Diretta Formula 1/ Prove libere: Leclerc 1° nella FP2, Hamilton 2° (Monza, Gp Italia)

- Mauro Mantegazza

Diretta Formula 1: Charles Leclerc fa il miglior tempo anche nelle prove libere FP2 del Gp Italia 2019, la Ferrari comanda al venerdì ma Hamilton c’è.

vettel raikkonen monza formula 1
Diretta Formula 1: il rettilineo di Monza (LaPresse)

Charles Leclerc ha ottenuto il miglior tempo nella seconda sessione di prove libere FP2 della Formula 1 a Monza per il Gran Premio d’Italia 2019. Fin dal primo giorno del fine-settimana italiano, nonostante la pioggia ad intermittenza abbia costituito un problema non da poco per il lavoro delle varie scuderie, si profila il duello più atteso, che è quello tra la Ferrari e la Mercedes. Primo posto dunque per Charles Leclerc in 1’20”978, seguito a soli 68 millesimi da un sempre minaccioso Lewis Hamilton, che dunque è un pericolo molto reale per il sogno Ferrari di tornare a vincere a Monza dopo nove anni. Terzo posto per Sebastian Vettel staccato di 201 millesimi dal giovane compagno di squadra, in quarta posizione troviamo invece Valtteri Bottas con un ritardo di 369 millesimi da Leclerc. Nel finale della sessione infatti tutti i piloti hanno lavorato soprattutto sul passo gara e di conseguenza le posizioni di vertice non sono cambiate. Vicinissimo a Bottas c’è Max Verstappen, quinto ad appena tre millesimi dal finlandese, sesto invece Alexander Albon con la seconda Red Bull, che completa il quadro dei top team. Segue Pierre Gasly con la Toro Rosso, ottavo posto per Romain Grosjean sulla Haas-Ferrari, completano le prime dieci posizioni la Renault di Daniel Ricciardo e l’altra Toro Rosso di Daniil Kvyat. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

BEL DUELLO LECLERC-HAMILTON

Tregua dalla pioggia e di conseguenza si è tornati a girare nella seconda sessione di prove libere FP2 della Formula 1 da Monza per il Gran Premio d’Italia 2019. Si accende il duello tra la Ferrari e la Mercedes: al comando della classifica dei tempi resta Charles Leclerc in 1’20”978, però è arrivato a soli 68 millesimi dal monegasco un minaccioso Lewis Hamilton, che di certo non ci sta a lasciare il palcoscenico alla Ferrari pure nella gara di casa per il Cavallino Rampante. Terzo posto per Sebastian Vettel staccato di 201 millesimi dal giovane compagno di squadra, in quarta posizione troviamo invece Valtteri Bottas con un ritardo di 369 millesimi da Leclerc. Retrocedono di conseguenza a terza forza le due Red Bull, con Max Verstappen quinto (anche se a un soffio da Bottas) e Alexander Albon sesto, ma sull’olandese pesa soprattutto la condanna della penalità che gli farà perdere molte posizioni sulla griglia di partenza del Gran Premio di domenica. Leclerc invece sorride non solo per il primo posto ma anche per l’ottimo passo gara: la Ferrari può sperare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LECLERC BALZA AL COMANDO

Maltempo purtroppo sempre protagonista nella diretta Formula 1. Come vi avevamo accennato, le prime gocce su Monza sono diventate vera e propria pioggia anche sulla seconda sessione di prove libere FP2 del Gran Premio d’Italia 2019, come era già successo stamattina nel corso della prima sessione. Dunque pure nella FP2 lavoro a singhiozzo e pochi dati a disposizione delle varie scuderie per i prossimi giorni, quando il meteo dovrebbe essere migliore rispetto ad oggi, pur nel quadro di una incertezza che potrebbe regalare sorprese soprattutto domenica. Fino a quando si è potuto girare con pista asciutta tuttavia sono arrivate buone notizie per la Ferrari, che conferma le sue eccellenti doti di velocità massima: il primo posto nella classifica dei tempi va a Charles Leclerc in 1’20”978 davanti al compagno di squadra Sebastian Vettel, staccato di 201 millesimi dal monegasco. A seguire la Red Bull, che piazza Max Verstappen al terzo posto e Alexander Albon in quarta posizione relegando le due Mercedes di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas al quinto e al sesto posto. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

HAMILTON PARTE FORTE

Le prime notizie dalla diretta Formula 1 che ci sta proponendo a Monza la seconda sessione di prove libere FP2 del Gran Premio d’Italia 2019 ci raccontano di un gran ritmo fin dai primi minuti, anche perché stamattina la prima sessione ha visto ben poco lavoro a causa dell’asfalto bagnato e di conseguenza adesso tutte le scuderie devono recuperare – se ciò sarà possibile, dal momento che potrebbe di nuovo tornare a piovere a breve. Ecco di conseguenza che fin dai primi minuti troviamo al comando della classifica dei tempi i big della Formula 1: per la precisione al comando c’è Lewis Hamilton che ha fatto fermare i cronometri sul tempo di 1’21″972, davanti a Sebastian Vettel staccato di 303 millesimi dal cinque volte campione del Mondo, Max Verstappen, Charles Leclerc e Valtteri Bottas. Per il momento però è davvero il meteo a comandare: qualche goccia è già arrivata, come evolverà il pomeriggio di Monza?  (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

COMINCIA LA FP2

Fra pochi minuti si torna in pista con la diretta Formula 1 per la seconda sessione di prove libere FP2 del Gran Premio d’Italia 2019 a Monza, si tratterà naturalmente di una gara speciale per Antonio Giovinazzi, che vivrà per la prima volta il nostro Gp di casa come pilota titolare, per di più al volante di una Alfa Romeo che sarà in realtà una Sauber, ma è comunque un nome con un fascino straordinario. Pilota italiano al volate di una Alfa a Monza: ci sono suggestioni straordinarie per Giovinazzi in questo weekend a Monza. Lo stesso magari non si potrà dire per Lando Norris, eppure anche il pilota britannico della McLaren si è fatto notare con un omaggio a una legenda dell’Italia dei motori. Grandissimo tifoso di Valentino Rossi che ha incontrato a Silverstone, il pilota della McLaren ha voluto omaggiarlo con una livrea speciale del casco a Monza. Norris dunque ha riprodotto il Soleluna del Dottore e correrà con quello nel Gran Premio d’Italia. Adesso però si torna a fare sul serio: parola alla pista e al cronometro, la FP2 della Formula 1 sta per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PARLA SEBASTIAN VETTEL

Mentre ci avviciniamo alla diretta Formula 1 per quanto riguarda le FP2 del Gran Premio d’Italia, ecco che sicuramente in questi giorni a Monza la notizia più bella è stata la conferma della gara almeno fino al 2024, notizia che fa felici i piloti, in modo particolare naturalmente quelli della Ferrari. Ecco ad esempio il commento di Sebastian Vettel: “Non posso sapere se sarò ancora qui nel 2024, ma sono felice che la Formula 1 resti a Monza fino ad allora: è inutile rimarcare quanto sia importante Monza per il mondiale, è un tracciato leggendario cui sono legato da tanti ricordi, a cominciare dalla mia prima vittoria in Formula 1, nel 2008. Se riuscissi a vincere sarei molto contento per aver fatto felici i tifosi”. Undici anni fa pioveva, le previsioni anche stavolta sono incerte, chissà se questo possa essere di buon auspicio per Vettel. Il pilota tedesco della Ferrari poi si è addentrato nell’analisi di quanto potrebbe succedere tecnicamente: “Essendo una pista simile a Spa anche a Monza potremmo andare bene, soprattutto in qualifica, visto che in gara la Mercedes si avvicina, ma speriamo di essere molto veloci pure qui. Leclerc? È positivo che abbia sorpreso tanti che sono fuori dal team, ma noi all’interno sapevamo qual era il suo potenziale ed è bello vedere che cooperiamo. Rispetto a Kimi? Scambiamo più parole…la chiave è cercare di collaborare per far crescere il team: se spingiamo nella stessa direzione è utile a entrambi e credo che un giorno avremo una macchina per lottare per il mondiale”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LECLERC PRIMO NELLA FP1

Bandiera a scacchi sulla pista di Monza per la prima sessione di prove libere per la formula 1: si è appena chiusa quindi la Fp1 del Gp d’Italia, 2019, che ha visto concentrarsi tutta nel finale le azioni più emozionanti di questa mattina. E’ stato infatti solo negli ultimi dieci minuti che pure i big sono tornati in pista per trovare un crono interessante, montando per la prima volta della giornata le gomme slick, approfittando del momento di clemenza del meteo. In questo senso a rompere le righe è stata la Ferrari di Leclerc, ma presto gli sono andati dietro un po’ tutti i protagonisti del mondiale di Formula 1. Abbiamo dunque assistito a un grande sconvolgimento della classifica dei tempi negli ultimi minuti della Fp1 della Formula 1: alla bandiera a scacchi però il migliore è stato senza dubbio Charles Leclerc, che sul finire della sessione ha fissato il primo crono di 1.27.905 con gomma media. Il monegasco della Ferrari si è quindi messo alle spalle Sainz e Albon, che completano il podio: solo più indietro gli altri big, con Vettel ottavo ma davanti a Bottas e Hamilton appena quarto. (agg Michela Colombo)

ENTRANO IN SCENA I BIG

Siamo ormai nel vivo della seconda parte di questa Fp1 del Gp d’Italia 2019 per la Formula 1 ma a lungo è stata ancora la pioggia la vera protagonista in questa prima sessione di prove libere a Monza. L’asfalto molto bagnato e scivoloso infatti non ha davvero incoraggiato nessuno, ma complice un temporaneo miglioramento del meteo, in molti hanno provato a mettere il naso fuori dai box, in questa ultima parte della sessione. Lo hanno fatto di certo i big di questa stagione della Formula 1 come le Mercedes, che pure per gran parte della prima sessione di prove libere, sono rimaste al sicuro ai box. E’ stato poi solo in questi ultimi minuti che si sono abbassati i paraventi e i due piloti delle Frecce d’argento come gli alfieri di Ferrari e Redbull hanno cominciato a fare sul serio, pur su una pista ancora molto bagnata a tratti. La classifica dei tempi quindi ha cominciato effettivamente ad animarsi, ma sarà solo negli ultimi minuti di questa Fp1 che si correrà sul serio a Monza: intanto però non possiamo non segnalare il primo crono di Hamilton sul 1.30.749, seguito da Bottas, Albon, Leclerc e Sainz per la top five. Chiaramente sono tempi da prendere con le pinze viste le particolari condizioni. Da segnalare poi ancora una terza bandiera rossa che ha bloccato la Fp1 della Formula  provocata da Gasly con la Toro Rosso: il pilota si è però appena girato, ma ha dovuto aspettare l’aiuto di commissari di pista per poter ripartire. (agg Michela Colombo)

RAIKKONEN E PEREZ A MURO

Non abbiamo assisto certo a una prima parte della Fp1 della formula 1 per il Gp di Monza 2019 particolarmente brillante fino ad ora: la forte pioggia e la pista molto bagnata infatti non sono certo le miglior condizioni in cui correre a tutto gas. Anzi la classifica dei tempi fino ad ora non ha visto alcun crono davvero consistente (solo in otto hanno fatto un giro cronometrato finora) e solo a sprazzi la pista dell’Autodromo di Monza è apparsa appena trafficata. Da segnalare poi che la sessione di prove libere per la Formula 1 per il Gp d’Italia 2019 è stata temporaneamente sospesa con la bandiera rossa in ben due occasioni. A causare il primo stop della Fp1 è stato Kimi Raikkonen, che in seguito a un piccolo testa coda, si è impantanato con l’Alfa Romeo nella ghiaia della Parabolica. Nessun danno per vettura e pilota ma dato l’insabbiamento i commissari hanno deciso di imporre la bandiera rossa per poter recuperare la monoposto in condizioni di sicurezza. La seconda “sosta” è stata invece causata dal Perez che è andato a muro con la Racing Point in uscita dall’Ascari: anche in questo caso vettura e pilota non hanno subito particolari danni. (agg Michela Colombo)

POCHI INSTALLATION LAP FINORA

E’ cominciata la prima sessione di prove libere per la Formula 1 al Gp d’Italia 2019 ma di certo non nelle miglior condizioni. Complice una pioggia battente sull’Autodromo di Monza fin dalle prime ore del mattino, anche ora il tracciato appare più che bagnato, con pure larghe pozzanghere in alcune parti: c’è quindi il timore di assistere a una Fp1 della Formula 1 non particolarmente brillante. Pure sarà importante per tutti i team testare la tenuta delle loro vetture in assetto da bagnato: sono previsti acquazzoni durante tutto questo fine settimana. Tornando alla pista va però detto che subito dopo l’accensione del semaforo verde in molti sono usciti dai box. A rompere le righe è stato Grosjean, seguito a ruota da Magnussen , ma pure dalle Ferrari di Leclerc e Vettel: in molti però dopo appena un paio di installation lap sono tornati ai box senza segnare alcun crono nella classifica dei tempi. Di fatto vi sono ancora diversi piloti che non hanno messo fuori il naso dai box, come Hamilton e Bottas per la Mercedes e per il momento in classifica dei tempi si latita. (agg Michela Colombo)

SEMAFORO VERDE PER LA FP1

Sta finalmente per avere inizio la diretta della Formula 1 per la prima sessione di prove libere del Gp d’Italia 2019 e certo siamo più che impazienti di vedere in pista all’Autodromo di Monza i nostri beniamini del circus per la Fp1. Tra i protagonisti più acclamati dal popolo rosso che sta affollando le tribune della pista brianzola (nonostante la pioggia) vi è senza dubbio Charles Leclerc che solo settimana scorsa ha regalato ai fan della Ferrari il primo successo in stagione. Lo stesso pilota monegasco è ovviamente impaziente di scendere in pista e di riconfermarsi davanti al pubblico di casa: “Sono contento di aver centrato questa prima vittoria, è sempre difficile fare il primo passo ma quando ci riesci ti togli un bel peso e di questo sono fiero. Ma non c’è molto tempo per pensarci ancora, siamo qui e dobbiamo concentrarci sul lavoro da fare a Monza”. Leclerc ha poi aggiunto facendo un piccolo bilancio: “Un voto alla mia stagione fin qui? Le prime gare sono state da 6, poi penso di essere salito a sette e mezzo e ora voglio migliorare ulteriormente questo voto”. Non ci resta che attendere il semaforo verde per vederlo in pista in questa prima sessione di prove libere della Formula 1 a Monza per il Gp d’Italia: la Fp1 sta per avere inizio! (agg Michela Colombo)

HAMILTON: IO IN FERRARI SE…

Mancano sempre meno al via della diretta della Formula 1 per la prima sessione di prove libere del venerdi, primo banco di prova per questo weekend del Gp d’Italia 2019 eppure a tenere banco non è certo la pista di Monza, ma le dichiarazioni fatte da Lewis Hamilton in conferenza stampa piloti di ieri. Il britannico infatti a lato delle classiche affermazioni in vista della gara, ha pure parlato del suo futuro, dove pure potrebbe comparire la rossa: “Ho rovinato tante volte la festa ai tifosi italiani, ma molti mi chiedono di venire alla Ferrari. Non so se sarò mai tentato, ma se dovessi lasciare la Mercedes la Ferrari sarebbe ovviamente un’opzione. L’importante è che sarà la scelta giusta dal punto di vista strategico. Per ora sono contento alla Mercedes, per me è come una famiglia”. Parole di peso quindi per il cinque volte campione del mondo, il cui però rapporto con la casa delle Frecce d’argento pare, anche alla vigilia della Fp1 di Monza, più solido che mai. Chissà che ci riserverà il futuro! (agg Michela Colombo)

IN PISTA A MONZA

La Formula 1 in diretta oggi, venerdì 6 settembre, torna protagonista con le prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio d’Italia 2019 dallo storico circuito di Monza, l’Autodromo Nazionale che ospita la tappa italiana, quattordicesimo appuntamento del Mondiale 2019 di Formula 1, che ci regala dunque una doppietta fantastica subito dopo un’altra di grande fascino, quella di domenica scorsa a Spa che ha visto la vittoria di Charles Leclerc e della Ferrari, miglior viatico possibile a quella che naturalmente è la gara di casa per la Rossa in una stagione globalmente anonima ma che potrebbe essere “salvata” in caso di doppietta Spa-Monza. La prima annotazione è doverosamente riservata agli orari della diretta Formula 1, che saranno quelli classici di questa stagione per tutti i Gran Premi che durante la stagione si svolgono nel cuore dell’Europa: la FP1 avrà inizio alle ore 11.00 del mattino; si girerà come di consueto per 90 minuti, per poi tornare in pista alle ore 15.00 per la FP2, la sessione più significativa perché si disputerà alla stessa ora delle qualifiche di sabato e della gara di domenica, un appuntamento naturalmente imperdibile perché Monza è sinonimo di storia, tradizione, velocità e anche Ferrari.

DIRETTA FORMULA 1 GP ITALIA MONZA 2019: LA SFIDA IN BRIANZA

Tutti vogliono vincere a Monza: il Gran Premio d’Italia è una delle gare più attese in assoluto, che ha scritto la storia della Formula 1. Tempio della velocità, casa della Ferrari, circuito più presente nella storia del Mondiale: basterebbero questi tre elementi a capire perché di Monza non si può fare a meno – e speriamo che in futuro non ci siano più problemi per mantenere in calendario l’appuntamento brianzolo, il tracciato che meno di tutti è cambiato rispetto ai tempi eroici dell’automobilismo in bianco e nero. Il tema che tiene banco attualmente è quello di un Mondiale alla ricerca di nuovi spunti dal momento che in classifica tutto sembra già definito. Il Mondiale Costruttori è in cassaforte per la Mercedes, che ha circa 150 punti di vantaggio sulla Ferrari; situazione simile tra i Piloti, perché 65 punti di differenza tra Lewis Hamilton e Valtteri Bottas richiederebbero un miracolo al pilota finlandese per ribaltare la situazione con il più forte compagno di squadra. Monza però ha sufficiente fascino per attirare sempre l’attenzione e la vittoria della Ferrari proprio domenica scorsa è stata provvidenziale per accendere l’entusiasmo.

MERCEDES-FERRARI, PROTAGONISTI A CONFRONTO

Monza negli ultimi anni è sempre stata una pista favorevole alla Mercedes, dal momento che all’Autodromo Nazionale la potenza del motore è fondamentale e questo è stato un punto di forza delle Frecce d’Argento fin da quando sono stati reintrodotti i motori turbo. L’anno scorso la Ferrari aveva rovesciato i rapporti di forza nelle qualifiche, regalandosi una fantastica prima fila tutta Rossa che però aveva reso ancora più doloroso l’epilogo della domenica, con la vittoria di Hamilton che di fatto fu il punto di svolta per un Mondiale fino a quel momento apertissimo. Quest’anno paradossalmente invece la velocità pura è il punto di forza della Ferrari, forse l’unico nel confronto con la Mercedes. Ecco perché a Monza si può davvero sognare una seconda vittoria consecutiva per Maranello, che non rovescerebbe l’andamento complessivo della stagione, ma le darebbe di sicuro ben altro sapore. Sarà poi naturalmente interessante scoprire chi farà meglio tra Sebastian Vettel e Charles Leclerc, ormai pari grado all’interno del team come ha dimostrato l’aiuto offerto da Seb al monegasco a Spa. L’attesa per quanto succederà in questo stuzzicante weekend sta però ormai finalmente per finire, quindi adesso mettiamoci comodi: la diretta Formula 1 delle prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio d’Italia 2019 a Monza sta per cominciare…

© RIPRODUZIONE RISERVATA