Diretta Formula 1/ Qualifiche live: prima pole per Verstappen! (Gp Ungheria 2019)

- Michela Colombo

Diretta Formula 1 qualifiche e FP3 live Gp Ungheria 2019 Hungaroring: la cronaca e i tempi delle due sessioni sulla pista tedesca (oggi sabato 3 agosto).

hamilton formula 1
Diretta Formula 1, Gp Ungheria 2019 (Foto LaPresse)

All’Hungaroring Max Verstappen conquista la sua prima pole in assoluto in carriera. Il pilota olandese è il centesimo nella storia della Formula 1 a conquistare la pole position e nel Gran Premio d’Ungheria di domani partirà davanti a tutti col notevole tempo di 1:15:817. In seconda posizione, in prima fila al fianco di Verstappen, partirà Valtteri Bottas, a 18 millesimi dalla pole position. Terza piazza per il leader della classifica mondiale, Lewis Hamilton, che dividerà la seconda fila con il ferrarista Leclerc, quarto. Quinto tempo per Sebastian Vettel che non è riuscito a concretizzare quanto di buono fatto vedere a tratti, in terza fila anche Gasly che con la sua Red Bull è stato comunque protagonista di questa due giorni di prove all’Hungaroring. (agg. di Fabio Belli)

PARTE LA CACCIA ALLA POLE

Terminate anche le Q2, ora sarà caccia alla pole position all’Hungaroring nelle Qualifiche del Gran Premio d’Ungheria di Formula 1. Alla fine delle Q2 eliminati Nico Hulkenberg, Alexander Albon, Daniil Kvyat, Antonio Giovinazzi e Kevin Magnussen. Continua a fare una gran impressione la Red Bull di Max Verstappen, ma il miglior tempo è ancora di Lewis Hamilton che ha girato in 1:16:068, terzo miglior tempo nelle Q2 per Vallteri Bottas. Per le Ferrari quarto tempo per Leclerc e quinto tempo per Vettel, le Rosse sembrano avere ancora qualcosa da dire ma nella corsa alla pole dovranno cercare una continuità nel giro che è mancata anche nelle Q2, con l’inevitabile calo alla fine del tracciato anche se Leclerc ha dimostrato di aver completamente superato l’incedente delle Q1. (agg. di Fabio Belli)

LECLERC SULLE BARRIERE

Un problema per Leclerc non di poco conto: il Ferrarista dopo l’inizio delle Q1 è finito contro le barriere: impatto molto duro e i meccanici della Ferrari stanno cercando di salvare la macchina. Hanno tolto il cofano dalla vettura di Leclerc per lavorare sui danni causati dal contatto, il francese non è uscito dall’abitacolo in attesa di capire se potrà proseguire un weekend di prove particolarmente difficile. Alla fine della Q1 sono stati eliminati George Russell, Sergio Perez, Daniel Ricciardo, Lance Stroll e Robert Kubica. Russell non ha superato la Q1 per soli 53 millesimi, il miglior tempo è stato di Max Verstappen davanti a Hamilton, Bottas e Magnussen, per le Ferrari quinto tempo per Leclerc e sesto per Vettel. (agg. di Fabio Belli)

INIZIANO LE QUALIFICHE

Pronte a partire le Qualifiche del Gran Premio d’Ungheria. Alle 15 semaforo verde per le Q1 all’Hungaroring, per una sessione che si prospetta entusiasmante. Le tre sessioni di prove libere tra venerdì e questa mattina hanno messo in mostra distanze molto ridotte tra Mercedes, Red Bull e Ferrari e dunque ogni posizione sulla griglia di partenza sembra possibile. Verstappen e Hamilton hanno dato spettacolo nella Fp3 e per quanto riguarda questo pomeriggio di qualifiche sembrano smentite le previsioni che prevedevano scrosci di pioggia piuttosto abbondanti in pista. Il cielo sembra tenere e con la pista asciutta si potrebbe confermare la gerarchia anticipata dalla FP3. (agg. di Fabio Belli)

GLI ERRORI DI BOTTAS E LECLERC

Prima di partire con le sessioni di Qualifica del Gran Premio d’Ungheria, le Fp3 vanno analizzate non solo dal punto di vista di chi, come Hamilton o Verstappen, ha lottato al meglio delle proprie possibilità o di chi, come Sebastian Vettel, ha migliorato di molto il suo rendimento all’Hungaroring. E’ molto interessante invece analizzare le difficoltà che stanno avendo due piloti come Bottas e Leclerc. Dopo un venerdì da dimenticare, il finlandese della Mercedes ha girato a tempi solo discreti in pista, non riuscendo a chiudere il giro sui ritmi attesi. Leclerc invece ha sbagliato molto, soprattutto nella parte conclusiva del tracciato, dimostrando di avere ancora molto da imparare a livello di freddezza: in Qualifica, se le pioggia dovesse arrivare come previsto, potrebbe comunque cambiare di nuovo tutto. (agg. di Fabio Belli)

DUELLO HAMILTON-VERSTAPPEN

Chiusa la Fp3 sulla pista dell’Hungaroring, è duello Hamilton-Verstappen che in un appassionante testa a testa vede il leader della classifica Mondiale sulla sua Mercedes precedere di 13 millesimi il pilota della Red Bull. Terzo tempo per un Sebastian Vettel che, piazzando un giro a 1:16:166, a soli 82 millesimi da Hamilton, ha dimostrato come la Ferrari possa comunque essere competitiva a dispetto delle difficoltà evidenziate nell’ultimo tratto del tracciato. Bottas e Leclerc, su Mercedes e Ferrari, scivolano rispettivamente al quarto e al quinto posto, sesto a 6 decimi da Hamilton Gasly che con la sua Red Bull non è riuscito ad essere altrettanto competitivo rispetto alla movimentata prima giornata di prove. Ora le qualifiche, col duello senza esclusioni di colpi tra Hamilton e Verstappen che promette di proseguire. (agg. di Fabio Belli)

HAMILTON AL COMANDO

E’ Lewis Hamilton in testa alla Fp3 del Gran Premio d’Ungheria. Il leader della classifica mondiale si è preso il miglior tempo sulla pista dell’Hungaroring con un 1:16.339, precedendo così di 50 millesimi di secondo il compagno di squadra Valtteri Bottas, tornato competitivo dopo la giornata di ieri sostanzialmente perduta. Vettel migliora ma si ferma per il momento al quinto posto, a mezzo secondo da Hamilton. Le due Ferrari sembrano in difficoltà accumulando distacchi di rilievo nel settore finale dell’Hungaroring, quello in cui le Mercedes riescono a dare il meglio di sé. Vedremo quali saranno i tempi finali che introdurranno alle Qualifiche del pomeriggio. (agg. di Fabio Belli)

BANDIERA VERDE IN RITARDO

Bandiera verde per la Fp3 del GP d’Ungheria di Formula 1. 10′ di ritardo all’Hungaroring rispetto alla partenza programmata a causa di un incidente avvenuto nelle precedenti sessioni di F2. Ralph Boschung ha visto il suo motore fondersi nella salita verso curva 4, con l’olio che ha letteralmente invaso la pista e le operazioni di pulizia si sono protratte per mettere in sicurezza la pista. La Fp3 sarà dunque accorciata: si correrà per 50 minuti, con il tratto incriminato che al momento viene contraddistinto da un’impressionante nuvola bianca al momento del passaggio delle macchine: tutto questo finirà per influenzare le tempistiche? Si prospetta una Fp3 imprevedibile all’Hungaroring. (agg. di Fabio Belli)

TUTTO PRONTO PER LA FP3

Tutto pronto per l’inizio della Fp3 del Gran Premio d’Ungheria all’Hungaroring. Dopo un venerdì frenato dalla pioggia, piloti di nuovo in pista a caccia del francese Gasly, che sulla Red Bull ha fatto segnare il miglior tempo della Fp2 davanti al compagno di scuderia Max Verstappen. Grande curiosità anche attorno alle possibilità delle Ferrari e della Mercedes di Valtteri Bottas, ovvero i due protagonisti che nella giornata di ieri hanno mescolato un po’ le carte. I ferraristi nella Fp2 hanno di fatto provato la tenuta delle gomme sul bagnato senza forzare, in previsione di un weekend che avrebbe potuto ripresentare pioggia in pista. Bottas ha saltato tutta la Fp1 per un problema alla power unit e non ha forzato la mano nella Fp2: oggi c’è da credere che sarà tutta un’altra storia. (agg. di Fabio Belli)

PREVISTA PIOGGIA NEL POMERIGGIO

Pronto a partire il sabato di prove e qualifiche all’Hungaroring. Per quanto riguarda le previsioni del tempo, considerando quanto la pioggia ha influenzato la giornata di venerdì, nel pomeriggio di oggi per le qualifiche del Gran Premio d’Ungheria di Formula 1 la pista potrebbe essere di nuovo bagnata. Questo perché in una nuova giornata di perturbazioni sarà proprio l’orario tra le 15 e le 16 del pomeriggio il più esposto e che potrebbe dunque influenzare in maniera pesante la corsa alla pole position. Per quanto riguarda invece le previsioni per domenica, nel pomeriggio la pista dovrebbe essere quasi sicuramente asciutta: non è prevista pioggia all’Hungaroring e questo dovrà anche influenzare la strategia sulle gomme. (agg. di Fabio Belli)

GLI ORARI DEL SECONDO GIORNO

La Formula 1 è in diretta oggi sabato 3 agosto dalla pista dell’Hungaroring, dove oggi avranno luogo l’ultima sessione di prove libere della Fp3 e soprattutto le qualifiche ufficiali che comporranno la griglia di partenza per domani e assegneranno anche la pole position. Sarà quindi una giornata clou a Budapest per la Formula 1, specie dopo i segnali contrastanti che sono emersi nella giornata di venerdi nelle prime due sessioni di prove libere, dove la forte pioggia ha scombinato non poco le carte. Con il primo tempo di Hamilton in Fp1, ma soprattutto con l’exploit della Redbull e di Pierre Gasly nella Fp2 del pomeriggio, capiamo bene che siamo davvero impazienti di scoprire quali colpi di scena ci riserveranno gli appuntamenti odierni della Formula 1, in diretta dall’Hungaroring. Ecco quindi che il primo banco di prova in Ungheria sarà con la terza e ultima sessione di prove libere, la Fp3 che avrà inizio alle ore 12,00 e terminerà un’ora dopo. Appuntamento clou saranno le qualifiche del Gp d’Ungheria 2019, previste dalle ore 15,00 alle 16.00, al termine delle quali verrà stilata la griglia di partenza all’Hungaroring.

DIRETTA FORMULA 1 GP UNGHERIA 2019: LE LIBERE

Come annunciato prima ieri è stato un venerdì di prove libere condizionato dalla pioggia all’Hungaroring, giornata che ha aperto il weekend del Gran Premio d’Ungheria di Formula 1. All’inizio della Fp1 Max Verstappen ha fatto registrare il giro più veloce, ma Lewis Hamilton con un 1:17:233 ha immediatamente imposto la sua legge, con Verstappen a inseguire con un 1:17:875. Molto interessante anche la prova del francese Gasly sulla Red Bull, che si dimostra da subito particolarmente a suo agio all’Hungaroring, piazzandosi con 1:18.474, a 9 decimi dal tempo di Hamilton. La Ferrari non sembra riuscire ad aggredire l’asfalto e la pioggia non migliora la situazione, con Leclerc che si fermerà ad un 1:18.961. Chi ha i maggiori problemi è comunque Valtteri Bottas che non scenderà neppure in pista a causa di problemi alla power unit della sua Mercedes che lo terranno ai box per tutto il tempo. Inizia a piovere e nonostante il traffico, c’è un acuto di Sebastian Vettel che con 1:17.399 piazza quello che sarà il terzo tempo alla fine della Fp1, sopravanzato da Max Verstappen di un solo millesimo di secondo, mentre Hamilton terrà il miglior tempo fino alla fine. La pioggia fa chiudere i piloti con la simulazione del passo gara mentre Perez esce due volte di pista in staccata.

Non meno complicata però è stata la seconda sessione del pomeriggio. La Fp2 è iniziata subito con un problema per Albon, col pilota della Toro Rosso contro le barriere all’esterno dell’ultima curva del tracciato. Bandiera rossa e si riprende con Valtteri Bottas che scende finalmente in pista con la sua Mercedes, facendo registrare il miglior tempo che viene subito però migliorato dal compagno di scuderia, il leader della classifica mondiale Lewis Hamilton. Verstappen passa al comando ma la rivelazione della giornata, Gasly, si prende il miglior tempo: resterà primo a fine sessione con 1:17:854, 55 millesimi meglio di Verstappen con le due Red Bull che dunque resteranno in testa nella Fp2. Si inizia a girare con le intermedie a causa della pioggia che si rivelerà un problema per tutta le seconda parte del pomeriggio, i tempi non riusciranno più ad essere competitivi tanto che Sebastian Vettel finirà per girare 16 secondi più lento del best lap di Gasly. Le Ferrari di fatto passano la mano pur provando qualche giro sul bagnato: strategia quasi obbligata visto che anche domani e domenica in gara la pioggia potrebbe cadere dall’Hungaroring. I tempi della Fp2 vedono Leclerc settimo e Vettel solo tredicesimo, in una sessione davvero poco indicativa con con Russell e Raikkonen che vanno entrambi lunghi alla chicane in staccata.

DIRETTA FORMULA 1 GP UNGHERIA 2019: LA STORIA

In attesa quindi di poter dare la parola alla pista dell’Hungaroring per la diretta della Formula 1 per il Gp dell’Ungheria 2019, vale certamente la pena riprendere per sommi capi la storia della prova magiara, tra le più vecchie e tra le più amate anche dal pubblico. Ricordiamo infatti bene che il primo Gp d’Ungheria ebbe luogo nel lontano 1936, nel parco del Nepligetk, dove a trionfare fu l’indimenticato Tazio Nuvolari. Oltre a tale prima apparizione, però la prova magiara entrò stabilmente nel calendario del mondiale della formula 1 solo molto più tardi nel 1986, diventando pure la prima gara del Circus a venire disputata un paese del blocco comunista. Da quell’anno va poi ricordato che il Gp di Ungheria, che prese sede stabilmente all’impianto dell’Hungaroring, posto nei dintorni di Budapest, non mancò mai un appuntamento con la formula 1. Non vi ritroviamo infatti alcun salto storico nel calendario per la prova magiara, neppure dopo il crollo dell’Unione Sovietica, che condizionò ovviamente il destino politico e non solo dello stato magiaro. Ecco quindi che i dati relativi all’albo d’oro del Gp d’Ungheria sono davvero ben ricchi, benché certo riguardino solo gli ultimi 33 anni. Non possiamo dunque non segnalare che il record di successi all’Hungaroring è in mano a Lewis Hamilton con 6 trionfi: il pilota inglese (campione in carica qua) però dovrà faticare domani per raggiungere quota 7 successi, perché la pioggia prevista potrebbe ostacolare non poco le Mercedes. Dietro di lui in lista per i record di vittoria vi è poi Michael Schumacher e con 4 successi e Ayrton Senna, che qui vinse solo tre volte. Aggiungiamo per completezza che il record di vittorie per costruttori è in mano alla Mclaren, con ben 11 trionfi. Tuttavia adesso non è più il tempo delle parole e dei numeri storici, perché la battaglia per la griglia di partenza sta finalmente per cominciare. Allora mettiamoci comodi: la diretta Formula 1 delle qualifiche e della FP3 del Gran Premio d’Ungheria 2019 all’Hungaroring sta per cominciare…

© RIPRODUZIONE RISERVATA