DIRETTA COPPA DAVIS 2019/ Video streaming tv: Rafa Nadal scende in campo!

- Claudio Franceschini

Diretta Coppa Davis 2019 streaming video e tv: si giocano i quarti di finale del torneo alla Caja Magica di Madrid. Assente l’Italia, ci sono però la Serbia di Djokovic e la Spagna di Nadal.

Rafa Nadal vittoria Spagna Coppa Davis facebook 2019
Diretta Canada Spagna, finale Coppa Davis 2019 (da facebook.com/DavisCupTennis)

La Coppa Davis 2019 vede in corso in questo venerdì sera gli ultimi due quarti di finale. La Gran Bretagna è ad un passo dal successo contro la Germania. Kyle Edmund infatti ha vinto abbastanza nettamente il primo singolare contro Philipp Kohlschreiber con il risultato di 6-3, 7-5 e adesso è in corso il secondo match tra Daniel Evans e Jan-Lennard Struff, con il tennista britannico che si è imposto nel primo set con il punteggio di 7-6 (6) e di conseguenza è ad un solo set dalla semifinale per la squadra della Gran Bretagna. In Argentina Spagna invece è finita da pochissimi minuti la prima partita, vinta in tre set dal sudamericano Guido Della contro lo spagnolo Pablo Carreno Busta con il punteggio di 6-7 (3), 7-6 (4), 6-1, dunque al termine di una battaglia durissima almeno nei primi due set. Adesso però la Spagna sfida Rafa Nadal, che sarà costretto a vincere contro Diego Schwartzman per portare la sfida al doppio, che a quel punto risulterebbe essere decisivo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE IL TORNEO

Come sappiamo la diretta tv della Coppa Davis 2019 sarà garantita dalla web-tv federale SuperTennis, che trovate al numero 64 del vostro telecomando e che è fruibile anche attraverso il decoder di Sky, al canale 224. In assenza di un televisore sarà possibile assistere alle sfide del torneo di tennis anche in diretta streaming video, visitando senza costi aggiuntivi il portale dell’emittente (www.supertennis.tv); il sito ufficiale della manifestazione è invece all’indirizzo www.daviscup.com, e qui troverete informazioni utili sulle nazionali ancora in corsa e sui giocatori impegnati a Madrid.

VITTORIA DELLA RUSSIA

La Russia si qualifica per le semifinali della Coppa Davis 2019 avendo vinto per 2-1 nei quarti di finale della manifestazione contro la Serbia e domani sfiderà il Canada. Il primo punto era arrivato da Andrey Rublev, vittorioso su Filip Krajinovic con il nettissimo punteggio di 6-1, 6-2 in nemmeno un’ora di gioco. La Serbia però nel secondo singolare era riuscita a pareggiare grazie a Novak Djokovic, che si è imposto contro Karen Khachanov con il punteggio di 6-3, 6-3 in una partita appena di pochissimo più combattuta della precedente. Il verdetto di conseguenza è arrivato dal doppio, nel quale i russi Khachanov/Rublev hanno avuto la meglio sui serbi Djokovic/Troicki con il punteggio di 6-4, 4-6, 7-6 (8). Le emozioni che erano dunque mancate nei singolari, entrambi a senso unico, sono arrivate copiose da questo doppio nel quale il verdetto è arrivato solamente al tie-break del terzo e decisivo set. Una beffa atroce per la Serbia, che proprio nel tie-break ha avuto ben tre match point, tutti però annullati dalla Russia che invece ha subito colto la propria prima chance, chiudendo sul 10-8 set, partita e quarto di finale. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DJOKOVIC IN CAMPO

Il venerdì della Coppa Davis 2019 è per il momento caratterizzato da Serbia Russia, il secondo dei quarti di finale della manifestazione. Già terminata la prima partita che ha visto la vittoria del russo Andrey Rublev sul serbo Filip Krajinovic con il nettissimo punteggio di 6-1, 6-2 in nemmeno un’ora di gioco, match che non ha dunque avuto storia. Russia in vantaggio 1-0, ma adesso in campo c’è Novak Djokovic per la Serbia contro Karen Khachanov e Nole ha da pochissimo conquistato il primo set con il punteggio di 6-3. Naturalmente l’obiettivo di Djokovic è quello di vincere per ristabilire la parità: in questo caso diventerebbe decisivo il doppio. In caso di vittoria di Khachanov invece la Russia andrebbe in semifinale e verosimilmente il doppio potrebbe anche essere cancellato, essendo a quel punto inutile. Ricordiamo poi che le altre due sfide, fissate con inizio alle ore 17.30, saranno Spagna Argentina e Gran Bretagna Germania. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SI COMINCIA

Stiamo per vivere le partite di Coppa Davis 2019 per i quarti di finale, la prima sfida di giornata è Serbia Russia. Rafa Nadal, impegnato oggi con la sua Spagna, ha parlato in qualità di rappresentante del consiglio giocatori Atp e ha detto la sua circa la concomitanza di tornei nel mondo del tennis. Ricordiamo infatti che a gennaio, in Australia, scatterà la Atp Cup: altra manifestazione per nazioni, verrà disputata in tre città diverse (Sydney, Brisbane e Perth) e durerà dieci giorni con la partecipazione di 24 nazioni. Nadal sarà presente ma, come lui stesso ha sottolineato, vista anche la vicinanza con le Finali di Coppa Davis è auspicabile che in futuro Atp, ITF e Kosmos (la società che ha preso in gestione la Davis) “lavorino insieme, è importante per portare questa competizione al massimo livello”. Rafa spera insomma che questi due tornei si fondano presto in un unico, grande appuntamento; circa il nome, la cosa resta irrilevante anche se il suo parere è che possa essere confermato quello attuale visto che “fa parte della storia del nostro sport”. Sarà un discorso da affrontare con estrema cautela, intanto però parlando del presente dobbiamo rivolgerci alla Caja Magica di Madrid e dare la parola al campo, perchè finalmente i quarti di finale della Coppa Davis 2019 prendono il via! (agg. di Claudio Franceschini)

LA NUOVA FORMULA

La Coppa Davis 2019 andrà agli archivi come la prima con la nuova formula: al netto dei match al meglio dei tre set, dei gironi portati anche al primo livello (cioè quello delle Finali) e del fatto che per vincere una sfida servano ora due affermazioni e non più tre, ha sicuramente fatto discutere il caso dell’Australia. Già ampiamente qualificati con primo posto nel girone, avendo portato a casa i due singolari contro il Belgio (dopo aver già battuto la Colombia), gli oceanici hanno scelto di non giocare il doppio: pratica consueta nella vecchia Coppa Davis, ma allora il tabellone era ad eliminazione diretta: questa volta il fatto di dover stabilire le due migliori seconde, che si qualificano ai quarti insieme alle vincitrici di ciascun girone, impone di dover eventualmente contare il computo dei set e dei game. La regola dice che una partita annullata porta in dote un 6-0 6-0 a favore degli avversari: magicamente il Belgio si è trovato un 12-0 regalato nel quoziente game. L’Italia dunque era eliminata ancor prima di giocare il doppio contro gli Usa: sarebbe comunque rimasta fuori dai quarti, ma questa voce nel regolamento ha chiaramente fatto storcere il naso a molti e andrà sicuramente rivista. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE GIORNATA

La Coppa Davis 2019 è giunta ai quarti di finale: venerdì 22 novembre sarà il giorno in cui scopriremo le quattro nazionali che arriveranno a giocarsi le semifinali del torneo di tennis per nazioni. Purtroppo l’Italia è stata eliminata perdendo entrambe le sfide nel suo girone, un risultato assolutamente deludente considerate le premesse e gli avversari, e il fatto di essere arrivati alle Finals con Matteo Berrettini da numero 8 Atp e Fabio Fognini in una delle sue migliori versioni; alla Caja Magica di Madrid, sede unica di un appuntamento che quest’anno è stato rivoluzionato per mano dei nuovi padroni (tra cui il difensore del Barcellona Gerard Piqué), sarà però grande spettacolo anche per la presenza di sensazionali campioni come Novak Djokovic e Rafa Nadal. Dunque i quarti di finale saranno Serbia Russia, Argentina Spagna e Gran Bretagna Germania (si è già disputata nella sessione serale di giovedì Australia Canada): non resta che vedere quello che succederà nella diretta della Coppa Davis 2019.

DIRETTA COPPA DAVIS 2019: RISULTATI E CONTESTO

La prima edizione della nuova Coppa Davis 2019 è stata soddisfacente? Andrà valutato più avanti, nel frattempo è chiaro che il torneo ha tanto seguito quanto più ci sono i campioni ad onorarlo. La presenza di Novak Djokovic e Rafa Nadal, che è stato in forse fino all’ultimo, naturalmente hanno attirato le folle e e i telespettatori; questo però succedeva anche negli anni scorsi e con la formula vecchia. Di sicuro c’è stata come la sensazione di una “confusione” della quale avremmo fatto a meno: non solo legata ai tanti match in contemporanea in un’unica sede, ma anche e soprattutto i calcoli per definire le due migliori seconde che, per gli appassionati a casa o presenti alla Caja Magica, non devono essere stati troppo semplici (bisogna contare i set e in certi casi anche i game) e dunque hanno tolto un po’ di pepe. Sia come sia, adesso ci lanciamo nei quarti di finale: difficile capire quale squadra possa essere realmente favorita per andare a vincere la Coppa Davis 2019. Forse la Spagna è la più completa (ma dipende dalle condizioni di Nadal e soprattutto l’Argentina è forse l’avversaria peggiore), la Serbia può contare su Djokovic (ma la giovane Russia può fare il colpo vincendo le altre due sfide) mentre la Gran Bretagna ha un Andy Murray in enorme crescita, e sfida una Germania solidissima con due singolaristi come Philipp Kohlschreiber e Jan-Lennard Struff. Sarà dunque una giornata intensa, a prescindere da come andranno le cose: aumenta il rammarico per l’assenza dell’Italia, che avrebbe davvero potuto iscriversi ai quarti di finale del torneo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA