Diretta Formula 1/ Qualifiche Gp Miami: pole position per Leclerc, secondo Sainz!

- Mauro Mantegazza

Diretta Formula 1, qualifiche live del Gp Miami 2022, oggi sabato 7 maggio: Leclerc si prende la pole position, due Ferrari in prima fila! Solo terzo Verstappen, autore di un errore.

Hamilton Formula 1
Formula 1: Lewis Hamilton (LaPresse)

DIRETTA FORMULA 1, QUALIFICHE GP MIAMI: POLE POSITION PER LECLERC, SECONDO SAINZ! DUE FERRARI IN PRIMA FILA

Dodicesima pole position in carriera per Charles Leclerc che sul filo di lana trova il giro perfetto e mette tutti in riga con il tempo di 1’28”796. La festa è completa per la Ferrari che nella terza manche di qualifiche del Gran Premio di Miami si prende tutta la prima fila, accanto al monegasco ci sarà infatti Carlos Sainz che chiude a 190 millimetri dal compagno di box e sopravanza di un soffio Max Verstappen che nell’ultimo tentativo commette un errore tagliando la chicane e deve alzare il piede. Il campione del mondo in carica di Formula 1 si deve accontentare della terza casella sulla griglia di partenza, Sergio Perez completa la seconda fila con la Red Bull che domani dovrà recitare il ruolo del predatore. Uno strepitoso Valtteri Bottas si prende la quinta posizione e si toglie una bella soddisfazione precedendo la Mercedes di Lewis Hamilton, niente male per il finlandese stare davanti al suo ex-teammate con una macchina sulla carta inferiore. Solo ottavo Lando Norris che dopo un’ottima Q2 finisce dietro pure a Pierre Gasly, Yuki Tsunoda e Lance Stroll chiudono la top 10. {agg. di Stefano Belli}

FORMULA 1, STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LE QUALIFICHE

Le qualifiche della Formula 1 per il Gran Premio di Miami 2022 sull’inedito circuito naturalmente di Miami come sempre saranno trasmesse in diretta tv e streaming – come ormai è tradizione da qualche anno – su Sky Sport F1 HD, il canale numero 207 della piattaforma satellitare Sky, che per la decima stagione consecutiva detiene i diritti per trasmettere tutti gli appuntamenti della diretta Formula 1. Anche quest’anno la telecronaca di tutti gli eventi è affidata a Carlo Vanzini, affiancato da una schiera di commentatori tecnici d’eccezione tra cui Marc Gené e Davide Valsecchi. Pur con le limitazioni dovute al Covid, le “padrone di casa” saranno Federica Masolin e Mara Sangiorgio, mentre Matteo Bobbi sarà l’uomo degli approfondimenti dalla Sky Sport Tech Room. La diretta Formula 1 è visibile in 4K HDR grazie a Sky Q, per vivere le gare con una definizione talmente simile a quella dell’occhio umano da dare la sensazione di essere in pista. Inoltre, gli abbonati avranno anche l’occasione di seguire le prove di Formula 1 in diretta streaming video tramite l’applicazione Sky Go.

Per quanto riguarda la tv in chiaro, come abbiamo detto questo non sarà un weekend di Formula 1 visibile in diretta per chi seguirà le emozioni di qualifiche e gara su Tv8 – la FP3 invece è come sempre esclusa e sarà visibile esclusivamente su Sky. Le emozioni delle qualifiche di Formula 1 del Gran Premio di Miami 2022 saranno dunque garantite gratuitamente a tutti appunto da Miami, ma non in diretta a partire dalle ore 23.30. Infine vi indichiamo i riferimenti del Mondiale di Formula 1 su Twitter, gli account ufficiali @Formula 1 e @F1, oltre alla pagina Facebook F1, che potranno essere particolarmente preziosi anche in questa giornata.

DIRETTA FORMULA 1, QUALIFICHE GP MIAMI: ERRORE DEL BOX MERCEDES, RUSSELL KO!

Nella seconda manche di qualifiche del Gran Premio di Miami l’eliminazione che fa più scalpore è sicuramente quella di George Russell. Grave errore di valutazione da parte del box Mercedes che ha ritenuto non fosse necessario mandare nuovamente in pista il giovane pilota inglese, senza tenere conto che la pista si migliora in fretta quando si gomma e così lo scudiero di Lewis Hamilton (che invece si è garantito l’accesso in Q3) è scivolato fino al dodicesimo posto. Escluso anche Mick Schumacher che il suo lo aveva già fatto vincendo il duello in casa con Kevin Magnussen, niente da fare nemmeno per Sebastian Vettel fuori assieme a Fernando Alonso (che alla vigilia aveva dichiarato di puntare almeno alla seconda fila) e a un deludente Daniel Ricciardo, demolito da Lando Norris che ha chiuso in terza posizione. Meglio di lui solamente Charles Leclerc e Max Verstappen che tra poco si contenderanno la pole position. Pierre Gasly si salva per appena 32 millesimi e farà compagnia a Yuki Tsunoda, Lance Stroll (colpaccio del canadese), Valtteri Bottas, Carlos Sainz e Sergio Perez, oltre ai big citati in precedenza. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, QUALIFICHE GP MIAMI: MAGNUSSEN FUORI DALLA Q2

Charles Leclerc e Max Verstappen sono stati gli unici a scendere sotto l’1’30” nella prima manche di qualifiche del Gran Premio di Miami. Il leader del campionato 2022 di Formula 1, così come l’olandese della Red Bull, non hanno avuto problemi a entrare in Q2. A fargli compagnia ci saranno Sergio Perez, Carlos Sainz, Lewis Hamilton (rimasto a lungo nelle retrovie), Fernando Alonso, Lance Stroll, Yuki Tsunoda, George Russell, Daniel Ricciardo, Mick Schumacher, Sebastian Vettel, Lando Norris, Pierre Gasly (che dall’inizio del weekend si lamenta via radio del porpoising dicendo che la sua AlphaTauri saltella come un canguro) e Valtteri Bottas che ha rischiato un’eliminazione clamorosa. Restano invece esclusi Kevin Magnussen – per una volta più lento del suo compagno di box – e Guanyu Zhou che non ha saputo trovare un giro pulito. Alexander Albon e Nicholas Latifi non hanno mai dato la sensazione di poter risalire la china, mentre Esteban Ocon è rimasto ai box dopo aver distrutto la sua Alpine nell’ultima sessione di prove libere. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, QUALIFICHE GP MIAMI: I BIG FANNO GIA’ SUL SERIO

Temperatura dell’aria di 33 gradi, tasso di umidità elevatissimo e asfalto rovente. La Florida accoglie i piloti di Formula 1 impegnati nelle qualifiche del Gran Premio di Miami con il suo tipico clima afoso e appiccicoso, e siamo solamente a maggio. I big si sono già messi al riparo, Max Verstappen si è portato in testa alla classifica dei tempi con un 1’30”235 che gli altri difficilmente replicheranno, alle spalle del campione del mondo in carica troviamo l’altra Red Bull di Sergio Perez, a seguire George Russell, Carlos Sainz, Daniel Ricciardo e Charles Leclerc che non dovrebbero avere grossi problemi ad accedere alla seconda manche. Più in difficoltà Lewis Hamilton, solamente dodicesimo, e che dovrà lanciarsi di nuovo se vuole dormire sonni tranquilli. Con Esteban Ocon già eliminato, chi rischia maggiormente l’eliminazione sono i due piloti Williams, Latifi e Albon, e quelli Aston Martin, Vettel e Stroll. Anche il rookie Guanyu Zhou dovrà sudarsi l’ingresso in Q2. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, QUALIFICHE GP MIAMI 2022: CACCIA ALLA POLE POSITION!

Le qualifiche del Gran Premio di Miami non sono ancora cominciate e abbiamo già la prima defezione, quella di Esteban Ocon che è andato a sbattere durante la terza sessione di prove libere danneggiando la sua Alpine. I meccanici non sono riusciti nel miracolo di ripararla in tempo per l’inizio della Q1 e così il pilota francese dovrà fare da spettatore. A difendere l’onore della scuderia transalpina ci penserà quindi Fernando Alonso che in FP3 aveva ben figurato con il quarto posto. Il circuito cittadino, che per certi versi ricorda quello di Baku (lunghi rettilinei intervallati da curve e chicane tortuose), non ammette margine d’errore e il basso grip dell’asfalto non aiuta di certo i protagonisti del mondiale 2022 di Formula 1 che dovranno dare il massimo ma al tempo stesso non esagerare per non finire a muro. La Mercedes proverà a rompere le scatole a Red Bull e Ferrari, ma obiettivamente la lotta per la pole position sembra ristretta a tre: Max Verstappen, Charles Leclerc e Sergio Perez. Ma non dovranno sbagliare nulla, perché basta un attimo per compromettere il lavoro di tutto il weekend. E chissà quante bandiere rosse vedremo, a Imola ci furono tantissime interruzioni e anche qui in Florida sarà molto difficile che tutto fili liscio… {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, QUALIFICHE GP MIAMI: MIGLIOR TEMPO PER PEREZ IN FP3

Negli ultimi minuti del terzo turno di prove libere del Gran Premio di Miami la temperatura dell’asfalto, che a un certo punto aveva superato abbondantemente i 50 gradi, si abbassa e i piloti di Formula 1 riescono a migliorare notevolmente i loro tempi. Il primo ad approfittarne è Sergio Perez che si piazza davanti a tutti in 1’30”304, con quasi due decimi di vantaggio nei confronti della Ferrari di Charles Leclerc. Terzo posto per l’altra Red Bull di Max Verstappen che mentre stava realizzando parziali record si è intraversato evitando miracolosamente l’impatto con le barriere, sarebbe stato un disastro per il campione del mondo in carica danneggiare la sua macchina a poche ore dalle qualifiche. Un ottimo Fernando Alonso chiude in quarta posizione davanti a un’altra vecchia gloria come Sebastian Vettel e a un figlio d’arte come Mick Schumacher, solo settimo Carlos Sainz che non ha voluto prendersi rischi, e come biasimarlo dopo il crash di ieri. Completano la top 10 Kevin Magnussen, Alexander Albon e Lando Norris. La Mercedes è precipitata nelle retrovie: solo quindicesimo Lewis Hamilton, addirittura diciassettesimo George Russell, va detto che nessuno dei due si è rilanciato a differenza dei loro colleghi, risparmiando così un set di gomme. In fondo troviamo Esteban Ocon che dopo essere andato a muro non ha più girato. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, FP3 GP MIAMI: LECLERC STUZZICA VERSTAPPEN

Una volta rimossa dalla sede stradale l’Alpine danneggiata di Esteban Ocon (uscito di pista nello stesso punto dove ieri era andato a sbattere Carlos Sainz), la terza sessione di prove libere del Gran Premio di Miami – quinta tappa del mondiale 2022 di Formula 1 – è ripresa con i piloti impegnati nella simulazione della qualifica. Utilizzando un set nuovo di gomme soft, Charles Leclerc ha migliorato in maniera significativa il tempo di Max Verstappen fissando l’asticella in 1’30”981, va però ricordato che l’olandese aveva girato con una mescola di pneumatici più dura rispetto al monegasco. Sugli scudi l’Alfa Romeo con Valtteri Bottas in terza posizione, davanti alle Mercedes di George Russell e Lewis Hamilton che qui in Florida sembrano più in palla di due settimane fa a Imola. Da segnalare la presenza nella top 10 di entrambe le Haas con Kevin Magnussen ottavo e Mick Schumacher nono, alle spalle di Fernando Alonso. In difficoltà la McLaren con Daniel Ricciardo e Lando Norris nelle ultime posizioni, ma visti i recenti exploit forse si stanno nascondendo, Sebastian Vettel invece è dodicesimo sperando non abbia ancora le mutande sopra la tuta. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, FP3 GP MIAMI: OCON A MURO, BANDIERA ROSSA

Oggi la prima vittima dei muretti di Miami è Esteban Ocon che mentre si lanciava per il giro veloce ha perso il controllo della sua Alpine ed è finito in testacoda schiantandosi contro le barriere di protezione, più o meno nello stesso punto dove ieri è uscito di pista Carlos Sainz. Inevitabilmente i commissari hanno esposto la bandiera rossa interrompendo la terza sessione di prove libere, in modo da rimuovere la vettura incidentata garantendo l’incolumità degli addetti ai lavori. Al momento la classifica dei tempi vede Max Verstappen davanti a tutti, il campione del mondo in carica di Formula 1 ha girato in 1’31”355 con gomma media, tre decimi di vantaggio nei confronti di Charles Leclerc che ha già utilizzato la mescola soft così come Kevin Magnussen, terzo a +0”940. Il danese del team Haas precede la Mercedes di George Russell, l’altra Ferrari di Carlos Sainz e la Freccia d’Argento di Lewis Hamilton, che si è presentato nel paddock con un outfit stravagante per usare un eufemismo, in aperta polemica con le decisioni della FIA di vietare l’utilizzo di indumenti non ignifughi oltre ad anelli, collane, orologi, braccialetti e altri gioielli all’interno dell’abitacolo. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, FP3 GP MIAMI: SI LANCIA VERSTAPPEN

Avendo girato pochissimo nella giornata di ieri, il primo a scendere in pista oggi è il campione del mondo in carica Max Verstappen che deve recuperare il tempo perso a causa del surriscaldamento ai freni. Con la gomma media l’olandese fatica a tenere in strada la sua Red Bull, l’asfalto di Miami offre pochissima aderenza alle macchine di Formula 1, sembra quasi di guidare sulle uova. Al momento i tempi realizzati finora sono molto alti, intorno all’1’34”, fatta eccezione per Charles Leclerc che al volante della Ferrari ha fermato il cronometro in 1’32”250. Considerando che nella FP2 George Russell è sceso sotto il minuto e mezzo, i margini di miglioramento per quest’ultima sessione di prove libere sono enormi. Temperatura dell’aria che supera i 31 gradi, il caldo metterà a dura prova la resistenza fisica dei piloti e accelererà il degrado degli pneumatici. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, GP MIAMI: IN PISTA PER LA FP3

Ci apprestiamo a seguire la terza sessione di prove libere del Gran Premio di Miami, quinto appuntamento della stagione 2022 di Formula 1. Già nella giornata di ieri si è capito chiaramente che l’asfalto del nuovo circuito cittadino darà non pochi problemi ai piloti a causa del basso grip. I primi a farne le spese sono stati Valtteri Bottas e Carlos Sainz, al quale manca solamente essere preso a schiaffi da Will Smith per fare il filotto di disgrazie, ma in parecchi si sono lamentati, a cominciare da Lewis Hamilton. L’incidente è davvero dietro l’angolo visto che le vie di fuga sono ridotte ai minimi termini, basta pochissimo per firmare i muretti o danneggiare irrimediabilmente la macchina contro le barriere di protezione. Per questa FP3 l’imperativo categorico quindi è evitare gli incidenti a tutti i costi, anche se questo vuol dire sacrificare la simulazione della qualifica visto che tra poche ore si assegnerà la pole position. Con la Mercedes a caccia di conferme rassicuranti dopo la miglior prestazione realizzata da George Russell e il quarto posto del sette volte campione del mondo. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA FORMULA 1, DUELLO FERRAI RED BULL

La diretta Formula 1 ci regalerà un sabato sera all’insegna di emozioni forti con le qualifiche del Gran Premio di Miami 2022 evidentemente dall’inedito circuito appunto di Miami, la metropoli della Florida che fa il suo debutto nel calendario del Circus e ospita in questo weekend il quinto appuntamento con il Mondiale 2022 della Formula 1, che promette già di essere un lungo duello tra la Ferrari e la Red Bull e in particolare fra i rispettivi piloti di punta, cioè il monegasco Charles Leclerc e l’olandese Max Verstappen, che finora hanno vinto due gare a testa.

Diamo subito uno sguardo agli orari, tenendo conto fatalmente delle ben sei ore di fuso orario che ci separano da Miami: la diretta Formula 1 di conseguenza comincerà solamente alle ore 19.00 della sera italiana con la terza sessione di prove libere FP3, mentre il decisivo appuntamento con le qualifiche sarà alle ore 22.00, quindi tutto sommato sarà piacevole vivere una serata in compagnia delle grandi emozioni della diretta Formula 1. Aggiungeteci il fascino della Ferrari tornata ai vertici e il brivido di un circuito nuovo, ed ecco che la battaglia per la pole position si annuncia davvero avvincente anche da casa.

DIRETTA FORMULA 1 GP MIAMI 2022: LA STORIA NEGLI USA

In attesa di buttarci sull’attualità con la diretta Formula 1 delle qualifiche del Gran Premio di Miami 2022, l’introduzione di questa nuova gara negli Stati Uniti offre l’occasione di andare a ripercorrere il tormentato rapporto tra gli Usa e la Formula 1, sport che non è mai davvero entrato nel cuore degli americani, appassionati alle loro categorie. Il Mondiale di Formula 1 nacque nel 1950 e da quell’anno fino al 1960 fece parte del calendario iridato la leggendaria 500 Miglia di Indianapolis. A dire il vero, però, i protagonisti europei del Mondiale quasi mai partecipavano alla gara – troppo costosa la trasferta e troppo diversa dal punto di vista tecnico – che rimaneva così una eccezione nella stagione, dal momento che d’altro canto i piloti americani che vi partecipavano non venivano in Europa per gli altri Gran Premi.

Così, già dal 1959 fu introdotto un Gran Premio degli Usa su un circuito adatto alle monoposto di Formula 1, che nel primo anno fu Sebring, nel 1960 Riverside e a partire dal 1961 per molti anni Watkins Glen. La gara divenne un appuntamento fisso per molti anni, e non portava molta fortuna alla Ferrari (che vinse per la prima volta con Lauda nel 1975). Nel 1976 si decise di raddoppiare gli appuntamenti negli Usa: Watkins Glen, vicina a New York, ospitò così il Gran Premio degli Stati Uniti-Est, mentre nella californiana Long Beach fu introdotto il Gran Premio degli Stati Uniti-Ovest, che si disputò fino al 1983. Nel frattempo a Watkins Glen si corse fino al 1980, poi la gara saltò per un anno a causa di problemi economici e tornò nel 1982, ma a Detroit, dove si corse fino al 1988. Dal 1984 fino a quell’anno la denominazione fu di Gran Premio di Detroit, perché non c’era più la gara a Long Beach. Nel 1981 e nel 1982 ci fu addirittura un altro appuntamento in terra americana, il Gran Premio di Las Vegas – che si disputava nell’immenso parcheggio del celeberrimo hotel Caesars Palace.

DIRETTA FORMULA 1 GP MIAMI 2022: GLI ANNI RECENTI E IL FUTURO

Nel 1984 invece alla gara di Detroit fu affiancato un Gran Premio che si disputò a Dallas, ma che rimase un atto unico, mentre nel 1989 e fino al 1991 Detroit fu rimpiazzata da Phoenix, sull’ennesimo tracciato cittadino ed estemporaneo. La Formula 1 le provava tutte, ma proprio non riusciva a catturare il pubblico degli States, che dal 1992 al 1999 uscirono dal calendario. Il Gran Premio degli Usa rientrò in calendario solo nel 2000, con il ritorno ad un Indianapolis, su un tracciato che sfruttava solo in parte il mitico Ovale. Questa soluzione durò per otto edizioni, sei delle quali furono vinte dalla Ferrari, e cinque da Michael Schumacher. Da ricordare le edizioni del 2002 (quando la Ferrari tentò di fare arrivare a pari merito i suoi due piloti, ma Rubens Barrichello sopravanzò il capitano per pochi millesimi) e del 2005, quando per seri problemi alle gomme Michelin corsero soltanto le scuderie gommate Bridgestone.

Dopo l’edizione del 2007 si dovette constatare il fallimento anche di questa soluzione, e per quattro anni gli Usa sono rimasti di nuovo fuori dal calendario. Austin però ha segnato una svolta: la pista piace, attira l’attenzione anche dei latino-americani, in Texas ormai si corre da un decennio, con una solidità che in passato ha riscontro solamente a Watkins Glen. Ad Austin ha vinto per cinque volte Lewis Hamilton, una sola la Ferrari (Kimi Raikkonen nel 2018) e l’anno scorso si impose Max Verstappen, ma soprattutto adesso gli Usa hanno voglia di Formula 1: quest’anno ecco la novità assoluta Miami, mentre l’anno prossimo ci saranno addirittura tre GP negli States grazie al ritorno di Las Vegas, che si spera abbia più fortuna rispetto agli anni Ottanta. Adesso però non è più il tempo del passato, perché la battaglia per la pole position sta finalmente per cominciare. Allora mettiamoci comodi: la diretta Formula 1 delle qualifiche e della FP3 del Gran Premio di Miami 2022 sta per cominciare…





© RIPRODUZIONE RISERVATA