Diretta Formula 1/ Dopo la Russia, Hamilton ha sempre il mondiale in tasca ma…

- Mauro Mantegazza

Diretta Formula 1, la gara del Gp Russia 2020 a Sochi live: cronaca, ordine d’arrivo, podio e vincitore della corsa (oggi domenica 27 settembre).

wolff mercedes formula 1
Formula 1, Toto Wolff (LaPresse)

Suo malgrado, Lewis Hamilton deve rimandare l’appuntamento con la storia: il record delle 91 vittorie di Michael Schumacher può essere eguagliato tra due settimane al Nurbrurgring, proprio sulla pista di casa del tedesco. Ma oggi il britannico ha gettato al vento la possibilità di ipotecare il suo settimo titolo iridato con un errore da principiante, assolutamente non da lui. Durante il giro di schieramento sulla griglia, Hamilton ha effettuato la prova di partenza in uscita dalla pit lane, su una zona però vietata dal regolamento: dopo aver chiuso un occhio per il taglio di curva 2 nelle qualifiche di ieri, stavolta i commissari sono intransigenti e lo puniscono con 10 secondi di penalità. Una decisione che condiziona l’ordine d’arrivo e favorisce Valtteri Bottas che torna così sul gradino più alto del podio, non accadeva dallo scorso luglio in Austria nella gara inaugurale della stagione. Il finlandese rosicchia così 11 punti al suo compagno di box e si porta a -44 nella classifica piloti, il mondiale resta nelle mani di Hamilton che da qui in avanti non potrà più permettersi altri passi falsi. Max Verstappen conquista la piazza d’onore, il massimo risultato a cui poteva aspirare la Red Bull che non è mai stata in grado di impensierire la Casa di Stoccarda. In tutto ciò la Ferrari può abbozzare un mezzo sorriso grazie a Charles Leclerc, bravo a portare la sua SF1000 in sesta posizione, grasso che cola di questi tempi. Soprattutto vedendo la posizione di Sebastian Vettel, quattordicesimo sulla bandiera a scacchi: il tedesco pensa solamente all’Aston Martin, che dal 2021 diventerà la sua nuova casa e soprattutto la grande occasione per rilanciarsi e chiudere la carriera nella maniera più dignitosa possibile. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, GP RUSSIA: HA VINTO BOTTAS, HAMILTON SOLO TERZO DIETRO A VERSTAPPEN

Valtteri Bottas ha vinto il Gran Premio della Russia! Sul circuito di Sochi, uno dei suoi preferiti, il finlandese torna finalmente sul gradino più alto del podio approfittando dei 10 secondi di penalità che hanno fatto scendere Lewis Hamilton in terza posizione, dietro pure a Max Verstappen che regala la piazza d’onore alla Red Bull. Il mondiale resta saldamente nelle mani del britannico anche se nella classifica del campionato piloti Bottas rosicchia 11 punti al suo compagno di box grazie al giro più veloce in gara. Piazzamento importante per Sergio Perez che regala il quarto posto alla Racing Point, la scuderia che gli ha dato il benservito per far posto a Sebastian Vettel nel 2021, quando si chiamerà Aston Martin. La Renault conquista la top 5 grazie a Daniel Ricciardo, la Ferrari racimola un bottino decente grazie a Charles Leclerc che chiude sesto davanti a Estebn Ocon, Daniil Kvyat, Pierre Gasly e Alexander Albon. Fuori dalla zona punti Vettel, tredicesimo, che si è sacrificato per dare una mano al monegasco, dietro anche a Kevin Magnussen e Antonio Giovinazzi, che a quanto pare si sarebbe riconquistato la riconferma per il 2021, con Mick Schumacher in direzione Haas. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, GP RUSSIA: HAMILTON IN TERZA POSIZIONE

Una manciata di giri separano Valtteri Bottas dalla seconda vittoria stagionale: il finlandese è saldamente al comando del Gran Premio di Russia, decima tappa del mondiale 2020 di Formula 1, con un vantaggio superiore ai 10 secondi nei confronti di Max Verstappen, per il quale sarebbe già tantissimo tenere dietro fino alla bandiera a scacchi un arrembante Lewis Hamilton che sta guidando con il coltello tra i denti e il veleno negli occhi dopo aver scontato i 10 secondi di penalità per aver effettuato una prova di partenza in una zona vietata della pit lane durante lo giro di schieramento sulla griglia. Con le prime tre posizioni ben consolidate i giochi per il podio sembrano fatti, il quarto posto di Sergio Perez non dovrebbe essere in discussione così come il quinto di Daniel Ricciardo che a fine gara si vedrà aggiungere 5 secondi extra per aver tagliato curva 2 senza rispettare il percorso obbligatorio. Buona sesta posizione per la Ferrari di Charles Leclerc, il monegasco dovrà però resistere al ritorno di Esteban Ocon. Entrambe le AlphaTauri in zona punti con Kvyat ottavo e Gasly nono, Norris è riuscito a riacciuffare la top ten dopo i problemi al via, scalzando Magnussen. Buio pesto per Sebastian Vettel che dopo la sosta è precipitato in 15^ posizione. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, GP RUSSIA: BOTTAS NUOVO LEADER

Valtteri Bottas è il nuovo leader del Gran Premio di Russia, decimo appuntamento del mondiale 2020 di Formula 1: il finlandese della Mercedes – che ha già smarcato l’utilizzo della mescola hard – è passato al comando dopo che Lewis Hamilton si è fermato ai box per cambiare gli pneumatici (gomma bianca per lui) e soprattutto per scontare i 10 secondi di penalità che i commissari gli hanno inflitto per aver effettuato le prove di partenza in una zona vietata della pit lane durante il giro di schieramento sulla griglia. Il sei volte iridato è precipitato in undicesima posizione ha già rimontato parecchio terreno grazie al sorpasso sulla Ferrari di Sebastian Vettel – che non poteva assolutamente opporsi nel lungo rettilineo principale – e alle soste degli altri. Charles Leclerc è salito in seconda posizione tma deve ancora effettuare il pit stop così come Daniil Kvyat che occupa la quarta posizione nella gara di casa, alle spalle di Max Verstappen che si riprenderà la piazza d’onore una volta che il monegasco si farà da parte. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, GP RUSSIA: 10 SECONDI DI PENALITA’ PER HAMILTON!

Dopo averlo perdonato per il taglio di curva 2 durante le qualifiche di ieri, oggi i commissari sono stati inflessibli nei confronti di Lewis Hamilton al quale hanno dato ben 10 secondi di penalità per aver violato la procedura durante il giro di schieramento, effettuando la prova di partenza in una zona proibita della pit lane. Grossa occasione per Valtteri Bottas che può vincere per la seconda volta in carriera il Gran Premio di Russia, decimo appuntamento del mondiale 2020 di Formula 1. Il sei volte iridato dovrà quindi spremere come un limone la sua W11 per eguagliare il record di vittorie di Michael Schumacher. Il finlandese, così come Max Verstappen, è partito con la gomma gialla e potrà quindi ritardare il cambio gomme. La Renault scalpita con Ocon quarto e Ricciardo quinto, dopo la sosta ai box Hamilton perderà parecchie posizioni e la Casa della Losanga potrà salire virtualmente sul podio con uno dei suoi piloti. Gara tranquilla per Charles Leclerc, il contatto con Lance Stroll è stato ritenuto un normale incidente e la sua Ferrari non ha riportato danni, ma la SF1000 continua a non avere velocità né in rettilineo né in curva. Tant’è vero che Vettel non riesce a prendere nemmeno la scia di Giovinazzi. In tutto ciò, Albon e Norris stanno perdendo un mucchio di tempo a battagliare con le Williams di Russell e Latifi. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, GP RUSSIA: PARTENZA MOVIMENTATA A SOCHI

Partenza movimentata a Sochi dove è appena cominciato il Gran Premio della Russia, decimo round del mondiale 2020 di Formula 1. Lewis Hamilton è stato bravissimo a difendersi dall’attacco di Valtteri Bottas e Max Verstappen che hanno sfruttato la scia della sua Mercedes per affiancarlo alla prima curva, il sei volte iridato ha allargato le spalle mantenendo la leadership. Nelle retrovie succede il caos con Sainz che va largo e si gira danneggiando irrimediabilmente la sua McLaren, mentre Leclerc tampona Stroll che finisce a muro, il canadese è costretto quindi al ritiro. Safety Car in pista, commissari al lavoro per rimuovere i detriti dalla pista. La classifica dopo i primi 3 giri: 1^ Hamilton, 2^ Bottas, 3^ Verstappen, 4^ Ocon, 5^ Ricciardo, 6^ Perez, 7^ Gasly, 8^ Leclerc, 9^ Magnussen, 10^ Grosjean. Diversi piloti hanno approfittato della neutralizzazione per rientrare ai box e anticipare la sosta, montando la gomma bianca. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, GP RUSSIA: TUTTI SULLA GRIGLIA DI PARTENZA, VIA!

Ultimi preparativi sulla griglia di partenza per il via del Gran Premio di Russia, decimo appuntamento del mondiale 2020 di Formula 1. Dopo essere stato “graziato” dai commissari che non lo hanno punito per il taglio di curva 2 durante le qualifiche di ieri, Lewis Hamilton dovrà cercare di difendere la pole position dagli assalti di Max Verstappen e Valtteri Bottas. Ricordiamo che la pista di Sochi è famosa per il suo lunghissimo rettilineo principale che favorisce i piloti che possono usufruire della scia di chi gli sta davanti, ricordiamo come nel 2017 il finlandese della Mercedes riuscì a scavalcare le Ferrari di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen in un colpo solo. Per il sei volte iridato sarebbe quindi un’impresa mantenere la leadership dopo la prima curva. McLaren e Renault a caccia di un piazzamento importante con Ricciardo galvanizzato dall’incremento di performance del costruttore francese (che dal 2021 cambierà denominazione in Alpine per rilanciare il marchio storico). Si preannuncia un’altra gara difficile per le Ferrari che dovranno rimontare dalle retrovie. Sono previsti 53 giri per un totale di quasi 310 chilometri. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, GP RUSSIA: PARTENZA NUMERO 323 PER RAIKKONEN

A prescindere da come andranno le cose, oggi Kimi Raikkonen raggiungerà un traguardo importantissimo: il finlandese, campione del mondo 2007, raggiunge Rubens Barrichello nella speciale classifica dei piloti che hanno corso più Gran Premi di Formula 1. Per il pilota dell’Alfa Romeo si tratta infatti della partenza numero 323 in carriera, e tra due settimane al Nurburgring avrà la possibilità di staccare il brasiliano. E potrebbe non essere finita qui: Raikkonen ha infatti intenzione di rinnovare con la Scuderia del Biscione, si parla di un prolungamento del contratto fino al 2022 e qui la fantasia dei tifosi si è spinta oltre ogni limite. Perché con ogni probabilità dall’anno prossimo al fianco di Iceman ci sarà nientemeno che Mick Schumacher, che sta facendo grandi cose in Formula 2. Nemmeno i migliori sceneggiatori di Hollywood avrebbero partorito una storia simile: dopo aver conteso i mondiali al padre, Raikkonen farà da chioccia e mentore al figlio che vuole seguire le orme del padre e magari batterne i record che tra la fine degli anni novanta e l’inizio degli anni duemila hanno scritto la storia del circus. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, GP RUSSIA: GLI APPUNTAMENTI DI OGGI A SOCHI

Domenica in compagnia della diretta Formula 1: infatti si corre il Gran Premio di Russia 2020 sul circuito cittadino di Sochi, decimo appuntamento del Mondiale 2020 che propone nell’ultimo weekend di settembre una tappa che, nelle precedenti sei edizioni, ha sempre visto lo stesso epilogo, cioè la vittoria della Mercedes, anche se con ben tre piloti diversi – quattro successi per Lewis Hamilton e uno a testa per Nico Rosberg e Valtteri Bottas, che nel 2018 a dire il vero fu sacrificato per favorire il successo del britannico, mentre l’anno scorso nonostante la pole position di Charles Leclerc infine fu un nuovo trionfo di Stoccarda con la vittoria di Hamilton davanti a Bottas. Diciamo subito che la partenza della gara sul tracciato che sorge all’interno del Villaggio Olimpico dei Giochi invernali che si disputarono a Sochi nel 2014 avrà luogo alle ore 13.10 italiane; l’ora di fuso orario che si separa da questa località della Russia sul mar Nero farà sì che i semafori della diretta Formula 1 si spengano alle ore 14.10 locali, dunque un’ora prima di quello che è diventato l’orario tradizionale delle partenze nel Mondiale di Formula 1. A Sochi nessuno ha mai vinto fuori dalla Mercedes, vedremo se questo pazzo 2020 potrà portare una novità anche nell’albo d’oro del Gran Premio di Russia.

FORMULA 1, STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: DOVE VEDERE IL GP DI SOCHI

La gara della Formula 1 per il Gran Premio di Russia 2020 sul circuito di Sochi sarà trasmessa in tv e streaming come ormai è tradizione da qualche anno su Sky Sport F1 HD, il canale numero 207 della piattaforma satellitare Sky, che per l’ottava stagione consecutiva detiene i diritti per trasmettere tutti gli appuntamenti della Formula 1. Per il Gran Premio sul circuito che sorge nel villaggio olimpico di Sochi 2014, il decimo atto del Mondiale che ha un calendario molto diverso dal solito (tra le salienti novità della Formula 1 ai tempi del Coronavirus), la programmazione riserva notizie da sapere anche per chi non è abbonato Sky, infatti su Tv8 la corsa sarà visibile solamente in differita. Le emozioni che ci garantirà il circuito di Sochi (spesso purtroppo non molte…) saranno visibili solo per chi è abbonato alla televisione satellitare, che potrà vivere la Formula 1 in tempo reale per la terza gara del mese di settembre.

Per quanto riguarda la tv in chiaro, come abbiamo detto questo è un weekend che non è visibile in tempo reale in chiaro, la gara del Gp Russia di conseguenza si potrà vedere su Tv8 dal circuito di Sochi solamente in differita a partire dalle ore 18.30, per vivere comunque tutte le emozioni del decimo atto della anomala stagione 2020. Infine vi indichiamo i riferimenti del Mondiale su Twitter, gli account ufficiali @Formula 1 e @F1, oltre alla pagina Facebook F1, che potranno essere particolarmente preziosi anche in questa giornata che promette di regalarci spunti di notevole interesse.

DIRETTA FORMULA 1: LE QUALIFICHE

Nemmeno gli imprevisti scalfiscono Lewis Hamilton: dopo essersi visto cancellare il miglior tempo per aver violato i limiti della pista di Sochi all’ultima curva, il britannico si era rilanciato e stava per completare il giro quando Sebastian Vettel è andato pesantemente a muro, costringendo i commissari a esporre la bandiera rossa e interrompere le qualifiche del Gran Premio di Russia – decimo appuntamento del campionato 2020 di Formula 1 – quando mancavano 2 minuti e 15 secondi al termine della seconda manche. Il sei volte iridato ha dovuto così compiere un out lap velocissimo per non prendere la bandiera a scacchi, cosa che gli è riuscita per un soffio. In Q3 il britannico è tornato a dettare legge siglando inoltre il nuovo record del circuito in 1’31”304, anche se è finito sotto inchiesta per non aver rispettato il percorso obbligatorio che i piloti devono seguire quando tagliano una curva. Alla fine i commissari hanno deciso di non sanzionarlo e di limitarsi a una reprimenda. Giornata no per Valtteri Bottas che ha preso oltre sei decimi dal suo compagno di box ed è finito dietro pure a Max Verstappen che porta così la Red Bull in prima fila. La Racing Point recrimina per il problema tecnico che ha appiedato Lance Stroll durante la Q2 e che ha estromesso il canadese dall’ultima mini-sessione, ma può sorridere per la quarta posizione di Sergio Perez, capace di sopravanzare Daniel Ricciardo che probabilmente sperava di partire più avanti. McLaren e Renault restano comunque tra le note liete di questo sabato, non si può dire lo stesso per la Ferrari: del botto di Vettel ne avevamo già parlato, il tedesco partirà dalle retrovie, poco più avanti Leclerc che a causa del traffico non è riuscito a strappare il pass per la Q3, si profila un’altra difficile gara di rimonta per entrambi. Ricordiamo che Bottas sarà l’unico tra i big a montare la gomma gialla (media) al via, questo gli consentirà di impostare una strategia diversa e di poter cogliere di sorpresa gli avversari.

DIRETTA FORMULA 1: I DATI DEL GP RUSSIA 2020

Diamo pure alcune informazioni tecniche per vivere al meglio tutte le emozioni della diretta Formula 1: la gara del Gran Premio di Russia 2020 a Sochi si svolgerà sulla distanza di 53 giri, ognuno dei quali misura 5.848 metri, per un totale di 309,745 km. Sono ben 18 le curve che caratterizzano questo circuito, che dunque possiamo definire piuttosto tortuoso – e questo è uno dei motivi per i quali sorpassare è difficile e dunque la gara non è certo in genere di quelle più spettacolari, confermando la tradizione spesso non esaltante dei cosiddetti ‘tilkodromi’. Tornando ai dati tecnici della pista, il rettilineo d’arrivo è piuttosto breve, tanto che non sarà compreso fra i due tratti nei quali si potrà attivare il Drs: lo si potrà fare invece sul rettilineo immediatamente successivo, cioè quello compreso fra le curve 1 e 2, poi ancora nel veloce tratto centrale della pista, quello compreso fra le curve 10 e 13, anche se il punto più caratteristico della pista di Sochi è la lunghissima curva 3, che con i suoi 750 metri è la più lunga dell’intero Mondiale.

DIRETTA FORMULA 1: LE INFO TECNICHE

Per quanto riguarda i freni, Brembo ci informa che il Sochi Autodrom rientra nella categoria dei circuiti più impegnativi per i freni, con un indice di difficoltà pari a 4 su 5 nella scala dell’azienda lombarda. Il tempo speso in frenata in ogni giro è di oltre 15 secondi, che equivalgono al 17% della durata complessiva della gara, durante la quale un pilota frena circa 530 volte; dato particolarmente alto è quello della media delle decelerazioni massime sul giro (4,2 g) perché ad ogni giro vi sono due decelerazioni oltre i 5,5 g, come in nessuna altra pista del Circus della Formula 1. In particolare, sono due le frenate del Sochi Autodrom classificate come impegnative per i freni, la più dura delle quali arriva alla curva 2, dove si passa da 336 a 131 km/h in 1,85 secondi. Quanto alle gomme, Pirelli ha portato a Sochi le mescole più morbide: niente C1 e C2, vedremo la C3 come Hard (bianca), la C4 Medium (gialla) e la C5 Soft (rossa). Una peculiarità di Sochi è sicuramente l’asfalto liscio: il circuito è comunque poco impegnativo per gli pneumatici e così si spiega questa scelta, che è all’estremo opposto rispetto al Mugello e sarà ripetuta poi ad Abu Dhabi. Adesso però mettiamoci comodi, perché è arrivato il momento tanto atteso in cui sarà la pista ad emettere il suo verdetto inappellabile al termine di una corsa difficile da affrontare: diamo dunque la parola all’autodromo nel Villaggio Olimpico, la diretta Formula 1 della gara del Gran Premio di Russia 2020 sul circuito di Sochi sta per cominciare…

© RIPRODUZIONE RISERVATA