Diretta Formula 1/ Prove libere streaming: Bottas e Hamilton fanno il vuoto in Fp2

- Mauro Mantegazza

Diretta Formula 1 prove libere FP1 e FP2 live e streaming del Gp Russia 2020 a Sochi: orari, tempi e classifica delle due sessioni in programma oggi, 25 settembre.

Piloti Formula 1 razzismo
Diretta Formula 1 (LaPresse, 2020)

Sventola la bandiera a scacchi sulla pista di Sochi: si è appena chiusa la diretta della Formula 1 per la Fp2 del Gran premio di Russia e va subito detto che gli ultimi minuti della sessione sono stati dedicati alla simulazione del passo gara. Qui ovviamente hanno subito fatto scintille le due Mercedes: sia Hamilton che Bottas, in vista della gara di domenica, possono contare su crono veramente considerevoli. Il finlandese infatti ha girato su 1.38 alto in maniera costante, mentre l’inglese è risultato un filo più lento, girando invece sull’1.39 basso. Chi invece non è apparsa affatto convincente nella simulazione gara è stata la Ferrari: Vettel e Leclerc hanno segnato tempi abbastanza vicini, ma lontanissimi dai crono registrati dalle Frecce d’argento. Venendo alla classifica dei tempi, segnata alla bandiera a scacchi vediamo che rispetto all’ultimo nostro aggiornamento non vi sono grandi novità: non vi è stato time attack nel finale della Fp2 della Formula 1, in diretta da Sochi. Ecco che allora ancora contiamo in vetta alla graduatoria Valtteri Bottas con il crono di 1.33.519, seguito a 2 centesimi dal compagno Hamilton: distanti almeno un secondo tutti gli altri e dunque per la top ten Ricciardo, Sainz, Norris, Perez, Verstappen, Leclerc, Ocon e Vettel. (agg Michela Colombo)

MERCEDES IMPRENDIBILI

Parte centrale della seconda sessione di prove libere della Formula 1, in diretta da Sochi, davvero brillante: nell’ultima mezz’ora della Fp2 del Gran premio di Russia infatti sia sul giro secco che sul passo gara abbiamo registrato tempi veramente interessanti. Certo colpiscono ancora una volta le prestazioni delle Mercedes di Hamilton e Bottas, visto che i due piloti stanno dando circa mezzo secondo a tutti, secondo la classifica dei tempi: chiaramente però non sono stati gli unici a migliorarsi sull’asfalto di Sochi. Anzi in molti sono riusciti a limare parecchio, Ferrari comprese (che hanno portato qui anche dei piccolo miglioramenti nell’aerodinamica) pur risultando inevitabile sempre più lenti delle due frecce d’argento. Quando manca una mezz’oretta ormai alla bandiera a scacchi, ecco che regnano nella classifica tempi le Frecce d’argento di Bottas e Hamilton, con il finlandese autore del super tempone 1.33.519: alle loro spalle nella top five, sia pure lontani anche Ricciardo, Sainz e Norris, mentre Leclerc e Vettel sono ora rispettivamente a ottavo e decimo. (agg Michela Colombo)

PRIMO TEMPO PER HAMILTON

Siamo entrati subito nel vivo della diretta della Formula 1 per la seconda sessione di prove libere del Gp di Russia: a Sochi, non appena si sono accesi i semafori verdi, quasi tutti sono subito usciti dai box, impazienti di macinare i primi giri. A rompere gli indugi sono stati subito Grosjean e Norris: proprio il britannico della McLaren, con gomma media è stato anche il primo a segnare un crono in classifica, ovvero un alto 1.36.130. Presto chiaramente altri lo hanno seguito e ovviamente superato: anzi si può dire che nei primi 30 minuti della sessioni alcuni si sono davvero scatenati, come è il caso di Sainz che non ha esitato a scacciare sull’acceleratore, registrando anche qualche sgommata di troppo. Superato il primo terzo della sessione comunque la classifica dei tempi vede ora leader Lewis Hamilton, che in una veloce simulazione del giro secco, ha trovato il crono di 1.33.786: alle sue spalle per un soffio Valtteri Bottas, con nella top five, a circa mezzo secondo, di fila Ricciardo, Verstappen e Perez. Da segnalare però che al momento non sta prendendo parte alla diretta della Formula 1 per la Fp2 Latifi, la cui vettura è rimasta a lungo sui cavalletti. (agg Michela Colombo)

COMINCIA LA FP2

Solo pochi minuti prima di dare la parola alla pista di Sochi per la diretta della Formula 1 per la Fp2 del Gran premio di Russia, dove certo ci attendiamo nuove scintille da parte di Valtteri Bottas. Il finlandese della Mercedes è tra i favoriti in questo fine settimana, e già questa mattina ha fatto molto bene nella classifica di tempi. Pure alla vigilia, nella classica conferenza stampa del giovedì, Bottas non ha mai nascosto il proprio particolare feeling con il tracciato, come pure la sua volontà di emergere: “Qui a Sochi ho dei bellissimi ricordi, a partire dalla prima volta che siamo venuti qui in Russia nel 2014 A quei tempi ero in Williams e ho subito ottenuto dei buoni risultati, poi chiaramente il mio ricordo più bello è legato alla mia prima vittoria in Formula 1 nel 2017. Sicuramente è un posto speciale per me. Questo mi dà una buona fiducia in vista del weekend, ma non conterà nulla quando dovrò trovare il giro secco in qualifica oppure quando saremo in gara domenica”. Vedremo però che succederà già oggi, nella Fp2 che sta per cominciare: la Formula 1 è in diretta da Sochi!. (agg Michela Colombo)

PARLA FERNANDO ALONSO

Mentre la diretta Formula 1 è in pausa a Sochi tra le due sessioni di prove libere del venerdì per il Gran Premio di Russia 2020, in primo piano c’è la lunga intervista che Fernando Alonso ha concesso alla Gazzetta dello Sport in occasione della serie tv di Amazon dedicata proprio al campione spagnolo e intitolata ‘Fernando’. Alonso ha raccontato di essere “migliorato” in questi anni lontano dalla Formula 1 e di essere ancora super competitivo e ambizioso. Il suo ritorno in Formula 1 dunque non è una operazione di facciata, non sarebbe nello stile di Fernando Alonso: torna perché crede di poter tornare protagonista ai massimi livelli con la Renault. Il rinvio di un anno dell’introduzione dei nuovi regolamenti fa sì che le ambizioni siano soprattutto per il 2022, mentre il 2021 servirà “per crescere con la squadra”. Fernando Alonso in questi due anni ha imparato molto in categorie nelle quali non era lui il punto di riferimento e ha conosciuto diversi stili di guida, inoltre “cambiare mi ha liberato la mente, mi ha fatto capire ciò che voglio e amo”. I successi non sono mancati: il Mondiale Wec 2018-2019 e due 24 Ore di Le Mans, ora rieccolo in Formula 1 dove però comanda Lewis Hamilton. Il commento dello spagnolo sul grande rivale è stato: “Fortunato per il pacchetto imbattibile che ha avuto: al posto giusto al momento giusto. Ha faticato con Button e Rosberg: se come compagno avesse avuto Verstappen, Leclerc o Alonso, chissà…” (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV, FORMULA 1: DOVE VEDERE LE PROVE LIBERE A SOCHI

Le prove libere FP1 e FP2 di Formula 1 del Gran Premio di Russia 2020 sul circuito di Sochi, che aprono il decimo weekend della stagione di Formula 1, dopo che è slittato a luglio il via della stagione, saranno trasmesse come ormai è tradizione da qualche anno su Sky Sport F1 HD, il canale numero 207 della piattaforma satellitare Sky, che per l’ottava stagione consecutiva detiene i diritti per trasmettere tutti gli appuntamenti della Formula 1 e garantirà anche lo streaming della Formula 1 tramite Sky Go. Le sessioni del venerdì saranno visibili solo su Sky, tuttavia dobbiamo aggiungere che, per quanto riguarda questo Gran Premio di Russia in chiaro nemmeno qualifiche e gara nei prossimi giorni saranno visibili in tempo reale come era di recente successo per le gare italiane di Monza e Mugello, ma solo in differite. Siamo di scena stavolta a Sochi, tracciato francamente di solito assai poco emozionante: stavolta potrà succedere qualcosa che meriti di essere ricordato?

BOTTAS PRIMO NELLA FP1

Valtteri Bottas ha ottenuto il miglior tempo nella prima sessione di prove libere FP1 a Sochi, primo atto della diretta Formula 1 di questo weekend in vista del Gran Premio di Russia 2020 di domenica. Tempo di 1’34″923 per il finlandese della Mercedes, che conferma di avere un eccellente feeling con la pista nel Villaggio Olimpico di Sochi 2014, dal momento che ha rifilato 507 millesimi alla Renault di Daniel Ricciardo e 654 alla Red Bull di Max Verstappen. Quarto e quinto Sergio Perez e Lance Stroll con le due Racing Point, sempre molto competitive, a questo punto la domanda sorge spontanea: Lewis Hamilton dov’è? Prima ha rinunciato a un giro lanciato a causa di un errore, poi la bandiera rossa causa incidente a Nicholas Latifi alla curva 10 lo ha indotto a non cercare la prestazione sul giro secco. Ecco così un Hamilton incredibilmente 19° e penultimo a 2″793 da Bottas e davanti soltanto allo stesso Latifi, ma naturalmente non si tratta di una posizione veritiera. Qualche segnale incoraggiante era arrivato anche dalla Ferrari nel corso della sessione, ma il bilancio finale deve ridimensionare l’ottimismo che era timidamente spuntato: undicesimo Charles Leclerc, fa un pochino meglio Sebastian Vettel che è nono, ma ci sono ancora troppe scuderie davanti alla Rossa, senza dimenticare che Hamilton alle spalle è una pura casualità. Il bicchiere per la Ferrari è ancora mezzo vuoto… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

RIPRESA FERRARI?

Mercedes al comando con Valtteri Bottas, ma anche segnali positivi da parte della Ferrari e una virtual safety car a causa di un incidente comunque non grave di Carlos Sainz: questo ci sta dicendo la diretta Formula 1 quando ormai manca solo circa mezz’ora al termine della prima sessione di prove libere FP1 a Sochi, in vista del Gran Premio di Russia di domenica. Detto che Sainz ha toccato le barriere in testacoda, rischio sempre possibile su un circuito come Sochi, ecco che al primo posto della classifica dei tempi c’è il già citato Bottas in 1’34″923, mentre Lewis Hamilton poco fa ha dovuto rinunciare a un giro lanciato a causa di un errore e così alle spalle di Bottas c’è Sergio Perez, pur ormai quasi separato in casa alla Racing Point. Qualche segnale incoraggiante arriva anche dalla Ferrari, con Charles Leclerc in quinta posizione e Sebastian Vettel settimo: nulla di eccezionale, ma già meglio di quanto ci forniva la Ferrari nelle ultime uscite. Il tracciato meno da potenza pura di motore e le novità portate in Russia sembrano indicare almeno qualcosa di buono… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

BOTTAS SUBITO FORTE

La diretta Formula 1 della prima sessione di prove libere FP1 a Sochi comincia subito nel segno di una Mercedes molto aggressiva, che vuole confermare il suo dominio sul Gran Premio di Russia (vinto sei volte su sei nelle precedenti occasioni) fin dal venerdì mattina, mettendo subito in chiaro quali siano i rapporti di forza. In particolare, Valtteri Bottas e Lewis Hamilton sono stati i primi due piloti a far registrare tempi cronometrati, con il finlandese primo in 1’37″313 e l’inglese staccato di circa quattro decimi, ma con una mescola di gomme più dura. In mezzo a loro poi si è inserito Daniil Kvyat, che ha portato la Toro Rosso al secondo posto in quello che per l’unico pilota russo della Formula 1 è un appuntamento naturalmente speciale. In ogni caso è davvero significativo che sia stata la Mercedes a girare prima di tutti, nonostante abbia forse meno bisogno degli altri di girare: il messaggio per la concorrenza è stato subito chiaro, Stoccarda non ha alcuna intenzione di abdicare a Sochi… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

VIA ALLA FP1

Sta per cominciare la diretta Formula 1 della prima sessione di prove libere FP1 a Sochi, alla vigilia del Gran Premio di Russia 2020 hanno destato interesse le dichiarazioni di Sergio Perez, che a fine stagione lascerà la Racing Point e per questo motivo viene ‘trascurato’ dalla sua attuale scuderia. Al suo posto arriverà Sebastian Vettel e “da quando è uscita la notizia dell’ingaggio di Seb – ha detto Perez in Russia – qualcuno all’interno del team ha iniziato a nascondermi delle informazioni. Sono piuttosto deluso per questo comportamento; in questa stagione l’unica evoluzione che ho ottenuto per la mia macchina è un miglioramento delle sospensioni posteriori. Ci sono stati altri aggiornamenti ma ovviamente io non li ho avuti finora e probabilmente non li avrò nelle prossime settimane”. Entro certi limiti non è un fatto nuovo nel mondo della Formula 1, ma Sergio Perez ribadisce il suo disappunto e osserva che così facendo si danneggia anche la squadra: “Il comportamento non mi piace, è chiaro che sono deluso. Ma soprattutto credo che in questo momento la cosa più importante per il bene del team sarebbe mantenere il massimo della trasparenza, per fare più punti possibili in un campionato nel quale la Racing Point potrebbe raggiungere il miglior risultato della sua storia. Stiamo lottando punto a punto nel Mondiale 2020 e sarebbe davvero un peccato farci sfuggire il terzo posto nella classifica Costruttori”. Adesso però basta parole: si scende in pista per la FP1, parola al cronometro! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SCHUMACHER NEL MIRINO DI HAMILTON

Manca pochissimo alla diretta della Formula 1 per la prima sessione di prove libere del Gran premio di Russia 2020: l’attesa dunque a Sochi per la Fp1 e grande e siamo sicuri che tra gli uomini da tenere d’occhio fin da questa mattina ci sia anche il campionissimo Lewis Hamilton. Il britannico della Mercedes è infatti leader quasi incontrastato di questo mondiale e certo primo favorito anche per questo prestigioso appuntamento del mondiale 2020, dove pure potrebbe toccare un record importante, quello delle 91 vittorie di Michael Schumacher. Riferendosi a tale argomento, Hamilton nella conferenza stampa del giovedì ha affermato: “Per prima cosa ho il mio bel da fare questo weekend, questa è una pista dove Valtteri ha ottenuto la sua prima vittoria e sulla quale è sempre andato molto bene, e le Red Bull qui saranno competitive, come già lo sono state lo scorso anno. Quindi non diamo per scontato nulla, se succede… succede. Poi sono cosciente che arriverà anche questo giorno, perché non smetterò presto, ma non posso dire come mi sentirò, o cosa significherà, o se significherà qualcosa”. Quel che è certo è che Hamilton è a un passo ormai dal diventare tra i piloti più vincenti di sempre: sarà un fine settimana davvero speciale a Sochi. (agg Michela Colombo)

IN PISTA A SOCHI

La diretta Formula 1 torna dopo una settimana di pausa e ci propone le prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio di Russia 2020 sul circuito di Sochi, decimo appuntamento del Mondiale 2020. La prima annotazione è doverosamente riservata agli orari, che saranno leggermente condizionati dall’ora di fuso orario tra l’Italia e la città russa sulle sponde del Mar Nero, comunque gli orari delle varie sessioni sulla pista che sorge all’interno del Villaggio Olimpico dei Giochi invernali del 2014 non si discosteranno di molto da quelli delle gare nell’Europa occidentale. La diretta Formula 1 oggi, venerdì 25 settembre 2020, per la FP1 avrà inizio alle ore 10.00 italiane, quando sul circuito di Sochi saranno le 11.00; si girerà come di consueto per 90 minuti, per poi tornare in pista alle ore 14.00 (le 15.00 locali) per la FP2, la sessione più significativa perché si disputerà sostanzialmente alla stessa ora delle qualifiche di domani e della gara di domenica e come di consueto sarà la più indicativa per scuderie e piloti, anche se sarà difficile scalfire il tradizionale dominio Mercedes a Sochi, in un anno in cui Stoccarda sta dominando anche più nettamente del solito praticamente ovunque.

DIRETTA FORMULA 1: I PROTAGONISTI

In attesa di gettarci sull’attualità della diretta Formula 1 con questo Gran Premio di Russia che chiude il mese di settembre, facciamo il punto della situazione dei protagonisti. Dobbiamo dire subito che gareggiare a Sochi dopo la tripletta Spa-Monza-Mugello non induce all’entusiasmo, dal momento che il circuito russo non può essere neanche lontamente paragonato ai tre precedenti. Per la Ferrari tuttavia affrontare una pista più lenta potrebbe essere una buona notizia: Charles Leclerc e Sebastian Vettel sono reduci da gare da incubo, il che fa ancora più male pensando che un anno fa a Spa e Monza aveva vinto Charles e che il Mugello era la millesima gara Ferrari su un circuito di proprietà del Cavallino Rampante. Naturalmente non è che arrivando a Sochi spariranno i problemi, tuttavia si può sperare di lottare almeno per piazzamenti di buon livello, invece di fare una grande faticva anche solo per entrare in zona punti. Tutto questo evidentemente a patto che non si paghi la decisione di alzare bandiera bianca per il 2020: al Mugello abbiamo visto per certi tratti la Ferrari addirittura dietro la Williams, si rischia un finale di pura sofferenza.

La Mercedes evidentemente non ha di questi problemi: Stoccarda ha di fatto già blindato i titoli iridati 2020 e perde solo se si verificano gare pazze come quella di Monza (ma al Mugello nemmeno i colpi di scena hanno fermato Hamilton). A Sochi poi la storia ci dice che il dominio della Mercedes è praticamente impossibile da scalfire, a questo punto la curiosità potrebbe essere legata soprattutto al duello interno fra Lewis Hamilton e Valtteri Bottas, perché questa pista piace molto al finlandese, il quale dunque potrebbe provare almeno per una volta a battere l’illustre compagno di squadra. La prima rivale della Mercedes dovrebbe essere sulla carta sempre la Red Bull, ma ultimamente Max Verstappen ha raccolto più delusioni che gioie e l’olandese sembra avere riposto ogni sogno di gloria iridata: sarà possibile almeno scalfire la “dittatura” della Mercedes a Sochi? Qualcosa inizieremo a capirlo presto, perché l’attesa per quanto succederà in questo stuzzicante weekend sta finalmente per finire, quindi adesso mettiamoci comodi: la diretta Formula 1 delle prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio di Russia 2020 dal circuito di Sochi sta per cominciare…



© RIPRODUZIONE RISERVATA