Diretta Formula 1/ Gp Eifel: Hamilton ipoteca il 7^ titolo, Leclerc limita i danni

- Mauro Mantegazza

Diretta Formula 1, la gara del Gp Eifel 2020 al Nurburgring live: cronaca, ordine d’arrivo, podio e vincitore della corsa (oggi domenica 11 ottobre).

Vettel Formula 1
Ferrari, Sebastian Vettel corre in casa (LaPresse)

Valtteri Bottas oggi sperava di riaprire definitivamente il campionato, invece Lewis Hamilton potrebbe averlo chiuso definitivamente trionfando al Nurburgring ed eguagliando il record di 91 vittorie appartenente a Michael Schumacher. Il britannico ha scritto così un’altra pagina di storia della Formula 1 e si avvia a conquistare il suo settimo titolo iridato, affiancando il tedesco di Kerpen. Nel 2021 il portacolori della Mercedes punterà all’ottavo mondiale e ai 100 successi, due obiettivi decisamente alla portata considerando che le macchine non cambieranno significativamente – i nuovi regolamenti entreranno in vigore nel 2022 a causa della pandemia di Covid – e la Casa di Stoccarda dovrebbe continuare a dettare legge, a meno di clamorosi e improbabili colpi di scena. Giornata disastrosa per il finlandese che pure al via era stato bravissimo a respingere l’attacco del suo compagno di box, ma a tradirlo questa volta ci ha pensato la power-unit che lo ha appiedato dopo 20 giri, senza la rottura Bottas avrebbe potuto bissare l’exploit di Sochi. Max Verstappen è stato l’unico a tenere il ritmo delle Frecce Nere, tutti gli altri sarebbero stati doppiati se non fosse intervenuta la Safety Car a ricompattare il gruppo per dar modo ai commissari di rimuovere in totale sicurezza la McLaren di Lando Norris parcheggiata nella via di fuga. Un escamotage che non è però servito a regalarci un finale spettacolare, alla ripartenza la classifica è rimasta invariata con qualche avvicendamento nelle retrovie. Pierre Gasly ha soffiato la sesta posizione a Charles Leclerc, bravissimo a non affondare con una delle peggiori Ferrari di sempre. Da segnalare il graditissimo ritorno sul podio di Daniel Ricciardo che resiste al ritorno di Sergio Perez e regala il terzo posto alla Renault con una gara solida e senza sbavature: il team principal Cyril Abiteboul sta già tremando perché dovrà tatuarsi un disegno scelto dal pilota australiano, e conoscendolo possiamo solo immaginare cosa si inventerà uno dei personaggi più istrionici di tutto il paddock. Il team di Woking porta a casa una top 5 grazie a Carlos Sainz mentre Nico Hulkenberg, partito dall’ultima posizione, con una gran rimonta risale fino all’ottava posizione, precedendo Romain Grosjean (primi punti in campionato per il francese della Haas) e Antonio Giovinazzi. Il pugliese torna a punti dopo l’Austria, tenendo dietro gente come Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen, niente male. Peccato per Esteban Ocon e Alexander Albon che si sono ritirati quando stavano cominciando a rendersi conto di poter dire la loro per un piazzamento dignitoso. Tra due settimane il calendario ci propone per la prima volta dopo 24 anni il Gran Premio del Portogallo, ma anziché all’Estoril si correrà a Portimao, un’altra new entry che potrebbe regalarci piacevoli sorprese, sulla falsariga di quanto accaduto con il Mugello. {agg. di Stefano Belli}

FORMULA 1, DIRETTA GP EIFEL: HA VINTO HAMILTON, E’ NELLA STORIA!

Lewis Hamilton scrive un’altra pagina di storia della Formula 1 vincendo al Nurburgring il Gran Premio dell’Eifel ed eguagliando il record di 91 successi di Michael Schumacher. Il britannico ipoteca inoltre il settimo titolo iridato approfittando del ritiro di Valtteri Bottas, tradito dalla power-unit Mercedes che lo appieda dopo 20 giri spianando così la strada al suo compagno di box. Max Verstappen si deve accontentare della piazza d’onore, Daniel Ricciardo torna finalmente sul podio e regala il terzo posto alla Renault, resistendo agli assalti della Racing Point di Sergio Perez. Cyril Abiteboul dovrà adesso onorare la scommessa e tatuarsi il disegno scelto dal pilota australiano. Dopo il ritiro di Lando Norris, la McLaren salva la giornata con la quinta posizione di Carlos Sainz, sesto Pierre Gasly con l’AlphaTauri, bravo Charles Leclerc che chiude settimo e con la Ferrari di oggi non gli si può chiedere di più. Partito ultimo, Nico Hulkenberg con una gran rimonta taglia il traguardo in ottava posizione precedendo Romain Grosjean (primi punti per il francese della Haas) e Antonio Giovinazzi che nel finale ha tenuto dietro Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen, non proprio gli ultimi arrivati. {agg. di Stefano Belli}

FORMULA 1, DIRETTA GP EIFEL: LA SAFETY CAR RICOMPATTA IL GRUPPO!

Solamente 15 giri dividono Lewis Hamilton dal record di 91 vittorie appartenente a Michael Schumacher, il sei volte campione del mondo di Formula 1 è sempre il leader del Gran Premio dell’Eifel e non è mai stato impensierito da Max Verstappen che al momento detiene la piazza d’onore. Daniel Ricciardo e la Renault sognano di tornare sul podio ma non è ancora detta l’ultima parola perché Sergio Perez alle sue spalle sta andando più veloce di lui e può raggiungerlo. Carlos Sainz è quinto, Charles Leclerc guadagna una posizione grazie al ritiro di Lando Norris, tradito dalla power-unit Renault della sua McLaren che gli ha impedito di dire la sua per un piazzamento di prestigio. Entra in azione la Safety Car per dar modo ai commissari di rimuovere la macchina dalla via di fuga in completa sicurezza e soprattutto ricompattare il gruppo, cancellato così l’enorme vantaggio che si erano costruiti Hamilton e Verstappen nel corso della gara. Sarà un finale incandescente anche nelle retrovie con Grosjean, Gasly, Hulkenberg, Giovinazzi e Magnussen che si contendono le ultime posizioni valevoli per la zona punti. {agg. di Stefano Belli}

LECLERC IN NETTA RIPRESA!

Il Gran Premio dell’Eifel sta diventando una corsa a eliminazione: il primo a ritirarsi è stato George Russell, messo KO da Kimi Raikkonen (punito con 10 secondi di penalità). Il secondo pilota ad alzare bandiera bianca è stato Valtteri Bottas, appiedato da un rarissimo problema di affidabilità sulla power-unit Mercedes, via libera per Lewis Hamilton che è in testa con 4 secondi di vantaggio nei confronti della Red Bull di Max Verstappen. Nel frattempo sono usciti di scena anche Esteban Ocon e Alexander Albon, un vero peccato per entrambi che potevano puntare a un piazzamento importante quest’oggi al Nurburgring. Daniel Ricciardo è virtualmente sul podio, davanti a lui ci sono Carlos Sainz, Sergio Perez e Lando Norris che devono ancora fermarsi. Dopo un inizio difficile Charles Leclerc sembra essersi ripreso fino a risalire in quinta posizione. La zona punti è un obiettivo più che concreto per Antonio Giovinazzi che in questo momento è undicesimo e si trova alle spalle di Romain Grosjean, Nico Hulkenberg e Pierre Gasly che non hanno ancora effettuato il pit stop. {agg. di Stefano Belli}

HAMILTON LEADER, BOTTAS IN CRISI

Valtteri Bottas, Lewis Hamilton e Max Verstappen fanno il vuoto, Daniel Ricciardo che occupa la quarta posizione si trova a più di venti secondi dal nuovo leader del Gran Premio dell’Eifel. Il sei volte campione del mondo di Formula 1 ha approfittato di un errore del finlandese che all’inizio del 13^ giro frena troppo tardi e blocca le gomme, il britannico non se lo fa dire due volte e si infila nel varco concessogli dal suo compagno di squadra. Con gli pneumatici rovinati Bottas deve anticipare la sosta ai box ma i problemi non finiscono qui per lui che accusa un improvviso calo di potenza nel corso della 18^ tornata e si deve ritirare. L’olandese della Red Bull sale quindi in seconda posizione anche se non sembra averne per attaccare la Mercedes numero 44. Dopo l’illusione di ieri, la Ferrari torna a fare pena: Charles Leclerc gira lentissimo e deve abbandonare le velleità di puntare a un piazzamento importante. Va ancora peggio a Sebastian Vettel che esce di pista nel tentativo di attaccare Antonio Giovinazzi e poi rischia di ritrovarsi coinvolto nel sandwich tra Kimi Raikkonen e George Russell. Il portacolori della Williams non riesce nemmeno a portare la macchina nei box e si deve ritirare, i due piloti di testa si fermano in regime di virtual safety car e rientrano in pista con un vantaggio enorme sul resto del gruppo. Nel frattempo Daniil Kvyat rompe l’ala anteriore nel duello con Alexander Albon. {agg. di Stefano Belli}

BOTTAS RESISTE A HAMILTON!

Alla partenza del Gran Premio dell’Eifel – undicesimo appuntamento del mondiale 2020 di Formula 1Valtteri Bottas mostra i muscoli e tira fuori gli attributi tenendo dietro Lewis Hamilton che era partito meglio e lo aveva anche affiancato alla prima curva, il finlandese stavolta ha tenuto giù il piede e non si è fatto intimidire dal suo compagno di box che si è dovuto accodare in seconda posizione. Alle spalle delle Mercedes, Charles Leclerc ha cercato di sopravanzare Max Verstappen che è riuscito comunque a stare davanti, Alexander Albon con un bloccaggio ha evitato per un soffio l’impatto con la Renault di Daniel Ricciardo. Sebastian Vettel ha perso una posizione, il tedesco della Ferrari ora è dodicesimo alle spalle di Antonio Giovinazzi che invece ha avuto un ottimo spunto al via. In fondo Nico Hulkenberg si è già messo dietro Nicholas Latifi, Kimi Raikkonen e Romain Grosjean. In difficoltà i piloti che hanno montato la gomma gialla (media), in questo momento al Nurburgring la temperatura è di poco inferiore ai 10 gradi. {agg. di Stefano Belli}

TUTTI SULLA GRIGLIA DI PARTENZA, VIA!

Dopo sette anni di attesa il Nurburgring si prepara a ospitare nuovamente una gara di Formula 1, tra circa un quarto d’ora comincerà il Gran Premio dell’Eifel, undicesimo appuntamento del mondiale 2020. Valtteri Bottas ha la grande occasione di riaprire i giochi per il titolo, il finlandese partirà dalla pole position e proverà a bissare il successo di 14 giorni fa in Russia, a Sochi. Lewis Hamilton insegue il record delle 91 vittorie di Michael Schumacher e potrebbe eguagliarlo proprio a casa sua, quindi non è sicuramente in vena di fare regali al suo compagno di box. La Mercedes deve comunque fare i conti con la Red Bull di Max Verstappen che nelle qualifiche di ieri si è dovuto accodare alle Frecce Nere per questione di centesimi. La Ferrari può finalmente sperare in un piazzamento dignitoso con Charles Leclerc, bravissimo a conquistare la seconda fila e che farà di tutto per rimanere in top 5. Sono previsti 60 giri per un totale di 308 chilometri, temperature che non dovrebbero superare i 10 gradi, dovrebbe essere comunque scongiurato il rischio pioggia. {agg. di Stefano Belli}

FORMULA 1, STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE IL GRAN PREMIO

La gara della Formula 1 per il Gran Premio d’Eifel 2020 sul circuito del Nurburgring sarà trasmessa in tv e streaming come ormai è tradizione da qualche anno su Sky Sport F1 HD, il canale numero 207 della piattaforma satellitare Sky, che per l’ottava stagione consecutiva detiene i diritti per trasmettere tutti gli appuntamenti della Formula 1. Per il Gran Premio sul circuito tedesco che torna in calendario dopo sette anni e sarà l’undicesimo atto del Mondiale che ha un calendario molto diverso dal solito (tra le salienti novità della Formula 1 ai tempi del Coronavirus), la programmazione riserva notizie da sapere anche per chi non è abbonato Sky, infatti su Tv8 la corsa sarà visibile solamente in differita. Le emozioni che ci garantirà il circuito del Nurburgring saranno visibili solo per chi è abbonato alla televisione satellitare, che potrà vivere la Formula 1 in tempo reale per la seconda gara del mese di ottobre. La Formula 1 è visibile in 4K HDR grazie a Sky Q, per vivere le gare con una definizione talmente simile a quella dell’occhio umano da dare la sensazione di essere in pista. Inoltre, gli abbonati avranno anche l’occasione di seguire le prove e le gare di Formula 1 in streaming video tramite l’applicazione Sky Go. Per quanto riguarda la tv in chiaro, come abbiamo detto questo è un weekend che non è visibile in tempo reale in chiaro, la gara del Gp Eifel di conseguenza si potrà vedere su Tv8 dal circuito del Nurburgring solamente in differita a partire dalle ore 18.15, per vivere comunque tutte le emozioni del nuovo atto della anomala stagione 2020. Infine vi indichiamo i riferimenti del Mondiale su Twitter, gli account ufficiali @Formula 1 e @F1, oltre alla pagina Facebook F1, che potranno essere particolarmente preziosi anche in questa giornata che promette di regalarci spunti di notevole interesse.

PROBLEMI INTESTINALI PER STROLL

Lance Stroll salterà il Gran Premio dell’Eifel – undicesimo appuntamento del mondiale 2020 di Formula 1 – per un’indisposizione, più precisamente il pilota canadese della Racing Point è stato messo KO da un virus intestinale che lo ha costretto a chiudersi in bagno. In altri tempi sarebbe bastato un cocktail di Enterogermina e Imodium per rimetterlo al volante, ma con la pandemia di Covid-19 sempre più galoppante la prudenza non è mai troppo come direbbe il Dante Cruciani dei Soliti Ignoti, e così il team principal Otmar Szafnauer si è dovuto guardare un attimo intorno e chiamare urgentemente Nico Hulkenberg. Il quale, a quanto sembra, si trovava già nei pressi del Nurburgring in qualità di opinionista per la tv tedesca. Così è bastato fare il tampone e accertarsi che fosse negativo per calarsi nell’abitacolo, chiaramente aver disputato le qualifiche senza girare nelle prove libere ha pesantemente condizionato il rendimento del 33enne che partirà per ultimo e sarebbe per lui una grandissima impresa arrivare tra i primi dieci. Tuttavia la vittoria più importante per la futura Aston Martin è sapere che Stroll non ha contratto il SARS-CoV-2, pazienza per il risultato sportivo: da qui a fine anno ci saranno altre sei occasioni per rifarsi con gli interessi. {agg. di Stefano Belli}

FORMULA 1, DIRETTA GP EIFEL: GLI APPUNTAMENTI DI OGGI

Domenica in compagnia della diretta Formula 1: infatti si corre il Gran Premio d’Eifel 2020 sul celebre circuito del Nurburgring, undicesimo appuntamento del Mondiale 2020 che propone in questo weekend una tappa che non era prevista nel calendario originale della Formula 1 di quest’anno ma che consente di visitare la Germania e di tornare per la prima volta al Nurburgring dopo un’assenza di ben sette anni. Le incognite tuttavia sono tante: pesa tantissimo la cancellazione di entrambe le sessioni di prove libere del venerdì, a maggior ragione perché dopo un’assenza così lunga il circuito è una novità praticamente per tutti, compreso chi nel 2013 c’era già – ma era un altro mondo per la Formula 1, tanto che la vittoria andò a Sebastian Vettel con la Red Bull, nell’anno dell’ultimo trionfo iridato del binomio austro-tedesco. Adesso l’orgoglio della Germania è tenuto alto dalla Mercedes, anche se paradossalmente proprio qui Lewis Hamilton potrebbe eguagliare il record di vittorie in carriere che appartiene finora alla leggenda tedesca più grande in Formula 1, cioè naturalmente Michael Schumacher. Mettendo assieme tutti gli elementi, possiamo comunque dire che ci attende un Gran Premio stuzzicante.

DIRETTA FORMULA 1: LE QUALIFICHE

La psicosi da Covid-19 arriva anche in Formula 1 con Lance Stroll che ha dovuto dare forfait per un malore, la Racing Point si è così tutelata convocando all’ultimo minuto Nico Hulkenberg che è sceso in pista direttamente nelle qualifiche del Gran Premio dell’Eifel, undicesimo round del mondiale 2020 di Formula 1. Il tedesco, che non ha potuto girare nelle prove libere della mattinata, ha sfruttato la Q1 per prendere confidenza con i 5148 metri del Nurburgring, oggi partirà dal fondo della griglia di partenza e cercherà comunque di fare il massimo, onorare l’impegno e non deludere la squadra che gli ha dato una terza occasione dopo la doppietta di Silverstone dove aveva sostituito Perez, risultato positivo al SARS-CoV-2. Anche la Mercedes è alle prese con alcuni membri contagiati ma è riuscita comunque a preservare la propria bolla isolando gli infetti e ha così festeggiato l’ennesima prima fila con Valtteri Bottas che ha strappato la pole position a Lewis Hamilton grazie a un giro semplicemente perfetto. Applausi per Charles Leclerc che ha portato la Ferrari sulla quarta piazzola dello schieramento, un risultato enorme per la Scuderia di Maranello che con il freddo sembra aver ritrovato un po’ di prestazione. Un pizzico di delusione per Max Verstappen che sperava di rompere le uova nel paniere alla Casa di Stoccarda e invece si è dovuto accodare alle Frecce Nere. Sicuramente è andata peggio a Sebastian Vettel che non è nemmeno riuscito a entrare in Q3 dopo una FP3 più che incoraggiante. Sabato positivo per Antonio Giovinazzi che si è tolto la soddisfazione di superare la prima manche, vincere il duello in casa Alfa Romeo con Kimi Raikkonen ed essere il primo dei motorizzati Ferrari – al netto delle Rosse. Per fortuna il maltempo ha concesso una tregua garantendo il regolare svolgimento delle qualifiche ma per la gara si teme il ritorno della pioggia e della nebbia.

DIRETTA FORMULA 1: I DATI DEL GP EIFEL 2020

Diamo pure alcune informazioni tecniche per vivere al meglio tutte le emozioni della diretta Formula 1 del Gran Premio d’Eifel 2020, denominazione inedita per il ritorno nel Circus del classico Nurburgring. Per prima cosa, annotiamo che la partenza della gara sul tracciato tedesco avrà luogo alle ore 14.10, un’ora prima di quello che è ormai diventato l’orario tradizionale delle partenze nel Mondiale di Formula 1, per cercare di scongiurare rischi di buio o temperature troppo basse nell’autunno della Germania. La gara di questo Gp Eifel si svolgerà sulla distanza di 60 giri, ognuno dei quali misura 5.148 metri, per un totale di 308,617 km. Sono ben 15 le curve che caratterizzano questo circuito, non poche considerando che non si tratta di un tracciato particolarmente lungo e di certo nemmeno fra i più veloci del Mondiale. Ecco dunque perché potrebbero essere particolarmente utili per cercare il sorpasso le possibilità fornite dalle due zone nelle quali si potrà attivare il Drs, cioè il rettilineo del traguardo e poi il tratto compreso tra le curve 11 e 13, comprendendo dunque la percorrenza della curva 12 nel tratto d’altronde più veloce della pista tedesca.

DIRETTA FORMULA 1: LE INFO TECNICHE

Per quanto riguarda i freni, Brembo ci informa che il circuito del Nurburgring rientra nella categoria dei circuiti più impegnativi per i freni, con un indice di difficoltà pari a 4 su 5 nella scala dell’azienda lombarda. Il tempo speso in frenata in ogni giro è di 12,2 secondi, perché si frena in nove curve ma in quattro di esse l’azionamento dell’impianto frenante è inferiore al secondo e mezzo. Al contrario, sono notevoli le decelerazioni a cui sono sottoposti i piloti: in otto curve sono di almeno 4,3 g e in un paio superano abbondantemente i 5 g. In particolare, sono tre le frenate classificate come impegnative per i freni, la più dura delle quali arriva alla curva 1, dove si passa da 338 a 111 km/h in 2,32 secondi. Quanto alle gomme, Pirelli ha portato al Nurburgring le tre mescole intermedie fra le cinque possibili: niente C1 e C5, vedremo la C2 come Hard (bianca), la C3 Medium (gialla) e la C4 Soft (rossa). Per Pirelli si tratterà di una sfida affascinante per vari motivi, dal clima (di solito qui non si correva mai in autunno) agli anni che sono passati dall’ultima volta, quando il regolamento della Formula 1 era completamente diverso. Come ha sintetizzato Mario Isola: “Il Nurburgring è praticamente un luogo tutto nuovo per noi, quindi lo tratteremo come se arrivassimo lì per la prima volta in Formula 1”. Adesso però mettiamoci comodi, perché è arrivato il momento tanto atteso in cui sarà la pista ad emettere il suo verdetto inappellabile al termine di una corsa difficile da affrontare: diamo dunque la parola alla pista, la diretta Formula 1 della gara del Gran Premio d’Eifel 2020 sul circuito del Nurburgring sta per cominciare…

© RIPRODUZIONE RISERVATA