Diretta Formula 1/ Prove libere FP2 live: Vettel-Leclerc 1-2, la Ferrari comanda!

- Mauro Mantegazza

Diretta Formula 1, prove libere FP2 live del Gp Brasile 2019 a Interlagos: tempi e classifica. Vettel davanti a Leclerc, la Ferrari va molto forte.

Leclerc Formula 1
Diretta Formula 1: Charles Leclerc (LaPresse)

Sebastian Vettel ha ottenuto il miglior tempo nella seconda sessione delle prove libere FP2 a Interlagos, dunque il venerdì della Formula 1 si chiude nel segno della Ferrari, che ha monopolizzato le prime due posizioni anche grazie a Charles Leclerc che ha infatti ottenuto il secondo posto alle spalle del compagno di squadra tedesco. La sessione però è finita con qualche minuto d’anticipo, a causa della bandiera rossa dovuta all’incidente di Daniil Kvyat: FP2 dunque davvero pessima per la Toro Rosso, dal momento che anche Pierre Gasly ha avuto problemi, di conseguenza nel team di Faenza è scattato l’allarme per i troppi problemi sulle monoposto di entrambi i piloti. La classifica non è cambiata rispetto al precedente aggiornamento: 1’09”217 per Vettel, con 21 millesimi di vantaggio su Leclerc, poi Max Verstappen al terzo posto, Valtteri Bottas quarto davanti a Lewis Hamilton e al sesto posto Kevin Magnussen, che regala una soddisfazione alla Haas precedendo Ricciardo, Raikkonen, Albon e Sainz che completano la top 10. Mercedes dunque in difficoltà sul giro secco, però attenzione perché nella simulazione del passo gara Hamilton ha impressionato: mai sottovalutare le Frecce d’Argento, ma d’altronde questo non lo scopriamo certo oggi… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

VETTEL AL COMANDO DAVANTI A LECLERC

La Ferrari continua a guidare la classifica dei tempi della seconda sessione di prove libere FP2 da Interlagos, la diretta Formula 1 del Gran Premio del Brasile si tinge dunque di rosso, almeno per quanto riguarda il venerdì. La risposta è comunque importante, perché sappiamo bene che le prestazioni della Ferrari sono state al centro dell’attenzione in questi giorni. Il miglior tempo è di Sebastian Vettel, che ha fatto fermare i cronometri in 1’09”217 nel suo miglior giorno, ma Charles Leclerc è vicinissimo al compagno di squadra perché il ritardo del monegasco dal suo compagno di squadra è di appena 21 millesimi. Segue Max Verstappen, al terzo posto e di conseguenza davanti alle due Mercedes, perché Valtteri Bottas è quarto e precede Lewis Hamilton, quinto. Soddisfazione per Kevin Magnussen e per la Haas-Ferrari, che occupano la sesta posizione davanti a Daniel Ricciardo e Kimi Raikkonen, mentre Alexander Albon con la seconda Red Bull è solo nono. Leclerc ha rischiato qualcosa uscendo dai box proprio mentre Bottas stava transitando nella pit-lane, ma la Fia ha subito chiarito che non serviranno investigazioni. Notizie meno buone per Pierre Gasly, che ha dovuto parcheggiare a bordo pista la sua Toro Rosso fumante. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA FERRARI BALZA AL COMANDO

Ottime notizie per la Ferrari dalla seconda sessione di prove libere FP2 da Interlagos, la diretta Formula 1 infatti al momento vede Sebastian Vettel al comando davanti al compagno di squadra Charles Leclerc, a dimostrazione del fatto che le prestazioni della Ferrari restano eccellenti, al di là delle critiche degli avversari (leggi Max Verstappen). I problemi semmai sono altri, basterebbe ricordare che Leclerc dovrà scontare una penalizzazione di dieci posizioni sulla griglia. In ogni caso, la pista di Interlagos ci sta dicendo che la Ferrari va molto veloce: Vettel ha fatto fermare i cronometri sul tempo di 1’09″570, precedendo di 250 millesimi appunto il compagno di squadra Leclerc, con la Mercedes di Lewis Hamilton in terza posizione davanti alle due Red Bull di Max Verstappen e Alexander Albon, poi Valtteri Bottas chiude i primi sei dei top team, mentre la Toro Rosso si prende il settimo posto per essere in questo momento il migliore del resto del mondo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

INCIDENTE PER ROBERT KUBICA

La diretta Formula 1 della seconda sessione delle prove libere FP2 a Interlagos è cominciata decisamente male per Robert Kubica, che ha perso il controllo della sua Williams nella veloce sezione in discesa dopo il traguardo, in uscita da curva 2. La monoposto del pilota polacco è finita contro le barriere riportando diversi danni, problema non da poco per una scuderia in crisi nera, ma almeno non ci sono state conseguenze fisiche per Kubica, che è uscito illeso dalla sua Williams. Pausa forzata con bandiera rossa dunque per una sessione che era iniziata a spron battuto, perché potrebbe arrivare la pioggia a breve e di conseguenza molti erano scesi in pista fin da subito. La classifica parziale vede al primo posto Valtteri Bottas, anche se il dato è davvero poco significativo con pochissimi minuti in pista. La vettura di Kubica comunque è stata velocemente rimossa e di conseguenza la FP2 del Gran Premio del Brasile è già ricominciata, con un ritmo che ora sarà verosimilmente ancora più serrato. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

COMINCIA LA FP2

Stiamo tornando in pista con la seconda sessione delle prove libere FP2 a Interlagos. Un protagonista della diretta Formula 1 sarà sicuramente Charles Leclerc, che vivrà un Gran Premio del Brasile tutto all’attacco, dal momento che dovrà scontare una penalizzazione di dieci posizioni per la sostituzione della power unit. Il monegasco della Ferrari ieri ha comunque parlato di un appuntamento come tutti gli altri, negando particolari pressioni per il tentativo di rimonta e anche per la polemica innescata da Max Verstappen sul valore della Ferrari. Un Leclerc dunque molto sereno, almeno a giudicare in base alle sue dichiarazioni: “Per noi sarà un weekend normale, ci concentreremo come sempre sul nostro lavoro. Sappiamo bene cosa facciamo, e sappiamo anche che non c’è nessun tipo di problema. Non ci sarà assolutamente una pressione aggiuntiva perché non dobbiamo dimostrare nulla di diverso rispetto al solito. Siamo consapevoli di ciò che facciamo e siamo contenti così”. Adesso però è giunto il momento di tornare di nuovo in pista: parola al cronometro, la FP2 della Formula 1 a Interlagos comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

VETTEL RISPONDE A VERSTAPPEN

La diretta Formula 1 ricomincerà fra circa un’ora con la seconda sessione di prove libere FP2 da Interlagos, intanto andiamo a rileggere le parole di Sebastian Vettel nella classica conferenza stampa del giovedì. Vettel innanzitutto ha spiegato i problemi riscontrati dalla Ferrari ad Austin: “Siamo stati più lenti? Non abbiamo perso potenza, abbiamo aumentato il carico e il risultato si è visto, non abbiamo preso tanto in rettilineo, ma in curva abbiamo perso meno del solito. Charles aveva meno ritmo, ma per altri motivi”. Texas in ogni caso da dimenticare, anche perché Seb si è ritirato per la rottura della sospensione posteriore destra dopo pochi giri: “Sarà importante capire esattamente cosa è successo, per assicurarsi che non accada di nuovo”. La Ferrari si è ritrovata così al centro della polemica innescata da Max Verstappen, al quale Vettel ha risposto per le rime: “Penso che la grande differenza rispetto al passato sia che molte persone vengono ascoltate, prima venivano ignorate. Tutti sono liberi di dire quello che vogliono. Se è quello che pensa, è libero di pensarlo. Ma ovviamente abbiamo un’opinione diversa. Penso che quel commento sia stato da immaturo. Lo ignoro perché è irrilevante. Vogliamo rispondere in pista”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ALBON PRIMO NELLA FP1

Bandiera a scacchi sulla pista di Interlagos per la diretta della formula 1 per la Fp1. Termina qui la prima sessione di prove libere per il Gp del Brasile e leggendo la classifica dei tempi non possiamo che incoronare Alexander Albon come il migliore di questa mattina della formula 1: il pilota della Redbull infatti ha messo a segno nell’ultimo sprazzo di sessione il crono di 1.16.142, che gli ha permesso di porsi davanti a Bottas, Vettel, Leclerc e Sainz per la top five. Pure però abbiamo assistito a una Fp1 davvero anomala viste le particolari condizioni ambientali in cui si è svolta: è stato infatti solo negli ultimi 45-30 minuti che la pista di Interlagos si è asciugata in maniera consistente, e ci ha permesso di vedere più movimento sul tracciato verdeoro. A meno di cinque minuti dalla bandiera a scacchi però erano ancora in 4 ad non avere un crono e quindi Hamilton, Verstappen, Grosjean e Perez. E questi, con così pochi minuti a disposizione hanno abbandonato ogni prudenza: si è quindi scesi tutti in pista per un time attack, a cui poi molti piloti della formula 1 hanno preso parte montando gomme slick. Purtroppo però l’ambizione di segnare un tempo record in questo ultimo sprazzo della Fp1 è stato reso vano dalla bandiera rossa chiamata da Albon, andato a muro dopo essere scivolato con gomma rossa in pista (prima di lui si registra un testa coda di Verstappen, sempre per pista scivolosa e con gomma rossa). Si è quindi chiusa con un poco di anticipo la diretta della Formula1 per la Fp1 del Gp del Brasile: chissà che la seconda sessione di prove libere di questa sera sia meno avara di grandi risultati. (agg Michela Colombo)

HAMILTON E VERSTAPPEN ATTENDISTI

Oltrepassata la metà della prima sessione delle prove libere per la Formula 1, in diretta da Interlagos, ecco che finalmente si è accesa la battaglia in pista. L’asfalto brasiliano infatti finalmente si sta asciugando e ora il traffico si sta facendo più intenso: già a meno di trenta minuti dalla bandiera a scacchi erano in dodici ad aver firmato un crono valido per la classifica dei tempi. In questa fase della diretta della formula 1sono state poi le Ferrari e Carlos Sainz i più attivi sulla pista di Interlagos: anzi proprio lo spagnolo della McLaren ha spinto parecchio, competendo per il miglior crono della classifica, nonostante le condizioni ancora critiche. Chi invece non ha proprio preso parte sono state le Mercedes e le Redbull e nello specifico Hamilton e Verstappen particolarmente attendisti: il primo non ha ancora segnato un crono ufficiale, mentre il secondo non è ancora neppure entrato nella vettura. Pure però con una pista che si sta asciugando così velocemente, non è irreale immaginare che pure questi due protagonisti del Mondiale di formula 1 si mettano all’opera. Certo lo ha fatto Valtteri Bottas: il Finlandese della Mercedes con gomme verdi ha infatti infilato giri davvero interessanti, conquistando la prima posizione della classifica dei tempi della formula 1 col crono di 1,16.693. Alle sue spalle si sono fatti vedere invece Vettel, Leclerc, Sainz e Hulkenberg per la top five. (agg Michela Colombo)

LECLERC IL PIU’ VELOCE

Buone nuove dalla pista di Interlagos, dove è in corso la diretta della Formula 1 per la Fp1 del Gp del Brasile. Sono infatti previsti a breve netti miglioramenti delle condizioni meteo ed è lecito sperare dunque per questa prima sessione di prove libere qualche piccola pausa dalla pioggia battente che ci sta tormentato da ore. Ecco quindi che mentre la pioggia sta finalmente diminuendo di intensità, qualche altro pilota oltre a Ferrari e Alfa Romeo ha provato a metter il naso fuori dai box. Gasly, Latifi e Grosjean hanno presto seguito l’esempio dei primi, mettendo a segno almeno un paio di installation lap e pure Bottas, Ricciardo e le due McLaren si sono fatte vedere. E’ stato però Carlos Sainz il più coraggioso: lo spagnolo ha infatti firmato il primo tempo della Fp1 della Formula 1 fermando il cronometro su un alto 1.23.689. Lo stesso Sainz si è poi migliorato ulteriormente e di fila hanno cominciato a fioccare i primi crono: non abbiamo dovuto attendere molto quindi perchè la rossa di Leclerc lo superasse segnando 1.21.259. Il buon tempo del monegasco ha chiamato in pista Lewis Hamilton, che pure ha rischiato le gomme intermedie sulla sua Mercedes. Ora complice una pista meno innaffiata si comincia ad accendere l’azione per la Fp1 della Formula 1 del Gp del Brasile 2019. (agg Michela Colombo)

PIOGGIA BATTENTE A INTERLAGOS

E’ la pioggia la vera protagonista di questa prima parte della diretta della formula 1 per la Fp1 del Gp del Brasile 2019. Da ore infatti sta cadendo una fitta pioggia sull’asfalto di Interlagos e in gran parte del tracciato vi sono anche grosse pozzanghere sicuramente insidiose: pure le previsione non sono ottimistiche e di certo ci attenderà una giornata di prove libere caratterizzata dall’acqua. Sarà dunque ben complicato per tuti i team svolgere il proprio lavoro, considerato che domenica per la gara di Formula 1 non sono previsti ulteriori acquazzoni (ma il condizionale in tale situazioni è d’obbligo). Prepariamoci dunque ad assistere a una diretta della formula 1 per la Fp1 abbastanza apatica: in molti certo preferiranno non rischiare eccessivamente sull’asfalto insidioso. Pure però nei primi minuti di questa prima sessione di prove libere ci ha pensato Sebastian Vettel a non farci sentire soli: il ferrarista ha infatti svolto un paio di installation lap sotto la pioggia battente, non fissando però alcun crono valido. Lo hanno seguito poi l’altro ferrarista Leclerc e l’ex della rossa ora all’Alfa Romeo Kimi Raikkonen e Giovinazzi, sia pure per pochissimo. (agg Michela Colombo)

AL VIA LA FP1

Comincia la diretta della formula 1 per la Fp1 del Gp del Brasile 2019 e certo in pista a Interlagos i riflettori saranno ancora puntati su Max Verstappen. Nelle ultime prove del mondiale della formula 1 l’olandese ha fatto parlare di sè più per le sue parole al veleno che per le prestazioni con la Redbull, ma alla vigilia della penultima gara della stagione 2019 certo bisogna tornare a concentrarsi sulla pista e sul campionato del mondo della F1 2020 che verrà. In tal senso alla viglia della prima sessione di prove libere del Gp del Brasile per la formula 1 lo stesso Verstappen ha dichiarato: “Io voglio il Mondiale: non l’ho conquistato, quindi la risposta è no, non sono soddisfatto. Ma devi poter lottare per il titolo. Fin qui non è successo, la Mercedes è stata miglia e miglia davanti a noi e anche la Ferrari ci ha fatto ombra. Ci riproveremo nel 2020: siamo fiduciosi, ma dobbiamo cambiare passo. Sarà decisivo avere dalla Honda un motore più potente”. Vedremo però che cosa l’oranje saprà mettere in pista a Interlagos già oggi: la diretta della formula 1 per la Fp1 del Gp del Brasile 2019 sta cominciando! (agg Michela Colombo)

LE AMBIZIONI DI RICCIARDO

Protagonista nella diretta della Formula 1 per il Gp del Brasile 2019, come già nella prima sessione di prove libere di questa mattina, sarà certo Daniel Ricciardo, che torna in pista con la Renault dopo due ottime prove in Messico ed ad Austin. Per il pilota australiano questa è stata una stagione quassi da dimenticare, ma certo c’è la voglia di provare almeno a chiudere questo campionato di Formula 1 con un sorriso, che possa anche rilanciarlo verso la Formula 1 del 2020. Ecco quindi che nei giorni scorsi è stato lo stesso Ricciardo a tracciare la strada: “Stiamo trovando una certa costanza nella nostra macchina ed è positivo. Anche da parte mia, più gare disputo, più sono a mio agio con la macchina, la conosco meglio e commetto meno errori. Sono più regolare nel rendimento, capisco cosa devo fare per farla funzionare. Sono reduce da una buona striscia di gare. Sono arrivato sesto ad Austin ed è stato positivo. Certo, non è come stappare lo champagne sul podio ma è comunque un risultato molto positivo per noi.”. L’aussie ha poi aggiunto: “Le cose si sono messe meglio e comincerò ad aspettarmi di più da me ma anche dal team nel 2020. Abbiamo imparato parecchio, a livello personale l’ho fatto. Anche se i risultati non sono stati quelli che volevamo non vedo questa come una stagione da dimenticare”. Vedremo però che accadrà in pista in questo weekend della formula 1 per il Gp del Brasile 2019. (agg Michela Colombo)

SI CORRE A INTERLAGOS

La diretta Formula 1 oggi, venerdì 15 novembre, torna protagonista con le prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio del Brasile 2019 dal circuito di Interlagos a San Paolo, dove domenica si correrà il ventesimo e penultimo appuntamento del Mondiale 2019 di Formula 1, un grande classico della stagione. La prima annotazione è doverosamente riservata agli orari della diretta Formula 1, che saranno condizionati dalle quattro ore di fuso orario che separano l’Italia dalla metropoli brasiliana. Ecco dunque quando si svolgeranno le due sessioni in programma oggi: la FP1 avrà inizio alle ore 15.00 italiane del pomeriggio, quando in Brasile saranno invece solamente le 11.00; si girerà come di consueto per 90 minuti, per poi tornare in pista alle ore 19.00 per la FP2 (le 15.00 locali), la sessione più significativa perché si disputerà alla stessa ora della gara di domenica sul tracciato dell’Autodromo dedicato alla memoria di José Carlos Pace, una tappa fra le più tradizionali del Mondiale di Formula 1. Il pubblico è sempre numeroso e appassionato, anche se quest’anno (come già nella passata stagione) non ci sarà nemmeno un pilota brasiliano, un’assenza che fa male pensando ai tanti campioni che sono arrivati dal Sudamerica. Si spera comunque in un grande spettacolo, favorito anche dal fatto che la tensione per il titolo iridato è ormai svanita, dal momento che sia il Mondiale Piloti per la sesta volta a Lewis Hamilton sia quello Costruttori alla Mercedes sono già stati assegnati.

DIRETTA FORMULA 1: I PROTAGONISTI

In attesa di gettarci sull’attualità della diretta Formula 1 con questo Gran Premio del Brasile da Interlagos, che completa la tripletta delle gare nel continente americano, facciamo il punto della situazione dei protagonisti. Cominciamo dalla Ferrari, che sicuramente dopo la sosta ha cambiato passo con sei pole position consecutive e tre vittorie. Il bilancio globale sul 2019 resta però negativo, sia perché la svolta è arrivata troppo tardi per sperare di invertire la china di un Mondiale che fino ad agosto era stato un disastro, sia perché anche in questo periodo certamente più felice non sono mancati i problemi e gli errori, con la gara di Austin che è stata in tal senso emblematica, tanto da avere acceso anche una feroce polemica con Max Verstappen. Insomma, c’è ancora tanto da lavorare, tuttavia la crescita rispetto alla prima parte della stagione è evidente e non va dimenticata, lasciando ben sperare in ottica 2020, con l’auspicio naturalmente che la Ferrari l’anno prossimo possa essere competitiva fin da subito e non solamente quando i giochi sono ormai fatti, eliminando poi quegli errori che spesso compromettono anche le gare potenzialmente favorevoli.

La Mercedes dal canto suo ha dominato in modo più netto di quanto le fosse riuscito negli ultimi anni: nel 2018 ad esempio si arrivò in Brasile con il Mondiale Costruttori ancora in palio, mentre quest’anno la Mercedes se lo è assicurato matematicamente addirittura a Suzuka, cioè alla quintultima gara della stagione, mentre Hamilton ha festeggiato il titolo Piloti ad Austin, ma già da un paio di gare il suo unico teorico avversario era il compagno di squadra Valtteri Bottas. Certo, la crescita della Ferrari soprattutto sul giro secco interroga Stoccarda, ma la posizione di forza delle Frecce d’Argento resta saldissima e la capacità di sfruttare ogni minima possibilità ed errore altrui resta fenomenale. Vedremo infine quale ruolo sapranno giocare in Brasile Max Verstappen e la Red Bull, con l’olandese che è il grande rivale dei due ferraristi per il terzo posto nella classifica Piloti e che vorrebbe prendersi lo status di primo inseguitore della Mercedes. L’attesa per quanto succederà in questo stuzzicante weekend sta finalmente per finire, quindi adesso mettiamoci comodi: la diretta Formula 1 delle prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio del Brasile 2019 a Interlagos sta per cominciare…

© RIPRODUZIONE RISERVATA