Diretta Formula 1/ Hamilton umilia Bottas in Turchia! Vettel ritrova podio e sorriso!

- Mauro Mantegazza

Diretta Formula 1, gara del Gp Turchia 2020 a Istanbul live: cronaca, ordine d’arrivo, podio e vincitore della corsa (oggi domenica 15 novembre).

Formula 1 Verstappen Hamilton
Diretta Formula 1 (Foto: LaPresse)

Quando si tratta di riscrivere la storia della Formula 1, Lewis Hamilton non si è mai tirato indietro. La giornata di oggi non ha fatto eccezione, c’erano tutti gli ingredienti per una gara leggendaria: pioggia, pista bagnata e scivolosa, condizioni climatiche che cambiano in continuazione. Quando il gioco si fa duro, emerge la differenza tra un ottimo pilota e un vero fuoriclasse, e questa differenza si è notata tutta: mentre il britannico si involava verso il settimo titolo iridato eguagliando una leggenda come Michael Schumacher, Valtteri Bottas non riusciva nemmeno a tenere in strada la sua Mercedes che sembrava un cavallo imbizzarrito. Una vera umiliazione per il finlandese farsi doppiare dal suo compagno di squadra, una vera mazzata psicologica da cui dovrà riprendersi al più presto se vuole difendere almeno il secondo posto in campionato da Max Verstappen. Che aveva tutte le carte in regola per salire sul gradino più alto del podio ma una serie di errori hanno impedito all’olandese di cogliere un piazzamento importante, e grasso che cola se il figlio di Jos è riuscito a tagliare il traguardo in sesta posizione, superando Alexander Albon a pochi chilometri dalla bandiera a scacchi. Ancora in cerca di un sedile per il 2021, Sergio Perez conquista un secondo posto importantissimo per il suo futuro: lui e Nico Hulkenberg infatti puntano al ruolo di seconda guida in Red Bull al fianco di Verstappen e questa piazza d’onore può essere un bel biglietto da visita per Milton Keynes. Da un lato la Racing Point sorride grazie al messicano ma piange con Lance Stroll che partiva dalla pole position e ha chiuso solamente nono, castrato dalla strategia suicida della sua scuderia che lo ha richiamato ai box per montare gomme intermedie nuove quando l’asfalto si stava asciugando, rendendo quel tipo di pneumatici inadatto e costringendo il canadese a un finale di sofferenza con i suoi sogni di gloria che si infrangevano miseramente. In tutto ciò, la Ferrari ha saputo rialzare la testa dopo un sabato disastroso con il ritorno sul podio di Sebastian Vettel che grazie a una partenza fenomenale ha guadagnato sette posizioni in un colpo solo, fino ad arrivare al terzo posto approfittando dell’errore di Charles Leclerc che sbaglia nelle ultime curve e chiude alle spalle del tedesco, rovinando una gara altrimenti perfetta. La doppia penalità in casa McLaren non ha scalfito il morale di Sainz e Norris: lo spagnolo con qualche giro in più a disposizione avrebbe scavalcato il terzetto che gli era davanti, il britannico oltre all’ottavo posto si è preso pure il punticino extra per il giro più veloce. Ora prepariamoci per il gran finale in Medio Oriente con il tris in Bahrain e ad Adu Dhabi, con la novità del layout super-veloce di Sakhir dove vedremo tempi sul giro inferiori al minuto. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, GP TURCHIA: HAMILTON CAMPIONE DEL MONDO PER LA SETTIMA VOLTA!

Lewis Hamilton è campione del mondo per la settima volta, proprio come Michael Schumacher! Vincendo anche in Turchia il britannico chiude definitivamente i giochi per il titolo con tre gare d’anticipo, al termine di una gara magistrale dove nonostante la pioggia, la pista bagnata e scivolosa come un campo da hockey, ha fatto capire a tutti per la 94^ volta chi comanda in Formula 1. Con Valtteri Bottas letteralmente naufragato: doppiato, umiliato, in completa balia di una Mercedes che non voleva saperne di assecondarlo e di rimanere in strada, il finlandese ha tagliato il traguardo in quattordicesima posizione, addirittura fuori dalla zona punti. E’ qui che si vede la differenza tra un ottimo pilota e un fuoriclasse. A fare compagnia sul podio a Hamilton ci saranno Perez, bravissimo a resistere all’attacco disperato di Leclerc all’ultimo giro, e Vettel che chiude terzo e riporta la Ferrari tra le prime tre macchine di un ordine d’arrivoapprofittando dell’errore del suo compagno di box che si deve accontentare della quarta piazza. Con qualche giro in più a disposizione Sainz probabilmente si sarebbe preso il secondo posto, finale deludente per la Red Bull: solo sesto Verstappen davanti ad Albon. Norris ottavo supera un frustrato Stroll, nono dopo essere stato penalizzato dalla strategia suicida della Racing Point, Daniel Ricciardo completa la top 10. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, GP TURCHIA: HAMILTON A UN PASSO DALLA STORIA!

Ormai è solo una questione di tempo per Lewis Hamilton nuovo leader del Gran Premio di Turchia, il pilota della Mercedes ha un grandissimo vantaggio nei confronti di Sergio Perez rimasto a galla con la Racing Point mentre è andato in crisi nera Lance Stroll richiamato ai box per montare un nuovo set di gomme intermedie che però non sta funzionando con la pista quasi asciutta. Virtualmente sul podio Max Verstappen che ha recuperato terreno dopo aver perso un mucchio di tempo a causa di un testacoda e conseguente pit stop supplementare. L’olandese deve però stare molto attento alle Ferrari di Charles Leclerc e Sebastian Vettel che lo stanno andando a prendere, davvero inspiegabile a questo punto la debacle delle due Rosse nelle qualifiche di ieri. Valtteri Bottas tra uscite di pista e giravolte varie è scivolato in tredicesima posizione, fuori dalla zona punti: domenica a dir poco disastrosa per il finlandese che vede invece il suo compagno di squadra involarsi verso la storia. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, GP TURCHIA: ALBON NEGLI SPECCHIETTI DI PEREZ

Lance Stroll è sempre al comando del Gran Premio di Turchia, sono stati percorsi finora 25 dei 58 giri previsti e il canadese ha mantenuto la leadership dopo che tutti i piloti sono passati dalle full wet alle intermedie con l’asciugarsi progressivo della pista. Alle spalle del canadese troviamo un’altra Racing Point, quella di Sergio Perez, attaccato più volte dalle arrembanti Red Bull: Max Verstappen si è girato nel tentativo di sorpassare il messicano, spiattellando le gomme e così si è dovuto fermare un’altra volta. Inoltre l’olandese è sotto inchiesta per aver pestato la linea bianca in uscita dai box, forse è in arrivo anche una penalità per lui. Alexander Albon ha l’occasione della vita perché è al momento il più veloce in pista assieme a Sebastian Vettel, quarto e che tiene agevolmente dietro Lewis Hamilton. Il britannico pensa solo a gestire la situazione perché Valtteri Bottas è sprofondato in diciassettesima posizione, meglio prendersela con calma quando hai il settimo titolo iridato a portata di mano. Charles Leclerc si è accodato al trenino formato da Daniel Ricciardo e Carlos Sainz, il monegasco è in gran rimonta e paga le difficoltà riscontrate nelle fasi iniziali della gara. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, GP TURCHIA: TUTTI CON LE INTERMEDIE!

Charles Leclerc gioca d’anticipo ed è il primo tra i big a montare le gomme intermedie: al 7^ giro il monegasco imbocca la pit lane e si ferma per il cambio gomme, i suoi tempi sono molto interessanti soprattutto nel secondo e terzo settore e convincono Sebastian Vettel, splendidamente terzo, a imitare il suo compagno di box. Anche i piloti Mercedes, Bottas e Hamilton, mettono da parte le full wet mentre restano fuori le due Red Bull di Verstappen e Albon che passano così al comando. Pit stop anche per il leader del Gran Premio di Turchia, Lance Stroll, che non riesce più a fare la differenza con la pista che si sta asciugando. Sergio Perez compie un giro in più con gli pneumatici da bagnato estremo. Dopo un inizio difficile e prudente, il quasi sette volte campione del mondo di Formula 1 sta volando e mette una grossa pressione al tedesco della Ferrari, l’appuntamento con la storia è sempre più vicino! {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, GP TURCHIA: STROLL E PEREZ AL COMANDO!

Partenza perfetta per Lance Stroll che mantiene la prima posizione, pattina letteralmente sul ghiaccio Max Verstappen che viene scavalcato sia da Sergio Perez – con le due Racing Point davanti a tutti in questo momento e già in fuga – che da Sebastian Vettel che dall’undicesima piazzola dello schieramento balza addirittura al terzo posto. Lewis Hamilton va lungo e saggiamente pensa al mondiale senza ingaggiare duelli con nessuno. Va decisamente peggio a Valtteri Bottas che si gira assieme a Esteban Ocon, entrambi scivolano in fondo al gruppo ma con la pista bagnata che si asciugherà a breve perché ha smesso di piovere sono ancora in gioco. Charles Leclerc invece è rimasto intrappolato nelle retrovie, il monegasco è quattordicesimo. I piloti della Williams, Russell e Latifi, sono gli unici a essere partiti con le gomme intermedie anziché full wet, una scommessa che per adesso non sta pagando. Mettetevi comodi perché questo Gran Premio di Turchia promette di regalare tantissimi colpi di scena! {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, GP TURCHIA: TUTTI SULLA GRIGLIA DI PARTENZA, VIA!

Ultimi preparativi sulla griglia di partenza dell’Istanbul Park per il via del Gran Premio di Turchia, quattordicesimo round del campionato 2020 di Formula 1. Pochi minuti fa uno scroscio di pioggia ha bagnato la pista e quindi tutti dovranno partire quantomeno con la gomma intermedia se non addirittura da full-wet. Durante il giro di formazione abbiamo ricevuto un antipasto di quanto potrebbe succedere in gara con l’asfalto umido e scivoloso: Antonio Giovinazzi ha perso il controllo della sua Alfa Romeo sfiorando pure le barriere di protezione con l’ala anteriore, il pugliese è stato bravo a mantenere i nervi saldi e a ripartire, sarebbe stato un vero peccato uscire di scena così dopo la bella qualifica di ieri. Incidente in pit lane per George Russell che ultimamente colleziona errori in sequenza: lavoro extra per i meccanici della Williams che hanno riparato i danni provocati dal loro pilota. Per Lance Stroll questo potrebbe essere il giorno più importante della sua carriera: primo canadese dopo Jacques Villeneuve (Jerez 1997) a conquistare la pole position, vedremo se saprà reggere la pressione per tutti i 58 giri previsti nel giorno in cui Lewis Hamilton potrebbe laurearsi campione del mondo per la settima volta, eguagliando Michael Schumacher{agg. di Stefano Belli}

FORMULA 1 IN STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE IL GRAN PREMIO DI TURCHIA

La gara della Formula 1 per il Gran Premio di Turchia 2020 sul circuito di Istanbul sarà trasmessa in tv e streaming come ormai è tradizione da qualche anno su Sky Sport F1 HD, il canale numero 207 della piattaforma satellitare Sky, che per l’ottava stagione consecutiva detiene i diritti per trasmettere tutti gli appuntamenti della Formula 1. Per il Gran Premio sul circuito turco, che torna in calendario per la prima volta dopo ben nove anni e sarà il quattordicesimo atto del Mondiale che ha un calendario molto diverso dal solito (tra le salienti novità della Formula 1 ai tempi del Coronavirus), la programmazione riserva notizie da sapere anche per chi non è abbonato Sky, infatti su Tv8 la corsa non sarà visibile in tempo reale, ma la differita sarà davvero a ridosso degli orari “veri”. Le emozioni che ci garantirà il circuito di Istanbul potrebbero far calare il sipario sulla stagione della Formula 1: che cosa succederà? La Formula 1 è visibile in 4K HDR grazie a Sky Q, per vivere le gare con una definizione talmente simile a quella dell’occhio umano da dare la sensazione di essere in pista. Inoltre, gli abbonati avranno anche l’occasione di seguire le prove e le gare di Formula 1 in streaming video tramite l’applicazione Sky Go.

DIRETTA FORMULA 1, GP TURCHIA: SAINZ E NORRIS PENALIZZATI

Si è concluso nel peggiore dei modi il sabato per la McLaren: dopo aver mancato l’accesso alla Q3 sia con Carlos Sainz che con Lando Norris, entrambi sono stati puniti dalla direzione gara per alcune infrazioni commesse durante le qualifiche del Gran Premio di Turchia, quattordicesimo round del campionato 2020 di Formula 1. Il pilota spagnolo che dal prossimo anno sarà il compagno di Charles Leclerc alla Ferrari è stato penalizzato di tre posizioni per aver intralciato Sergio Perez lanciato nel suo giro veloce; il britannico invece è stato retrocesso dall’undicesimo al sedicesimo posto per aver ignorato la doppia bandiera gialla esposta durante la seconda manche e non aver quindi alzato il piede. Grazie a questi provvedimenti gli scudieri della Rossa si sono guadagnati la sesta fila sulla griglia di partenza, di certo non è sufficiente questo a salvare il bilancio del weekend per la Scuderia di Maranello, che pure nelle prove libere aveva dato la sensazione di poter ambire a un risultato importante almeno con il monegasco… {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, GP TURCHIA: GLI APPUNTAMENTI DI OGGI

Domenica con la diretta Formula 1 del Gran Premio di Turchia 2020 sul circuito di Istanbul, quattordicesimo appuntamento del Mondiale 2020 che propone in questo weekend una tappa che non era prevista nel calendario originale della Formula 1 di quest’anno ma che consente di tornare dopo ben nove anni di assenza su un tracciato che piace ai protagonisti della Formula 1, ma era stato abbandonato per esigenze economiche. Prima volta della F1 ibrida a Istanbul, le incognite di conseguenza sono tante, ma anche gli spunti d’interesse sono numerosi, a partire dal fatto che proprio oggi Lewis Hamilton potrebbe diventare matematicamente campione del Mondo per la settima volta, eguagliando anche questo record di Michael Schumacher. Tra le particolarità di questo Gp Turchia ci sarà dunque l’assalto all’ennesimo record, d’altronde la dittatura Mercedes è un dato di fatto. La vittoria di Hamilton a Imola aveva sancito ad esempio per Stoccarda il settimo successo consecutivo nella classifica del Mondiale Costruttori, la striscia più lunga di tutti i tempi, inoltre il solo Valtteri Bottas potrebbe teoricamente ancora insidiare l’inglese, dunque pure il titolo Piloti è già in cassaforte per Stoccarda. Solo i dubbi sul futuro di Hamilton forse inducono la Mercedes a qualche preoccupazione, visto che anche il 2021 dovrebbe proseguire su questa lunghezza d’onda…

DIRETTA FORMULA 1, LE QUALIFICHE DEL GRAN PREMIO DI TURCHIA

Nelle qualifiche del Gran Premio di Turchia è forse sfumato il record a cui la Mercedes teneva di più: quello di conquistare tutte le pole position in una singola stagione di Formula 1. Finora uno tra Lewis Hamilton e Valtteri Bottas era sempre riuscito a partire davanti a tutti, nella giornata di ieri però entrambi hanno litigato con l’asfalto scivolosissimo (e bagnato) dell’Istanbul Park con il quasi sette volte campione del mondo che si è dovuto accontentare della terza fila mentre il finlandese partirà addirittura dalla nona piazzola dello schieramento. Via libera quindi per Lance Stroll che in contropiede sorprende Max Verstappen (sempre velocissimo fin dal venerdì) e va a prendersi la pole position. Un risultato davvero clamoroso per il canadese e per la Racing Point che con tantissimo carico aerodinamico (necessario per rimanere in carreggiata) sono riusciti a dare una lezione alla Red Bull che forse si era illusa troppo presto di occupare tutta la prima fila con il figlio di Jos e Alexander Albon. Quando tutti giravano ancora con le full wet, Sergio Perez con le intermedie alzava notevolmente l’asticella, a quel punto il figlio di Jos ha deciso di cambiare gli pneumatici ma non è più riuscito a trovare il grip di prima. Ci aspettavamo qualcosina di più da Antonio Giovinazzi, bravissimo comunque a entrare in Q3, obiettivo fallito dalla Ferrari sia con Charles Leclerc che con Sebastian Vettel. Evidentemente i tecnici della Scuderia di Maranello hanno deciso di scaricare le macchine in previsione di una gara asciutta, ma così facendo entrambi dovranno rimontare dalle retrovie e soprattutto stare molto attenti a evitare incidenti al via. Un peccato perché soprattutto il monegasco poteva dire la sua per la pole position. Qualifiche segnate dalla pioggia che hanno costretto Michael Masi a esporre la bandiera rossa quando diluviava e il circuito si era trasformato in un lago. Altra piccola interruzione provocata dal fuoripista di Romain Grosjean rimasto bloccato nella ghiaia, poi quando Giove Pluvio ha concesso una tregua e il cielo si è aperto si è riusciti a completare il programma della giornata. Niente alzataccia quindi e per gli appassionati italiani sarebbe stato un bel problema mettere la sveglia all’alba.

DIRETTA FORMULA 1: I DATI DEL GP TURCHIA 2020

Diamo pure alcune informazioni tecniche per vivere al meglio tutte le emozioni della diretta Formula 1 del Gran Premio di Turchia 2020, denominazione che come già accennato è un graditissimo ritorno sulla pista di Istanbul dopo nove anni di attesa. Per prima cosa, annotiamo che la partenza della gara sul tracciato turco avrà luogo già alle ore 11.10 italiane, cioè le 13.10 locali considerate le due ore di fuso orario, per ovviare al fatto che l’autunno inoltrato anche in Turchia può esporre la corsa al rischio freddo e buio sul finale. La gara di questo Gp Turchia si svolgerà sulla distanza di 58 giri, ognuno dei quali misura 5.338 metri, per un totale di 309,396 km. Sono in totale 14 le curve del tracciato di Istanbul, che possiamo considerare piuttosto veloce ed è infatti considerato una delle migliori creature di Hermann Tilke, il progettista i cui circuiti non sempre sono così amati da tifosi e appassionati. Ad aiutare i sorpassi potrebbe provvedere come sempre anche il Drs, che sarà attivabile sul rettilineo del traguardo e anche nel tratto che va da subito prima la curva 11 e fino in prossimità della curva 12.

DIRETTA FORMULA 1: IL CIRCUITO DI ISTANBUL

Si è dunque già capito che per i piloti della Formula 1 il ritorno a Istanbul è una bella notizia, sia per chi c’era già nove anni fa sia per chi è alla prima esperienza al Gran Premio di Turchia. Progettando il circuito dell’Istanbul Park a Tilke venne bene il mix tra Spa-Francorchamps, Interlagos e Laguna Seca, con il capolavoro della infinita curva 8, che nello spazio di pochi anni (la Formula 1 corse ad Istanbul dal 2005 al 2011) è diventata una delle più famose del mondo, sia per la notevole velocità di percorrenza sia per il fatto di avere ben quattro punti di corda. Aiuta naturalmente il fatto che l’autodromo sorga in una zona collinare appena fuori Istanbul, per la precisione a Tuzla, nella periferia asiatica della millenaria metropoli sul Bosforo, già Bisanzio e Costantinopoli prima della conquista turca. Annotiamo infine la scelta prudente fatta dalla Pirelli per le gomme, infatti saranno a disposizione le tre mescole più dure (C1, C2 e C3) fra le cinque possibili. Adesso però mettiamoci comodi, perché è arrivato il momento tanto atteso in cui sarà la pista ad emettere il suo verdetto inappellabile al termine di una corsa difficile da affrontare: diamo dunque la parola alla pista, la diretta Formula 1 della gara del Gran Premio di Turchia 2020 sul circuito di Istanbul sta per cominciare…

© RIPRODUZIONE RISERVATA