DIRETTA/ Cremona Reggio Emilia (risultato finale 95-93): grandi emozioni al PalaRadi

- Claudio Franceschini

Diretta Cremona Reggio Emilia streaming video Rai: orario e risultato live della partita che si gioca al PalaRadi ed è valida per la 21^ giornata nel campionato di basket Serie A1.

Josh Owens Reggio Emilia schiacciata lapresse 2020
Diretta Cremona Reggio Emilia, basket Serie A1 21^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA CREMONA REGGIO EMILIA (RISULTATO FINALE 95-93): GRANDI EMOZIONI AL PALARADI!

Vittoria in rimonta per Cremona che tra le mura amiche del PalaRadi regola Reggio Emilia con il risultato finale di 95-93. Ultimo quarto schizofrenico con i padroni di casa che a un certo punto si trovano a +10 sugli avversari, sembra fatta per il quintetto di Sacchetti che invece subisce il ritorno degli uomini di Buscaglia che vendono cara la pelle con il solito Fontecchio (23 punti per lui). All’ultimo secondo Upshaw sbaglia quella che sarebbe stata la tripla del sorpasso proprio al suono della sirena, sospiro di sollievo per la Vanoli che conquista il suo quarto successo consecutivo. Gli ospiti escono comunque dal parquet a testa alta e si confermano un osso duro per chiunque. {agg. di Stefano Belli}

67-66, ECCO IL SORPASSO DELLA VANOLI!

Il risultato live di Cremona-Reggio Emilia è di 67-66 quando mancano esattamente dieci minuti alla fine del tempo regolamentare. L’over-time è un’ipotesi più che concreta visto che la Vanoli tra il secondo e il terzo periodo ha raddrizzato una partita che gli uomini di Buscaglia sembravano avere assolutamente in pugno dopo il primo quarto. Invece al PalaRadi gli ospiti non riescono a chiuderla, anche Fontecchio commette qualche errore di troppo e gli sbagli degli avversari ridanno fiducia ed entusiasmo ai padroni di casa che hanno ormai completato una rimonta che pareva assurda. Nonostante lo score personale di 22 punti, Johnson-Odom dovrà fare ancora meglio per regalare il successo ai suoi. {agg. di Stefano Belli}

49-50, GRANDE RIMONTA DELLA VANOLI NEL 2Q

Cremona e Reggio Emilia vanno al riposo sul risultato live di 49-50. Grande reazione di carattere da parte della Vanoli che nel secondo quarto annulla i 18 punti di svantaggio accumulati durante i primi dieci minuti di gioco, ravvivando una partita che sembrava a senso unico dopo la partenza a razzo degli uomini di Buscaglia che continuano a segnare tantissimo dall’arco. Se non altro anche il quintetto di Sacchetti ha finalmente carburato a dovere con Happ e Saunders che ci stanno dando dentro, entrambi in doppia cifra così come Johnson-Odom e Fontecchio. Dopo l’intervallo riprenderanno le ostilità al PalaRadi, si preannuncia una seconda parte di match infuocata. {agg. di Stefano Belli}

18-36, AVVIO DISASTROSO DELLA VANOLI

Al PalaRadi si è appena concluso sul punteggio di 18-36 il primo quarto di Cremona-Reggio Emilia. I primissimi minuti di gioco sembrano il preludio a una gara equilibrata dove ogni singolo punto può fare la differenza, invece gli ospiti ingranano la quarta grazie a Owens e Fontecchio raggiungono percentuali realizzative stratosferiche. I cestisti di casa con la testa sembrano chissà dove, il coach Sacchetti chiama il time-out per ricordare loro che sono dei professionisti e devono onorare l’impegno, ma il messaggio non viene recepito e Johnson-Odom vola subito in doppia cifra. La partita è ancora lunga e gli scenari possono cambiare completamente, ma se il buongiorno si vede dal mattino allora è meglio che la Vanoli si procuri un ombrello. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Cremona Reggio Emilia sarà trasmessa su Rai Sport e Rai Sport + e, di conseguenza, sarà un appuntamento in chiaro per tutti anche per quanto riguarda la mobilità, grazie al servizio fornito dal portale www.raiplay.it sul quale selezionare il canale di riferimento. In alternativa, come sempre, si potrà seguire questa partita – come tutte le altre del campionato di Serie A1 – tramite l’applicazione Eurosport Player, in diretta streaming video e previo abbonamento. Il sito ufficiale www.legabasket.it fornirà invece le informazioni utili come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori impegnati sul parquet. CLICCA QUI PER LO STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

PALLA A DUE!

Si alza la palla a due di Cremona Reggio Emilia, e allora noi vogliamo ricordare che lo scorso 13 ottobre la Grissin Bon era stata in grado di battere la Vanoli con il risultato di 85-71, ottenendo la prima vittoria in questo campionato. Abbiamo già detto dei 27 punti dell’ex Darius Johnson-Odom, ma Reggio Emilia aveva mandato in doppia cifra anche Reggie Upshaw (15 punti e 6 rimbalzi) e Josh Owens, autore di 11 punti con 5/6 al tiro; la squadra di Maurizio Buscaglia aveva chiuso con il 37,5% dall’arco e, nonostante fosse andata sotto a rimbalzo (8 per Vojislav Stojanovic, 39-47 il computo totale) aveva comunque vinto la partita. La Vanoli aveva pagato il pessimo dato dal perimetro, 6/30 per un 30% costato caro tanto quanto il 43,8% ai liberi; Wesley Saunders aveva chiuso una partita da 10 punti, 7 rimbalzi e 6 assist mentre il miglior realizzatore era stato Jordan Mathews, che però aveva tirato 2/6 dall’arco. Ora non resta che metterci comodi e stare a vedere come andranno le cose in questa sfida di ritorno, lasciamo che a parlare sia il parquet del PalaRadi perchè finalmente la diretta di Cremona Reggio Emilia comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

L’EX DARIUS JOHNSON-ODOM

Il grande ex di Cremona Reggio Emilia è Darius Johnson-Odom, che nella partita di andata aveva infilato 27 punti tirando 10/18 dal campo: il trentenne di Raleigh è ormai una sorta di veterano del nostro campionato di basket, perchè dopo le esperienze precedenti (anche in NBA, con Los Angeles Lakers e Philadelphia) è arrivato in Italia nel 2014 per vestire la maglia di Cantù, facendosi subito notare come ottimo realizzatore e giocatore in grado di prendere ritmo da solo. Nel 2016-2017 Johnson-Odom ha iniziato a Sassari, ma a febbraio ha firmato per Cremona cambiando maglia e rimanendoci per tutto il campionato successivo quando ha chiuso con 18,8 punti e il 39,4% dall’arco; la sua carriera ha rischiato un brusco stop con la squalifica per 8 mesi causa doping, lo scorso marzo lo statunitense è tornato a giocare con gli Iowa Wolves nella D-League (22,4 punti) per poi tornare da noi, a Reggio Emilia. Oggi ha 14,8 punti per gara: nonostante questo la società emiliana potrebbe anche tagliarlo, qualche settimana fa si era infatti parlato di una possibile rivoluzione nel roster a disposizione di Maurizio Buscaglia. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ESORDIO DI WILL CHERRY

In Cremona Reggio Emilia avremo un volto nuovo: esordio con la maglia della Grissin Bon per Will Cherry, playmaker di Oakland nato nel 1991. Un veterano che ha terminato l’intero percorso al college (Università di Montana) e poi si è dichiarato eleggibile al draft 2013: non selezionato, ci è comunque arrivato ma in 8 partite con Cleveland (dove era appena tornato LeBron James) ha segnato appena 15 punti, trasferendosi dunque in Lituania (campionato e coppa con lo Zalgiris) e in seguito in Germania (vincendo la coppa con l’Alba Berlino), in Turchia e in Croazia – coppa e Lega Adriatica con il Cedevita Zagabria. Prima dell’esperienza reggiana aveva giocato tre partite con l’Olympiacos (11 punti di media); Maurizio Buscaglia lo ha voluto a roster soprattutto per le sue doti difensive, che ai tempi del college gli hanno permesso di vincere per due anni consecutivi il premio di miglior difensore della Big Sky Conference. Sarà interessante scoprire quale sarà il suo minutaggio nella prima partita e, in generale, nella stagione in cui Reggio Emilia va a caccia di un posto nei playoff, Cherry potrebbe essere l’anello mancante per prendersi una delle prime otto posizioni della classifica. (agg. di Claudio Franceschini)

PRESENTAZIONE DEL MATCH

Cremona Reggio Emilia si gioca in diretta dal PalaRadi, con palla a due alle ore 20:45 di domenica 2 febbraio: nella 21^ giornata del campionato di basket Serie A1 2019-2020 si affrontano due squadre che hanno vinto il rispettivo impegno precedente, e che sperano ora di ripetersi. Dopo un avvio di stagione poco brillante la Vanoli si è ripresa: domenica ha segnato 103 punti superando di slancio Roma e ha tenuto il passo di Brindisi e Milano, confermando il sesto posto in classifica e anzi staccando Venezia, con la possibilità concreta di andare a caccia del terzo posto. Anche la Grissin Bon però ha colto un successo fondamentale: nell’ideale spareggio playoff contro Cantù la squadra di Maurizio Buscaglia ha avuto la meglio, e ha agganciato il treno della nona posizione che comprende anche Varese e Trento. A questo punto la Reggiana ha aumentato le speranze di qualificarsi per la post season, ma oggi è attesa a un impegno per nulla banale; vedremo allora come andranno le cose nella diretta di Cremona Reggio Emilia, nell’attesa possiamo valutare alcuni dei temi che sono legati alla partita.

DIRETTA CREMONA REGGIO EMILIA: RISULTATI E CONTESTO

Bella partita questa Cremona Reggio Emilia, una sfida che mette di fronte anche due ottimi allenatori come Meo Sacchetti e Maurizio Buscaglia che sanno molto bene come si arriva in profondità ai playoff. Percorsi diversi, ma la stessa determinazione: di fatto la Vanoli spera di replicare quanto fatto dalla Grissin Bon, che in epoca molto recente ha disputato due finali consecutive riuscendo a inserirsi nel gotha del basket italiano, anche se poi non ci è rimasta a lungo. La società lombarda ha dimostrato che quella retrocessione cancellata a tavolino è stata davvero sfruttata come la grande occasione che ha rappresentato: l’anno scorso Cremona ha vinto la Coppa Italia e si è assicurata il secondo posto in regular season, alle spalle della sola Milano. Ora sembra difficile replicare quel risultato, ma a febbraio a Pesaro ci sarà la Final Eight e Sacchetti potrebbe ancora trionfare; nel frattempo Reggio Emilia prepara la rincorsa ai playoff avendo quasi messo al sicuro la salvezza (che era comunque il principale obiettivo) e Buscaglia sa fin troppo bene che un successo al PalaRadi, oltre a rappresentare la doppia cifra di vittorie in campionato, sarebbe anche fondamentale per la fiducia nel gruppo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA