DIRETTA FORMULA 1 GP UNGHERIA/ Streaming e tv: la pole è di Hamilton (Qualifiche)

- Mauro Mantegazza

Diretta Formula 1 qualifiche Gp Ungheria 2021 Budapest: cronaca, classifica e tempi delle sessioni in programma oggi, sabato 31 luglio, sull’Hungaroring

Formula 1 Hamilton
Diretta Formula 1: Lewis Hamilton (Foto LaPresse)

DIRETTA FORMULA 1, QUALIFICHE: LA POLE È DI HAMILTON

Missione compiuta per Lewis Hamilton che conquista la pole position del GP d’Ungheria, undicesima tappa del mondiale di Formula 1. Prestazione super per il “Re Nero” che inizierà ottimamente la gara, nonché capitolo conclusivo, ungherese. Una doppietta in prima fila per le Mercedes, che avrà l’occasione con Valtteri Bottas di controllare la Red Bull di Max Verstappen che partirà dalla seconda fila, dalla terza casella in griglia al fianco del compagno di box Sergio Perez, che ha preso bandiera proprio nel giro di lancio. Terza fila e quinto posto in griglia per Gasly, seguito da Norris, mentre la Ferrari vedrà iniziare la gara dell’Hungaroring dalla quarta fila, con la SF21 di Charles Leclerc relegata in settima posizione davanti ai soli Ocon, Alonso e Vettel. (aggiornamento di Luca Bucceri)

DIRETTA FORMULA 1, QUALIFICHE: SAINZ A MURO, ADDIO Q3

Un altro clamoroso colpo di scena durante la sessione di qualifiche del GP d’Ungheria all’Hungaroring di Budapest. Escluso eccellente dal Q3, la finestra che regala la pole position, è Carlos Sainz che ha perso il controllo della sua SF21 andando a muro e salutando di fatto, con sei minuti d’anticipo, la Q2. Danni alla sua Rossa che è stata spedita ai box con tanto malumore da parte dello spagnolo che, già ieri, aveva riscontrato dei problemi alla sua monoposto col cambio di power unit. Il ferrarista sarà dunque costretto a partire 15° dietro alle Alfa Romeo di Giovinazzi (14°) e Raikkonen (13°). Fuori dal Q3 anche la McLaren di Ricciardo, che partirà 11°, e l’Aston Martin di Stroll che occuperà la dodicesima posizione in griglia di partenza. Nessun problema, come preventivato, per i big Max Verstappen, Lewis Hamilton e Valtteri Bottas, che si giocheranno la pole. Proverà a infastidirli Charles Leclerc, che in Q2 ha ottenuto il settimo tempo. (aggiornamento di Luca Bucceri)

DIRETTA FORMULA 1, QUALIFICHE: RUSSELL OUT DAL Q2

La prima finestra di qualifiche del GP d’Ungheria all’Hungaroring riserva subito un colpo di scena, con l’eliminazione dal Q2 di George Russell che per la prima volta in stagione non riesce a passare il taglio. Delusione in casa Williams che anche con Latifi non riesce a conquistare una buona posizione e sarà costretto a partire dal 18° posto in gara. Eliminati anche Tsunoda, che partirà 16° con la sua Alpha Tauri, e le due Haas di Nikita Mazepin (19°) e Mick Schumacher, che partirà ultimo senza aver registrato nessun tempo a causa dei guai accorsi alla sua monoposto dopo l’incidente in FP3. La sessione è stata dominata comunque da Max Verstappen, che ha chiuso col miglior tempo del Q1 davanti alle Mercedes di Hamilton e Bottas, per le Ferrari quarto tempo con Sainz e ottavo con Leclerc. (aggiornamento di Luca Bucceri)

DIRETTA FORMULA 1, QUALIFICHE: CHI RISCHIA GIÀ NEL Q1

Via al Q1 della sessione di qualifiche del Gran Premio d’Ungheria all’Hungaroring di Budapest dove i big del massimo campionato delle quattro ruote cominciano a prendere confidenza con la pista in vista delle sessioni successivi. Per i grandi nomi non dovrebbero esserci problemi a superare il taglio per il Q2, con Lewis Hamilton e Valtteri Bottas che terranno sott’occhio la Red Bull di Max Verstappen in vista del rush finale che porterà alla pole position dell’undicesima tappa del mondiale di Formula 1. A rischiare, come ogni fine settimana, saranno le Haas di Schumacher e Mazepin, la Williams di Latifi e l’Alfa Romeo, mai brillante nei due giorni del weekend ungherese se non per uno squillo di Raikkonen in FP3.  Fin qui solo quattro piloti sono scesi in pista, proprio con l’Alfa Romeo di Raikkonen che primeggia con il crono di 1:17.963 davanti a Giovinazzi, Tsunoda e Mazepin. (aggiornamento di Luca Bucceri)

DIRETTA FORMULA 1, QUALIFICHE: SI COMINCIA!

Fra pochi minuti prenderà il via la diretta delle qualifiche del Gran Premio d’Ungheria di Formula 1, che vedrà sfidarsi a colpi di millesimi di secondo i più grandi protagonisti del campionato mondiale, a cominciare dal leader delle FP3, Lewis Hamilton, autore del miglior tempo con un giro effettuato in 1:16.826, di poco migliore rispetto a quello fatto registrare da un altro grande favorito in ottica pole position, l’olandese Max Verstappen (1:16.914). Ambizioni di primato anche per Valtteri Bottas, che ha fermato il cronometro a 1:17.055. Leggermente più distanziate le Ferrari, che possono comunque dire la loro almeno in chiave prima fila, visti i risultati di Carlos Sainz, 4° (1:17.497), e di Charles Leclerc, 5° (1:17.520).

Diciottesima piazza nelle FP3 per l’italiano Antonio Giovinazzi (1:19.113), il quale ha ricevuto una sonora reprimenda al termine della terza e ultima sessione delle prove libere per avere ostacolato Gasly, mentre, addirittura, il suo team è stato punito con una sanzione da 5mila euro per un ‘unsafe release’ che ha condotto a un contatto in pit lane fra Giovinazzi e Stroll. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

DIRETTA FORMULA 1, FP3: HAMILTON CHIUDE AVANTI

La diretta di Formula 1 della terza e ultima sessione di prove libere del GP d’Ungheria si conclude con il miglior tempo registrato da Lewis Hamilton, che chiude la sessione davanti a Max Verstappen e Valtteri Bottas. Per il britannico, che non ha perso occasione per simulare sia il passo qualifica sia il passo gara, prestazione da 1:16.826 con 88 millesimi di distacco lasciati all’olandese della Red Bull e al compagno di box Bottas, nel finale in difficoltà con bloccaggio e fuori pista. Bene le due Ferrari di Carlos Sainz e Charles Leclerc, che chiudono la sessione col quarto e quinto tempo della mattina davanti alle due McLaren di Norris e Ricciardo che in questa prima parte di weekend ungherese non riescono ad essere pungenti quanto basta. Nel finale di sessione non sono mancati i brividi per Antonio Giovinazzi, protagonista in negativo per due volte con la sua Alfa Romeo: prima un “unsafe release” dai box con la monoposto pizzicata da Stroll, successivamente una linea di sorpasso non concessa a Gasly che è dovuto andare largo per evitare l’impatto (aggiornamento Luca Bucceri).

DIRETTA FORMULA 1, FP3: BOTTAS ANCORA AL TOP

Il tempo registrato dalla Mercedes di Valtteri Bottas è ancora il miglior riferimento cronometrico della terza e ultima sessione di prove libere del GP d’Ungheria. Per il finlandese, in gomma soft, un 1:17.428 che non è ancora stato raggiunto da nessuno, con la Ferrari di Carlos Sainz secondo a 69 millesimi e la Red Bull di Max Verstappen “lontana” soltanto 82 millesimi. L’altra W12, quella del campione iridato Lewis Hamilton, è invece in netta difficoltà. Il britannico, nonostante le stesse condizioni dei piloti che lo precedono, accusa oltre sette decimi dal compagno e uno in meno dall’olandese, ma è nel paragone con i tempi registrati ieri che dal box del team di Brackley si mettono le mani tra i capelli, con oltre un secondo di distacco. A 15′ dalla fine tutti i piloti in pista hanno simulato il passo qualifica con la gomma soft tranne Charles Leclerc, che ha deciso di scendere in pista con la gomma media registrando il sesto tempo della sessione. Problemi anche per la Haas di Mick Schumacher, andato in barriera in curva 11 con conseguente bandiera rossa per liberare la via di fuga. (aggiornamento di Luca Bucceri)

DIRETTA FORMULA 1, FP3: DUELLO MERCEDES-VERSTAPPEN

La diretta di Formula 1 della terza sessione di prove libere del GP d’Ungheria vede finalmente la pista popolata da tutti i piloti del mondiale. A metà sessione infatti, dopo aver atteso la gommatura della pista, tutti i team hanno dato il via libera ai propri piloti per avviare il programma del mattino e subito si è intravisto il duello Mercedes-Red Bull. A vincerlo fin qui sono le “Frecce Nere”, con Valtteri Bottas che gira in 1:17.428 con soli 82 millesimi di vantaggio dal leader della generale Max Verstappen. L’olandese è seguito da Lewis Hamilton, dietro alla W12 l’altra Red Bull di Sergio Perez che con la soft sembra avere qualche problema in più. Bene le Ferrari, con Carlos Sainz che ha fin qui registrato il quinto tempo della sessione, seguito dalla SF21 di Charles Leclerc che ha un ritardo di un secondo e quattro decimi dalla Mercedes di Bottas. (aggiornamento di Luca Bucceri)

DIRETTA FORMULA 1, FP3: RAIKKONEN DAVANTI A TUTTI

Ancora poche monoposto in pista all’Hungaroring di Budapest nel corso della terza sessione di prove libere del GP d’Ungheria. Soltanto sette piloti hanno deciso di girare in questo avvio di finestra di prove, col campione iridato Lewis Hamilton che ha cominciato a scaldare le sue gomme soft per provare a conquistare sin da subito il miglior riscontro cronometrico. A registrare il miglior tempo fin qui è però stata l’Alfa Romeo di Kimi Raikkonen che montando gomma soft ha staccato di 176 millesimi la SF21 di Carlos Sainz, unica Rossa fin qui in pista. Attende qualche minuto in più dunque Charles Leclerc, mentre l’altra Alfa di Antonio Giovinazzi ha cominciato a girare tenendo tempi bassi e fuori dal possibile riscontro. Ad osservare dai box anche il leader della classifica generale Max Verstappen, mentre il suo compagno Perez sembrerebbe prossimo a portare la sua monoposto in pista. (aggiornamento di Luca Bucceri)

DIRETTA FORMULA 1, FP3: PISTA DA GOMMARE

La diretta di Formula 1 della terza e ultima sessione di prove libere del GP d’Ungheria parte con pochi piloti in pista che decidono di girare sul circuito dell’Hungaroring per gommarla. Dopo il trionfo tutto italiano in Formula 3, col successo di Lorenzo Colombo, i piloti della top class temporeggiano nel portare le monoposto in pista dopo le avverse condizioni climatiche della notte che hanno bagnato il circuito ungherese. In pista solo Le Haas di Schumacher e Mazepin, l’Alpha Tauri di Tsunoda e l’Alfa Romeo di Kimi Raikkonen. Cresce l’attesa per vedere la risposta della Ferrari dopo le due sessioni di ieri, nella notte il box della Rossa ha violato il primo coprifuoco della stagione per sostituire la power unit della monoposto di Carlos Sainz, che nel weekend ungherese utilizzerà la terza della stagione. (aggiornamento di Luca Bucceri)

DIRETTA FORMULA 1, FP3: SI COMINCIA!

Rombano i motori per la diretta della Formula 1 per la terza e ultima sessione di prove libere (FP3) del Gran Premio di Ungheria 2021: a breve la pista fornirà il suo verdetto e consentirà di cogliere gli orientamenti del caso in vista delle qualifiche di oggi pomeriggio, durante le quali i piloti si contenderanno la pole position. In realtà, le impressioni dopo le prime due sessioni di ieri sembrano essere ben delineate, con il dominio Mercedes e Red Bull. Ferrari benino nelle FP1 (4° Sainz, 7° Leclerc), decisamente male nelle FP2, quando entrambe le monoposto della scuderia di Maranello hanno fallito l’accesso alla top ten.

A proposito di Ferrari: i meccanici hanno lavorato per tutte le 9 ore e mezzo notturne, nelle quali però vige il coprifuoco. Regola violata, dunque, ma niente penalità; infatti, si tratta della prima delle due infrazioni individuali consentite. Dai portavoce della Rossa, intanto, è pervenuta una dichiarazione esplicativa dell’accaduto: “Abbiamo cambiato la power unit di Carlos Sainz, poiché alcuni parametri non ci soddisfacevano. La power unit andrà a Maranello per controlli e verifiche. Non ci sono penalità, visto che utilizziamo la terza PU (nuova)”. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

DIRETTA FORMULA 1, È IL GIORNO DELLE QUALIFICHE DEL GP UNGHERIA

La diretta Formula 1 torna a farci compagnia oggi, sabato 31 luglio: grande appuntamento con le qualifiche del Gran Premio d’Ungheria 2021 sul circuito di Budapest, sede dell’undicesimo Gp del Mondiale di quest’anno, che dopo il weekend sul nastro d’asfalto dell’Hungaroring si concederà la pausa estiva e tornerà solo alla fine di agosto a Spa Francorchamps. Dopo la vittoria di Lewis Hamilton a Silverstone, con tanto di polemiche per l’incidente con Max Verstappen che aveva dominato invece la doppietta di gare in Austria, ora si ritorna nella Mitteleuropa e diamo ora tutte le informazioni utili per seguire nel migliore dei modi la diretta Formula 1 delle sessioni di oggi sull’ormai tradizionale circuito dell’Hungaroring, nei pressi della capitale Budapest.

Nessun problema di fuso orario fra l’Ungheria e l’Italia, nulla cambierà nelle abitudini degli spettatori. Come di consueto il sabato comincerà con la terza e ultima sessione di prove libere FP3. L’appuntamento sarà alle ore 12.00 per quelli che saranno gli ultimi 60 minuti a disposizione prima della sessione di prove ufficiali che determinerà la composizione della griglia di partenza e chi sarà a scattare dalla pole position domani sul circuito magiaro, dettaglio sempre di grandissima importanza se si considera che a Budapest superare in gara non è affatto facile. Per questa decisiva sessione delle qualifiche l’appuntamento sarà alle ore 15.00.

FORMULA 1, STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: DOVE VEDERE LE QUALIFICHE

Sono riflettori puntati sulla Formula 1 per il Gran Premio d’Ungheria oggi sabato 31 luglio 2021: siamo dunque ancora a Budapest, sull’iconico tracciato dell’Hungaroring, per uno dei fine settimana più attesi della stagione della F1, pronti a vivere Fp3 e Qualifiche dell’undicesimo banco di prova del campionato. Ma come non perderci nemmeno un minuto della F1 da Budapest? Segnaliamo subito che le imprese dei campioni della Formula 1 per il Gp d’Ungheria 2021 saranno trasmesse in tv, come ormai è tradizione da qualche anno, su Sky Sport F1 HD, il canale numero 207 della piattaforma satellitare Sky, che fornisce agli abbonati anche il servizio in streaming video. Aggiungiamo però che le qualifiche del Gp d’Ungheria 2021 non saranno disponibili in tempo reale e in chiaro su Tv8 , ma solo in differita, sia pure di poche ore.

Va poi ricordato che anche quest’anno la telecronaca di tutti gli eventi della Formula 1 è affidata a Carlo Vanzini, affiancato da una schiera di commentatori tecnici d’eccezione tra cui Marc Gené e Davide Valsecchi. Pur con le limitazioni dovute al Covid, le “padrone di casa” anche in terra magiara saranno Federica Masolin e Mara Sangiorgio, mentre Matteo Bobbi sarà l’uomo degli approfondimenti dalla Sky Sport Tech Room. Ricordiamo poi ancora che la Formula 1 è visibile con la tecnologia 4K HDR grazie a Sky Q, per vivere le gare con una definizione tale che ci parrà di essere in pista, al fianco dei nostri beniamini. Inoltre, come abbiamo già accennato, gli abbonati alla tv satellitare avranno anche l’occasione di seguire le prove di Formula 1 in streaming video tramite l’applicazione Sky Go.

Per quanto riguarda la tv in chiaro, abbiamo già accennato che purtroppo, coloro che non sono abbonati a Sky non potranno seguire le qualifiche del Gran premio d’Ungheria 2021 in chiaro e in tempo reale su Tv8, ma solo in differita, sia pure di poco. Di conseguenza saranno ancor più utili i riferimenti del Mondiale di Formula 1 su Twitter, gli account ufficiali @Formula 1 e @F1, oltre alla pagina Facebook F1, sempre aggiornati.

DIRETTA FORMULA 1, LA PRIMA SESSIONE DI LIBERE

La prima sessione di prove libere del Gran Premio d’Ungheria ha portato la firma dell’olandese volante, il super Max Verstappen che ha continuato a sorprendere alla guida della sua Red Bull. Per il pilota, uscito malconcio dall’ultima tappa a Silverstone, uno squillo importante nella prima finestra del venerdì che ha regolato le due Mercedes di Bottas Hamilton che hanno chiuso la sessione con 61 e 167 millesimi di ritardo. Una prestazione super quella del pilota di Hasselt considerando che per buona parte delle FP1 ha deciso di girare con la hard che non gli ha dato la forza necessaria per occupare i posti nobili dei riscontri cronometrici. Ma una volta “vestita” la sua RB16B della gomma soft, ecco arrivare il tempo che lo ha portato davanti a tutti nel mattino di ieri.
Buone sensazioni e ottimi spunti per la Ferrari, capace di tenere botta nella fuga degli “alieni” Red Bull-Mercedes. Il primo tempo degli “altri” in pista è stato infatti registrato dalla SF21 di Carlos Sainz, con mezzo secondo di ritardo da Verstappen che fa ben sperare per il prosieguo del weekend. Il pilota spagnolo, che ha puntato prevalentemente su mescola media e soft, ha chiuso davanti a Gasly e Alonso, piloti che hanno diviso le due Rosse in classifica. È infatti settimo tempo per Leclerc, che ha chiuso la sessione con gomma hard precedendo l’altra Red Bull di Perez. Il box di Maranello, viste le prestazioni del venerdì di FP1 ha potuto sorridere per il vantaggio netto sulle McLaren, reale avversario della Ferrari nel mondiale costruttori. (Agg. di Luca Bucceri)

DIRETTA FORMULA 1, LA SECONDA SESSIONE DI LIBERE

Nella seconda e ultima sessione di prove libere del venerdì è stata la Mercedes di Valtteri Bottas ad imporsi su tutte le monoposto scese in pista sul circuito dell’Hungaroring di Budapest. Ottima prestazione per la W12 del pilota finlandese, che punta a un ruolo da protagonista (e non da solito gregario) per il GP d’Ungheria di domenica. La Mercedes è uscita sorridente dal venerdì di libere grazie anche al secondo taglio cronometrico di Lewis Hamilton, lontano solo 27 millesimi dal compagno di box, che ha staccato di ben 272 millesimi la Red Bull dell’arcinemico Max Verstappen, arrivato in Ungheria con otto lunghezze di vantaggio sul campione iridato.
Per l’olandese, oltre un terzo tempo con la media da rivedere e analizzare, tanti problemi con il long run e il passo gara, addirittura inferiore di quello registrato dalle Ferrari. Le due Rosse hanno infatti chiuso il venerdì con una simulazione di passo gara interessante, nonostante l’11° e il 12° tempo complessivo in classifica dei due piloti Charles Leclerc Carlos Sainz. Riscontri che a dir la verità non hanno allarmato più di tanto il box di Maranello, che nell’analisi complessiva della sessione del pomeriggio si è ritenuta soddisfatta tenendosi dietro la McLaren di Norris per soli 57 millesimi e precedendo quella di Ricciardo di tre decimi abbondanti. (Agg. di Luca Bucceri)

DIRETTA FORMULA 1: LA STORIA DEL GP UNGHERIA

In attesa di buttarci sull’attualità della diretta Formula 1, andiamo però a ripercorrere in breve la storia del Gran Premio d’Ungheria. Il primo atto fu un Gran Premio organizzato a Budapest nel 1936 e vinto dal mitico Tazio Nuvolari. Tuttavia poi la guerra e la politica tennero la Formula 1 lontana dal paese magiaro per ben 50 anni, cioè fino al 1986 quando a Bernie Ecclestone riuscì una delle imprese più memorabili della sua carriera di patron del Circus, cioè inserire nel calendario iridato una gara in quello che era ancora il blocco sovietico. Vinse Nelson Piquet su Williams e da allora l’Hungaroring non ha più saltato nemmeno un anno, presenza fissa che ha accompagnato l’Ungheria oltre la fine della dittatura comunista e l’ingresso nell’Unione Europea. Il tracciato è corto, tortuoso e con poche opportunità di sorpasso, eppure non sono mancate alcune edizioni memorabili, come la vittoria di Nigel Mansell con la Ferrari nel 1989 partendo dalla dodicesima posizione o le gare vivacizzate da motivi climatici, come quella vinta nel 2006 da Jenson Button (il primo successo della sua carriera) o quella del 2014 con il successo di Daniel Ricciardo davanti a Fernando Alonso. A proposito di Red Bull e Ferrari, ricordiamo che l’anno successivo (2015) Sebastian Vettel vinse al debutto al volante della Rossa davanti alle due ‘lattine’ di Daniil Kvyat e dello stesso Ricciardo. Vettel poi si ripeterà anche nel 2017, settima e per ora ultima vittoria della Ferrari nel Gran Premio d’Ungheria.

Il pilota più vittorioso all’Hungaroring è comunque Lewis Hamilton con la bellezza di otto successi davanti a Michael Schumacher, a quota quattro vittorie. Il tedesco vinse nel 1994 con la Benetton e poi tre volte con la Ferrari nel 1998, 2001 e 2004. Per il britannico invece i successi sono arrivati nel 2007, 2009 e 2012 al volante della McLaren, poi nel 2013 con la Mercedes. Dopo due anni di pausa, il feeling è rinato nelle ultime stagioni, con Hamilton che ha saputo imporsi in Ungheria nel 2016 e poi nelle ultime tre edizioni consecutive, negli anni 2018, 2019 e naturalmente 2020, con la vittoria in quel caso davanti a Max Verstappen e Valtteri Bottas nel terzo atto di un Mondiale a dir poco anomalo. Seguono le tre vittorie di Ayrton Senna nel 1998, 1991 e 1992. Ricordiamo che Fernando Alonso a Budapest ha vinto nel 2003 con la Renault ottenendo la prima vittoria della carriera ma poi non si è più ripetuto, ed è lontanissimo anche il successo di Kimi Raikkonen nel 2005 con la McLaren. Una curiosità riguarda anche Sebastian Vettel, che sul circuito magiaro ha vinto per due volte con la Ferrari ma non si era mai imposto con la Red Bull. Tornando dunque a dedicarci all’attualità, per scoprire come si posizioneranno i protagonisti più attesi sulla griglia di partenza di questo circuito, non c’è niente di meglio che cedere la parola alla pista e al cronometro per un sabato molto interessante e magari decisivo. Allora mettiamoci comodi: la diretta Formula 1 delle qualifiche e della FP3 del Gran Premio d’Ungheria 2021 a Budapest sta per cominciare…

© RIPRODUZIONE RISERVATA