Diretta/ Cremona Brescia (risultato finale 89-94): la Leonessa vince e si salva!

- Claudio Franceschini

Diretta Cremona Brescia streaming video tv: orario e risultato live della partita valida per la 29^ giornata nel campionato di basket Serie A1, squadre che si affrontano al PalaRadi.

TJ Williams Cremona Galbiati facebook 2021 640x300
Diretta Cremona Brescia, basket Serie A1 29^ giornata (da facebook.com/VanoliBasketCremona)

DIRETTA CREMONA BRESCIA (RISULTATO FINALE 89-94): LA LEONESSA VINCE IN RIMONTA E SI SALVA

La Germani Brescia espugna il PalaRadi battendo la Vanoli Cremona con il risultato finale di 89-94. Una vittoria importantissima per la squadra di Buscaglia che si garantisce la permanenza nella Serie A1 e spedisce nella categoria inferiore Cantù. Anche l’ultimo quarto ha riservato emozioni a non finire con gli ospiti che hanno provato a chiuderla portandosi momentaneamente a +7, ma i ragazzi di Galbiati non si sono mai arresi vendendo carissima la pelle. E’ servito l’extra-boost di Bortolani (23 punti) per mettere il successo in cassaforte, ai padroni di casa non sono bastati i 28 punti di T. J. Williams. {agg. di Stefano Belli}

71-69, VANTAGGIO RISICATO PER LA VANOLI

A dieci minuti dalla fine del tempo regolamentare la Vanoli Cremona è avanti sulla Germani Brescia per 71 a 69. Continua a regnare l’equilibrio al PalaRadi dove i padroni di casa non sono riusciti a strappare, la Leonessa si è rifatta sotto grazie a Crawford e Sacchetti, entrambi molto ispirati stasera. Il quintetto di Galbiati punta sull’estro di Hommes per chiudere la pratica ma almeno è difficile dire chi avrà la meglio, nessuno vuole mollare la presa, in particolare i ragazzi di Buscaglia che in caso di vittoria agguanterebbero la salvezza matematica e quindi non sono assolutamente in vena di fare regali. {agg. di Stefano Belli}

47-43, INTERVALLO

Cremona e Brescia vanno al riposo sul punteggio di 47-43 in favore della Vanoli. Secondo quarto appannaggio del quintetto di Galbiati che allunga leggermente grazie alle giocate vincenti di Poeta e T. J. Williams che trovano con facilità la via del canestro e fanno segnare anche i loro compagni, il giovane Bortolani – già in doppia cifra – tiene a galla la Leonessa che resta comunque nella scia dei padroni di casa. I primi venti minuti si sono rivelati piuttosto equilibrati e anche i prossimi due quarti saranno combattutissimi, non ci stupiremmo se la contesa si decidesse alla sirena o si andasse all’overtime… {agg. di Stefano Belli}

25-26, LEONESSA A +1

Al PalaRadi è cominciato il match valevole per la 29^ giornata di Serie A1 tra la Vanoli Cremona e la Germani Brescia, al termine del primo quarto il parziale è di 25-26. I padroni di casa partono con il piede giusto portandosi sul 7-1, con il passare dei minuti entrano in partita anche gli ospiti strigliati dal coach Buscaglia che ha speso subito il primo time-out per dare la carica ai suoi. Dopo un inizio difficile la Leonessa ribalta la situazione e allo scadere del 10’ concede con una sola lunghezza di vantaggio, quanto basta comunque per costringere il quintetto di Galbiati all’inseguimento. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA CREMONA BRESCIA STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

Non sarà possibile assistere alla diretta tv di Cremona Brescia, che non è una delle partite che verranno trasmesse per questo turno di campionato: sappiamo che tutto il programma di basket Serie A1 è fornito dalla piattaforma Eurosport Player, e dunque potrete assistere al match in diretta streaming video sottoscrivendo un abbonamento al servizio. Ricordiamo inoltre la possibilità di visitare liberamente il sito www.legabasket.it, sul quale troverete le informazioni utili come il tabellino play-by-play, le statistiche dei giocatori in campo, il boxscore aggiornato in tempo reale e ovviamente la classifica del torneo.

PALLA A DUE!

La diretta di Cremona Brescia prenderà il via tra pochi istanti. L’ex di giornata è Drew Crawford, e che ex: il trentenne di Naperville ha vestito la maglia della Vanoli nella stagione 2018-2019, e ha vissuto un’annata devastante. Ha chiuso la regular season con 17,4 punti e 4,0 rimbalzi; gli è stato assegnato il premio di MVP del campionato, così come quello di una Coppa Italia che Cremona, guidata da Meo Sacchetti, ha vinto nello stupore generale. Quella squadra avrebbe poi raggiunto la semifinale dei playoff; Crawford sarebbe partito in estate per giocare nel Gaziantep, tornando in Italia a Milano, ma solo per l’Eurolega. In questa stagione la sua squadra è la Leonessa, nella quale però non sta ripetendo le grandi cifre messe insieme con la Vanoli: tira con un più che positivo 39,7% dall’arco ma i punti di media sono 10,2. Chiaramente anche il contesto è diverso, ma forse non è un caso che Brescia si trovi invischiata nella lotta per non retrocedere a differenza di quella Cremona, che aveva chiuso la regular season al secondo posto; ora però siamo arrivati al momento che stavamo aspettando, dunque possiamo metterci comodi e lasciare che a parlare sia il parquet dove la palla a due di Cremona Brescia sta per alzarsi! (agg. di Claudio Franceschini)

IL RICORDO

C’è un grande ricordo che accompagna la diretta di Cremona Brescia: riguarda Paolo Galbiati e il febbraio del 2018. Al Nelson Mandela Forum si giocava la Final Eight di Coppa Italia: Torino si era qualificata con la quinta piazza ma poi erano iniziati i problemi, con le dimissioni di Luca Banchi prima e Carlo Recalcati poi. Da una stagione potenzialmente straordinaria alla crisi societaria: in panchina era finito il giovane assistente Galbiati, che si era trovato a sfidare la Venezia campione d’Italia in carica. Ebbene: l’Auxilium aveva vinto, e poi aveva battuto anche Cremona che a sorpresa si era liberata di Avellino (la maledizione della testa di serie numero 1…). Brescia invece, da seconda, aveva eliminato Virtus Bologna e Cantù: arrivava in finale da super favorita, ma Torino trovava 16 punti di Diante Garrett e 11 a testa di Vander Blue e Nobel Boungou Colo, 11 rimbalzi di Valerio Mazzola e la vittoria per 69-67, riuscendo a vincere la resistenza di una Germani che aveva un Marcus Landry da 22 punti e 9 rimbalzi. Un trionfo per Galbiati, che oggi come coach della Vanoli, e sempre contro la Leonessa, potrebbe timbrare un altro grande traguardo e cioè la qualificazione ai playoff, quantomeno avvicinarla sensibilmente… (agg. di Claudio Franceschini)

SPERANZE DI PLAYOFF

Cremona Brescia è in diretta dal PalaRadi, alle ore 20:30 di domenica 25 aprile: la partita è valida per la 29^ giornata del campionato di basket Serie A1 2020-2021. Due turni al termine, e la Vanoli lancia la volata playoff: la squadra di Paolo Galbiati arriva dalla straordinaria vittoria di Brindisi e si sta confermando una rivelazione di questo torneo, considerate le premesse, qualora dovesse centrare la post season sarebbe un risultato fantastico che dimostrerebbe l’ottimo lavoro svolto da tutta la società e dai giocatori in campo.

La Leonessa invece deve dire addio ai sogni di gloria, e anzi deve ancora stare attenta a non retrocedere: sconfitta in casa da Sassari, ha solo 2 punti di vantaggio su Cantù e al momento non può certo aspettare eventuali modifiche nel regolamento. Vedremo quello che succederà nella diretta di Cremona Brescia, intanto possiamo provare ad analizzare quelli che sono i temi principali legati alla partita del PalaRadi.

DIRETTA CREMONA BRESCIA: RISULTATI E CONTESTO

Cremona Brescia potrebbe essere un altro passo di avvicinamento ai playoff da parte della Vanoli: che ci riesca o meno, questa società ha di fatto già ottenuto quanto voleva e cioè la salvezza sul campo. Come dicevamo si tratta di un grande risultato: ricorderete bene che in estate il patron non era nemmeno sicuro di riuscire a iscriversi alla Serie A1, e l’incertezza aveva portato all’addio di Meo Sacchetti. Poi l’iscrizione è arrivata, e con essi i risultati sul campo: una stagione con record negativo ma appunto, visto come era iniziata, Cremona può dire di aver soddisfatto quelle che erano le premesse e anzi di esserci andata anche oltre, soprattutto se dovessero arrivare i playoff. Discorso diverso per una Germani che la pandemia aveva bloccato in corsa per il secondo posto della regular season, e che alla ripartenza ha incontrato tante difficoltà tecniche; il cambio di allenatore non ha dato la scossa sperata e ora il rischio è quello di farsi risucchiare all’ultimo posto, che probabilmente non rispecchierebbe il reale valore del roster ma sarebbe la risultante di un’annata troppo altalenante e con molti più bassi che alti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA