Diretta/ Fortitudo Bologna Bamberg (risultato finale 63-100) streaming: è valanga!

- Claudio Franceschini

Diretta Fortitudo Bologna Bamberg streaming video DAZN: orario e risultato live della partita valida per il gruppo F di basket Champions League, l’Aquila torna in Europa dopo 12 anni.

Meo Sacchetti nazionale indicazioni lapresse 2020 640x300
Diretta Pinar Fortitudo Bologna, basket Champions League gruppo F (Foto LaPresse)

DIRETTA FORTITUDO BOLOGNA BAMBERG (RISULTATO FINALE 63-100): E’ VALANGA!

Valanga tedesca con la Fortitudo Bologna letteralmente travolta nella sfida della Champions League di basket contro Bamberg. 63-100 il risultato finale in favore degli ospiti che arrivano in tripla cifra con 37 punti di vantaggio rispetto ai felsinei, che già alla fine del terzo quarto avevano accumulato 30 punti di svantaggio per un parziale di 47-77. Non c’è stata storia con Vitali e Lockhart che sono stati devastanti per Bamberg, la Fortitudo non è riuscita praticamente mai ad arginare il gioco offensivo avversario ripartendo anche con troppa poca efficacia. Poco davvero da dire all’Unipol Arena, con i tedeschi che hanno confermato con i fatti le loro grandi ambizioni. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA FORTITUDO BOLOGNA BAMBERG IN STREAMING VIDEO: COME VEDERE LA PARTITA

Ricordiamo che salvo variazioni di palinsesto non sarà possibile assistere alla diretta tv di Fortitudo Bologna Bamberg; questa partita però sarà fruibile da tutti gli abbonati alla piattaforma DAZN, che la potranno seguire in diretta streaming video attivando l’applicazione su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. Sul sito ufficiale championsleague.basketball troverete inoltre tutte le informazioni utili del caso,come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori in campo, ma anche le classifiche dei gironi e i contenuti multimediali.

TEDESCHI A +20

Primo tempo difficile per la Fortitudo Bologna che chiude il primo tempo del match di Champions League sotto di 20 contro il Bamberg. Formazione tedesca dilagante sotto canestro, i felsinei hanno provato a rispondere colpo su colpo ma con grandi difficoltà, il primo quarto si era già chiuso con gli ospiti avanti 18-26, con Withers e Mancinelli che hanno provato a far restare la Fortitudo a contatto con gli avversari. Per Bamberg però già il parziale di +14 è stato eloquente per far capire come stessero girando le cose, Larson con le sue giocate ha sempre tenuto alta la guardia della difesa locale che non è è riuscita a contenere il gioco avversario, con Bamberg avanti 31-51 alla fine del secondo quarto. (agg. di Fabio Belli)

PALLA A DUE!

Eccoci finalmente arrivati alla palla a due di Fortitudo Bologna Bamberg. Non ha certo bisogno di presentazioni la squadra tedesca, che Andrea Trinchieri ha portato sul tetto di Germania e in Eurolega e Federico Perego ha condotto fino al terzo posto in Champions League; quest’anno l’allenatore è l’olandese Johan Roijakkers, un leggero calo nelle prestazioni c’è stato ma si riparte con lo stesso entusiasmo di sempre. Nel roster del Brose troviamo anche Michele Vitali: è la sua prima stagione in Germania, ma per lui c’era già stata un’esperienza ad Andorra. Curiosamente, è un ex della partita: nel 2012-2013 aveva vestito la maglia di una società che all’epoca si chiamava Biancoblu Bologna, arrivandoci dalla Virtus. Fondato nel 2011, quel club sarebbe durato due anni prima di cedere i diritti a Napoli; c’erano anche William Mosley – poi visto a lungo in Serie A2 ma anche al piano di sopra, con Trieste – e Andrea Pecile, la squadra aveva terminato al nono posto in Legadue e Vitali aveva segnato 9,8 punti di media. Ora è davvero arrivato il momento di mettersi comodi e lasciare che sia il parquet della Unipol Arena a dirci come andranno le cose, perché finalmente la diretta di Fortitudo Bologna Bamberg sta per cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

FORTITUDO BOLOGNA BAMBERG: I TESTA A TESTA

Parlando in maniera più approfondita della diretta di Fortitudo Bologna Bamberg, bisogna dire che a livello ufficiale ci sono due precedenti: entrambi sono comunque datati, e per trovarli è necessario tornare indietro di 25 anni. Era la Coppa Korac, una competizione che oggi non esiste più; in panchina c’era Sergio Scariolo, la F stava iniziando un percorso che l’avrebbe portata nell’élite della pallacanestro italiana e infatti già quell’anno sarebbe arrivata la finale scudetto, persa però contro la Milano targata Stefanel. Contro il Bamberg la doppia sfida era arrivata nel secondo turno preliminare; la Fortitudo, che era sponsorizzata Teamsystem, aveva vinto entrambe le partite con uno scarto medio di 10 punti, e si era così qualificata per la fase a gironi. Prima in classifica davanti ad Alba Berlino, Aris Salonicco e Saragozza, avrebbe raggiunto i quarti dove avrebbe avuto ragione di Pesaro in uno dei due derby italiani (l’altro, Varese Milano, era andato all’Olimpia) per poi cadere in semifinale contro l’Efes Pilsen, vincitore della Coppa Korac grazie ad un solo punto di vantaggio nelle due partite con la Stefanel. Tra le fila dei turchi giocava anche Conrad McRae, che l’anno dopo sarebbe andato proprio alla Fortitudo segnando 12,3 punti per gara. (agg. di Claudio Franceschini)

FORTITUDO BOLOGNA BAMBERG: PER RIALZARSI DOPO IL KO DI MILANO

Fortitudo Bologna Bamberg si gioca in diretta dalla Unipol Arena, con palla a due alle ore 20:30 di martedì 27 ottobre: il gruppo F di basket Champions League 2020-2021 si apre questa sera, e dunque per la prima volta vedremo l’Aquila biancoblu alle prese con una competizione internazionale che, giusto per aggiungere un po’ di pepe alla sfida personale, nel 2019 era stata vinta dai cugini della Virtus. Come sappiamo la formula è cambiata: le squadre sono sempre 32 ma divise in otto gironi da quattro squadre ciascuna, sono le prime due a qualificarsi per la Top 16 e dunque la Fortitudo dovrà comunque sudare, anche perché è capitata in un girone di ferro che comprende anche Pinar Karsiyaka e Bilbao. Reduce dalla sfiancata contro Milano, partita persa ma condotta molto bene per larghi tratti, il team di Meo Sacchetti deve ora provare a prendersi una vittoria immediata anche se l’avversario è di tutto rispetto e con grande esperienza internazionale; vedremo allora come andranno le cose nella diretta di Fortitudo Bologna Bamberg, mentre aspettiamo la palla a due possiamo sicuramente fare qualche valutazione circa i temi principali della serata alla Unipol Arena.

DIRETTA FORTITUDO BOLOGNA BAMBERG: RISULTATI E CONTESTO

Fortitudo Bologna Bamberg segna anche il ritorno dell’Aquila in Europa: l’ultima partecipazione era arrivata 12 anni fa in Eurocup, e si era conclusa con una mesta eliminazione nel primo girone. Oggi in sella c’è Meo Sacchetti, un allenatore che l’esperienza internazionale se l’è fatta con Sassari (anche in Eurolega) ma soprattutto sulla panchina della nostra nazionale, e che dunque sente di poter competere per provare ad arrivare in fondo. Come detto, in campionato le cose stanno andando discretamente: la Lavoropiù ha chiuso il primo tempo contro Milano in vantaggio grazie ad un parziale di 14-0, poi ha perso e la sconfitta in sé ci sta visto che stiamo parlando dell’Olimpia, ma è stato anche evidenziato come questo gruppo sia ancora troppo legato alle lune dei suoi top scorer, tanto che è bastato approfondire la difesa su Pietro Aradori per bloccare l’attacco. Adesso arriva il Bamberg, squadra che di grandi partite ne ha giocate eccome ed è stato anche allenato da coach di casa nostra; sulla carta si prospetta una sfida davvero interessante, staremo poi a vedere come andranno le cose sul parquet della Unipol Arena…



© RIPRODUZIONE RISERVATA