DIRETTA/ Copenaghen Basaksehir (risultato 3-0) finale: Danesi qualificati ai quarti!

- Mauro Mantegazza

Diretta Copenaghen Basaksehir streaming video e tv: orario, quote, probabili formazioni e risultato live della partita di Europa League per il ritorno degli ottavi.

Basaksehir
Diretta Copenaghen Basaksehir (LaPresse)

DIRETTA COPENAGHEN BASAKSEHIR (3-0) E’ INIZIATA LA RIPRESA

Arrivati al sessantacinquesimo minuto, il risultato tra Copenhagen ed Istanbul Basaksehir è cambiato nuovamente ed è ora di 3 a 0. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato senza sostituzioni da parte di entrambi gli allenatori, il copione sembra ripetersi seguendo l’andamento del match ammirato nel corso della frazione precedente. I biancoblu di casa avanzano in attacco e, al 53′, mettono a segno la rete del raddoppio trasformando un calcio di rigore con Wind, autore dunque di una doppietta personale, a causa del fallo di mano fischiato nei confronti di Mehmet Topal qualche istante prima. I due tecnici decidono quindi di inserire forze fresche dalle rispettive panchine con gli ingressi rispettivamente di Stage per Mudrazija e di Daramy per Sorensen da un lato e di Elia per Tekdemir e di Aleksic per il già ammonito di Topal dall’altro. Il tris dei padroni di casa viene realizzato poi al 62′ dall’ottimo Jensen, calciando bene dal limite dell’area di rigore avversaria, mettendo la gara in discesa per i suoi e condannando i turchi ad una rimonta ormai quasi impossibile. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE COPENAGHEN BASAKSEHIR

La diretta tv di Copenaghen Basaksehir sarà garantita sui canali di Sky, che detiene i diritti per l’Europa League. Di conseguenza, per gli abbonati alla televisione satellitare possiamo ricordare che sarà messa a disposizione anche la diretta streaming video tramite il sito oppure l’applicazione di Sky Go.

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Arrivati al sessantacinquesimo minuto, il risultato tra Copenhagen ed Istanbul Basaksehir è cambiato nuovamente ed è ora di 3 a 0. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato senza sostituzioni da parte di entrambi gli allenatori, il copione sembra ripetersi seguendo l’andamento del match ammirato nel corso della frazione precedente. I biancoblu di casa avanzano in attacco e, al 53′, mettono a segno la rete del raddoppio trasformando un calcio di rigore con Wind, autore dunque di una doppietta personale, a causa del fallo di mano fischiato nei confronti di Mehmet Topal qualche istante prima. I due tecnici decidono quindi di inserire forze fresche dalle rispettive panchine con gli ingressi rispettivamente di Stage per Mudrazija e di Daramy per Sorensen da un lato e di Elia per Tekdemir e di Aleksic per il già ammonito di Topal dall’altro. Il tris dei padroni di casa viene realizzato poi al 62′ dall’ottimo Jensen, calciando bene dal limite dell’area di rigore avversaria, mettendo la gara in discesa per i suoi e condannando i turchi ad una rimonta ormai quasi impossibile. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FINE PRIMO TEMPO

Al termine del primo tempo le formazioni di Copenhagen ed Istanbul Basaksehir sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sull’1 a 0. I minuti scorrono sul cronometro e, dopo il gol del vantaggio siglato da Wind in apertura e la chance per il raddoppio non capitalizzata da Jensen, le occasioni realmente degne di nota si lasciano attendere. Le mezze opportunità create su tutti e due i fronti non sono infatti sufficienti per sbloccare ulteriormente la situazione e, nell’ultima parte della gara, precisamente al 44′, è Edin Visca a sfiorare l’eventuale rete del pareggio quando un difensore avversario è riuscito ad intercettarne la conclusionbe sul più bello. La gara rimane viva e bisognerà vedere se le due squadre saranno in grado di giocare con la stessa intensità mostrata in questa prima fase anche nel corso della ripresa da disputare fra qualche istante. Fino a questo momento il direttore di gara italiano Daniele Orsato non ha estratto alcun tipo di cartellino nei confronti dei calciatori scesi in campo quest’oggi. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FASE INIZIALE DEL MATCH

In Danimarca la partita tra Copenhagen ed Istanbul Basaksehir è cominciata da una ventina di minuti nel primo tempo ed il punteggio è già di 1 a 0. Nelle fasi iniziali dell’incontro sono i padroni di casa allenati da mister Solbakken a prendere subito in mano le redini dell’incontro riuscendo a passare in vantaggio al 4′ grazie alla rete messa a segno da Wind, bravo a capitalizzare l’assist vincente offertogli dal suo compagno Varela. I turchi di mister Buruk fanno faticare a reagire ed a conquistare campo per avanzare in zona offensiva, rischiando anzi di subire pure l’eventuale gol del raddoppio intorno al 13′ sull’occasione capitata a Jensen. Le formazioni ufficiali: COPENHAGEN (4-2-3-1) – Johnsson; Varela, Papagiannopoulos, Nelsson, Bengtsson; Zeca, Thomsen; Stage, Wind, Daramy; Kaufmann. All. S. Solbakken. ISTANBUL BASAKSEHIR (4-2-3-1) – Babacan; Caicara, Topal, Ponck, Clichy; Epureanu, Kahveci; Visca, Aleksic, Crivelli; Demba Ba. All. O. Buruk. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

SI COMINCIA!

Tutto è pronto per dare vita a Copenaghen Basaksehir, una delle sfide che si annunciano più interessanti per il ritorno degli ottavi di finale della Uefa Europa League 2019-2020, dal momento che la vittoria casalinga per 1-0 dell’andata assegna alla squadra turca un vantaggio assai prezioso, ma certamente non ancora decisivo in ottica qualificazione al prossimo turno. La prospettiva è quella di un quarto di finale di assoluto fascino contro il Manchester United – possiamo già darlo per certo, dal momento che all’andata degli ottavi i Red Devils hanno vinto per 0-5 sul campo degli austriaci del Lask Linz. Certo, sarebbe stato bello ospitare gli inglesi nel proprio stadio invece di giocare una partita secca in campo neutro e porte chiuse, ma questa è la situazione attuale del mondo e la sfida con il Manchester United sarà in ogni caso da ricordare per il Copenaghen oppure per il Basaksehir. Spingendoci ancora un po’ più avanti, potremmo dire che in semifinale sarebbe possibile un incrocio con la Roma, dal momento che siammo dalla parte del tabellone dei giallorossi. Questa però è una fuga in avanti, pericolosa quando c’è da pensare alla stretta attualità: parola al campo, Copenaghen Basaksehir comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL PERCORSO DEI TURCHI

Mentre si fa sempre più vicina la diretta di Copenaghen Basaksehir, è ora giunto il momento per ricordare il percorso anche della squadra turca in questa Uefa Europa League 2019-2020. Molti ricorderanno che il Basaksehir era nel girone della Roma, un gruppo che ebbe un andamento molto strano: i turchi così alla fine si presero il primo posto, nonostante la doppia pesante sconfitta contro i giallorossi, vittoriosi per 4-0 all’Olimpico all’andata e per 0-3 anche al ritorno in Turchia. Il Basaksehir tuttavia è stato praticamente perfetto contro le altre due squadre, che invece hanno fatto tanto soffrire la Roma: pareggio casalingo per 1-1 contro il Borussia Monchengladbach, doppia vittoria contro gli austriaci del Wolfsberger (1-0 in casa e 0-3 in trasferta), infine il sensazionale colpaccio per 1-2 in Germania che decretò per il Basaksehir il passaggio del turno e addirittura da prima del girone. I turchi nel sorteggio dei sedicesimi sono stati associati allo Sporting Lisbona, hanno perso per 3-1 all’andata in Portogallo ma hanno ribaltato al ritorno, con una vittoria per 4-1 ai tempi supplementari. Infine la vittoria per 1-0 all’andata contro il Copenaghen a Istanbul: basterà? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL CAMMINO DEI DANESI

Avvicinandoci alla diretta di Copenaghen Basaksehir, possiamo ricordare adesso il cammino dei danesi in questa edizione della Uefa Europa League 2019-2020. Il Copenaghen ha superato la fase a gironi chiudendo al secondo posto il gruppo B con 9 punti, frutto di due vittorie, tre pareggi e una sola sconfitta, per precedere Dinamo Kiev e Lugano, giungendo alle spalle solamente dei cugini svedesi del Malmoe in un girone dunque dominato dai team nordici. Nell’ordine, dalla prima alla sesta e ultima giornata, il Copenaghen aveva ottenuto i seguenti risultati: vittoria casalinga 1-0 contro il Lugano; pareggio per 1-1 sul campo del Malmoe; doppio pareggio per 1-1 contro la Dinamo Kiev sia all’andata in trasferta sia al ritorno in casa; successo per 0-1 a Lugano; infine sconfitta casalinga indolore per 0-1 contro il Malmoe nell’ultima giornata. Il Copenaghen poi nel sorteggio dei sedicesimi è stato abbinato contro gli scozzesi del Celtic, superati con un pareggio casalingo per 1-1 all’andata e soprattutto andando a vincere per 1-3 in Scozia al ritorno. Infine la sconfitta per 1-0 in Turchia all’andata di questi ottavi, ma i giochi sicuramente sono ancora apertissimi… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

INFO E ORARIO

Copenaghen Basaksehir, in diretta dallo stadio Parken della capitale danese alle ore 18.55 di questa sera, mercoledì 5 agosto 2020, si gioca per il ritorno degli ottavi di finale di Europa League. Le Coppe europee tornano infatti protagoniste dopo una sosta forzata di ben cinque mesi dettata dall’emergenza Coronavirus: completati i campionati nazionali, ora c’è spazio per vivere anche tutte le emozioni della Europa League in un anomalo ma gustoso mese di agosto. Per presentare la diretta di Copenaghen Basaksehir bisogna dunque ricordare che nella partita d’andata, gioca l’ormai lontano 12 marzo scorso, i turchi del Basaksehir avevano vinto in casa per 1-0 grazie a un calcio di rigore segnato da Visca al minuto 88 di gioco. Di conseguenza il Basaksehir si qualificherà ai quarti vincendo o pareggiando con qualsiasi punteggio, ma persino perdendo con un gol di scarto a patto di segnarne almeno uno. Con un successo del Copenaghen per 1-0 si andrebbe ai tempi supplementari, mentre i danesi avanzeranno già al 90′ solo vincendo con almeno due gol di scarto.

PROBABILI FORMAZIONI COPENAGHEN BASAKSEHIR

Che cosa ci dicono le probabili formazioni di Copenaghen Basaksehir? Come modello, in una situazione così particolare, prendiamo la partita d’andata, pur tenendo naturalmente conto che da allora sono passati quasi cinque mesi. Il Copenaghen aveva proposto un 4-4-2 con Johnsson in porta, difesa a quattro formata da Varela, Nelsson, Bjelland e Bengtsson, mentre a centrocampo i titolari erano stati Stage, Zeca, Falk Jensen e Blel, ed infine avevamo avuto la coppia d’attacco formata da Daramy e Santos. La risposta dell’Istanbul Basaksehir, in quella circostanza naturalmente padroni di casa, era stata con un 4-1-4-1 con Gunok in porta e davanti a lui Junior, Skrtel, Epureanu e Clichy nella retroguardia a quattro. Capitan Tekdemir regista basso davanti alla difesa, ecco poi Visca, Aleksic, Kahveci e Crivelli in posizione più avanzata, in supporto del centravanti Ba.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo a Copenaghen Basaksehir anche sotto il profilo del pronostico e delle quote offerte dall’agenzia Snai sulla partita di Europa League. Il segno 1 è favorito ed è proposto a 2,60; si sale poi ma davvero di pochissimo a quota 2,75 in caso di segno 2 ed infine l’ipotesi più remunerativa per gli scommettitori sarebbe il pareggio, perché il segno X vale 3,25 volte la posta in palio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA