Diretta/ Galles Francia (risultato finale 9-13) streaming: vincono i transalpini

- Mauro Mantegazza

Diretta Galles Francia streaming video tv: orario e risultato live della partita di rugby valida per la quarta giornata del Sei Nazioni 2022 (oggi 11 marzo).

Galles Francia
Diretta Galles Francia rugby, un precedente (Foto LaPresse)

DIRETTA GALLES FRANCIA (RISULTATO 9-13): VINCONO I TRANSALPINI

Bellissimo calcio di Dan Biggar che fa guadagnare al Galles metri preziosi. Dan Bigger va tra in pali e chiude la prima frazione sul 10-9 per la Francia. Punizione per la Francia, Jaminet non fallisce per il 13-9. Pochi minuti alla fine con il match fermo sempre sul 13-9 per la Francia. La Francia vince per 13-9 dopo una gara estremamente combattuta con il Galles che perde ma a testa altissima. Il primo tempo ha visto la Francia avanti per 10-9, nel secondo tempo il 13-9 finale. (agg. Umberto Tessier)

META DI JELONCH!

Inizia il match tra Galles e Francia valido per il sei nazioni di rugby. Jaminet, il capitano dei francesi, apre il match, 3-0 da punizione, palla tra i pali. Fallo dei francesi, Dan Biggar ha la punizione del pareggio e non sbaglia, 3-3. Jelonch! Meta della Francia! Jaminet trova la trasformazione tra i pali, 10-3. Francia che continua ad attaccare con convinzione e belle giocate. Fallo Francia e ghiotta occasione per il Galles. Trasforma Dan Biggar, 10-6 per la Francia. Siamo giunti alla prima metà della prima frazione di gara, Francia avanti sul 10-6 in un match estremamente equilibrato. (agg. Umberto Tessier)

DIRETTA GALLES FRANCIA STREAMING VIDEO TV: COME SEGUIRE LA PARTITA (6 NAZIONI RUGBY)

La diretta tv di Galles Francia sarà trasmessa sui canali di Sky Sport, che torna quest’anno ad essere la casa del Sei Nazioni di rugby. L’appuntamento sarà dunque su Sky Sport Arena (canale 204 della piattaforma Sky), oppure in diretta streaming video tramite il servizio offerto da Sky Go, ma naturalmente tutto ciò sarà riservato agli abbonati. Informazioni utili sul torneo si troveranno anche sui social network: ricordiamo ad esempio, per limitarci ai profili ufficiali del torneo Rbs 6 Nations, che l’account in italiano su Twitter è @SeiNazioniRugby.

SI COMINCIA

Galles Francia avrà inizio fra pochissimi minuti, quando l’attenzione degli appassionati di rugby si concentrerà sullo splendido scenario del Millennium Stadium di Cardiff: costruito per la Coppa del Mondo di rugby 1999 ospitata prevalentemente dal Galles, è ben presto diventato uno dei “templi” di questo sport. Già la partita inaugurale fu memorabile: il 26 giugno 1999, a pochi mesi dal torneo iridato, il Galles ospitò in amichevole proprio il Sudafrica e batté gli Springboks per la prima volta nella storia (29-19), un precedente che in Galles ricordano sempre volentieri. La finale dei Mondiali vide invece la vittoria dell’Australia sulla Francia.

Il Millennium Stadium poi ha ospitato anche alcune partite della Coppa del Mondo del 2015, basata però in Inghilterra, ed è la casa di tutte le partite casalinghe delle Nazionali gallesi sia di rugby sia di calcio. A proposito di calcio, il 3 giugno 2017 ha ospitato la finale di Champions League vinta dal Real Madrid sulla Juventus, ma per tutti è soprattutto un tempio della palla ovale, fama che rinvigorirà anche oggi con una nuova grande sfida. Parola al campo allora: Galles Francia sta per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL GRANDE RITORNO

Mentre aspettiamo la diretta di Galles Francia, è giusto ricordare che nella sconfitta dei Dragoni a Twickenham c’è stata almeno una eccellente notizia per il Galles, cioè il ritorno in grande spolvero di Taulupe Faletau, il terza linea nativo delle isole Tonga che era reduce da uno stop di ben sette mesi. Il rugby è nel sangue: Taulupe Faletau si trasferì da bambino da Tonga al Galles perché il padre giocava professionista, un destino seguito anche dall’attuale numero 8 del Galles, ritenuto come uno dei giocatori più completi e talentuosi degli ultimi 10 anni.

Prima della partita contro l’Inghilterra, il terza linea aveva giocato appena 143 minuti in questa stagione, in pratica una partita e mezzo con la maglia di Bath dopo sette mesi di stop per un fastidioso infortunio alla caviglia che si era procurato in estate, rappresentando i Lions contro il Sudafrica campione del mondo. Tuttavia Taulupe Faletau è stato il miglior portatore di palla e il miglior placcatore del Galles, un esempio esaltante per i compagni e un incubo per gli avversari, un grande recupero che fa piacere a tutti gli appassionati di rugby. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

FASE FINALE DEL SEI NAZIONI!

Galles Francia, diretta dall’arbitro inglese Matthew Carley, si giocherà alle ore 21.00 italiane di questa sera (le 20.00 locali), venerdì 11 marzo, al Millennium Stadium di Cardiff per aprire con un anticipo serale la quarta giornata del Sei Nazioni 2022 di rugby. Siamo ormai nella fase finale del torneo e la diretta di Galles Francia potrebbe essere uno snodo decisivo, perché in caso di colpaccio francese a Cardiff i galletti avrebbero la strada spianata verso il successo finale, dal momento che la Francia è l’unica squadra a punteggio pieno dopo le prime tre giornate del Sei Nazioni 2022.

Vincere in Galles tuttavia non è mai facile per nessuno, anche perché i Dragoni detentori del titolo finora hanno fatto maluccio (due sconfitte su tre partite) e devono vincere stasera per ridare valore alla loro avventura e rilanciarsi, anche contando sul fatto che settimana prossima la chiusura del Galles sarà ancora in casa e contro l’Italia, dunque l’obiettivo sarà quello di arrivare a tre vittorie nel Sei Nazioni 2022. La posta in palio quindi è altissima, speriamo che sia notevole anche lo spettacolo: che cosa ci dirà Galles Francia?

DIRETTA GALLES FRANCIA: RISULTATI E CONTESTO

La diretta di Galles Francia deve quindi darci risposte molto importanti su entrambe le compagini nelle rispettive avventure al Sei Nazioni 2022. Finora il Galles ha un po’ deluso, soprattutto se si pensa che l’anno scorso aveva vinto il Torneo: la partenza è stata subito in salita con una brutta sconfitta per 29-7 in Irlanda, poi è arrivata la vittoria casalinga per 20-17 contro la Scozia che però non ha spazzato via tutte le ombre, infine ecco la sconfitta per 23-19 in Inghilterra, al termine di una prestazione buona ma che non è bastata. Anche una doppia vittoria contro Francia e Italia non dovrebbe bastare per difendere il titolo, ma renderebbe comunque positivo il bilancio, che sarebbe invece negativo in caso di ko questa sera.

La Francia però si gioca molto di più: finora i transalpini hanno fatto tutto per bene, ma la trasferta di oggi in Galles e la partita di settimana prossima contro l’Inghilterra diranno se la Francia potrà vincere il Sei Nazioni per la prima volta dal 2010, spezzando così un’astinenza tra le più lunghe di sempre per il rugby francese. La vittoria per 37-10 al debutto contro l’Italia è stata seguita dal 30-24 sull’Irlanda alla seconda giornata e dal colpaccio in Scozia per 17-36 al terzo turno: finora la Francia ha vinto e convinto, ma nel mirino c’è l’obiettivo massimo e vincere in Galles sarebbe fondamentale per raggiungerlo.





© RIPRODUZIONE RISERVATA