Diretta/ Catanzaro Teramo (risultato finale 2-1): Mangni e Calì sfiorano il tris!

- Fabio Belli

Diretta Catanzaro Teramo (risultato live 0-0) streaming video e tv: confermato Gaetano Auteri sulla panchina dei calabresi, che vanno a caccia di conferme, la partita sta per cominciare.

catanzaro 2018 lapresse
Diretta Catanzaro Rende, Serie C girone C (Foto La Presse)

DIRETTA CATANZARO TERAMO (2-1): MANGNI E CALI’ SFIORANO ANCHE IL TRIS!

Il Catanzaro di Auteri parte col piede giusto e al termine di una gara “double face” ha ragione, seppur con qualche patema, del Teramo di Tedino col punteggio di 2-1: dopo un primo tempo dominato e chiusosi col doppio vantaggio di Nicastro e Kanoute su rigore (anche se il senegalese fallisce il facile tris…) nel secondo tempo in avvio accade di tutto. Prima Di Gennaro para un rigore del biancorosso Bombagi e fischiato per un fallo su questi, poi combina una mezza frittata col difensore Celiento, autore al minuto 47 della clamorosa autorete che riapre la sfida: sul 2-1, dopo la sbandata, i giallorossi riprendono le redini dell’incontro e anzi sfiorano il punto del 3-1 quando Nicastri coglie il palo con un pregevole colpo di tacco. Nonostante la girandola dei cambi e la gara riaperta gli abruzzesi non riescono più a farsi pericolosi dalle parti di Di Gennaro e anzi è prima il neo entrato Mangni a sfiorare il gol al minuto 74 e poi Calì impensierisce Tomei con un gran tiro all’82’. Nonostante i 4 minuti di recupero il punteggio non cambia più e così il Catanzaro ricomincia questo nuovo torneo seguendo il leitmotiv della stagione scorsa, ovvero costruendo le proprie fortune tra le mura amiche, mentre per il Teramo che invece deve pensare prima a mantenere la categoria, denota limiti ma pure spirito combattivo anche se non era in Calabria probabilmente che andavano cercati i punti-salvezza. (agg. di R. G. Flore)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

Catanzaro Teramo, domenica 25 agosto alle ore 16.30, non sarà trasmessa in diretta tv sui canali in chiaro o a pagamento, sulle piattaforme sul digitale terrestre o sul satellite. Ci sarà la possibilità di vedere il match in esclusiva in diretta streaming video via internet con un abbonamento a elevensports.it, col sito che offrirà su internet tutti i match del campionato di Serie C, visibili collegandosi tramite pc o smart tv, oppure con dispositivi mobili come tablet o smartphone.

PALO DI TACCO DI NICASTRO AL 60′!

Subito il pari proprio in avvio di secondo tempo, con l’inizio veemente del Teramo che si era pure conquistato in precedenza un calcio di rigore sprecato da Bombagi, il Catanzaro pian piano si è assestato e quando è scoccata da un po’ l’ora di gioco continua a condurre per 2-1. Per provare a sfruttare l’inerzia il tecnico ospite in questo primo scorcio della ripresa si gioca altri tre cambi ma ad andare più vicini alla nuova segnatura sono i giallorossi padroni di casa che al minuto 60 colgono un clamoroso palo: Kanoute giostra bene largo e poi crossa per Casoli il cui tiro finisce sui piedi di Nicastro e la punta pensa bene di inventare un colpo di tacco che però coglie la base del montante a Tomei battuto. Poco dopo è la volte di Auteri che toglie dal terreno di gioco proprio Kanoute e inserisce al suo posto Mangni per cercare la rete che stavolta forse definitivamente chiuderebbe la contesa (67’). (agg. di R. G. Flore)

CLAMOROSO AUTOGOL DI CELIENTO!

Il secondo tempo della sfida tra Catanzaro e Teramo si apre senza alcuna variazione negli schieramenti delle due compagini e col punteggio che recita 2 a 0 in favore dei calabresi: e dopo appena un paio di giri di lancette ecco che la formazione abruzzese può già beneficiare di un calcio di rigore, che a prima vista non è apparso nettissimo il fallo ai danni di Bombagi, per accorciare le distanze e riaprire una gara che sembrava già in ghiacciaia. Ma pochi secondi dopo dagli undici metri è strepitoso Di Gennaro che salva tutto e ipnotizza lo stesso Bombagi, facendo esplodere la tifoseria del “Ceravolo”. E chissà cosa sarà passato nella testa di mister Tedino che dopo un primo tempo di sofferenza e poche chance ha avuto la possibilità di rimettersi in carreggiata col minimo sforzo: adesso, con l’inerzia psicologica del rigore sbagliato, rimontare due gol ai giallorossi sarà come scalare una montagna… E invece, al minuto 49, ecco che i biancorossi giustificano la loro supremazia in questa ripresa e segnano: Di Gennaro e Celiento fanno la frittata scontrandosi (dopo essere stati tra i migliori dei calabresi) e quest’ultimo segna un autogol quasi comico: 2-1 e ora il Teramo riapre la gara! (agg. di R. G. Flore)

UNO-DUE DI NICASTRO E KANOUTE!

È da poco terminato allo stadio “Ceravolo” il primo tempo della sfida tra Catanzaro e Teramo con i calabresi saldamente in vantaggio per 2-0 e protagonisti di 45’ scintillanti: avvio-diesel per la squadra di Auteri che ci mette un po’ a carburare e poi piazza un mortifero uno-due ai danni dell’undici abruzzese e sfiorando pure la terza marcatura in chiusura di frazione. Il vantaggio per i padroni di casa arriva infatti al minuti 18 quando Kanoute crossa per Celiento dche di testa coglie il palo ma Nicastro è bravissimo sul tap-in non lasciando speranze a Tomei: 1-0 e gara subito in discesa per i giallorossi! Passano solamente cinque giri di orologio e ai padroni di casa viene concesso un calcio di rigore per un fallo di Ilari su Kanoute. Dagli undici metri si presenta lo stesso attaccante originario del Senegal che batte Tomei, pur bravo a intuire la direzione: 2-0 e partita già in giaccio (25’)! Supera la tempesta della prima mezzora, i biancorossi ospiti provano a riordinare le idee ma al 33’ è ancora Kanoute a trovarsi tutto solo davanti a Tomei ma il preziosismo della punta esalta l’intervento del portiere che evita il tris. Nel finale si segnala un cambio obbligato per gli abruzzesi, con Bombagi che entra al posto dell’infortunato Martignago, prima che arrivi il duplice fischio del direttore di gara. (agg. di R. G. Flore)

GRAN TIRO DI CELIENTO AL 7′!

Allo stadio “Nicola Ceravolo” di Catanzaro va in scena la prima giornata del Girone C della Serie C con i padroni di casa che ricevono la visita del Teramo: i giallorossi di Gaetano Auteri, vogliosi di ripetere l’exploit della stagione scorsa che ha visto il sogno promozione interrotto solo ai play-off, devono partire col piede giusto battendo i biancorossi di Bruno Tedino (oggi in maglia grigia e che si schierano con un atteggiamento tattico quasi speculare se non fosse per la presenza di un trequartista), che invece lotteranno per ben altri obiettivi. E nei primi dieci minuti della sfida che vede quasi il pienone nell’impianto calabrese per l’esordio dei propri beniamini tuttavia le emozioni latitano, per un avvio saggiamente col freno a mano tirato da parte di ambo le compagini, col solo Casoli (esterno destro dei giallorossi) a tentare di mettersi subito in evidenza tra le maglie avversarie e col primo corner che viene conquistato, pur senza esito, dai padroni di casa: fa eccezione però un tentativo al 7’ di Celiento che costringe il numero uno ospite Tomei ad alzare sulla traversa la sfera. (agg. di R. G. Flore)

SI COMINCIA!

Aspettando l’ormai vicinissima diretta di Catanzaro Teramo, diamo spazio alle parole di un volto nuovo della squadra abruzzese. Simone Magnaghi, nuovo attaccante del Teramo, in occasione della sua presentazione ha dichiarato ai microfoni del sito ufficiale biancorosso: “Sono contento che siamo riusciti a chiudere con il Teramo che mi cercava da tempo. Ho scelto questa esperienza perché ho visto che qui c’è un’idea importante di fare calcio e ovviamente su di essa hanno influito il mister Bruno Tedino e la mia voglia di venire ad essere protagonista”. Magnaghi in Abruzzo avrà anche l’occasione di giocare nuovamente con alcuni calciatori che erano già stati suoi compagni di squadra altrove: “A Teramo ritrovo con piacere Martignago, Tomei e Minelli ma anche tanti giocatori con cui ho avuto modo di giocare contro: è molto positivo per me vedere che c’è grande organizzazione e grande sintonia, che sono elementi fondamentali per fare bene”, ha concluso la propria presentazione Magnaghi. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

CATANZARO TERAMO: I BOMBER

Per la diretta di Serie C tra Catanzaro e Teramo è tempo ora di verificare quali potrebbero essere i protagonisti della sfida del girone C, tra le più attese nella prima giornata del terzo campionato italiano. Ecco quindi che nelle file dei giallorossi ci sentiamo di mettere in evidenza Mangni, in gol contro la Salernitana due settimane fa nel turno preliminare di Coppa Italia, oltre che Cali, Kanoute e Nicastro, con quest’ultimo che ha già segnato una doppietta all’esordio contro la Casertana. Per il Teramo invece i riflettori si accendono su Cristini e Minelli che hanno già trovato la via del gol in questo primo scampolo della stagione: a tenere d’occhio anche Mungo, che ha trovato la sua prima rete contro il Gubbio in Coppa nel terzo turno preliminare. (agg Michela Colombo)

CATANZARO TERAMO: I TESTA A TESTA

Per la diretta di Catanzaro Teramo, tra i big match della prima giornata per il campionato di Serie C è utile ora prendere in esame anche lo storico che interessa i due club, oggi in campo per il girone C. I dati a nostra disposizione però non sono certo ricchissimi, benché risultino abbastanza recenti. Da bilancio ecco che dal 1986 a oggi si contano 4 testa a testa registrati tra Catanzaro e Teramo, e sempre in occasione del terzo campionato italiano: complessivamente si registrano due successi dei giallorossi e due pareggi, per cui mai i biancorossi hanno trovato la vittoria in questo incrocio. Aggiungiamo però che risale alla stagione 2003-2004 della serie C l’ultimo precedente tra i due club, che nel frattempo hanno vissuto esperienze ben differenti. (agg Michela Colombo)

CATANZARO TERAMO: ORARIO E PRESENTAZIONE

Catanzaro-Teramo, partita diretta dal signor Eduart Pashuku, si gioca domenica 25 agosto alle ore 16.30 presso lo stadio Ceravolo di Catanzaro e sarà una delle sfide del programma della prima giornata del campionato di Serie C 2019-2020, con riferimento al girone C. Provano a ripartire nel segno della continuità i giallorossi calabresi che hanno confermato il loro allenatore, Gaetano Auteri, dopo i buoni risultati ottenuti nello scorso campionato, anche se ai play off il Catanzaro non è riuscito a piazzare l’acuto necessario per giocarsi fino in fondo il salto in Serie B. Dall’altra parte il Teramo l’anno scorso ha strappato per 4 punti la salvezza ed è reduce da una serie di stagioni difficili, con il club che non è più riuscito a tornare ad alti livelli dopo la delusione della promozione revocata, il primo storico salto in Serie B che venne annullato poiché fu rilevato un illecito sportivo nella decisiva partita giocata dagli abruzzesi in casa del Savona.

PROBABILI FORMAZIONI CATANZARO-TERAMO

Le probabili formazioni che dovrebbero scendere in campo in Catanzaro Teramo, domenica 25 agosto 2019 alle ore 16.30 presso lo stadio Ceravolo, valevole per la prima giornata del campionato di Serie C nel girone C. 3-4-3 per il tecnico del Catanzaro, Auteri, che dovrebbe schierare questo undici titolare: Adamonis; Signorini, Figliomeni, Martinelli; Celiento, Urso, De Risio, Casoli; Kanoute, Nicastro, Di Livio. Risponderà il Teramo di Guidi con un 3-5-2 e questa formazione: Tomei; Cancelotti, Cristini, Piacentini, Tentardini; Arrigoni, Santoro, Lasik, Minelli, Mungo; Cianci.

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia di scommesse Snai ha stabilito il suo pronostico per Catanzaro Teramo: i calabresi partono in vantaggio con un valore di 1,97 volte la puntata sul segno 1, mentre saliamo ad una quota di 3,20 la somma messa sul piatto per il segno X (che come sempre regola il pareggio) e la quota incrementa fino a 3,80 volte quello che avrete deciso di investire sul segno 2, sul quale dovrete scommettere se pensate che gli abruzzesi possano vincere in trasferta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA