Diretta Formula 1/ Pole position Gp Abu Dhabi: Verstappen beffa le Mercedes!

- Mauro Mantegazza

Diretta Formula 1 qualifiche e FP3 live Gp Abu Dhabi 2020: cronaca, tempi e classifica delle due sessioni sul circuito arabo (oggi sabato 12 dicembre).

Vettel Formula 1
Sebastian Vettel, prossimo pilota dell'Aston Martin Racing (LaPresse)

Per questione di millesimi Max Verstappen strappa la pole position alla Mercedes e domani sarà l’olandese a partire davanti a tutti! Il portacolori della Red Bull ha messo tutti d’accordo con il tempo di 1’35”246, precedendo di un soffio le Frecce Nere di Valtteri Bottas e Lewis Hamilton, il sette volte campione del mondo di Formula 1 si deve accontentare della seconda fila. Accanto a lui ci sarà il connazionale Lando Norris protagonista di una splendida Q3 con la McLaren. Terza fila per Alexander Albon e il futuro ferrarista Carlos Sainz con Daniil Kvyat e Lance Stroll che occuperanno la quarta fila dello schieramento. La Ferrari chiude le qualifiche del Gran Premio di Abu Dhabi in calando con Charles Leclerc soltanto nono e che quindi scenderà in dodicesima posizione a causa delle tre posizioni di penalità per aver provocato l’incidente al via domenica scorsa a Sakhir. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, QUALIFICHE GP ABU DHABI: UN OTTIMO LECLERC IN Q3

Ci sono sempre le due Mercedes davanti a tutti anche dopo la seconda manche di qualifiche del Gran Premio di Abu Dhabi, diciassettesima tappa della stagione 2020 di Formula 1. Rispetto alla Q1 il sette volte campione del mondo Lewis Hamilton abbassa di un decimo la sua miglior prestazione, con Valtteri Bottas a soli 61 millesimi dal suo compagno di box. Alle spalle delle Frecce Nere troviamo le Red Bull di Max Verstappen e Alexander Albon con il thailandese che ha sacrificato un set di gomme morbide per tenere il passo dell’olandese. Giro praticamente perfetto per la Ferrari di Charles Leclerc, con la media il monegasco si piazza in sesta posizione, dietro a Lando Norris che invece ha usato una mescola più prestazionale. La rossa non basta a Sebastian Vettel che deve accontentarsi della tredicesima posizione e viene escluso dalla Q3. Niente da fare nemmeno per le Renault di Esteban Ocon e Daniel Ricciardo, fuori dai giochi anche l’Alfa Romeo di Antonio Giovinazzi e la Racing Point di Sergio Perez che non è nemmeno sceso in pista: tanto domani il messicano partirà per ultimo avendo sostituito il motore. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, QUALIFICHE GP ABU DHABI: GIOVINAZZI ENTRA IN Q2

Nonostante un brusco passaggio sul cordolo che per fortuna non ha danneggiato il fondo della sua Mercedes, Lewis Hamilton realizza il miglior tempo nella prima manche di qualifiche del Gran Premio di Abu Dhabi (diciassettesima tappa della stagione 2020 di Formula 1) in 1’35”528. Il sette volte campione del mondo precede il suo compagno di box Valtteri Bottas e la Ferrari di Charles Leclerc, il monegasco è andato fortissimo nel terzo settore dove ieri invece la SF1000 soffriva particolarmente. Nessun problema per Max Verstappen, quarto, così come per Lando Norris, Sergio Perez, Alexander Albon, Daniil Kvyat, Lance Stroll, Carlos Sainz, Pierre Gasly, Sebastian Vettel, Daniel Ricciardo, Esteban Ocon e Antonio Giovinazzi che accedono alla Q2. Molto bene il pilota pugliese dell’Alfa Romeo che ancora una volta vince il duello con Kimi Raikkonen che resta escluso assieme a Kevin Magnussen, Pietro Fittipaldi, Nicholas Latifi e George Russell. Tornato al volante della Williams, il giovane inglese non è andato oltre la penultima fila, che diventerà terzultima per effetto delle penalità di Perez e Magnussen che domani partiranno dal fondo dello schieramento. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, QUALIFICHE GP ABU DHABI: CACCIA ALLA POLE POSITION!

Stanno per cominciare le qualifiche del Gran Premio di Abu Dhabi, ultimo appuntamento del mondiale 2020 di Formula 1. Il re della pole position, Lewis Hamilton, è tornato e vuole riprendersi il trono, ce la farà Max Verstappen a impedirglielo? Nella FP3 di stamattina l’olandese della Red Bull è stato il più veloce, nonché l’unico a girare sull’1’36” basso. Bisogna però capire se la Mercedes si è nascosta oppure non ne ha per occupare tutta la prima fila. Di certo né il campione del mondo né Valtteri Bottas hanno guidato con il coltello tra i denti e sicuramente si sono tenuti qualcosa per il pomeriggio odierno. I tifosi della Ferrari farebbero bene a non illudersi, la SF1000 particolarmente scarica in rettilineo ha raggiunto velocità di punta persino superiori a quelle delle Frecce Nere per poi patire nei tratti più lenti e tortuosi. Il format è quello che conosciamo dal 2006 con tre manche da 18, 15 e 12 minuti ciascuna, gli ultimi cinque vengono eliminati finché non rimarranno in dieci a spartirsi le prime cinque file della griglia di partenza. {agg. di Stefano Belli}

FORMULA 1, STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LE QUALIFICHE

Le qualifiche della Formula 1 per il Gran Premio di Abu Dhabi 2020 sul circuito di Yas Marina saranno trasmesse in tv e streaming come ormai è tradizione da qualche anno su Sky Sport F1 HD, il canale numero 207 della piattaforma satellitare Sky, che per l’ottava stagione consecutiva detiene i diritti per trasmettere tutti gli appuntamenti della Formula 1. Il Gran Premio di Abu Dhabi sarà la diciassettesima e ultima tappa di un Mondiale 2020 completamente stravolto e compresso dal Coronavirus, che vivrà su questo tracciato le ultime emozioni della stagione. La programmazione televisiva riserva – per chi non è abbonato Sky – su Tv8 le qualifiche in tempo reale, notizia da tenere presente per tutti gli appassionati di Formula 1, che sono pronti a seguire questo evento che potrebbe essere gustoso soprattutto oggi, anche se la Formula 1 ha già stabilito i verdetti. Inoltre, gli abbonati avranno anche l’occasione di seguire le prove di Formula 1 in streaming video tramite l’applicazione Sky Go.

DIRETTA FORMULA 1, QUALIFICHE GP ABU DHABI: SI CORRERA’ A IMOLA ANCHE NEL 2021?

Il campionato 2020 di Formula 1 volge al termine e bisogna solo complimentarsi con FIA e Liberty Media per essere riusciti a organizzare un calendario più che soddisfacente con 17 gare e il ritorno su piste affascinanti come quelle del Nurburgring, Istanbul Park e di Imola, oltre a new-entry intriganti come Mugello e Portimao. Se nel 2021 i vaccini faranno effetto si potrà tornare a una parvenza di normalità con ben 23 appuntamenti, mai così tanti nella storia della categoria. Saltato il Gran Premio del Vietnam con gli organizzatori alle prese con scandali di corruzione, il suo posto potrebbe essere preso proprio da uno dei circuiti che quest’anno hanno coperto i tanti buchi provocati dalla pandemia di Covid-19. La nostra speranza è di avere nuovamente 2 appuntamenti in Italia, come accadeva regolarmente fino al 2006. Tuttavia, mettendo da parte ogni campanilismo, anche l’Autodromo Internacional do Algarve meriterebbe una seconda chance così come la Turchia, dove abbiamo assistito alla corsa più spettacolare dell’anno. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, QUALIFICHE GP ABU DHABI: MIGLIOR TEMPO PER VERSTAPPEN IN FP3

La Red Bull suona la campana nella terza sessione di prove libere del Gran Premio di Abu Dhabi che si è appena conclusa sul circuito di Yas Marina, sede dell’ultima tappa del campionato 2020 di Formula 1. Il tempo di riferimento è quello realizzato da Max Verstappen, 1’36”251 per l’olandese che ha preceduto di mezzo secondo il suo compagno di squadra Alexander Albon. Subito dietro troviamo le due Renault di Daniel Ricciardo ed Esteban Ocon, siamo convinti che a vedere questa classifica Fernando Alonso si stia fregando le mani. Quinta posizione per la McLaren di Lando Norris davanti alla Mercedes di Lewis Hamilton, solo sesto il campione del mondo che però non ha svolto la simulazione del giro di qualifica a differenza dei primi cinque. Più indietro Valtteri Bottas, il finlandese ha chiuso la FP3 al nono posto, alle spalle di Lance Stroll e Carlos Sainz. Fuori dalla top 10 le due Ferrari con Charles Leclerc dodicesimo e Sebastian Vettel quattordicesimo, Antonio Giovinazzi invece è sedicesimo. George Russell, tornato al volante della Williams dopo aver sfiorato la vittoria domenica scorsa a Sakhir, si ritrova nuovamente nelle retrovie. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, FP3 GP ABU DHABI: RED BULL MOLTO COMPETITIVA

La FP3 del Gran Premio di Abu Dhabi (diciassettesimo e ultimo round del mondiale 2020 di Formula 1) ci sta dicendo che la Red Bull è molto competitiva, come testimonia il miglior tempo di Max Verstappen che ha girato in 1’36”734, mezzo secondo più veloce di Lewis Hamilton, e la terza posizione di Alexander Albon a otto decimi dal suo compagno di box a parità di mescola (soft). Gli unici due piloti ad aver girato con gomma media sono Lando Norris e Lance Stroll: l’inglese della McLaren al momento è quinto in 1’37”967 mentre il canadese della Racing Point si trova un po’ più indietro a +1”544 dall’olandese figlio d’arte. La Ferrari naviga a centro classifica con Charles Leclerc settimo e Sebastian Vettel dodicesimo: sarà un fine settimana speciale per il tedesco che saluta la Scuderia di Maranello dopo 6 stagioni in cui ha più volte sfiorato il titolo. Dall’anno prossimo comincerà la sua nuova avventura in Aston Martin alla corte di Stroll senior. Antonio Giovinazzi è quindicesimo, il pugliese anche in questo week-end è costantemente davanti a Kimi Raikkonen. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, FP3 GP ABU DHABI: CALMA PIATTA IN PISTA

Calma piatta sul circuito di Yas Marina dove è in corso la terza sessione di prove libere del Gran Premio di Abu Dhabi, ultimo appuntamento del mondiale 2020 di Formula 1. C’è ancora il sole e la temperatura dell’aria è di circa 25 gradi, condizioni climatiche completamente diverse da quelle attese per le qualifiche e la gara che si svolgeranno in notturna, quando farà decisamente più “freddo” (da queste parti le virgolette sono obbligatorie). Motivo per cui i piloti e le scuderie ritengono superfluo stressare la power unit e gli pneumatici in questo momento. Tutti fermi ai box con i meccanici che approfittano della quiete per lavorare febbrilmente sulle macchine, adesso sono loro a prendersi la scena. L’unico a scalpitare è Lewis Hamilton che ha voglia di spaccare il mondo dopo aver saltato la gara di Sakhir per colpa del coronavirus. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, QUALIFICHE GP ABU DHABI: VIA ALLA FP3!

Tra pochi minuti i piloti di Formula 1 torneranno a girare sulla pista di Yas Marina per il terzo e ultimo turno di prove libere del Gran Premio di Abu Dhabi, appuntamento di chiusura del mondiale 2020. Alle ore 11 italiane (le ore 14 locali) il semaforo diventerà verde e la pit lane si aprirà per dar modo ai protagonisti di immettersi nel tracciato costruito sull’isola artificiale degli Emirati Arabi. Dopo la giornata di ieri è evidente come il coronavirus non abbia minimamente scalfito Lewis Hamilton, tornato al volante della Mercedes dopo aver saltato la gara di Sakhir domenica scorsa. Il sette volte iridato vuole chiudere in bellezza la stagione e non vorrà assolutamente lasciare davanti Valtteri Bottas, diventato lo zimbello del mondo quando si è fatto mettere in riga anche da George Russell. Vedremo se la Red Bull riuscirà a ridurre il gap nei confronti delle Frecce Nere e se la Ferrari saprà migliorarsi nell’ultimo settore dove sembra accusare un ritardo importante nei confronti delle sue – presunte – dirette avversarie. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, QUALIFICHE GP ABU DHABI: PEREZ PARTIRA’ PER ULTIMO

Dal gradino più alto del podio al fondo della griglia di partenza: domenica scorsa Sergio Perez toccava letteralmente il cielo con un dito, oggi il pilota messicano della Racing Point deve fare i conti con una serie di penalità che lo relegheranno in ultima posizione a prescindere da come andranno le qualifiche del Gran Premio di Abu Dhabi, ultima tappa del mondiale 2020 di Formula 1 che ha ritrovato il suo interprete principale, Lewis Hamilton, che ha appena sconfitto il Covid (avversario notevolmente più temibile di Valtteri Bottas). Tornando a Perez, la sua power unit aveva cominciato a dare segni di cedimento già in Bahrain e per precauzione è stato deciso di sostituirne tutte le componenti: unità termica, turbo e MGU-K nuove di zecca per Checo che potrà spremerle a suo piacimento visto che serviranno per un solo weekend. Ancora in cerca di un sedile per il 2021, con la Red Bull che deve scegliere tra lui, Nico Hulkenberg oppure riconfermare Alexander Albon nonostante un’annata di pochi alti (due podi) e molti bassi, il vincitore di Sakhir spera di mantenere il quarto posto nel campionato piloti e rimanere davanti a Daniel Ricciardo. Da lunedì l’australiano sarà un pilota della McLaren, con il rientrante Fernando Alonso che prenderà il suo posto in Renault. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, QUALIFICHE GP ABU DHABI: GLI APPUNTAMENTI DI OGGI

La diretta Formula 1 ci terrà compagnia anche oggi, sabato 12 dicembre: in programma abbiamo l’appuntamento con le qualifiche del Gran Premio di Abu Dhabi 2020 sul circuito di Yas Marina, sede del diciassettesimo e ultimo Gran Premio dell’anomalo Mondiale di quest’anno, le quali determineranno la griglia di partenza e la pole position della gara di domani sulla pista che ormai da qualche stagione è sede fissa del finale della stagione di Formula 1. Diamo per prima cosa tutte le informazioni utili per seguire nel migliore dei modi le sessioni di oggi. La diretta Formula 1 del sabato del Gran Premio di Abu Dhabi 2020 sarà logicamente condizionata dalle tre ore di fuso orario che separano l’Italia da Yas Marina, ma negli Emirati si corre in notturna e questo di fatto azzera ogni differenza. Le prove libere FP3 che aprono il sabato avranno inizio alle ore 11.00 italiane (14.00 locali), mentre la decisiva sessione delle qualifiche avrà inizio alle ore 14.00, quando ad Abu Dhabi saranno invece già le 17.00. Attenzione alle qualifiche, perché tradizionalmente ad Abu Dhabi superare è quasi impossibile e di conseguenza buona parte dei verdetti potrebbero decidersi già oggi.

DIRETTA FORMULA 1, LE FP1

La prima sessione di prove libere della Formula 1 verso il Gran Premio di Abu Dhabi 2020 ha messo in evidenza Max Verstappen e Valtteri Bottas. Il finlandese della Mercedes ha dominato per gran parte della sessione che si è svolta a Yas Marina nel primo pomeriggio degli Emirati Arabi, ma nel finale è emerso l’olandese della Red Bull, che ha chiuso al primo posto nella classifica dei tempi le prove libere FP1, mettendosi davanti a Valtteri Bottas anche se di soli 34 millesimi, ottenendo la migliore prestazione del pomeriggio di Abu Dhabi in 1’37″378. Lontanissimi invece tutti gli altri, perché già con il terzo posto della Renault di Esteban Ocon siamo ad oltre un secondo da Verstappen e Bottas. Quarto Alexander Albon e quinto Lewis Hamilton, che solamente nella parte finale della FP1 è riuscito a scendere in pista dopo un guasto tecnico che lo aveva bloccato per gran parte della sessione – nessun tempo invece per Daniel Ricciardo, a sua volta bloccato da un problema al motore. Seguono le due Racing Point di Lance Stroll e Sergio Perez e le due AlphaTauri di Daniil Kvyat e Pierre Gasly, poi a completare la top 10 ecco l’Alfa Romeo di Kimi Raikkonen, che porta dunque almeno una vettura motorizzata dalla Ferrari nelle prime dieci posizioni. Per Maranello il quadro infatti è molto deludente, con Charles Leclerc dodicesimo a 1″966 da Verstappen e Sebastian Vettel quattordicesimo a 2″292. Fuori dalla top 10 a sorpresa anche le due McLaren perché Carlos Sainz è undicesimo e Lando Norris tredicesimo, mentre Robert Kubica – che ha girato con l’Alfa Romeo di Antonio Giovinazzi – ha chiuso al quindicesimo posto e Mick Schumacher diciottesimo a 3″857, ma almeno nettamente davanti alla altra Haas di Pietro Fittipaldi, che ha accusato un ritardo di addirittura 6″691 da Verstappen. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA FORMULA 1, LE FP2

Seconda sessione di prove libere per la Formula 1 affatto noiosa quella a cui abbiamo assistito venerdi pomeriggio per il Gran premio d’Abu Dhabi 2020, dove pure sono state scintille in pista, nel vero senso del termine. Dobbiamo infatti subito segnalare dell’incidente occorso all’Alfa Romeo di Kimi Raikkonen negli ultimi venticinque minuti della sessione. La vettura in seguito a un guasto alla power unit si è infatti incendiata: per fortuna il finlandese prima che divampassero le fiamme prima è riuscito a portare la monoposto fuori dalla pista e poi è riuscito a uscire dall’abitacolo illeso, collaborando, estintore in mano, con i commissari di pista a domare le fiamme. L’incidente ha chiaramente fermato a lungo la Fp2: pure si è comunque riusciti a mettere insieme parecchi giri utili in vista degli appuntamenti di questo weekend del Gp di Abu Dhabi. Numeri e classifiche alle mano, possiamo dunque dire che la termine della Fp2 della Formula 1, sul giro secco si sono ancora confermate le Mercedes di Bottas e Hamilton (l’inglese non così performante, per alcuni problemi al volante e al cambio), mentre sulla simulazione passo gara, hanno fatto paura le Redbull di Verstappen e Albon, particolarmente prestazionali a Yas Marina. Indietro ancora una volta le Ferrari, con Vettel che addirittura non è andato oltre il 15^ posto nella classifica dei tempi. Aggiungiamo che buona parte della Fp2 è stata impiegata dai piloti per effettuare alcuni giri con le gomme “Proto” della Pirelli per la stagione 20221.

DIRETTA FORMULA 1, GP ABU DHABI 2020: LA STORIA A YAS MARINA

In attesa di scendere in pista per la diretta Formula 1, ripercorriamo però in breve la storia del Gran Premio di Abu Dhabi. Una storia iniziata esattamente 11 anni fa, dal momento che il primo Gran Premio sul circuito di Yas Marina si disputò nel 2009, ma già molto significativa – e molto deludente per la Ferrari. Nell’albo d’oro troviamo ben cinque vittorie di Lewis Hamilton (nel 2011 con la McLaren, poi nel 2014, nel 2016, nel 2018 e infine l’anno scorso con la Mercedes), tre vittorie di Sebastian Vettel ma nel 2009, 2010 e 2013 e di conseguenza tutte con la Red Bull e una a testa per Kimi Raikkonen (nel 2012 al volante della Lotus), Nico Rosberg e Valtteri Bottas, rispettivamente nel 2015 e nel 2017 con la Mercedes. Dunque a Yas Marina la Ferrari non ha mai vinto e purtroppo per i tifosi del Cavallino Rampante il ricordo più significativo è quello del 2010, il Mondiale perso da Fernando Alonso in favore proprio di Vettel nonostante i 15 punti di vantaggio dello spagnolo sul tedesco alla vigilia della gara (anche allora l’ultima della stagione), anche per colpa di una tattica troppo orientata a fare la corsa su Mark Webber, che in classifica precedeva Vettel fino a quel giorno e sembrava dunque l’avversario più pericoloso per il Cavallino Rampante fra i due piloti della Red Bull.

Nel 2012 vinse Kimi Raikkonen sulla Lotus davanti a Fernando Alonso, ma il protagonista fu ancora una volta Sebastian Vettel grazie a una rimonta dal ventiquattresimo posto sulla griglia di partenza per una penalizzazione al termine delle qualifiche fino al terzo gradino del podio, un piazzamento che fu importante per un titolo che ancora una volta si decise solo all’ultima gara (ad Interlagos) in favore del tedesco allora alla Red Bull sullo spagnolo allora alla Ferrari: se la Rossa ad Abu Dhabi va male, è invece indiscutibile il feeling di Seb con Yas Marina. Anche nel 2014 il Gp di Abu Dhabi assegnò il titolo, ma con molto meno pathos perché Hamilton arrivò negli Emirati con un buon vantaggio su Nico Rosberg (unico possibile rivale), la cui gara fu per giunta penalizzata da problemi tecnici che lo relegarono al quattordicesimo posto, mentre Hamilton festeggiò il Mondiale nel migliore dei modi, vincendo pure la gara. Nel 2015 ecco invece il successo di Nico, ma il Mondiale era già stato vinto matematicamente dal pilota inglese. Nel 2016 vinse Hamilton in una gara nella quale tuttavia a Rosberg fu ampiamente sufficiente il secondo posto “marcando” il compagno di squadra per conquistare il titolo iridato, nel 2017 ecco un’altra doppietta Mercedes con gioia di Bottas, vincitore davanti a Hamilton di una gara che nulla più aveva da dire sulla stagione. Nel 2018 i tre top team salirono tutti sul podio con la vittoria di Hamilton davanti a Vettel e Verstappen, stesso discorso l’anno scorso anche se a rappresentare la Ferrari fu Leclerc e le maggiori emozioni furono offerte da Bottas, capace di risalire dal ventesimo posto in griglia (causa penalizzazione) fino ai piedi del podio. Tornando ora a dedicarci all’attualità, per scoprire come si posizioneranno i protagonisti più attesi sulla griglia di partenza di questa gara, non c’è niente di meglio che cedere la parola alla pista e al cronometro per un sabato molto interessante. Allora mettiamoci comodi: la diretta Formula 1 delle qualifiche e della FP3 del Gran Premio di Abu Dhabi 2020 a Yas Marina sta per cominciare…

© RIPRODUZIONE RISERVATA