Diretta Formula 1/ Qualifiche Gp Stiria: Hamilton in pole position, Ferrari KO!

- Mauro Mantegazza

Diretta Formula 1 qualifiche e prove libere FP3 Gp Stiria 2020 Zeltweg: tempi e classifica delle sessioni del Gran Premio (oggi sabato 11 luglio).

bottas Formula 1
Classifica Formula 1: Valtteri Bottas (LaPresse)

Lewis Hamilton on fire sotto il diluvio di Spielberg! Il sei volte campione del mondo di Formula 1 conquista la pole position nelle qualifiche del Gran Premio di Stiria con il tempo di 1’19”273, un risultato davvero notevole considerando le condizioni climatiche proibitive. Il portacolori della Mercedes è stato un secondo e due decimi più veloce di Max Verstappen (1’20”489) che pure non si tira di certo indietro quando piove e la pista è bagnata. Negli ultimi istanti della Q3 l’olandese della Red Bull ha tentato il tutto per tutto ma si è girato all’ultima curva e miracolosamente non è andato a muro come invece accaduto a Giovinazzi. In seconda fila troviamo la McLaren di Sainz (1’20”671) e l’altra Mercedes di Bottas (1’20”701) che non riesce a far il bis. Un bravissimo Ocon (1’20”922) conquista la quinta casella sulla griglia di partenza dove sarà affiancato da un altro giovane favoloso, Norris (1’20”925). Albon (1’21”011) e Gasly (1’21”028) si accomodano in quarta fila davanti a una coppia di ex-compagni di squadra: Ricciardo (1’21”192) e Vettel (1’21”651). Speriamo solo che la Ferrari abbia deliberatamente sacrificato la giornata di oggi per avere poco carico aerodinamico domani in gara e recuperare posizioni a suon di sorpassi, altrimenti per la Scuderia di Maranello sono volatili per diabetici. {agg. di Stefano Belli}

FORMULA 1, QUALIFICHE GP STIRIA: LECLERC FUORI DALLA Q3!

Charles Leclerc tagliato fuori dalla lotta per la pole position, questo è il verdetto più importante emesso dalla Q2 del Gran Premio di Stiria, il monegasco non riesce ad andare oltre l’undicesimo tempo, escluso dalla top 10 per 83 millesimi. Questa volta è Sebastian Vettel a salvarsi, il dato di fatto è che la Ferrari va piano anche sul bagnato e non solo sull’asciutto. Lewis Hamilton e la Mercedes continuano a dettare il passo, il britannico ferma il cronometro sull’1’17”825 e manda un avvertimento a Max Verstappen (1’17”938) e alla Red Bull. Labndo Norris ci ha gusto a fare il terzo incomodo, la seconda fila è ampiamente alla portata per lui e la McLaren. Gasly porta in alto l’AlphaTauri, appena dietro a Bottas, in Q3 anche le due Renault di Ocon e Ricciardo, l’altra Red Bull di Albon e il futuro ferrarista Sainz. {agg. di Stefano Belli}

FORMULA 1, QUALIFICHE GP STIRIA: HAMILTON PRIMO, GIOVINAZZI A MURO

Sergio Perez è l’eccellente escluso dalla Q1 del Gran Premio di Stiria: il messicano della Racing Point è apparso in evidente difficoltà sul bagnato e non è riuscito a entrare nella manche successiva, chiudendo in diciassettesima posizione. Una vera umiliazione per lui considerando che invece Lance Stroll, con la stessa macchina, non ha avuto problemi a girare sotto l’1’20”. La pioggia gioca un brutto scherzo anche a Giovinazzi che sale sul cordolo e perde il controllo della sua Alfa Romeo finendo a muro e danneggiando l’ala posteriore, il pilota di Martina Franca è fuori dai giochi così come Grosjean (alle prese con una Haas sempre più capricciosa e fragile), Latifi e Raikkonen. Molto bene Russell dodicesimo al volante della Williams, a sandwich tra le Ferrari di Vettel e Leclerc. Davanti a tutti come al solito c’è Lewis Hamilton (1’18”188), a seguire Verstappen, Norris, Sainz, Bottas, Ricciardo e Ocon. Che piova o ci sia il sole la macchina da battere resta sempre la Mercedes. {agg. di Stefano Belli}

FORMULA 1, GP STIRIA: VIA ALLE QUALIFICHE, TUTTI IN PISTA

Le qualifiche del Gran Premio di Stiria sono cominciate alle ore 15:46, le condizioni climatiche sono improvvisamente migliorate e ha quasi smesso di piovere, gli organizzatori sono stati molto reattivi a dare il via libera approfittando della tregua concessa da Giove Pluvio. La pit lane si è immediatamente affollata manco fossimo a un casello autostradale e all’accensione del semaforo verde tutti i 20 piloti si sono lanciati in pista, con Vettel che è stato il primo a uscire dai box e quindi non si ritrova davanti le nuvole d’acqua alzate dalle macchine di Formula 1. Il passaggio delle vetture contribuisce ad asciugare più in fretta l’asfalto del Red Bull Ring e i tempi si abbassano in fretta. Per adesso il più veloce è Verstappen (1’20”621) che precede Bottas, Leclerc, Hamilton e Ocon. Raikkonen è sesto a 751 millesimi dall’olandese, Giovinazzi è dodicesimo e al momento sarebbe in Q2. {agg. di Stefano Belli}

FORMULA 1, QUALIFICHE GP STIRIA: PISTA SEMPRE ALLAGATA

Nessuna novità al Red Bull Ring dove continua a piovere copiosamente, la Safety Car ha percorso qualche giro di perlustrazione e bastava guardare le immagini della regia internazionale per capire che la pista fosse assolutamente impraticabile. Le qualifiche del Gran Premio di Stiria non sono ancora cominciate e nella migliore ipotesi ci sarà da aspettare parecchio, perché se anche le condizioni climatiche migliorassero di colpo l’asfalto impiegherebbe comunque diversi minuti ad asciugarsi o quantomeno a far scolare l’acqua stagnante e in eccesso. Un sabato di passione per tutti gli appassionati di Formula 1 che volevano assistere alla battaglia sul filo dei millesimi tra Hamilton, Bottas e Verstappen, i tre papabili per la conquista della pole position, invece dovranno farsene una ragione e cercare possibilmente di non addormentarsi sul divano. {agg. di Stefano Belli}

FORMULA 1, GP STIRIA: RITARDATO L’INIZIO DELLE QUALIFICHE!

Come non detto, ha ricominciato a piovere fortissimo sul circuito di Spielberg dove sono in programma le qualifiche del Gran Premio di Stiria, secondo appuntamento del mondiale 2020 di Formula 1. La breve tregua ha illuso tutti con i piloti che si sono affrettati a infilarsi dentro gli abitacoli, ma il cielo si è richiuso molto rapidamente e un nuovo nubifragio si sta abbattendo sulla pista che è tornata immediatamente ad allagarsi. Gli organizzatori non hanno potuto far altro che rinviare l’inizio della Q1, anche se questa perturbazione dovrebbe passare più in fretta e quindi la speranza che è a breve tornino a ruggire i motori. Armiamoci di pazienza, ci sarà tempo fino alle ore 17 per dare la caccia alla pole position, altrimenti se ne riparlerà domattina, con buona pace delle categorie inferiori le cui attività erano schedulate nelle ore precedenti alla partenza. {agg. di Stefano Belli}

FORMULA 1, QUALIFICHE GP STIRIA: CACCIA ALLA POLE POSITION!

A breve dovrebbero cominciare le qualifiche del Gran Premio di Stiria in programma domani al Red Bull Ring dove domenica scorsa si è corso il Gran Premio d’Austria, tappa inaugurale del mondiale 2020 di Formula 1. Il condizionale è d’obbligo visto che ha smesso di piovere ma è previsto un nuovo peggioramento delle condizioni climatiche già nella prossima mezz’ora, con un fronte temporalesco che si sta minacciosamente avvicinando verso la zona del circuito. Di conseguenza già la Q1 potrebbe assumere un ruolo cruciale nell’assegnazione della pole position, soprattutto se lo svolgimento di Q2 e Q3 dovesse essere compromesso da un nuovo acquazzone. Anche sul bagnato i favoriti dovrebbero rimanere i due piloti Mercedes, Hamilton e Bottas, oltre a Verstappen che al giorno d’oggi è forse il più veloce di tutti sotto l’acqua. La Ferrari spera di pescare il jolly visto che sull’asciutto la Scuderia di Maranello non ne ha proprio per tenere il passo dei big. {agg. di Stefano Belli}

FORMULA 1, QUALIFICHE GP STIRIA: CONDIZIONI CLIMATICHE IN MIGLIORAMENTO!

Si sta aprendo uno spiraglio per la disputa delle qualifiche sul circuito di Spielberg che domani ospiterà il primo (e forse unico) Gran Premio di Stiria, secondo appuntamento del mondiale 2020 di Formula 1 rivoluzionato dalla pandemia di Covid-19. L’intensità della pioggia è notevolmente calata rispetto a qualche ora fa quando i forti acquazzoni, la pista allagata e la visibilità nulla hanno portato alla cancellazione della FP3. Se dovesse essere assegnata oggi sarà in ogni caso una pole position bagnata visto che il sole non dovrebbe tornare a far capolino prima di domani, l’augurio è che le condizioni climatiche non peggiorino come accaduto durante la gara di Formula 3 di questa mattina, prima sospesa e definitivamente fermata con il successo del giovane danese Vesti. Non ci resta che aspettare e sperare che Giove Pluvio si sia placato e conceda una tregua almeno fino alle ore 16… {agg. di Stefano Belli}

FORMULA 1, GP STIRIA: FP3 CANCELLATA, QUALIFICHE SPOSTATE A DOMATTINA?

Niente da fare, la pioggia torrenziale ha costretto gli organizzatori del Gran Premio di Stiria a cancellare definitivamente la terza sessione di prove libere. Negli ultimi minuti le condizioni della pista non sono migliorate e dunque non aveva alcun senso continuare ad aspettare, adesso bisogna sperare che il maltempo conceda una tregua almeno nel primo pomeriggio quando sono previste le qualifiche che assegneranno la pole position. Le previsioni meteo non sono però molto incoraggianti, anzi si potrebbe andare addirittura incontro a un peggioramento, in tal caso sarà difficilissimo veder girare le macchine di Formula 1. E a questo punto diventerà difficile recuperare domattina il tempo perduto, considerando che ci sono anche le categorie inferiori. Il regolamento prevede che in questi casi si prendano i tempi della FP2 di ieri, e per la Ferrari non sarebbe una bella notizia visto che Leclerc e Vettel erano parecchio indietro in classifica… {agg. di Stefano Belli}

FORMULA 1, GP STIRIA: DILUVIA, TUTTI FERMI AI BOX

Tutti fermi ai box in attesa che Giove Pluvio si plachi, in questo momento non ci sono le condizioni per girare e ufficialmente la terza sessione di prove libere del Gran Premio di Stiria (seconda tappa del mondiale 2020 di Formula 1) non è ancora cominciata. Deve arrivare il via libera da parte del previdente direttore di corsa, Michael Masi, che nella giornata di ieri ha consigliato alle squadre di usare la FP2 quasi come se fosse una qualifica, messaggio recepito da Red Bull e Mercedes che hanno piazzato Verstappen, Bottas e Hamilton nelle prime posizioni. Non dalla Ferrari che ha risparmiato un treno di gomme morbide e ora rischia seriamente di darselo in faccia. L’elicottero può volare e questa è senz’altro una buona notizia, peccato che la pista sia allagata e la visibilità ridotta ai minimi termini, troppo rischioso far uscire le macchine dai garage anche se Perez è già dentro l’abitacolo della sua Racing Point, pronto a entrare in azione. In ogni caso è previsto un miglioramento nel primo pomeriggio, c’è ottimismo per le qualifiche{agg. di Stefano Belli}

FORMULA 1, GP STIRIA: RITARDATO L’INIZIO DELLA FP3!

Tra pochi minuti sarebbe dovuta iniziare sul circuito di Spielberg la terza e ultima sessione di prove libere del Gran Premio di Stiria, secondo appuntamento del mondiale 2020 di Formula 1. La pioggia che ha costretto gli organizzatori a sospendere la gara di Formula 3 non concede un attimo di tregua, in questo momento la pista è letteralmente allagata e forse neanche la Safety Car riuscirebbe a girare. Ecco perché l’inizio della FP3 è stato posticipato, molto probabilmente però l’intera sessione verrà cancellata del tutto visto che le condizioni in questo momento sono davvero proibitive. Alle ore 15 sono previste le qualifiche, anche queste a fortissimo rischio se dovesse continuare a cadere così tanta acqua dal cielo che non promette nulla di buono per le prossime ore… {agg. di Stefano Belli}

FORMULA 1, GP STIRIA: FP3 E QUALIFICHE A FORTE RISCHIO!

Sulle qualifiche del Gran Premio di Stiria aleggia l’incognita meteo: già nei giorni scorsi le previsioni davano forti acquazzoni e temporali per sabato e in effetti sembrano averci preso, perché in questo momento al Red Bull Ring il cielo non promette assolutamente nulla di buono. Nubi scure e minacciose si avvicinano all’orizzonte e sulla pista stanno già cadendo le prime gocce di pioggia. Le precipitazioni dovrebbero intensificarsi ulteriormente nelle prossime ore, motivo per cui il regolare svolgimento della FP3 e delle prove ufficiali che assegneranno la seconda pole position del mondiale 2020 di Formula 1 è a forte rischio. Potrebbe avere quindi una doppia valenza il miglior tempo fatto registrare ieri da Max Verstappen, perché in caso di cancellazione del programma odierno e dell’impossibilità di recuperarlo domattina, sarebbe proprio l’olandese a partire davanti a tutti. E per la Ferrari sarebbe un altro autogol, considerando che Leclerc non è andato oltre il nono posto mentre Vettel ha chiuso la FP2 addirittura in sedicesima posizione. Per la cronaca, la gara di Formula 3 che si stava correndo in questi minuti è stata interrotta proprio a causa delle avverse condizioni climatiche: impossibile per i piloti tenere le macchine in strada. {agg. di Stefano Belli}

FORMULA 1, GP STIRIA: GLI APPUNTAMENTI DI OGGI

La diretta Formula 1 ci farà compagnia con le qualifiche in vista del Gp Stiria 2020 sul circuito del Red Bull Ring, sulle colline fra le località di Zeltweg e Spielberg. Siamo dunque di nuovo sul circuito austriaco che settimana scorsa ha ospitato il debutto del Mondiale 2020 e questa è una delle novità più particolari della Formula 1 in epoca di Coronavirus. Per prima cosa annotiamo gli orari, naturalmente senza alcun problema di fuso orario tra l’Italia e l’Austria: la diretta Formula 1 per il sabato a Zeltweg comincerà alle ore 12.00 con la sessione di prove libere FP3, mentre alle ore 15.00 del pomeriggio inizieranno le qualifiche che determineranno la composizione della griglia di partenza e l’autore della pole position. I punti di riferimento sono naturalmente freschissimi: settimana scorsa Valtteri Bottas riuscì a battere Lewis Hamilton già in qualifica e poi anche in gara, mentre il sabato mise impietosamente in primo piano tutte le difficoltà della Ferrari in termini di potenza. Una settimana dopo potrà cambiare qualcosa? Cosa ci diranno le qualifiche del secondo Gp stagionale della Formula 1?

FORMULA 1, SERGIO PEREZ DOMINA LA FP1

Nel segno di Sergio Perez, che ha ottenuto il miglior tempo, le prove libere FP1 del Gran Premio di Stiria 2020, secondo appuntamento consecutivo per la Formula 1 sul circuito austriaco del Red Bull Ring. Questa è una delle tante anomalie che la Formula 1 ha dovuto accettare per dare vita al Mondiale 2020 ai tempi del Coronavirus, in pista le varie scuderie hanno usato la FP1 per lavori su assetti, degrado delle gomme e long run, con poche indicazioni dunque in ottica classifica. La Racing Point conferma comunque di essere molto interessante quest’anno e Perez con il tempo di 1’04″867 ha preceduto Max Verstappen, che con la Red Bull padrona di casa si è fermato a 96 millesimi dal messicano. Ecco poi in agguato una Mercedes ancora più sorniona degli avversari ma comunque capace di piazzare Valtteri Bottas al terzo posto e Lewis Hamilton quarto a 222 e 253 millesimi dal leader. La Racing Point sorride anche con il quinto posto di Lance Stroll, che precede Alexander Albon, sesto con l’altra Red Bull. Queste al momento sono le tre scuderie di riferimento, poi abbiamo Carlos Sainz settimo, Pierre Gasly ottavo e Daniel Ricciardo nono prima di trovare una Ferrari, decima con Sebastian Vettel a 903 millesimi da Perez, mentre Charles Leclerc è dodicesimo a 0″970. C’è una buona notizia che è l’aumento della velocità in curva, ma per adesso ciò è davvero troppo poco per dirsi soddisfatti: la classifica è impietosa e il lavoro che attende la Ferrari per tornare ai vertici si prospetta durissimo. (Agg. di Mauro Mantegazza)

FORMULA 1, SQUILLO DI MAX VERSTAPPEN NELLE FP2

All’insegna invece di Max Verstappen, che ha ottenuto il miglior tempo, le prove libere FP2 del Gran Premio di Stiria 2020. La Red Bull fa la voce grossa nel secondo appuntamento consecutivo per la Formula 1 sul circuito austriaco del Red Bull Ring, dove le lattine evidentemente sono di casa e vogliono riscattare la delusione di domenica scorsa. La classifica dei tempi vede dunque Verstappen primo in 1’03″660, ma Valtteri Bottas ancora in agguato grazie a un ritardo di soli 43 millesimi. Al momento in Red Bull e Mercedes abbiamo un pilota dominante e uno in ritardo: se il settimo posto di Alexander Albon non è così clamoroso, spicca il sesto di Lewis Hamilton, a 688 millesimi da Verstappen e oltre sei decimi anche da Bottas. Pericolose per tutti sono le due Racing Point, con Sergio Perez terzo (dopo essere stato a lungo al comando) e Lance Stroll quarto, in evidenza pure la McLaren – oggi grazie soprattutto al quinto posto di Carlos Sainz, mentre Lando Norris non è andato oltre l’ottavo posto. E la Ferrari? Allarme rosso per Maranello, quinta forza del venerdì con il nono posto di Charles Leclerc a 1″046 da Verstappen, per tacere del sedicesimo di Sebastian Vettel addirittura a 1″953 dal leader della classifica dei tempi. Qualche chilometro di velocità di punta è stato guadagnato rispetto a settimana scorsa, ma la classifica del venerdì è se possibile ancora peggiore. La pioggia attesa nella giornata di sabato potrebbe rimescolare le carte? (Agg. di Mauro Mantegazza)

DIRETTA FORMULA 1: UN TUFFO NELLA STORIA

Sabato scorso, in attesa della diretta Formula 1 delle qualifiche, avevamo tratteggiato la storia del Gran Premio d’Austria. Mai questo Paese aveva avuto due gare nella stessa stagione e d’altronde è una novità assoluta per la Formula 1 il bis di gare consecutive sullo stesso circuito, perché naturalmente in genere le doppiette di gare in una stessa nazione avvenivano su circuiti diversi e generalmente anche piuttosto lontane nel calendario stagionale. Per fare l’esempio a noi più caro, abbiamo avuto per moltissimi anni due Gp in Italia, uno a Imola in primavera come Gran Premio di San Marino e l’altro a Monza in settembre, come Gran Premio d’Italia. Un’altra nazione che spesso ha avuto due Gp nella stessa stagione è stata la Germania con Hockenheim e il Nurburgring, spesso sfruttando la denominazione di Gran Premio d’Europa. La corsa “europea” in effetti ha spesso fornito la denominazione per una seconda corsa, in Germania ma anche in Gran Bretagna – due volte a Brands Hatch e una a Donington, quella del capolavoro di Ayrton Senna sotto la pioggia – oppure in Spagna, con le due edizioni disputate a Jerez de la Frontera (tra cui quella del contatto Schumacher-Villeneuve nel 1997) e poi le ultime cinque a Valencia dal 2008 al 2012, ultimo esempio di doppietta stagionale nello stesso Paese, dal momento che il Gp Europa 2016 fu solo la denominazione con cui l’Azerbaigian entrò nel calendario iridato, passando poi a chiamarsi fin dall’anno seguente in modo più corretto Gp Azerbaigian.

Stavolta viene invece utilizzato il nome della regione ove sorge il Red Bull Ring, dunque l’Austria oltre al suo Gran Premio nazionale in questo strano 2020 della Formula 1 avrà anche il Gran Premio di Stiria, verosimilmente destinato a rimanere un unicum nella storia così come il Gp del 70° anniversario della Formula 1 che vedremo a Silverstone – per il quale non c’è nemmeno il dubbio, perché questa denominazione non potrà essere replicata anche in caso di ulteriori doppiette in futuro. La Stiria farà dunque compagnia ad altri Gran Premi con una sola edizione nella storia, come quello di Pescara che solo nel 1957 ebbe validità per il Mondiale di Formula 1 (ma in totale ebbe ben 27 edizioni). Dal momento tuttavia che si corre a Zeltweg, è naturalmente doveroso ricordare che nelle sette edizioni disputate sul Red Bull Ring da quando l’Austria è tornata in calendario abbiamo avuto due vittorie a testa per Nico Rosberg, Valtteri Bottas e Max Verstappen e un successo per Lewis Hamilton, che dunque non ha un grande feeling con Zeltweg, come d’altronde non lo ha nemmeno la Ferrari. Tuttavia adesso non è più il tempo delle parole e dei numeri storici, perché la battaglia per la griglia di partenza sta finalmente per cominciare. Allora mettiamoci comodi: la diretta Formula 1 delle qualifiche e della FP3 del Gran Premio di Stiria 2020 a Zeltweg sta per cominciare…

© RIPRODUZIONE RISERVATA