DIRETTA/ Foggia Gravina (risultato finale 3-3): che rimonta rossonera con Gentile!

- Claudio Franceschini

Diretta Foggia Gravina streaming video e tv: i satanelli vanno a caccia di un’altra vittoria per scalare ancor più la classifica del girone H di Serie D, la partita si gioca allo Zaccheria.

Foggia curva
Diretta Foggia Taranto, Serie D girone H (Foto LaPresse)

DIRETTA FOGGIA GRAVINA (3-3): CLAMOROSA RIMONTA ROSSONERA CON GENTILE!

Pomeriggio di fuochi d’artificio, sorprese e pure una gran rimonta allo “Zaccheria” di Foggia dove i padroni di casa vivono sulle montagne russe al cospetto del meno quotato Gravina: 3-3 il punteggio finale tra rossoneri e gialloblu con una gara a due facce, dato che nel primo tempo erano i gravinesi a chiudere in vantaggio per 1-3 grazie a una strepitosa tripletta di Santoro, e col neo entrato Anelli a siglare l’unica marcatura foggiana. Nella ripresa la musica cambiava e complice il maggio tasso tecnico degli uomini di Corda e poi l’espulsione di Di Modugno al 61’ ecco la svolta nella trama del match: a dire il vero ci si è messo pure il portiere ospite Loliva, fino a lì impeccabile, che al 73’ si lascia sfuggire la sfera e consente ad Anelli di siglare la rete che riaccende le speranze del pubblico di casa. 2-3 e ora i Satanelli credono nella rimonta! E nei 15’ finali il come back foggiano si concretizza, alla fine di un serie di attacchi che vedono i gialloblu oramai schiacciati nella propria metà campo. Al minuto 81 infatti il direttore di gara concede un penalty per fallo su Iadaresta con tanto di espulsione pure di Chiaradia: dagli undici metri è gentile a siglare la rete del 3-3! Ma in 11 contro 9 e proprio sul più bello la rimonta del Foggia si ferma: nel restante tempo, recupero compreso, infatti Loliva non deve raccogliere più palloni dal sacco anche se all’88’ c’è il “giallo” di una rete annullata a Campagna che sarebbe valso lo spettacolare 4-3 dato che Campagna si era esibito in una clamorosa sforbiciata. Finisce così in pareggio per un risultato tutto sommato giusto e che ha visto il Gravina pagare oltremodo le sue ingenuità dopo 45’ sontuosi, laddove il Foggia incontra le prime difficoltà di un torneo di Serie D che, pur da favorito, non sarà una passeggiata. (agg. di R. G. Flore)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

Non sarà possibile assistere alla diretta tv di Foggia Gravina, ma c’è una bella notizia per tutti gli appassionati: quest’anno infatti le partite dei satanelli in Serie D saranno in esclusiva sul portale elevensports.it e dunque, come succede per la terza divisione, si potranno seguire in diretta streaming video. E’ possibile abbonarsi al servizio oppure, di volta in volta, acquistare il singolo evento ad un prezzo precedentemente fissato.

GLI OSPITI RESTANO IN 10!

Allo stadio “Zaccheria” di Foggia, i padroni di casa e il Gravina hanno ripreso a giocare dopo un primo tempo che ha visto gli ospiti andare sorprendentemente al riposo sul punteggio di 1-3, frutto soprattutto del pessimo atteggiamento tattico dei Satanelli e della tripletta del gialloblu Santoro. E nei primi minuti della ripresa i rossoneri non riescono a pungere e a rientrare in partita pur provandoci: dopo due minuti è Cittadino a provare a segnare su calcio di punizione mentre poco dopo Campagna mette sulla testa di Iadaresta ma il numero uno ospite Loliva blocca con facilità; successivamente è lo stesso portiere gravinese a venire ammonito per eccessiva perdita di tempo dato che oramai gli ospiti sembrano voler far passare i minuti. E la pressione del Foggia, oltre a una serie di azioni pericolose, porta pure il difensore dei gialloblu Di Modugno a commettere un fallo che gli costa la seconda ammonizione di giornata e quindi il “rosso”: Gravina in dieci al 61’ e con ancora mezz’ora a giocare. E al minuto 67 c’è pure un giallo in area di rigore avversaria ma il direttore di gara non ravvisa falli e non concede al Foggia quel penalty che renderebbe il finale di gara più incandescente. (agg. di R. G. Flore)

TRIPLETTA PER SANTORO!

Alla fine di un primo tempo sorprendente oltre che pirotecnico, il tabellone dello stadio “Pino Zaccheria” segnala un clamoroso 1-3 con cui per adesso il Gravina sta regolando il Foggia: nei primi 20’ infatti i gialloblu ospiti segnano ben due reti ai più quotati padroni di casa grazie a una doppietta di Santoro, annichilendoli e costringendo il tecnico Corda ad effettuare già un primo cambio per rimettere in linea di galleggiamento una barca che fa acqua da tutte le parti. La reazione dei Satanelli a dire il vero c’è e al 35’ il neo entrato Anelli è proprio l’uomo della provvidenza: su calcio di punizione di Cittadini, sfrutta una spizzata e batte il numero uno Loliva: 1-2 e gara riaperta! Ma la festa del pubblico di casa dura poco perché gli avversari sono coriacei e riescono a punire la difesa rossonera per la terza volta in 45’: al minuto 42 è ancora e sempre Santoro a seminare scompiglio tra le maglie della difesa ospite, battendo Fumagalli per la terza volta: 1-3 e hat-trick per l’attaccante del Gravina! E poco dopo il direttore di gara fischia la fine delle ostilità mandando tutti negli spogliatoi per l’intervallo: riuscirà il Foggia a raddrizzare un pomeriggio nato storto? (agg. di R. G. Flore)

CLAMOROSO, DOPPIETTA DI SANTORO!

Allo stadio “Pino Zaccheria” il Foggia ospita il Gravina per un match sulla carta abbastanza agevole per i Satanelli che da 61 anni non erano costretti a lottare e sgomitare nella quarta serie del calcio professionistico: ma contro l’altra compagine pugliese, e dopo ben tre successi consecutivi, questo potrebbe essere un pomeriggio di passione per i rossoneri che nemmeno dopo 20 minuti si trovano già sotto di due gol al cospetto di un avversario tecnicamente inferiore. Infatti prima di un calcio di punizione battuto da Russo in avvio, ma che sorvola la traversa, il Gravina era già passato in vantaggio al 3’ con Santoro con un bel tiro a giro che beffava il portiere di casa: 0-1 e sorpresa allo “Zaccheria”. Da lì gli uomini di Corda si risvegliavano e cominciavano a macinare gioco, ma dopo un bel colpo di testa di Salines che per poco non vale il pareggio, ecco la seconda doccia fredda: al minuto 17 gli ospiti raddoppiano e a punire i Satanelli è ancora l’attaccante Santoro che si viene a trovare a tu per tu con Fumagalli su assist di Chiaradia, battendolo: 0-2 e Gravina sulle ali dell’entusiasmo! A testimonianza della confusione che regna in casa Foggia, al minuto 25 il tecnico decide subito per un cambio, inserendo Anelli al posto di Visconi. (agg. di R. G. Flore)

IN CAMPO, SI GIOCA

La diretta di Foggia Gravina comincia tra pochi istanti: nel frattempo possiamo ricordare che lo scorso anno il girone H di Serie D è stato vinto dal Picerno, che infatti adesso troviamo nel girone C della Serie C. I lucani si sono imposti con 3 punti di vantaggio sull’Audace Cerignola, che a sua volta ha terminato davanti a Taranto, Bitonto e Savoia che sono andate a giocare i playoff. Qui, l’Audace ha eliminato il Savoia ed è andato a giocare la finale contro il Taranto vincendola con un netto 5-1, ma purtroppo il successo non ha portato in dote un ripescaggio nella categoria superiore. Il Foggia si trova a dover giocare con avversarie che già lo scorso anno erano in questo contesto; tra queste lo stesso Gravina, che ha terminato in ottava posizione giocando un torneo senza troppi scossoni. Ora è arrivato il momento di mettersi comodi e stare a vedere quello che ci dirà il campo: vediamo subito quello che succederà, la diretta di Foggia Gravina sta per cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

LA STORIA

Foggia Gravina comincia tra poco; per i satanelli questo campionato di Serie D è un contesto del tutto nuovo. Pensate: era addirittura da 61 anni che la società pugliese non conosceva la quarta divisione del calcio italiano. All’epoca questa categoria si chiamava Interregionale, una denominazione che sarebbe tornata anche dopo; era la Prima Categoria organizzata in gironi, il Foggia era in quello del Sud e aveva conquistato il sesto posto a pari merito con Lecce e Trapani, un gruppo vinto dal Cosenza. Allora però erano previste ben nove promozioni, così anche i rossoneri si erano presi il salto di categoria; finendo in Serie C, da allora non sono andati più sotto della seconda divisione, negli anni Sessanta sono saliti una prima volta in Serie A e sono poi tornati nel massimo campionato negli anni Novanta, l’epoca di Zemanlandia. Adesso dunque il Foggia si prepara a onorare al massimo il campionato di Serie D: significa solo vincerlo, anche arrivare secondi sarebbe considerato un risultato deludente. (agg. di Claudio Franceschini)

LO STATO DI FORMA ROSSONERO

Siamo vicini alla diretta di Foggia Gravina, la partita che nel girone H di Serie D potrebbe consegnare ai satanelli la terza vittoria consecutiva: la nuova avventura della squadra rossonera è iniziata nel peggiore dei modi lo scorso 1 settembre, quando il Città di Fasano ha centrato il grande colpo casalingo vincendo 1-0. Il gol di Vincenzo Corvino ha subito fatto capire al Foggia quando la Serie D potesse essere complicata; fortunatamente l’esordio casalingo, coinciso con l’esordio di Ninni Corda come allenatore, ha portato in dote una vittoria sull’Agropoli ma il Foggia è dovuto arrivare al 76’ per sbloccare la partita con Pasquale Iadaresta, raddoppiando al 90’ con Federico Gentile. I satanelli hanno poi dimostrato di avere il passo giusto domenica scorsa, quando sono andati a vincere sul campo della Nocerina: in quello che possiamo definire un big match Gentile ha segnato su rigore nel primo tempo, poi nel finale di partita è arrivato il raddoppio firmato da Loris Tortori. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Foggia Gravina va in scena alle ore 15:00 di domenica 22 settembre, valida per la quarta giornata nel girone H di Serie D 2019-2020: siamo allo Zaccheria e i satanelli sperano di prendersi la terza vittoria consecutiva, dopo aver vinto sul campo della Nocerina una sfida che, almeno sulla carta, potrebbe riproporsi più avanti per la promozione diretta. L’estate del Foggia è stata complessa: la squadra si era salvata sul campo ma poi la posizione del Palermo ha cambiato gli scenari, in più i problemi della società pugliese ha portato anche alla mancata iscrizione e così adesso i rossoneri, che nel bene e nel male sono stati protagonisti delle ultime stagioni vincendo anche la Coppa Italia Lega Pro, si ritrovano a dover nuovamente scalare le divisioni del calcio per arrivare al torneo cadetto, dove erano. Vediamo allora in che modo le due squadre si potrebbero disporre sul terreno di gioco dello Zaccheria, leggendo insieme le probabili formazioni mentre aspettiamo che abbia inizio la diretta di Foggia Gravina.

PROBABILI FORMAZIONI PALERMO FOGGIA GRAVINA

In Foggia Gravina Ninni Corda gioca con il 3-5-2: in porta va Fumagalli, protetto da una difesa nella quale Viscomi, Anelli e Salines si dispongono in linea avendo invece in Campagna e Di Jenno due giocatori che agiscono lateralmente, pronti a dare una mano in fase di non possesso. In mezzo al campo avremo la regia di capitan Gentile con Cittadino e Salvi che saranno le due mezzali; gli attaccanti dovrebbero essere Iadaresta e Tortori, che può sostituire Cannas dal primo minuto. Gravina schierato con il 4-3-3: Vicino il portiere, al centro della difesa dovremmo vedere Larosa e Marco Greco con due terzini che sono invece Ceglie e Caponero. A centrocampo Mbida fa da frangiflutti in posizione centrale con Marchese e Gogovski che potrebbero essere i due giocatori sugli interni, nel reparto avanzato Santoro da centravanti con Tagliamonte e Mangiacasale che si candidano per le fasce.

© RIPRODUZIONE RISERVATA