Diretta Campionati Italiani Ciclismo 2019/ Formolo ha vinto! Poi Colbrelli e Bettiol

- Mauro Mantegazza

Diretta campionati italiani ciclismo 2019, streaming video Rai: Giulio Ciccone guida il quartetto in fuga, ma il gruppone si avvicina

vincenzo nibali arrivo ciclismo
Diretta Campionati Italiani ciclismo - LaPresse: Vincenzo Nibali

Davide Formolo ha vinto i Campionati Italiani di Ciclismo 2019. Una vittoria in solitaria per lui, che ha segnato la gara con un attacco da campione a 37 chilometri dal traguardo. Così dunque ha conquistato la maglia tricolore, diventando il nuovo campione italiano su strada. Ha dato tutto Formolo fino alla fine in una corsa in continua evoluzione, condizionata dal forte caldo e dai continui saliscendi. A sei chilometri dal traguardo era a 25’’ di vantaggio. Nel frattempo Ulissi ha provato l’attacco, seguito da Visconti, ma entrambi non sono riusciti a fare la differenza, venendo subito ripresi. E dunque secondo posto per Sonny Colbrelli, che ha vinto la volata per quanto riguarda il gruppetto degli inseguitori. A completare il podio è Alberto Bettiol. Tanti gli attacchi, ma quello vero è di Formolo, che chilometro dopo chilometro ha costruito la sua vittoria. Una vittoria da “Roccia”. (agg. di Silvana Palazzo)

DIRETTA CAMPIONATI ITALIANI CICLISMO 2019: FORMOLO IN TESTA

Quando mancano meno di 10 chilometri alla fine si infiamma la diretta dei Campionati Italiani Ciclismo 2019. Al penultimo scollamento sulla salita di Strela, Formolo aveva raggiunto 20’’ di vantaggio sul resto del gruppo, incrementando poi il suo margine in discesa fino a 33’, a fronte della situazione di controllo nel gruppo degli inseguitori. Ci ha provato allora Nicola Conci a ridurre il gap su Formolo, ma quest’ultimo è riuscito a conservare lo stesso margine con il gruppo degli inseguitori. Dal volto di Davide Formolo traspare la stessa convinzione che sta mettendo in sella alla sua bicicletta, infatti Gaburro e Colbrelli guidano gli inseguitori sempre a 30’’. Sono allora Pozzovivo e Aru negli ultimi minuti a provare a smuovere le acque, dandosi cambi regolari in testa al gruppo degli inseguitori, ma Formolo resiste con 27’’ di vantaggio. Siamo ora in un momento chiave, l’ultimo tratto della salita. Ed è Pozzovivo a fare il ritmo, ma finora nessun attacco. (agg. di Silvana Palazzo)

DIRETTA CAMPIONATI ITALIANI CICLISMO 2019: ARU ALL’INSEGUIMENTO

Gli “attaccanti” hanno cominciato alle 15.06 la salita di Strela con 50’’ di vantaggio sul gruppo principale, che è guidato sempre dalla Neri Sottoli-Selle Italia-Ktm. Si è poi staccato Pasqualon, ma è arrivato il gruppo, che si è compattato: dopo 182 chilometri è stata dunque annullata la fuga. Poi la brutta notizia: si è ritirato Elia Viviani, che però non aveva possibilità di difendere la maglia tricolore sul tracciato. Nel frattempo sono proseguiti gli attacchi al gruppo principale. Formolo e Tizza hanno transitato in cima alla salita di Strela con 7’’ su Aru, all’inseguimento, e con 16’’ sul gruppo principale. A due giri dal termine siamo con Formolo al comando con 28’’ sul gruppo di 25-30 corridori, mentre Nibali è saltato in testa al gruppo per ricucire lo strappo. La situazione comunque è in continua evoluzione: Formolo è sceso a 15” sugli inseguitori a 19 km dal traguardo. (agg. di Silvana Palazzo)

DIRETTA CAMPIONATI ITALIANI CICLISMO 2019: CICCONE IN FUGA

Al comando restano 6 uomini ma il gruppo ormai sembra avere quasi riassorbiti: Giulio Ciccone (Trek Segafredo), Mattia Cattaneo (Androni Giocattoli-Sidermec), Pierpaolo Ficara (Amore&Vita-Prodir), Simone Ravanelli (Biesse Carrera), Andrea Pasqualon (Wanty-Gobert) e Filippo Fiorelli (Gragnano) hanno tentato di resistere ma il gruppo ha accelerato e negli ultimi secondi hanno perso contatto dal gruppetto in fuga Fiorelli e Ravanelli, lasciando Ciccone e gli altri 3 a tentare l’impreso ai Campionati italiani di ciclismo 2019. Al momento, alle 15, la situazione dopo 6 giri completati su 10 nel tracciato è piuttosto netta: in testa Ciccone, Cattaneo, Ficara e Pasqualon, seguiti da Gabburo a 19 secondi, da Ravanelli-Sbaragli a 49” e poi il groppone dei big che corre come un treno ad un solo minuto e 12 secondo di distacco. La gara entra nel vivo, ma Giulio Ciccone prova a dettare il ritmo e mantenere il vantaggio. (agg. di Niccolò Magnani)

DIRETTA CAMPIONATI ITALIANI CICLISMO 2019: 5 IN FUGA A 2 MINUTI

Ricolleghiamoci con la diretta dei campionati italiani di ciclismo 2019, gara che decreterà chi sarà il campione italiano delle due ruote per quest’anno. I corridori hanno concluso i primi due maxi giri da circa 47 chilometri, e poco fa hanno terminato anche il primo dei dieci giri finali del mini circuito da 12 chilometri. Al momento continua ad esservi in vetta il solito gruppetto di cinque corridori composto da Matteo Busato (Androni Sidermec), Giacomo Garavaglia (Colpack), Mattia Bais (Cycling Team Friuli), Enrico Battaglin (Katusha) e Francesco Baldi (Overall Tre Colli Cycling Team), ma gli inseguitori stanno decisamente guadagnando terreno, e rispetto all’ultimo collegamento quando il vantaggio era di cinque minuti e 30 secondi, ora si sta assottigliando a due minuti, chiaro indizio di come il plotone centrale di ciclisti stia ormai “riassorbendo” i cinque in vetta. Al momento, sulla falsa riga di quanto accaduto in queste prime ore di corsa, non si sono registrate particolari emozioni ne tanto meno delle cadute, e la sensazione circolante è che la gara si deciderà sulla salita finale di Strela, dalla pendenza del 10%, e della lunghezza di 5.1 chilometri. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

DIRETTA CAMPIONATI ITALIANI CICLISMO 2019: VANTAGGIO DEI FUGGITIVI SALE

Nuovo aggiornamento con i campionati italiani di ciclismo 2019, gara in corso di svolgimento, scattata attorno alle ore 10:30 di stamattina. Al momento in cui vi scriviamo, i ciclisti stanno percorrendo il secondo dei due maxi giri previsti da 47.3 chilometri ciascuno, dopo di che si procederà a gareggiare sul circuito finale da 12.4 chilometri, da percorrere per dieci volte. A guidare la corsa sempre lo stesso gruppo di cinque ciclisti composto da Matteo Busato (Androni Sidermec), Giacomo Garavaglia (Colpack), Mattia Bais (Cycling Team Friuli), Enrico Battaglin (Katusha) e Francesco Baldi (Overall Tre Colli Cycling Team), il cui margine sul resto dei corridori è leggermente salito rispetto all’ultimo collegamento, ed ora è di circa cinque minuti e trenta secondi. Nel restante plotone di corridori su due ruote, c’è il team Bardiani a tirare, seguito a ruota dalla Neri KTM. Una corsa che fino ad ora non ha regalato grandi emozioni, ma siamo certi che a breve si accenderà, anche perché i campionissimi stanno ancora giocando a carte coperte, “nascosti” nel gruppone di mezzo. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

DIRETTA CAMPIONATI ITALIANI CICLISMO 2019: VANTAGGIO SUL GRUPPO A 5’

E’ cominciata circa un’ora e mezza fa la corsa ciclistica valevole per il campionato italiano di ciclismo 2019, e che assegnerà appunto il titolo di campione tricolore delle due ruote di quest’anno. Al momento che vi scriviamo continua ad esservi in vetta un gruppetto di cinque ciclisti in fuga, che da circa un’ora si sono distanziati dal resto dei corridori. Si tratta precisamente di Matteo Busato (Androni Sidermec), Giacomo Garavaglia (Colpack), Mattia Bais (Cycling Team Friuli), Enrico Battaglin (Katusha) e infine di Francesco Baldi (Overall Tre Colli Cycling Team). Il vantaggio dei fuggitivi è di circa cinque minuti, e la media della corsa fino ad ora è di 43 chilometri all’ora, velocità che senza dubbio si abbasserà quando inizieranno le prime salite. Da segnalare una foratura per Bais che è poi riuscito a riportarsi nel gruppo di testa. Appuntamento a fra pochi minuti per un nuovo aggiornamento su questa avvincente corsa che vede i corridori ancora studiarsi, a cominciare dai big Nibali, Aru, Ciccone e Bettiol, ancora nel gruppone. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

DIRETTA CAMPIONATI ITALIANI CICLISMO 2019 GRUPPO DI 5 IN FUGA

Sono iniziati circa 45 minuti fa i campionati italiani di ciclismo 2019, la gara che decreterà il titolo di campione d’Italia 2019. Al momento che vi scriviamo i ciclisti in gara, fra cui gli attesi Nibali, Aru, Ciccone e Bettiol, giusto per citare solo i grandi favoriti, stanno attraversando la prima parte del percorso totale da 227 km, un primo step che prevede due lunghi giri da 47.3 km con due salite con una pendenza media del 7 e del 6%. La sensazione circolante è che i giochi si giocheranno sulla salita di Strela, lunga circa 5.1 km e con pendenze fino al 10%, senza dubbio il “muro” più impegnativo dell’intero percorso: gli scalatori potrebbero fare la differenza e provare a distanziarsi dal resto del gruppo. Al momento che vi scriviamo, a circa 25 chilometri dal via, risulta esservi in testa un gruppo di 5 corridori che sta provando una prima fuga. Appuntamento a fra pochi minuti per un nuovo aggiornamento dalla corsa. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

DIRETTA CAMPIONATI ITALIANI CICLISMO 2019: PARTITI!

Tutto è pronto per dare il via alla diretta dei Campionati Italiani ciclismo 2019, uno dei protagonisti più attesi sarà Fabio Aru, già campione d’Italia nel 2017. Di lui abbiamo già parlato spesso al Giro di Svizzera per sottolineare l’ottimo ritorno alle corse di Aru dopo l’intervento all’arteria iliaca che aveva fatto temere per il sardo della UAE Team Emirates uno stop ben più lungo. Invece in Svizzera le cose sono andate per il meglio, dunque ecco Fabio Aru oggi al via del Campionato nazionale e sabato prossimo anche ai nastri di partenza del Tour de France, come la sua squadra ha annunciato un paio di giorni fa. Il campione d’Italia 2017 ha commentato così la propria presenza alla Grande Boucle: “Dopo mesi di assenza dalle corse, ho avuto modo di riassaporare il gusto della gara, di mettere fatica nelle gambe e di testare la mia condizione. I riscontri sul mio recupero sono stati incoraggianti, ho avvertito buone sensazioni che hanno portato alla mia convocazione per il Tour de France”. Adesso però naturalmente bisogna pensare ai Campionati Italiani ciclismo 2019: tutto è davvero pronto per la partenza, si va in strada! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ALBO D’ORO

Verso la diretta dei Campionati Italiani ciclismo 2019, facciamo una doverosa panoramica sull’albo d’oro della prova che assegna la maglia tricolore e il titolo di campione d’Italia. Il primato spetta a Costante Girardengo, che ha vinto per ben nove volte in carriera i Campionati Italiani, ma nell’albo d’oro troviamo tutti i nomi che con il passare degli anni hanno fatto la storia del nostro ciclismo. D’altronde, anche solo limitandoci agli ultimi anni, i nomi sono eccellenti: Vincenzo Nibali ad esempio mise a segno una bella doppietta nel 2014 e nel 2015, poco prima di due Tour de France che lo videro grande protagonista – naturalmente soprattutto nel 2014, quando vedemmo ben poco la maglia tricolore alla Grande Boucle, quasi sempre coperta dalla maglia gialla. Nel 2016 vinse Giacomo Nizzolo, nel 2017 ecco di nuovo un percorso impegnativo, nobilitato dalla vittoria di Fabio Aru. L’anno scorso invece un vero e proprio capolavoro per Elia Viviani, che a Darfo Boario Terme vinse un percorso non così adatto per i velocisti. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

INFO E ORARIO

Giornata di grande ciclismo oggi, domenica 30 giugno. Ci attende infatti la diretta dei Campionati Italiani ciclismo 2019: il titolo di campione nazionale della prova in linea della categoria Uomini Elite (i professionisti) e la maglia tricolore saranno assegnati al termine della gara che quest’anno è stata organizzata in provincia di Parma, con partenza da Borgo Val di Taro e arrivo a Compiano dopo 227 km. I Campionati Italiani vivranno oggi un’edizione di lusso, perché vi prenderanno parte tutti i big del nostro ciclismo, a cominciare da Vincenzo Nibali che è sempre il nome da copertina, anche perché il percorso sarà impegnativo e dunque lo Squalo tenterà il tris di successi tricolori dopo le vittorie del 2014 e del 2015. In gara pure Fabio Aru, il cui recupero procede alla grande, tanto che il sardo parteciperà anche al Tour de France. Tra gli uomini più attesi anche Alberto Bettiol dopo la meravigliosa vittoria al Giro delle Fiandre ma pure Giulio Ciccone, grande protagonista al Giro d’Italia. I nomi però sono davvero tanti: da Diego Ulissi che sta vivendo un giugno eccellente a Davide Ballerini, vincitore degli European Games a Minsk; dal campione europeo Matteo Trentin al tre volte campione d’Italia Giovanni Visconti fino al tricolore in carica Elia Viviani, per il quale il percorso odierno è forse troppo duro ma onorerà comunque il suo status di campione uscente.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV, COME SEGUIRE L’EVENTO

Ricordiamo che i Campionati Italiani di Ciclismo 2019 saranno visibili in diretta tv. L’appuntamento sarà per tutti sui canali Rai: primo collegamento alle ore 14.00 su Rai Sport + HD (canale numero 57) dove si andrà avanti fino alle ore 15.30, quando ci sarà il passaggio su Rai Due per le fasi salienti della corsa. Quanto alla diretta streaming video, naturalmente sarà garantita a tutti tramite il sito e l’applicazione di Rai Play. CLICCA QUI PER LO STREAMING VIDEO RAI PLAY

DIRETTA CAMPIONATI ITALIANI CICLISMO 2019: IL PERCORSO

Andiamo adesso ad esaminare più nel dettaglio il percorso dei Campionati Italiani ciclismo 2019, che come detto si svolgeranno in provincia di Parma. La partenza avrà luogo da Borgo Val di Taro alle ore 10.30, i ciclisti in gara dovranno completare la distanza di 227 km, costituita in gran parte da dieci giri del circuito finale di Compiano, che misura 12,4 km. In ogni giro ci saranno appena 3,5 km di pianura: lungo la salita di Strela, che misura 5 km anche se comprende pure tratti in falsopiano o contropendenza, il tratto più duro sarà di 1000 metri all’8% di pendenza media, con punte di pendenza massima fino al 10%. In cima mancheranno 5,8 km all’arrivo di Compiano, dato molto importante soprattutto all’ultimo giro, quando naturalmente tutti tenteranno di fare la differenza: considerata la discesa e anche un piccolo strappo, meno di 2 km saranno pianeggianti prima della linea del traguardo. Globalmente saranno 3500 i metri di dislivello da superare oggi, il che dà la dimensione di una edizione dei Campionati Italiani di ciclismo particolarmente impegnativa, anche perché ci dovrebbe mettere lo zampino pure il caldo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA