare il Lecce in Serie B dopo sei anni e tante delusioni, e poi ha centrato la doppia promozione. Avendo battuto la sua ex Lazio continua a sperare nella salvezza; con Zenga in campo non si è mai incrociato, perché iniziava la sua carriera da calciatore quando l’Uomo Ragno era ai titoli di coda, scendendo in Serie B con il Padova e poi emigrando negli Stati Uniti per giocare con i New England Revolution. (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

Manca sempre meno alla diretta di Cagliari Lecce: diamo allora uno sguardo al bilancio dei precedenti tra queste due squadre. Nelle ultime dieci gli isolani hanno fatto leggermente meglio, vincendo quattro volte a fronte di tre sconfitte; l’ultima che si è giocata in Sardegna ha visto però prevalere il Lecce, che nel febbraio 2012 era passato al Sant’Elia con i gol di Luis Muriel e Andrea Bertolacci (in mezzo il temporaneo pareggio, su rigore, di Joaquin Larrivey). Per trovare l’ultima vittoria che i rossoblu siano riusciti a centrare nel loro stadio dobbiamo tornare al febbraio 2009: l’allenatore di quella squadra era Massimiliano Allegri che un anno e mezzo più tardi avrebbe iniziato la sua carriera nel Milan (dando la svolta al percorso da tecnico), il suo Cagliari si era imposto grazie a Michele Fini e Alessandro Matri, quest’ultimo entrato dalla panchina. Dei tre pareggi in queste ultime dieci sfide dirette, l’unico maturato in casa isolana è uno 0-0 del febbraio 2006; pirotecnico invece un 3-3 al Via del Mare nell’aprile 2011, la partita di andata in questo campionato era invece terminata 2-2. (agg. di Claudio Franceschini)

ARBITRA DANIELE ORSATO

Sarà Daniele Orsato, fischietto della sezione AIA di Vicenza l’arbitro designato per la diretta di Serie A Cagliari Lecce, e con lui pure presenzieranno alla Sardegna Arena questa sera anche gli assistenti Manganelli e Giallatini e il quarto uomo Fourneau: toccherà invece a Pairetto e Lo Cicero occuparsi del Var e Aver. Volendo ora conoscere meglio proprio il primo direttore di gara per questo match, ecco che scopriamo presto che Orsato in stagione ha già collezionato 22 presenze in campo, di cui sei anche per le Coppe UEFA. Sono invece 15 le sue direzioni stagionali per la Serie A e qui l’arbitro di Vicenza ha pure già messo a tabella 81 cartellini gialli e 3 rosso, e concesso sei calci di rigore. Possiamo poi ampliare la nostra statistica e ricordare che in stagione lo stesso Orsato ha già collezionato 15 precedenti con il Cagliari, di cui però l’ultimo risale alla passata stagione della Serie A. Sono otto invece i precedenti tra il direttore di gara e il Lecce e di questi l’ultimo è ben lontano nel tempo, visto che risale alla stagione 2011-12 della Serie A. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Cagliari Lecce, in diretta dalla Sardegna Arena del capoluogo sardo, si gioca alle ore 19.30 di questa sera, domenica 12 luglio, ed è una delle partite in programma per la trentaduesima giornata del campionato di Serie A. Avvicinandoci dunque a Cagliari Lecce, dobbiamo dire che la partita si annuncia significativa soprattutto per gli ospiti pugliesi: il Lecce di Fabio Liverani ha infatti rilanciato le proprie possibilità di salvezza con la bellissima vittoria di martedì sera contro la Lazio e adesso i giallorossi hanno il dovere di crederci, anche se per i pugliesi resta il problema dell’enorme quantità di gol subiti, una zavorra che rischia di essere pesante nella corsa verso la salvezza. Tuttavia è tornato l’entusiasmo, la trasferta di Cagliari servirà a capire se la vittoria di martedì è stata solo un caso oppure se si tratta di una vera e propria rinascita. Quanto al Cagliari, i rossoblù di Walter Zenga arrivano dalla trasferta sul campo della Fiorentina e si godono un finale di stagione sereno, nel quale comunque provare a togliersi altre soddisfazioni. Meglio la serenità o la forza delle motivazioni? Lo capiremo stasera in Cagliari Lecce…

PROBABILI FORMAZIONI CAGLIARI LECCE

Analizzando ora le probabili formazioni di Cagliari Lecce, ecco che Walter Zenga deve fare i conti con meno riposo per la sua squadra, che ha giocato domenica e mercoledì mentre il Lecce negli scorsi turni è sceso in campo sabato e martedì. Anche questi dettagli possono contare, anche se a dire il vero per il Cagliari ciò che più conta è riuscire ad allestire una difesa decente nonostante i vari acciacchi: una buona notizia in tal senso è il rientro del giovane Carboni dopo il turno di squalifica. In casa Lecce invece si può ipotizzare che Fabio Liverani punti a modificare il meno possibile la formazione che martedì ha ottenuto la prestigiosa vittoria contro la Lazio: il turnover è importante per tutti con un calendario così compatto, ma in questo momento i giallorossi pugliesi devono pensare soprattutto a fare risultato senza troppi calcoli, perché il Lecce si gioca la salvezza e la partita di stasera potrebbe essere uno snodo fondamentale.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo anche al pronostico di Cagliari Lecce secondo le quote offerte dall’agenzia di scommesse sportive Snai. Sebbene la posta in palio sia più importante per il Lecce, il Cagliari parte sulla carta favorito e il segno 1 è quotato a 1,70, mentre poi si sale già di parecchio fino a quota 3,90 per il pareggio (segno X) e fino a 4,50 volte in palio in caso di segno 2 per chi avrà creduto nel successo degli ospiti pugliesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA