DIRETTA/ Chievo Pescara (risultato finale 1-0): Garritano manda i delfini ai play-out

- Fabio Belli

Diretta Chievo Pescara. Streaming video DAZN, probabili formazioni, quote e risultato live del match valevole per la 38^ ed ultima giornata del campionato di Serie B.

Stepinski Capezzi Chievo Empoli lapresse 2019
Diretta Chievo Venezia (Foto LaPresse)

DIRETTA CHIEVO PESCARA (RISULTATO FINALE 1-0): GARRITANO MANDA I DELFINI AI PLAY-OUT

Epilogo amarissimo per il Pescara che cade al Bentegodi dove il Chievo si impone per 1-0 e chiude il campionato al sesto posto in classifica assicurandosi la partecipazione ai play-off mentre i delfini dovranno vedersela con il Perugia se vorranno giocare in Serie B anche la prossima stagione. Accade tutto negli ultimi minuti con Fiorillo che al 89’ viene beffato da un suo compagno, Crecco, che devia in rete un tiro di Garritano che altrimenti non sarebbe mai entrato in porta. Una vera e propria doccia gelata per gli uomini di Sottil ai quali sarebbe bastato un pareggio per tenersi lontano dai guai e ora rischiano addirittura la retrocessione diretta in Serie C se venisse accolto il ricorso del Trapani che restituierebbe uno dei due punti di penalità alla squadra di Castori. I clivensi sperano ancora di tornare nella massima categoria. {agg. di Stefano Belli}

GARA SENZA SBOCCHI

A venti giri di lancette dal novantesimo Chievo e Pescara rimangono sempre bloccati sullo 0-0. I clivensi continuano a fare la partita e ad affacciarsi dalle parti di Fiorillo senza produrre grosse palle gol, al 50’ Obi prolunga per Garritano che non riesce a controllare la sua corsa e travolge il portiere dei delfini che era uscito dai pali per anticiparlo. In questo momento il club abruzzese sarebbe comunque salvo grazie alle sconfitte di Perugia e Ascoli ma se dovesse perdere rischia di disputare i play-out contro la squadra di Oddo. Agli uomini di Aglietti potrebbe bastare il pareggio per partecipare ai play-off, a patto che non cambino i risultati delle altre squadre coinvolte nella corsa verso gli spareggi. Al 61’ ci prova Rigione per i padroni di casa, l’estremo difensore di Sottil se la cava egregiamente. {agg. di Stefano Belli}

DJORDJEVIC NON VEDE LA PORTA

Chievo e Pescara vanno al riposo sul punteggio di 0-0, primo tempo che non ha regalato molte emozioni con le due squadre decisamente infiacchite dal caldo che in questi giorni rende faticoso guardare la tv dal divano di casa, figuriamoci disputare una partita di calcio professionistico. Al Bentegodi i delfini provano a difendere il punticino che in questo momento varrebbe la salvezza diretta, i clivensi invece vogliono vincere per garantirsi la partecipazione ai play-off. Gli uomini di Aglietti si rendono pericolosi su calcio piazzato: Renzetti prolunga per Djordjevic che manca lo specchio della porta da distanza ravvicinata. Prima dell’intervallo l’attaccante serbo ci riprova raccogliendo il traversone di Vignato, palla che anche in questo caso termina sul fondo, nessun problema finora per Fiorillo chiamato al dovere da Segre in precedenza. {agg. di Stefano Belli}

FIORILLO REATTIVO SU SEGRE

Al Bentegodi il Chievo ospita il Pescara per l’ultima giornata di Serie B, quando sono trascorsi circa trenta minuti dal fischio d’inizio dell’arbitro Sacchi il punteggio rimane fermo sullo 0-0. In questo momento i delfini sarebbero salvi solo perché in questo momento l’Ascoli sta perdendo in casa contro il Benevento, alla squadra di Sottil servono quindi i tre punti per mettersi al sicuro. Anche i clivensi però devono blindare la qualificazione ai play-off e quindi non sono in vena di fare regali agli avversari. E infatti al 24’ la formazione allenata da Aglietti sfiora il vantaggio: sponda di Djordjevic per Segre che calcia con il destro, ottima la risposta di Fiorillo che salva i suoi dallo 0-1. Serata infernale per via del caldo opprimente, inevitabile il cooling break con i giocatori già visibilmente disidratati, di questo passo al 90’ a malapena si reggeranno in piedi. {agg. di Stefano Belli}

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Chievo Pescara non sarà disponibile: il campionato di Serie B è esclusiva, già dalla scorsa stagione, della piattaforma DAZN e dunque saranno solo gli abbonati a questo servizio che potranno assistere alle immagini della partita. Dovranno attivare la diretta streaming video su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone o eventualmente installare l’applicazione su una smart tv che sia dotata di connessione a internet.

FORMAZIONI UFFICIALI

Interessanti sono i dati statistici che ci arrivano dalla diretta di Chievo Pescara. I clivensi sono al momento in zona playoff con 53 punti, anche se dietro sono molte quelle che premono. La squadra veneta ha raccolto per ora 13 successi, 14 pareggi e 10 sconfitte. La difesa è una delle meno battute in categoria con 38 gol subiti come il Crotone, meglio solo il Frosinone (37) e il Benevento (25). L’attacco non ha raccolto risultati negativi con 47 gol fatti anche se col materiale a disposizione si sarebbe potuto sicuramente fare qualcosa in più. Dall’altra parte troviamo il Delfino che è in piena zona playout con 45 punti. La salvezza diretta è alla portata, visto che sopra abbiamo il Perugia che è addirittura a pari punti. La squadra ha ottenuto 12 vittorie, 9 pari e 16 ko. La difesa ha vissuto un campionato non di certo facile con ben 54 reti subite, peggio hanno fatto solo Juve Stabia (60), Trapani (60) e Livorno (65). Davanti invece c’è stato il guizzo per sperare nella permanenza in cadetteria con 48 gol fatti, 2 in più degli avversari e miglior attacco se si escludono le prime tre in classifica. Adesso però la partita comincia: leggiamo le formazioni ufficiali di Chievo Pescara, poi si gioca! CHIEVO (4-3-3) Semper; Dickmann, Leverbe, Rigione, Renzetti; Segre, Obi, Garritano; Ceter, Djordjevic, Vignato. All. Aglietti. A DISPOSIZIONE: Nardi, Cotali, Enyan, Cavar, Ivan, Karamoko, Morsay, Zuelli, Di Noia, Ongenda, Rovaglia, Grubac. PESCARA ( 4-3-2-1) Fiorillo; Zappa, Bettella, Drudi, Del Grosso; Busellato, Palmiero, Crecco; Memushaj, Galano; Maniero. All. Sottil. A DISPOSIZIONE: Alastra, Farelli, Campagnaro, Elizalde, Scognamiglio, Masciangelo, Clemenza, Bruno, Kastanos, Melegoni, Borrelli, Pavone, Pucciarelli. (agg. Matteo Fantozzi)

TESTA A TESTA

Eccoci alla vigilia della diretta di Chievo Pescara, big match della 38^ giornata di Serie B, di cui ora è certo importante analizzare anche lo storico, ben ricco che i due club si portano dietro. Tabella alla mano infatti ricordiamo che a oggi, le due formazioni si sono affrontate a viso aperto in ben 21 occasioni, raccolte dal 1994 e in occasione del primo e del secondo campionato nazionale, come anche in Coppa Italia. Dando uno sguardo al bilancio complessivo dei precedenti, vediamo che qui regna l’equilibrio: sono finora sette i successi ottenuti dal Chievo nello scontro diretto e altrettante le vittorie del Pescara, come pur i pareggi rimediati. Va aggiungo che ovviamente l’ultimo testa a testa registrato tra le due contendenti risale al turno di andata del Campionato di Serie B in corso e per la precisione alla 19^ giornata. Allora però in casa dei delfini, le due squadre non andarono oltre lo 0-0 iniziale. (agg Michela Colombo)

L’ARBITRO

Questa sera, la diretta di Serie B Chievo Pescara verrà assegnata al fischietto della sezione aia Macerata Juan Luca Sacchi: con lui al Bentegodi pure non mancheranno gli assistenti Scatragli e Palermo e il quarto uomo Tremolada. Fissando dunque la nostra attenzione sul primo direttore di gara, oggi in campo per la 38^ giornata, ecco che scopriamo subito che in questa stagione calcistica, il signor Sacchi ha già diretto ben 19 incontri di cui 13 per la serie B. Qui l’arbitro ha dunque fissato a tabella già 67 cartellini gialli, con tre rossi e pure due calci di rigore già concessi. Ampliando la nostra analisi, possiamo anche aggiungere che in carriera il primo direttore di gara ha già incontrato il Chievo, in quattro occasioni in tutto: di queste due risalgono al campionato cadetto corrente e dunque alle sfide tra i veneti e Frosinone e Benevento. Sono invece sette i precedenti registrati tra Sacchi e il Pescara e di questi uno solo risale a questa stagione della Serie B: ci riferiamo alla sfida tra i delfini e il Pordenone, andata in scena della 21^ giornata di campionato. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Chievo Pescara, in diretta dallo stadio Marc’Antonio Bentegodi della città veneta, ci attende alle ore 21.00 di questa sera, venerdì 31 luglio 2020, per l’ultima giornata del campionato di Serie B. Match point per i play off per il Chievo, che espugnando il campo del Benevento e battendo il Cittadella nel derby veneto, negli ultimi due turni di campionato si è rimesso prepotentemente in carreggiata per gli spareggi per la Serie A. L’ultima giornata del campionato cadetto sarà però appassionante, considerando la strettissima distanza tra le squadre invischiate nella lotta per non retrocedere. C’è dentro fino al collo anche il Pescara, che ha però raccolto al volo l’ultimo salvagente lanciato dal match interno contro il derelitto Livorno. Vittoria interna non esaltante, ma gli abruzzesi sono ora padroni del loro destino e vincendo al Bentegodi potrebbero addirittura evitare i play out, soprattutto se arrivassero buone notizie dagli incroci dagli altri campi, su tutti quello decisivo in chiave salvezza tra Venezia e Perugia.

PROBABILI FORMAZIONI CHIEVO PESCARA

Le probabili formazioni della sfida tra Chievo e Pescara, valevole per l’ultima giornata del campionato di Serie B allo stadio Marc’Antonio Bentegodi. Il Chievo allenato da Alfredo Aglietti sarà schierato con un 4-3-3 come modulo di partenza e questa formazione titolare: Semper; Dickmann, Leverbe, Rigione, Renzetti; Segre, Obi, Garritano; Vignato, Djordjevic, Ceter. Risponderà il Pescara guidato in panchina da Sottil con un 4-3-2-1 e questa formazione schierata dal primo minuto: Fiorillo; Zappa, Bettella, Scognamiglio, Balzano; Busellato, Palmiero, Memushaj; Kastanos, Clemenza; Maniero.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo alle quote offerte dall’agenzia Snai per il pronostico su Chievo Pescara. Il favore sembra essere tutto per i padroni di casa, dal momento che il segno 1 è quotato a 2,10, mentre poi si sale a quota 3,05 in caso di pareggio (segno X) e la vittoria esterna del Pescara (segno 2) varrebbe 3,85 volte la posta in palio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA