DIRETTA/ Fiorentina Sampdoria (risultato finale 1-2) streaming: Verre, che pallonetto

- Fabio Belli

Diretta Fiorentina Sampdoria: streaming video e tv del match valevole per la terza giornata d’andata del campionato di Serie A.

Chiesa Fiorentina Spal
Diretta Fiorentina Sampdoria (Foto repertorio LaPresse)

DIRETTA FIORENTINA SAMPDORIA (RISULTATO FINALE 1-2): VERRE, CHE PALLONETTO

Finale di partita mozzafiato allo stadio Artemio Franchi: la Sampdoria ritrova il vantaggio dopo il pari di Vlahovic con una giocata da campione di Valerio Verre, direttamente su rilancio di Audero il centrocampista scatta incuneandosi nella difesa avversaria e superando Dragowski con un delizioso pallonetto. E’ la giocata che decide la partita, un colpo da applausi con la Fiorentina che non ha più tempo per riversarsi in avanti e cambiare i destini della partita. Ci sarebbe una chance per Chiesa che scatta e conclude con una rasoiata in diagonale sulla quale Audero non riesce ad arrivare, ma la palla si stampa clamorosamente sul palo e la Sampdoria può dunque guadagnarsi i primi tre punti di questo campionato. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA DIRETTA FIORENTINA SAMPDORIA

La diretta tv di Fiorentina Sampdoria viene affidata alla televisione satellitare: esclusiva degli abbonati, potrà essere seguita su Sky Sport Serie A e dunque accedendo al canale 202 del decoder. I clienti Sky avranno come di consueto la possibilità di attivare l’applicazione Sky Go per avere le immagini in diretta streaming video: non sono richiesti costi aggiuntivi e basterà armarsi di dispositivi mobili quali PC, tablet e smartphone.

PARI DI VLAHOVIC!

La ripresa inizia con una conclusione di Chiesa subito pericolosa, con la deviazione di Yoshida provvidenziale per la porta della Sampdoria. I blucerchiati non rinunciano a pungere e Quagliarella sfiora la doppietta con una conclusione che finisce di poco a lato, la Fiorentina è sbilanciata e al 10′ una bordata di Candreva si stampa sull’incrocio dei pali, a Dragowski ormai battuto. Al 13′ esce Christian Kouamé ed entra Patrick Cutrone tra le fila dei viola, al 16′ buona occasione per Caceres che stacca bene in area ma non inquadra la porta. Ancora Candreva cerca la soluzione di potenza al 20′ ma trova la gran risposta di Dragowski, al 24′ Askildsen e Leris prendono il posto di Ramirez e Candreva, ma al 27′, in uno dei tanti capovolgimenti di fronte del match, i viola trovano il pari: diagonale da fuori area di Milenkovic, Vlahovic intercetta la sfera e da posizione ravvicinata stavolta non perdona, firmando l’1-1. (agg. di Fabio Belli)

QUAGLIARELLA SU RIGORE!

Dopo un avvio di gara in sofferenza, la Sampdoria guadagna campo nella parte conclusiva nel primo tempo. Castrovilli devia sulla sua traversa un cross di Candreva rischiando un clamoroso autogol, poi Damsgaard ha l’occasione del tap-in ma non riesce a imprimere forza al pallone, facilitando la presa di Dragowski. La Fiorentina tenta il capovolgimento di fronte proprio con Castrovilli, ma al 42′ una trattenuta di Ceccherini su Quagliarella costa il calcio di rigore alla formazione blucerchiata. Lo stesso Quagliarella va sul dischetto e batte Dragowski di potenza, ottenendo il vantaggio per la Sampdoria alla fine del primo tempo ed eguagliando un importante primato, raggiungendo lo stesso numero di gol di Gianluca Vialli realizzati con la maglia della Sampdoria. (agg. di Fabio Belli)

PRESSIONE VIOLA

Parte forte la Fiorentina che si riversa subito nell’area avversaria, i viola si rendono pericolosi con una gran botta di Chiesa d’esterno al 4′, che viene però murata da Augello. Grande chance per Kouamé al 9′, che arriva alla conclusione all’altezza del dischetto su assist di Bonaventura, calciando però a lato. Insistono i viola al 14′ con una conclusione ben piazzata di Vlahovic, che trova però la grande risposta di Audero in tuffo. La Sampdoria prova ad allentare la pressione avversaria ma la Fiorentina continua a creare pericoli per la porta blucerchiata, al 19′ una punizione di Biraghi supera la barriera e finisce d’un soffio a lato. La Sampdoria si vede per la prima volta in avanti al 21′, potente sinistro di Ramirez che, complice anche una deviazione di Castrovilli, si impenna sorvolando di poco la traversa. (agg. di Fabio Belli)

LE FORMAZIONI UFFICIALI

La diretta di Fiorentina Sampdoria può essere introdotta dalle statistiche delle prime due giornate. La squadra di Giuseppe Iachini è a 3 punti. La prima giornata è terminata con il risultato di 1-0 contro il Torino grazie a un gol di Gaetano Castrovilli. Nella seconda invece è arrivato il clamoroso ko 4-3 contro l’Inter dopo essersi trovati in vantaggio per ben due volte. C’è equilibrio tra gol fatti e subiti che sono 4 in entrambe le situazioni con una differenza reti dunque di 0. Dall’altra parte c’è una Sampdoria che non poteva iniziare peggio questa stagione. I blucerchiati sono partiti dallo Juventus Stadium dove sono usciti con un sonoro 3-0 sulle reti di Kulusevski, Bonucci e Ronaldo. Clamoroso è stato l’epilogo della seconda giornata contro il Benevento tra le mura amiche del Luigi Ferraris. La squadra di Claudio Ranieri era passata in vantaggio grazie a Quaglieralla e Colley, un doppio vantaggio concretizzato nei primi 18 minuti. Una doppietta di Caldirola e un gol di Letizia ribaltavano la questione. FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Ceccherini, Caceres; Chiesa, Bonaventura, Amrabat, Castrovilli, Biraghi; Kouamé, Vlahovic. All. Iachini. SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Bereszynski, Tonelli, Yoshida, Augello; Candreva, Ekdal, Thorsby, Damsgaard; Ramirez, Quagliarella. All. Ranieri (agg Matteo Fantozzi)

GLI ALLENATORI

sfida tra gli allenatori in Fiorentina Sampdoria è un incrocio tra rispettivi ex. Beppe Iachini nel 2012-2013 è subentrato a Gianluca Atzori sulla panchina dei blucerchiati e li ha condotti alla promozione in Serie A, vincendo la finale playoff contro il Varese di Rolando Maran ma poi venendo sostituito da Ciro Ferrara nonostante avesse rinnovato il contratto; i quattro anni di Claudio Ranieri a Firenze sono stati straordinari, perché ha preso la squadra in Serie B e, anche con l’aiuto di Gabriel Batistuta (e in seguito Manuel Rui Costa) l’ha condotta a vincere la Coppa Italia e la Supercoppa Italiana e raggiungere la semifinale di Coppa delle Coppe, arrendendosi solo al Barcellona di Ronaldo che avrebbe vinto il trofeo. Una cavalcata fantastica, fatta di 174 panchine; uno dei tanti capolavori di un allenatore troppo spesso sottovalutato, che dopo quell’impresa si era guadagnato la chiamata di un club come il Valencia, dove avrebbe vinto la Coppa di Spagna e, qualche anno dopo, anche la Supercoppa Europea. (agg. di Claudio Franceschini)

LO STORICO DEL MATCH

Verso la diretta di Fiorentina Sampdoria, ricordiamo cosa era successo nello scorso campionato nelle due partite fra le due squadre che si affronteranno stasera nell’anticipo che apre la terza giornata di Serie A. Il precedente più significativo oggi, cioè quello relativo alla partita dello stadio Artemio Franchi, risale al 25 settembre 2019, quando i padroni di casa della Fiorentina avevano vinto per 2-1 grazie ai gol di Pezzella al 31′ e di Chiesa al 57′ minuto, che resero così vana la successiva rete di Bonazzoli al 79′, utile alla Sampdoria solamente per dimezzare le distanze ma non per evitare la sconfitta. Ai blucerchiati comunque sarebbe andata ancora peggio al ritorno, perché il 16 febbraio scorso la Fiorentina espugnò Marassi con un memorabile 1-5. Ad aprire le danze dopo soli otto minuti fu l’autorete di Thorsby, ecco poi le doppiette di Vlahovic al 18′ e 57′ minuto e di Chiesa al 40′ e al 78′ (con un gol su rigore a testa) per portare il risultato sullo 0-5, solo di pochissimo addolcito per la Sampdoria dal gol della bandiera di Gabbiadini al 90′. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA FIORENTINA SAMPDORIA: RANIERI A CACCIA DI PUNTI!

Fiorentina Sampdoria si disputerà alle 20.45 di venerdì 2 ottobre e sarà l’anticipo che aprirà la terza giornata del campionato di Serie A. Entrambe le squadre arrivano da una beffa, una seconda giornata che ha fatto accarezzare speranze di successo ai due allenatori e che invece ha fatto terminare i rispettivi impegni con l’amaro in bocca. La Fiorentina, trascinata da un Ribery in stato di grazie, ha sfiorato il colpaccio a San Siro ma nei minuti finali si è ritrovata dal 2-3 al 4-3 che ha lasciato addirittura a bocca asciutta la squadra di Iachini, che può rammaricarsi anche di diverse occasioni da gol sprecate. La Sampdoria dopo essere stata avanti 2-0 in casa contro il Benevento si è fatta invece clamorosamente rimontare, i sanniti sono passati a Marassi vincendo 2-3 e dopo il ko di Torino contro la Juventus per i blucerchiati si è aperta già la prima crisi stagionale. Chi dovesse perdere anche questo scontro a Firenze si troverebbe in una situazione già scomodissima dopo tre soli turni di campionato.

PROBABILI FORMAZIONI FIORENTINA SAMPDORIA

Le probabili formazioni di Fiorentina Sampdoria, sfida in programma allo stadio Artemio Franchi e valevole per la terza giornata del campionato di Serie A. La Fiorentina sarà schierata dal tecnico Giuseppe Iachini con un 3-5-2: Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Chiesa, Bonaventura, Amrabat, Castrovilli, Biraghi; Kouamé, Ribery. 4-4-2 per la Sampdoria di Claudio Ranieri con questo undici titolare schierato dal 1′: Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello; Ramirez, Thorsby, Ekdal, Jankto; Quagliarella, Bonazzoli.

QUOTE E PRONOSTICO

Sono i padroni di casa a essere favoriti nel pronostico su Fiorentina Sampdoria, come ci dicono anche le quote fornite dall’agenzia Snai: 1,72 è il valore posto sul segno 1 che identifica la vittoria viola, mentre il segno sul quale puntare per il successo dei liguri vi farebbe guadagnare una cifra corrispondente a 5,00 volte la giocata. L’eventualità del pareggio, regolata come sempre dal segno X, porta in dote una vincita che ammonta a 3,60 volte l’importo investito con questo bookmaker.



© RIPRODUZIONE RISERVATA