Diretta Formula 1/ Hamilton a +1 su Verstappen dopo Imola! La Ferrari fa progressi…

- Mauro Mantegazza

Diretta Formula 1, gara del Gp Emilia Romagna 2021 a Imola live: cronaca, ordine d’arrivo, podio e vincitore della corsa (oggi domenica 18 aprile).

Formula 1 Imola
Diretta Formula 1: un'immagine del 2020 a Imola

DIRETTA FORMULA 1: HAMILTON A +1 SU VERSTAPPEN DOPO IMOLA! LA FERRARI FA PROGRESSI…

Grazie al punto aggiuntivo per il giro più veloce in gara, Lewis Hamilton mantiene la leadership nel mondiale piloti di Formula 1 dopo il Gran Premio dell’Emilia-Romagna stravinto da Max Verstappen che ha mostrato i muscoli al via scavalcando sia il suo compagno di squadra Sergio Perez – che poi è naufragato chiudendo addirittura fuori dalla top 10, alle spalle pure delle Alpine di Esteban Ocon e Fernando Alonso – che il sette volte campione del mondo il quale non ha saputo opporsi all’attacco sferrato dall’olandese. Che è sempre stato al comando della corsa, anche durante le neutralizzazioni provocate dal botto di Nicholas Latifi al 1^ giro – il canadese si è toccato con Nikita Mazepin (questa volta incolpevole) e poi è andato pesantemente a muro distruggendo il muso della sua Williams – e soprattutto dal pauroso incidente che ha coinvolto Valtteri Bottas e George Russell. Una pericolosissima incomprensione tra i due che finiscono fuori pista sul filo dei 300 km/h, detriti ovunque (tanto che Michael Masi ha dovuto esporre la bandiera rossa) e adrenalina a mille con il pupillo di Toto Wolff che si è scagliato contro il finlandese, che va in tilt ogni volta che bisogna correre sotto la pioggia e con l’asfalto bagnato. Anche la domenica di Hamilton poteva finire nel peggiore dei modi con un errore da principiante durante un tentativo di doppiaggio alla Tosa, in qualche modo l’inglese è riuscito a ripartire e poi a rimontare fino alla piazza d’onore approfittando della sospensione che ha azzerato tutti i distacchi. Con uno svolgimento più lineare la Ferrari sarebbe sicuramente andata a podio con Charles Leclerc che alla ripartenza è stato scavalcato da Lando Norris, bravo e abile a montare la gomma rossa (soft) nell’ultimo stint per avere quel grip in più che gli ha consentito di chiudere terzo davanti al monegasco. La Scuderia di Maranello fa comunque incetta di punti grazie al quinto posto di Carlos Sainz che precede uno spento Daniel Ricciardo, messo in ombra per tutto il weekend dal giovane ed esuberante vicino di box. Lance Stroll ha pensato solamente a star lontano dai guai arrivando settimo davanti a Pierre Gasly, se solo il francese fosse partito con le intermedie anziché le full wet (visto che poi ha smesso subito di piovere) probabilmente avrebbe potuto ambire a un piazzamento più in alto. Kimi Raikkonen regala i primi punti della stagione all’Alfa Romeo ma è ancora da confermare il suo nono posto visto che è sotto inchiesta per non aver rispettato alla lettera la procedura al secondo via. La gara di Antonio Giovinazzi è stata rovinata questa volta da una visiera a strappo che si è incastrata sul freno posteriore e che lo ha obbligato a una sosta supplementare per rimuoverla ed evitare che potesse provocare danni ben peggiori. Anche nell’era ibrida Imola regala emozioni e colpi di scena agli appassionati e sarebbe bello che tornasse un appuntamento fisso in calendario. {agg. di Stefano Belli}

VERSTAPPEN HA VINTO IL GP DI IMOLA, HAMILTON E NORRIS SUL PODIO!

Max Verstappen ha vinto il Gran Premio dell’Emilia-Romagna! Sulla pista di Imola il pilota olandese della Red Bull taglia il traguardo per primo davanti a Lewis Hamilton protagonista di una gran rimonta fino alla seconda posizione dopo l’errore alla Tosa, uno splendido Lando Norris conquista comunque il terzo gradino del podio, solamente quarto Charles Leclerc che paga la scelta – sbagliata – di non montare la gomma rossa alla ripartenza, facendosi superare da chi aveva più grip con una mescola più soffice. La Ferrari fa incetta di punti nel mondiale costruttori grazie al quinto posto di Carlos Sainz, finale anonimo per Daniel Ricciardo che chiude sesto. Lance Stroll, Pierre Gasly, Kimi Raikkonen (sotto inchiesta per non aver rispettato la procedura da seguire al secondo via) ed Esteban Ocon completano la zona punti, restano a bocca asciutta Fernando Alonso, Sergio Perez, Yuki Tsunoda, Antonio Giovinazzi, Mick Schumacher e Nikita Mazepin con i due rookie che vedono la bandiera a scacchi nonostante una gara piena di insidie. {agg. di Stefano Belli}

VERSTAPPEN IN FUGA, HAMILTON IN RIMONTA

Solamente 12 giri separano Max Verstappen dalla vittoria! Il pilota olandese della Red Bull è sempre primo con un margine notevole nei confronti di Lando Norris che sta difendendo strenuamente la seconda posizione dagli attacchi di Charles Leclerc che è in zona DRS e prova a sfruttarne la scia per superarlo. Carlos Sainz cerca di tenere dietro Lewis Hamilton che però ha una marcia in più rispetto a lui e al secondo tentativo lo supera senza troppi problemi. Un po’ più defilato Daniel Ricciardo che per tutto il weekend non è riuscito a tenere lo stesso ritmo del suo compagno di box. Lance Stroll in settima posizione deve guardarsi dal ritorno di Pierre Gasly che se fosse partito con le intermedie anziché le full wet probabilmente a quest’ora potrebbe dire la sua per il podio. Al nono posto Kimi Raikkonen è in lotta con Esteban Ocon mentre Antonio Giovinazzi è precipitato in fondo a causa di una pinza dei freni che lo ha obbligato a una sosta supplementare. Un errore alla curva Villeneuve ha rovinato la gara di Sergio Perez che adesso è alle spalle di Fernando Alonso. {agg. di Stefano Belli}

SI RIPARTE DIETRO LA SAFETY CAR

Dopo una lunga attesa è arrivato il via libera dalla direzione gara, si riparte alle ore 16.25 in regime di Safety Car! Max Verstappen guida il gruppo davanti a Charles Leclerc, Lando Norris, Sergio Perez e Carlos Sainz con Lewis Hamilton che guadagna già una posizione grazie al fuoripista di Kimi Raikkonen che si gira ma riesce comunque a tenere in moto la sua Alfa Romeo. Il pilota olandese della Red Bull si intraversa alla Rivazza ma mantiene la leadership con il monegasco che non ne approfitta e poi si fa superare pure da Lando Norris che monta la gomma rossa (soft) che ha un maggiore grip, almeno all’inizio, mentre il ferrarista è rimasto con la gialla. Il Gran Premio dell’Emilia-Romagna è ancora lungo e ci terrà incollati allo schermo fino alla bandiera a scacchi! {agg. di Stefano Belli}

ERRORE DI HAMILTON, BOTTAS E RUSSELL A MURO

Il Gran Premio dell’Emilia-Romagna non finisce di regalare emozioni e colpi di scena: al 28^ giro Max Verstappen è il primo dei big a fermarsi per montare le slick (gomma gialla), pit stop perfetto per l’olandese mentre Lewis Hamilton perde un po’ di tempo a causa dello pneumatico anteriore destra che i meccanici della Mercedes non riescono a svitare, in ogni caso il sette volte campione del mondo di Formula 1 sarebbe rientrato in pista sempre in seconda posizione alle spalle della Red Bull. Poi, durante un tentativo di doppiaggio, il 36enne britannico finisce lungo alla Tosa e rovina pure l’ala anteriore contro il muro, soltanto dopo una lunghissima manovra Hamilton si rimette in marcia. A quel punto la sua gara sarebbe definitivamente compromessa ma in suo aiuto arriva Valtteri Bottas che finisce fuori pista assieme a George Russell nel punto più veloce della pista di Imola, bella botta per entrambi con il portacolori della Williams che si arrabbia tantissimo con il finlandese che gli risponde mostrando il dito medio (parzialmente nascosto dall’Halo). Un brutto incidente che poteva avere conseguenze ben più serie, detriti ovunque in pista: Michael Masi decide di dare bandiera rossa e interrompere momentaneamente la corsa. Classifica dopo 34 giri: Verstappen, Leclerc, Norris, Perez, Sainz, Ricciardo, Stroll, Raikkonen, Hamilton, Tsunoda, Giovinazzi, Alonso, Ocon, Gasly, Vettel, Schumacher, Mazepin. {agg. di Stefano Belli}

STOP & GO DI 10 SECONDI PER PEREZ!

Non dovrebbe più piovere da qui alla bandiera a scacchi, quindi a breve i piloti impegnati nel Gran Premio dell’Emilia-Romagna (secondo appuntamento del mondiale 2021 di Formula 1) dovranno passare alla gomma slick, chi sarà il primo dei big – Sebastian Vettel ha già montato gli pneumatici d’asciutto, mescola media – a muoversi in tal senso? Per adesso tutti pensano a tirare avanti con le intermedie finché rimarrà qualche chiazza di bagnato sull’asfalto di Imola. Nel frattempo si è stabilizzato il gap tra Max Verstappen e Lewis Hamilton con il sette volte iridato che ha recuperato un po’ di terreno nei confronti dell’olandese, Charles Leclerc non sembra avere particolari problemi a difendere la terza posizione, anche perché alle sue spalle c’è Sergio Perez che deve scontare uno stop & go di 10 secondi per non essersi accodato agli altri dopo essere uscito di pista in regime di safety car. Daniel Ricciardo ha ceduto il quinto posto a Lando Norris che aveva un ritmo decisamente migliore dell’australiano. Valtteri Bottas non riesce nemmeno a superare Lance Stroll, è davvero uno spreco affidare la Mercedes a un pilota che si smarrisce appena il coefficiente di difficoltà cresce un pochino. In zona punti un ottimo George Russell che con la Williams non è mai arrivato in top 10, Carlos Sainz è settimo e probabilmente sarebbe lì a lottare con le McLaren se non fosse andato per prati. {agg. di Stefano Belli}

VERSTAPPEN PRENDE IL LARGO, LECLERC TERZO

Sulla pista bagnata di Imola e con gomme intermedie Max Verstappen prende il largo nei confronti di Lewis Hamilton che invece fatica a tenere il ritmo dell’olandese, Charles Leclerc occupa la terza posizione e non è lontano dal sette volte campione de mondo di Formula 1, Sergio Perez è scivolato al quarto posto dopo essere partito dalla prima fila e via radio si lamenta del volante che si muove da solo, altra gara difficile per il messicano che in Bahrain aveva accusato un problema tecnico durante il giro di schieramento in griglia. In ripresa le McLaren di Daniel Ricciardo e Lando Norris con il pilota inglese autore di un bel sorpasso ai danni di Pierre Gasly – le cui prestazioni stanno crollando con le full wet mentre l’asfalto comincia ad asciugarsi – che successivamente è stato superato anche dall’altro ferrarista Carlos Sainz. In netta difficolta Valtteri Bottas che va sempre in tilt quando arriva la pioggia, solamente decimo il finlandese che fatica a tenere dietro la Williams di George Russell, a ridosso della zona punti le due Alfa Romeo di Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi. Sempre nelle retrovie Fernando Alonso e Sebastian Vettel, dietro di loro solamente le Haas di Nikita Mazepin e Mick Schumacher, con il tedesco che in regime di safety car nel tentativo di scaldare le gomme ha perso il controllo della sua macchina ed è finito contro il muro rovinando l’ala anteriore. {agg. di Stefano Belli}

LATIFI A MURO, SAFETY CAR IN PISTA

Il primo colpo di scena del Gran Premio dell’Emilia-Romagna arriva ancor prima del via quando Charles Leclerc – tradito dalla pista bagnata e scivolosa – si gira durante il giro di ricognizione, il monegasco riesce a non rimanere bloccato nella sabbia e riparte senza nemmeno perdere la posizione in griglia. Quando i semafori si spengono Max Verstappen brucia letteralmente Lewis Hamilton, lo affianca e lo supera senza troppi complimenti con il sette volte campione del mondo di Formula 1 che salta pesantemente sul cordolo danneggiando probabilmente il fondo della sua Mercedes. A causa delle nuvole d’acqua alzate dalle macchine che guidano il gruppo, nelle retrovie la visibilità è praticamente nulla, ne fa le spese Nicholas Latifi che si scontra con Nikita Mazepin e finisce a muro distruggendo il muso della sua Williams spargendo detriti lungo la pista. Inevitabile la neutralizzazione della corsa e l’ingresso della safety car. Classifica dopo 3 giri: Verstappen, Hamilton, Leclerc, Perez, Ricciardo, Gasly, Stroll, Sainz (già un paio di escursioni per lui), Norris, Bottas (il finlandese va sempre in crisi quando piove), Russell, Raikkonen, Giovinazzi, Tsunoda, Schumacher, Alonso, Vettel (problemi di freni per il tedesco costretto a partire dalla pit-lane), Mazepin e Ocon. {agg. di Stefano Belli}

TUTTI SULLA GRIGLIA DI PARTENZA, VIA!

Ci siamo, sta per cominciare il Gran Premio dell’Emilia-Romagna sulla pista di Imola, i protagonisti del mondiale di Formula 1 stanno per dare vita al secondo atto della stagione 2021! Lewis Hamilton vuole bissare il successo di tre settimane fa in Bahrain, il sette volte iridato dovrà comunque vedersela con le Red Bull di Max Verstappen e Sergio Perez, con il messicano che ieri a sorpresa è stato più veloce del suo vicino di box nelle qualifiche e oggi ha la grande occasione di dimostrare tutto il suo valore al volante della macchina più competitiva che abbia mai guidato nella sua carriera. La Ferrari punta a un piazzamento importante con Charles Leclerc, probabilmente il podio è un’utopia ma una top 5 sembra alla portata del monegasco che venerdì aveva girato molto forte nelle simulazioni di long run. Anche Pierre Gasly e i due piloti della McLaren – Daniel Ricciardo e Lando Norris – puntano a fare una grande gara e sono da tenere in seria considerazione. Sono previsti 63 giri per un totale di 309 chilometri, temperature piuttosto basse per essere la terza domenica di aprile, uno scroscio di pioggia ha bagnato l’asfalto e quindi si partirà con le intermedie! {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, GP IMOLA: OCCHIO AI TRACK LIMIT

Più che le strategie, oggi a Imola potrebbero essere determinanti i track limit che i piloti di Formula 1 non sempre hanno rispettato nelle giornate di ieri e venerdì. Anche nelle qualifiche del Gran Premio dell’Emilia-Romagna i commissari hanno dovuto cancellare parecchi tempi: chiedere lumi a Lando Norris che aveva conquistato un’incredibile seconda fila al volante della rivelazione McLaren, o anche a Valtteri Bottas – già in evidente difficoltà di suo tra errori di guida e un preoccupante complesso di inferiorità nei confronti di Lewis Hamilton –  arretrato fino all’ottavo posto sulla griglia di partenza. In qualche caso si è pure chiuso più di un occhio (con Lance Stroll ad esempio) e vedremo se in gara gli steward e il direttore di corsa Michael Masi adotteranno lo stesso metro di giudizio per tutti. Già in Bahrain sono scoppiate polemiche a non finire per la mossa di Max Verstappen che poi gli è costata la vittoria, speriamo di non dover nuovamente assistere a scene simili sul circuito del Santerno che per il secondo anno consecutivo ospita le monoposto più veloci al mondo. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1: GP DI IMOLA NEL RICORDO DI AYRTON SENNA

Domenica con la diretta Formula 1 che sarà protagonista assoluta grazie al Gran Premio dell’Emilia Romagna 2021 sul circuito di Imola, secondo appuntamento del Mondiale 2021 che propone in questo weekend una tappa che non era prevista nel calendario originale della Formula 1 di quest’anno ma che consente di tornare per il secondo anno consecutivo a Imola e dunque di girare ancora una volta all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari nell’epoca contemporanea della Formula 1, che aveva abbandonato Imola nel 2006 e ci è tornata in queste ultime due stagioni a causa degli stravolgimenti imposti dal Covid.

Gli spunti d’interesse sono tanti su una pista che ha scritto tante pagine leggendarie nella storia della Formula 1, nel bene e purtroppo anche nel male, con riferimento in particolare al tragico 1994 con le morti di Roland Ratzenberger al sabato e di Ayrton Senna alla domenica. L’anno scorso invece ci fu la vittoria di Lewis Hamilton dopo la pole position ottenuta al sabato da Valtteri Bottas, a sigillare il dominio Mercedes in una stagione che d’altronde è stata un monologo di Stoccarda con rarissime eccezioni.

DIRETTA FORMULA 1 IN STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA GARA

La gara della Formula 1 per il Gran Premio dell’Emilia Romagna 2021 sul circuito di Imola sarà trasmessa in tv e streaming come ormai è tradizione da qualche anno su Sky Sport F1 HD, il canale numero 207 della piattaforma satellitare Sky, che per la nona stagione consecutiva detiene i diritti per trasmettere tutti gli appuntamenti della Formula 1. La programmazione riserva notizie da sapere anche per chi non è abbonato Sky, infatti su Tv8 la corsa essendo un evento in Italia sarà visibile in tempo reale, dunque ci si potrà affidare anche alle immagini in chiaro.

Anche quest’anno la telecronaca di tutti gli eventi è affidata a Carlo Vanzini, affiancato da una schiera di commentatori tecnici d’eccezione tra cui Marc Gené e Davide Valsecchi. Pur con le limitazioni imposte dal Covid, le “padrone di casa” saranno Federica Masolin e Mara Sangiorgio, mentre Matteo Bobbi sarà l’uomo degli approfondimenti dalla Sky Sport Tech Room. La Formula 1 è visibile in 4K HDR grazie a Sky Q, per vivere le gare con una definizione talmente simile a quella dell’occhio umano da dare la sensazione di essere in pista. Inoltre, gli abbonati avranno anche l’occasione di seguire le prove e le gare di Formula 1 in streaming video tramite l’applicazione Sky Go.

Per quanto riguarda la tv in chiaro, come abbiamo detto questo è un weekend visibile in tempo reale in chiaro, la gara del Gp del Made in Italy e dell’Emilia Romagna di conseguenza si potrà vedere su Tv8 dal circuito di Imola  per vivere nel miglior modo possibile tutte le emozioni del nuovo e primo atto della stagione 2021 per chiunque in tempo reale. Infine vi indichiamo i riferimenti del Mondiale su Twitter, gli account ufficiali @Formula 1 e @F1, oltre alla pagina Facebook F1, che potranno essere particolarmente preziosi anche in questa giornata che promette di regalarci spunti di notevole interesse.

DIRETTA FORMULA 1: LE QUALIFICHE

Ci aspettavamo che Max Verstappen potesse bissare la pole position conquistata tre settimane fa in Bahrain, invece nel momento topico delle qualifiche del Gran Premio dell’Emilia-Romagna il pilota olandese della Red Bull non è riuscito a trovare il giro perfetto, a differenza del suo compagno di squadra Sergio Perez che per appena 35 millesimi si deve accodare a Lewis Hamilton che per la 99^ volta da quando corre in Formula 1 partirà davanti a tutti.

Il sette volte iridato è l’unico a tenere alta la bandiera della Mercedes visto che Valtteri Bottas, tra problemi di guida e track limit non rispettati, non è andato oltre l’ottava casella della griglia di partenza, il finlandese sembra aver intrapreso una pericolosa parabola discendente e di questo passo nemmeno la buona parola del suo compagno di squadra potrebbe bastare per una sua riconferma anche nel 2022. I commissari sono stati inflessibili anche nei confronti di Lando Norris che sulla pista di Imola si era preso una meritatissima prima fila che gli è stata cancellata per essere andato oltre la linea bianca alle Acque Minerali.

In tutto ciò a guadagnarci è Charles Leclerc che porta la Ferrari in seconda fila, risultato forse insperato visto che in questo weekend le macchine con una power-unit Mercedes sembrano avere una marcia in più. Tant’è vero che la Williams è entrata in Q2 sia con George Russell che con Nicholas Latifi, e anche l’Aston Martin ha recuperato un po’ di terreno con Sebastian Vettel che se non altro ha superato almeno la prima manche, cosa che non era riuscito a fare in quel di Sakhir.

Mentre i motorizzati della Scuderia di Maranello hanno compiuto un passo indietro con le Alfa Romeo di Antonio Giovinazzi (rallentato inspiegabilmente da Nikita Mazepin) e Kimi Raikkonen incapaci di risollevarsi dalle retrovie, stesso discorso per l’Alpine-Renault con Fernando Alonso nettamente battuto da Esteban Ocon. Il sabato di Yuki Tsunoda è invece finito malamente contro le barriere alla Variante Alta, dove il giapponese ha perso il controllo della sua AlphaTauri: un errore di inesperienza – dovuto forse alla sua eccessiva irruenza – che gli si può perdonare, a patto che non ne commetta altri simili da qui in avanti. Anche Carlos Sainz finisce dietro la lavagna per non essere entrato in Q3 a differenza del suo vicino di box, lo spagnolo non è riuscito a trovare un buon bilanciamento con la sua SF21 che non lo ha assecondato a dovere.

DIRETTA FORMULA 1: I DATI DEL GP EMILIA ROMAGNA 2021

Diamo pure alcune informazioni tecniche per vivere al meglio tutte le emozioni della diretta Formula 1 del Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia Romagna 2021, denominazione parzialmente inedita anche rispetto all’anno scorso e che ci riserva una graditissima conferma sulla pista di Imola. Per prima cosa, annotiamo che la partenza della gara sul tracciato imolese avrà luogo alle ore 15.00, perchè dobbiamo ricordare che da quest’anno la Formula 1 non avrà più i 10 minuti “accademici” degli anni scorsi e si torna a partire all’ora tonda.

La gara di questo Gp Emilia Romagna 2021 si svolgerà sulla distanza di 63 giri, ognuno dei quali misura 4.909 metri, per un totale di 309,276 km. Sono ben 19 le curve del tracciato che si è ripresentato lo scorso autunno in Formula 1 nel migliore dei modi, con modifiche che hanno permesso di garantire i massimi standardi di sicurezza senza snaturare le caratteristiche della pista. Il progettista delle ultime modifiche, Jarno Zaffelli, aveva raccontato con orgoglio alla Gazzetta dello Sport che Imola “nel 2013 ha ottenuto il certificato Dekra, un protocollo più severo degli standard Fia”, soddisfazione non da poco per un autodromo che ai tempi era fuori dal Circus.

DIRETTA FORMULA 1: IL CIRCUITO DI IMOLA

Per i piloti della Formula 1 attuale Imola è stata una scoperta l’anno scorso, dal momento che nel 2006 c’era già in gara solamente Kimi Raikkonen, testimone dell’ultima delle sette vittorie di Michael Schumacher nell’allora Gran Premio di San Marino, la prima nel tragico 1994 con la Benetton e le successive sei tutte nella sua leggendaria epopea con la Ferrari. Il ritorno di Fernando Alonso in questa stagione ha naturalmente restituito al paddock un veterano che anzi a Imola aveva vinto nel 2005, dopo un memorabile duello proprio con Schumacher, dunque qui sarà particolarmente affascinante vedere in azione Kimi, Fernando e con loro Mick Schumacher, il figio di Michael.

Un circuito “vecchio stile” che ha esaltato i piloti: Pierre Gasly ancora prima della gara, dopo qualche giro “di assaggio”, ne aveva parlato come una delle esperienze più belle della sua carriera in Formula 1, mentre tanti suoi colleghi hanno espresso le loro emozioni nell’affrontare curve come le Acque Minerali. Il Mondiale di Formula 1 negli ultimi anni è diventato sempre più globale ma le piste utilizzate non sempre sono all’altezza dei circuiti del passato: la riscoperta di Imola ci lancia un chiaro messaggio in questo senso. Adesso però mettiamoci comodi, perché è arrivato il momento tanto atteso in cui sarà la pista ad emettere il suo verdetto inappellabile al termine di una corsa difficile da affrontare: diamo dunque la parola alla pista, la diretta Formula 1 della gara del Gran Premio dell’Emilia Romagna 2021 sul circuito di Imola sta per cominciare…

© RIPRODUZIONE RISERVATA