FEDERICA BRIGNONE ARGENTO NEL GIGANTE/ Oro a Sara Hector, Lara Gut di bronzo

- Mauro Mantegazza

Federica Brignone medaglia d’argento nel gigante femminile Olimpiadi Pechino 2022: vittoria di Sara Hector, bronzo per Lara Gut (oggi lunedì 7 febbraio).

Brignone Bassino gigante
Federica Brignone sul podio con Marta Bassino (Foto LaPresse)

DIRETTA GIGANTE FEMMINILE OLIMPIADI PECHINO 2022: ARGENTO PER FEDERICA BRIGNONE. SARA HECTOR VINCE, BRONZO LARA GUT

Federica Brignone ha vinto la medaglia d’argento nel gigante femminile alle Olimpiadi Pechino 2022, quarta medaglia per l’Italia in questi Giochi invernali: la vittoria è andata alla svedese Sara Hector, che in questa stagione è la più forte di tutte in gigante e ha onorato il pronostico, terzo gradino del podio per la svizzera Lara Gut, dunque sono medaglie di lusso nel gigante che ha aperto le Olimpiadi dello sci alpino femminile. Per Federica Brignone è la seconda medaglia olimpica dopo il bronzo 2018 sempre in gigante, ma quest’anno sta andando ancora meglio in super-G: l’appuntamento è già fissato per venerdì…

Vittoria meritata per Sara Hector: leader in Coppa di gigante, è arrivata alle Olimpiadi e ha chiuso in testa già la prima manche, per poi completare l’opera nella seconda con il tempo complessivo di 1’55”69 e un vantaggio di 28/100 su Federica Brignone, che ha invece guadagnato una posizione rispetto al terzo posto della prima manche, scalzando l’austriaca Katharina Truppe, che è rimasta “di legno” a causa della rimonta di Lara Gut dall’ottavo posto della prima manche fino al bronzo, a 72/100 da Hector. Purtroppo è uscita già nella prima manche Marta Bassino (come Mikaela Shiffrin), mentre Elena Curtoni ha chiuso al ventesimo posto, ma per lei il gigante era soprattutto un “riscaldamento” verso il super-G. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ITALIA PER UNA MEDAGLIA CON BRIGNONE E BASSINO

La diretta del gigante femminile apre per le donne il programma dello sci alpino alle Olimpiadi Pechino 2022 e ci attende una gara da non perdere, perché Federica Brignone e Marta Bassino sono due tra le più autorevoli candidate al podio, in grado di lottare anche per la vittoria. A Yanqing schieriamo le vincitrici delle ultime due edizioni della Coppa di specialità in gigante: ottimo biglietto da visita, anche la concorrenza è grande.

Le incognite sono tante: su queste piste nessuno ha mai corso, la neve è diversa da quella delle montagne europee, il vento è sempre una minaccia – anche se naturalmente in gigante meno rispetto a una discesa – ma chi saprà superare tutte queste difficoltà riceverà il premio più ambito, la medaglia d’oro e il titolo di campionessa olimpica di gigante. Scopriamo allora tutte le informazioni per seguire al meglio la diretta del gigante femminile delle Olimpiadi Pechino 2022.

DIRETTA GIGANTE FEMMINILE OLIMPIADI PECHINO 2022 STREAMING VIDEO TV: COME SEGUIRE LA GARA

La diretta del gigante femminile delle Olimpiadi Pechino 2022 avrà inizio naturalmente con la prima manche alle ore 2.30 della notte italiana, mentre l’appuntamento con la seconda manche sarà alle ore 7.30. L’appuntamento sarà in diretta tv sulle reti olimpiche, dunque su Rai Due in chiaro per tutti e sul canale tematico Eurosport, disponibile anche sulle piattaforme Sky e DAZN. La diretta streaming video sarà di conseguenza garantita sia da Rai Play sia da Discovery +. Ricordiamo infine la possibilità di seguire il live timing sul sito ufficiale della Federazione internazionale per essere sempre aggiornati su come stanno andando le cose in Cina (www.fis-ski.com) con i tempi di tutti gli atleti in gara in tempo reale. CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING RAI PLAY

DIRETTA GIGANTE FEMMINILE OLIMPIADI PECHINO 2022: FAVORITE E AZZURRE

La diretta del gigante femminile delle Olimpiadi Pechino 2022 mette dunque in primo piano per l’Italia Federica Brignone e Marta Bassino. La vincitrice della Coppa del Mondo 2020 in questa stagione è andata fortissimo in super-G (tre vittorie), mentre in gigante non è ancora salita sul podio, ma a Plan de Corones è arrivata quarta a pochissimi centesimi dal podio nell’ultimo gigante disputato in Coppa del Mondo, dunque sarebbe prezioso per Federica Brignone salire sul podio già oggi, per confermare o magari migliorare il bronzo di Pyeongchang 2018 e per affrontare con più serenità le gare successive. Due volte sul podio in stagione in gigante è invece salita Marta Bassino, che è pure la detentrice della Coppa di specialità: tecnicamente ineccepibile, si meriterebbe la medaglia olimpica.

Tra le straniere, il nome di riferimento quest’anno in gigante è senza dubbio Sara Hector, la svedese che si presenta alle Olimpiadi come leader della Coppa di specialità, un primato più che meritato grazie a una striscia di cinque podi consecutivi, di cui tre vittorie in occasione del secondo gigante di Courchevel e poi quelli di Kranjska Gora e Plan de Corones. La svedese però non si è mai trovata ad affrontare un grande evento da favorita: da questo punto di vista ci sono altre campionesse che possono essere più abituate, a cominciare da Mikaela Shiffrin, che tra i suoi innumerevoli successi è pure la detentrice dell’oro olimpico in gigante. Sempre da seguire la “maestra” di gigante Tessa Worley, che vanta nel ruolino stagionale soprattutto la vittoria di Lienz, poi Petra Vlhova e Lara Gut. Sette nomi sono già tanti: salvo imprevisti, podio e vittoria saranno una grande lotta fra queste campionesse…





© RIPRODUZIONE RISERVATA