Diretta/ Civitanova Al Rayyan (risultato finale 3-0) streaming tv: Lube travolgente!

- Mauro Mantegazza

Diretta Civitanova Al Rayyan streaming video tv: orario e risultato live della partita che apre per la Lube il Mondiale per Club di volley maschile

Lube Civitanova
Diretta Civitanova Zenit Kazan (da Facebook Lubevolley, repertorio)

DIRETTA CIVITANOVA AL RAYYAN (RISULTATO FINALE 3-0): LUBE TRAVOLGENTE!

Non c’è stata storia dall’inizio alla fine nel match del Mondiale per Club di volley tra Lube Civitanova e i qatarioti dell’Al Rayyan. E il 3-0 finale si è chiuso con un terzo set ancor più dominato dalla formazione marchigiana, che ha chiuso l’ultimo parziale con uno schiacciante 25-13, in un set partito con un parziale di 10-2 per la Lube che ha fatto capire come, dopo l’accenno di reazione nel secondo set, l’Al Rayyan abbia praticamente smesso di lottare attendendo solo la fine della partita. Civitanova ha allungato ulteriormente fino al 14-2, poi il successivo parziale fino alla conclusione del terzo set è stato di 11-11, con la Lube che ha semplicemente gestito battuta e ricezione per arrivare con 12 punti di vantaggio ad archiviare l’ostacolo venuto dal Qatar. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

Eccellente notizia per gli appassionati di volley: la diretta tv di Civitanova Al Rayyan sarà garantita da Sky, che ha acquistato i diritti del Mondiale per Club 2019, sia al maschile sia al femminile. Appuntamento dunque su Sky Sport Arena, canale numero 204 della piattaforma satellitare, che in questa settimana sarà la casa della grande pallavolo. Sarà naturalmente disponibile per gli abbonati anche la diretta streaming video tramite il servizio offerto da Sky Go.

SUPER JUANTORENA!

Anche nel secondo set la Lube Civitanova ha fatto valere la sua legge nella sfida del Mondiale per club di volley contro la formazione del Qatar dell’Al Rayyan. 2-0 il punteggio con il secondo parziale terminato 25-18 per i marchigiani, capaci di chiudere il set con una gran giocata di Juantorena, protagonista nella sfida. Anche se in questo secondo set l’Al Rayyan si è mantenuto a ridosso, punto a punto, fino al 15-14. Civitanova è riuscita però ad allungare con un ace di Simon che ha portato il punteggio parziale sul 20-16, probabilmente il break decisivo fino alla chiusura del set: e ora la Lube ha la grande chance di chiudere il match con un secco 3-0. (agg. di Fabio Belli)

LUBE SUBITO SCHIACCIANTE

Civitanova subito schiacciante contro i qatarioti dell’Al Rayyan: primo set a favore della Lube con un perentorio 25-16, un primo set senza storia con Civitanova che si è portata prima sul 7-3 con un grande ace di Leal e poi sul 10-5 con una schiacciata di Juantorena che ha subito messo le cose in chiaro. Cresce la Lube con l’Al Rayyan che chiama il time out sul 14-8, accorciando momentaneamente sul 14-10, ma Civitanova ha subito ripreso in mano il filo della partita, portandosi sul 20-15 con un primo tempo di Bieniek, grande protagonista nel finale del primo parziale. 5-1 in chiusura di primo set per Civitanova che ha chiuso a +9 e ha dimostrato di poter chiudere rapidamente questo match del Mondiale per Club di volley. (agg. di Fabio Belli)

SI COMINCIA!

Civitanova Al Rayyan sta per cominciare: per la Lube in questa edizione del Mondiale per Club il grande obiettivo sarà naturalmente quello di sfatare un vero e proprio tabù. La squadra marchigiana infatti è arrivata in finale nelle ultime due edizioni del Mondiale, ma le ha sempre perse: nel 2017 contro i russi dello Zenit Kazan e l’anno scorso nel derby italiano con Trento. Adesso è proprio Civitanova a tenere alte le ambizioni tricolori in questo torneo che abbiamo vinto ben nove volte su 14 edizioni complessive. Parma, Ravenna e due volte Milano vinsero i primi quattro Mondiali per Club, disputati fra il 1989 e il 1992; la competizione poi fu a lungo abbandonata, per tornare solamente a partire dal 2009. In questa epoca spiccano in modo clamoroso i ben cinque successi di Trento, per il resto si contano tre affermazioni del Sada Cruzeiro e una a testa per il Belgorod e lo Zenit Kazan, dunque solo Italia, Brasile e Russia hanno fatto festa. Non a caso proprio il Sada e lo Zenit sono i grandi rivali della Lube, ma per adesso si comincia contro il ‘quarto incomodo’. Parola dunque al campo: Civitanova Al Rayyan adesso inizia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

FOCUS SULLA SQUADRA QATARIOTA

Manca sempre di meno alla diretta di Civitanova Al Rayyan, spendiamo allora qualche parola in più sulla squadra del Qatar che sarà la prima avversaria della Lube in questo Mondiale per Club 2019. L’Al Rayyan partecipa quest’anno per la terza volta al Mondiale per Club, dopo il quinto posto ottenuto nel 2012 e poi la propria migliore prestazione, l’argento conquistato nel 2014 a Belo Horizonte, perdendo la finale del torneo iridato contro i russi del Belgorod, dopo aver sconfitto in semifinale il Sada Cruzeiro, che l’Al Rayyan ritroverà anche quest’anno. Il tecnico della compagine qatariota, Edwardo Carlos, dovrebbe schierare nella formazione titolare il palleggiatore serbo Milos Stefanovic in diagonale con l’opposto portoghese Marco Ferreira. I due schiacciato sono il montenegrino Marko Vukasinovic e il brasiliano De Souza Costa, mentre i centrali saranno i qatarioti Abunabot e Faye (quest’ultimo nativo del Senegal). Il libero è Ouertani, altro giocatore qatariota, per un Al Rayyan che fa dunque discreto affidamento anche su giocatori locali. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PARLA FABIO BALASO

Aspettando la diretta di Civitanova Al Rayyan, ci avviciniamo al debutto della Lube al Mondiale per Club leggendo le parole di Fabio Balaso, il libero biancorosso che ha concesso un’intervista al sito Internet ufficiale della Lube Civitanova: “Non è la prima volta per me in un torneo così importante e di livello internazionale, di certo c’è sempre una bella emozione nel poter giocare per traguardi così prestigiosi ma una volta che si scendere in campo si resta concentrati e si dà tutto per ottenere il miglior risultato possibile. Noi, sicuramente, vogliamo migliorare rispetto all’argento di un anno fa: questo significa che per arrivare al nostro obiettivo, la vittoria, dovremo giocare un’ottima pallavolo e battere avversari di assoluto valore”. L’obiettivo di Balaso dunque è molto chiaro, iniziare con il piede giusto avrà subito notevole importanza: “Zenit Kazan e Sada Cruzeiro sono squadre ricche di campioni con cui sarà una vera e propria battaglia, siamo pronti ad affrontarla. Attenzione anche a partire bene contro l’Al-Rayyan nella sfida di esordio. Sarà particolare, inoltre, ritrovare come avversario dall’altra parte della rete un nostro compagno di squadra nella scorsa stagione, Tsvetan Sokolov, che ha vinto con noi scudetto e Champions League. Sarà un torneo lungo, con una partita dietro l’altra da giocare dopo una prima fase di stagione già intensa: fondamentale tenere sempre alta la concentrazione in ogni punto di ciascuna gara. E’ questa la strada giusta per ottenere il massimo”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Civitanova Al Rayyan, in diretta dalla città brasiliana di Betim, segna per la Lube il debutto nel Mondiale per Club 2019 di volley maschile. Si gioca per la prima giornata del torneo iridato di pallavolo alle ore 22.00 italiane di oggi, martedì 3 dicembre (in Brasile saranno appena le 16.00). Civitanova Al Rayyan metterà di fronte la Lube alla squadra del Qatar che rappresenta l’Asia, ma il favore del pronostico è senza dubbio per i marchigiani campioni d’Italia e campioni d’Europa in carica, grazie a un maggio memorabile che consegnò alla Lube sia lo scudetto sia la Champions League. A differenza dello speculare torneo femminile che si sta giocando sempre in questi giorni, il Mondiale per Club maschile coinvolge solamente quattro squadre: oltre a Civitanova e Al Rayyan abbiamo anche i russi dello Zenit Kazan e i brasiliani del Sada Cruzeiro. Nella prima fase tutte le squadre si affronteranno per stabilire il tabellone delle semifinali, che saranno prima contro quarta e seconda contro terza sabato, mentre domenica le due squadre vincitrici disputeranno naturalmente la finale.

DIRETTA CIVITANOVA AL RAYYAN: IL CONTESTO

Verso la diretta di Civitanova Al Rayyan, spendiamo qualche parola in più su questa Lube che va all’assalto del Mondo per completare un anno memorabile, che vede i marchigiani già campioni d’Italia e d’Europa. A maggio nel giro di pochi giorni fu spazzato via il tabù delle finali che attanagliava Civitanova, adesso l’obiettivo è quello di coronare il cammino salendo sul tetto del mondo. Le incognite sono quelle di un torneo disputato dall’altra parte del mondo dopo avere giocato fino a pochi giorni fa in Superlega: sono cinque partite in sei giorni, con venerdì unico giorno di pausa fra il primo girone e la fase ad eliminazione diretta. Sulla carta l’Al Rayyan dovrebbe essere la formazione meno accreditata per il successo finale: si chiede dunque a Civitanova di cominciare con il piede giusto questa intensa settimana che apre un periodo molto particolare, nel quale poi la Lube giocherà lontano da Civitanova anche le successive cinque partite fra campionato e Champions League, tanto che tornerà davanti ai propri tifosi solamente a gennaio inoltrato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA