Diretta Giro del Delfinato 2020/ Wout Van Aert ha vinto la 1^ tappa su Impey e Bernal

- Mauro Mantegazza

Diretta Giro del Delfinato 2020 streaming video e tv: orario e percorso della prima tappa Clermont Ferrand-Saint Christo en Jarez (oggi 12 agosto).

Bernal Giro Delfinato
Egan Bernal, maglia gialla al Tour de France 2019 (Foto LaPresse)

Wout Van Aert ha vinto la prima tappa del Giro del Delfinato 2020: continua questo memorabile mese di agosto per il belga della Jumbo-Visma, che dopo le due vittorie a Strade Bianche e Milano Sanremo merita sicuramente l’appellativo di campione e ha colto pochi minuti fa un altro successo di prestigio nella Clermont Ferrand-Saint Christo en Jarez, frazione d’apertura del Giro del Delfinato 2020. Ripresa la lunga fuga da lontano, con lo svizzero Schar ultimo ad arrendersi, nel finale della tappa sono entrati in azione i big più attesi e l’ordine d’arrivo è davvero di lusso. Alle spalle di Van Aert si sono infatti classificati Daryl Impey della Mitchelton-Scott al secondo posto, Egan Bernal al terzo posto e poi Alejandro Valverde quarto e Tadej Pogacar in quinta posizione. Vi sono stati diversi attacchi, ma la Jumbo-Visma ha tenuto sotto controllo la situazione, contando sulla volata di Van Aert che non ha deluso le aspettative, battendo di poco Impey e più nettamente il resto del gruppo, a partire da Bernal. Logicamente, essendo la prima tappa, Wout Van Aert è anche il primo leader del Giro del Delfinato 2020, che nei prossimi quattro giorni ci proporrà tantissime salite. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

VERSO IL GRAN FINALE

Stiamo ormai entrando davvero nel vivo della diretta del Giro del Delfinato 2020 per questa prima tappa da Clermont Ferrand all’arrivo di Saint Christo en Jarez, dal quale ci separano ormai appena poco più di 40 km. Alla testa della corsa è rimasto solitario lo svizzero Michael Schär (CCC Team), dal momento che il suo ormai ex compagno d’avventura, l’olandese Tom-Jelte Slagter (B&B Hotels-Vital Concept), non è stato in grado di reggere il suo passo sui tanti saliscendo che caratterizzano questa insidiosa frazione. Slagter dunque verrà presto ripreso dal gruppo, mentre per Schär l’avventura durerà certamente di più, anche se va detto che pure per lui resistere da solo al ritorno del gruppo sembra essere francamente un’impresa ai limiti dell’impossibile. Mancano infatti ancora ben tre Gran Premi della Montagna prima dell’arrivo: sono tutti di quarta categoria, nulla dunque di impegnativo per dei ciclisti professionisti, ma affrontarli da solo con un gruppo compatto al tuo inseguimento a meno di tre minuti di ritardo già in questo momento lascia ben poche speranze al fuggitivo, mentre dal gruppo presto potranno iniziare gli attacchi di chi punta al successo di tappa e con esso anche alla prima maglia di leader della classifica generale. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE IL GIRO DEL DELFINATO 2020

La diretta tv del Giro del Delfinato 2020 sarà garantita dal canale tematico Eurosport ai propri abbonati, che davanti a un televisore oppure in diretta streaming video tramite il servizio fornito da Eurosport Player potranno seguire oggi tutte le fasi salienti della prima tappa Clermont Ferrand-Saint Christo en Jarez, della quale sarà poi disponibile per tutti anche una sintesi differita in chiaro alle ore 22.00 su Rai Sport + HD, canale numero 57 del telecomando.

CADUTA E RITIRO PER BONIFAZIO

Mancano ormai meno di 100 km all’arrivo, la lunga diretta del Giro del Delfinato 2020 per questa prima tappa da Clermont Ferrand all’arrivo di Saint Christo en Jarez sta di conseguenza per entrare nel vivo. Brutte notizie per i cinque fuggitivi della prima ora: il nostro Niccolò Bonifazio ma anche i due belgi Quinten Hermans e Brent Van Moer si sono dovuti ritirare dopo una caduta, al comando restano solamente lo svizzero Schar e l’olandese Slagter, tuttavia il loro vantaggio adesso è in calo e si aggira attorno ai tre minuti e mezzo, il che con oltre 90 km ancora da percorrere è davvero troppo poco per pensare in grande, a maggior ragione essendo rimasti solo in due a fare l’andatura. Questo significa che il gruppo sta rispettando la tabella di marcia più prevedibile alla partenza, cioè dare spazio inizialmente a una fuga da lontano per poi gradualmente andare a recuperarla e giocarsi il successo di tappa nelle salitelle del finale, che ci riserverà ben quattro Gran Premi della Montagna, anche se tutti di quarta categoria. Davvero un peccato per Bonifazio, che era anche il leader virtuale dei Gpm essendo passato per primo sull’unica ascesa di seconda categoria: per lui segnalati anche problemi di mal di schiena in occasione del ritiro. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA FUGA GUADAGNA

La diretta del Giro del Delfinato 2020 non riserva al momento significative novità nello svolgimento della prima tappa. Al comando ci sono sempre i cinque fuggitivi della prima ora, tra loro anche il nostro Niccolò Bonifazio in compagnia dello svizzero Schar, dell’olandese Slagter e dei due belgi Hermans e Van Moer. Mancano ancora oltre 130 km all’arrivo di Saint Christo en Jarez e il vantaggio della testa della corsa si aggira attorno ai cinque minuti e mezzo nei confronti del gruppo, che per il momento lascia fare limitandosi a controllare che la fuga non acquisisca un vantaggio eccessivo. Da segnalare che è già stato superato il Col du Béal, che essendo l’unico Gran Premio della Montagna di seconda categoria è l’asperità più impegnativa della tappa odierna, tuttavia troppo lontano dal traguardo per fare la selezione. Mancano invece ancora altri cinque Gpm e, anche se ben quattro saranno di quarta categoria, molti saranno posti ben più vicini all’arrivo e potrebbero dunque avere un peso più significativo nell’economia della corsa. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

VIA ALLA FUGA

Le prime notizie in diretta dal Giro del Delfinato 2020 per la prima tappa ci parlano della fuga di cinque uomini che sono andati quasi immediatamente all’attacco, subito dopo la partenza da Clermont Ferrand. Tra loro c’è anche il nostro Niccolò Bonifazio, che è in compagnia dello svizzero Schar, dell’olandese Slagter e dei due belgi Hermans e Van Moer. Mancano d’altronde ancora circa 180 km all’arrivo di questa prima tappa del Giro del Delfinato 2020 e di conseguenza per ora il gruppo controlla: il margine si aggira indicativamente attorno ai quattro minuti e mezzo e siamo in una fase relativamente tranquilla, con la fuga che ha l’obiettivo di durare il più possibile e il gruppo che per ora giustamente non ha alcuna fretta di andare a riprenderla. Sono già stati affrontati anche i primi saliscendi di questa nervosa prima tappa (vi rimandiamo ai paragrafi in basso per la descrizione del percorso), ma per ora nulla da segnalare in tal senso, di certo l’andatura non è ancora tale da provocare selezione. La bagarre si accenderà caso mai più avanti, tenendo comunque presente che in questo Delfinato durissimo la tappa di oggi è la meno impegnativa. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA 1^ TAPPA COMINCIA

Tutto è pronto per la prima tappa del Giro del Delfinato 2020, siamo pronti dunque a vivere cinque giorni molto intensi di grande ciclismo sulle strade francesi a circa due settimane dalla partenza del Tour de France. In effetti quest’anno il Giro del Delfinato sarà ancora più vicino del solito alla Grande Boucle e di conseguenza ancora di più sarà una sorta di “prova generale” capace di regalare mille emozioni sulle tantissime salite che ci attendono da oggi fino a domenica, in un crescendo di emozioni. Se infatti oggi avremo tantissimi saliscendi ma nulla di particolarmente impegnativo, nei prossimi giorni ne vedremo davvero delle belle. I nomi più attesi per il Tour si sono già messi in mostra nei giorni scorsi in corse a tappe minori, ma con il Giro del Delfinato si sale a livello di World Tour e si farà dunque sempre più sul serio. Riflettori puntati sul Team Ineos e sulla Jumbo-Visma, le due squadre che puntano tantissimo sul Tour e che di conseguenza ci proporranno un duello stellare già da questo Delfinato, accorciato da otto a cinque tappe ma non per questo meno interessante. Parola dunque alla strada, si parte! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

OGGI LA PRIMA TAPPA

Comincia il Giro del Delfinato 2020: in diretta oggi, mercoledì 12 agosto, potremo seguire la prima tappa Clermont Ferrand-Saint Christo en Jarez di 218,5 km, che darà il via alla classica corsa a tappe francese che è una sorta di ‘prova generale’ verso il Tour de France per chi ambisce alla Grande Boucle. Quest’anno è cambiato quasi tutto anche nel mondo del ciclismo, ma la collocazione del Giro del Delfinato a ridosso del Tour de France non cambia e questo ci permetterà di seguire in questi giorni tutti i protagonisti che saranno poi i più attesi anche al Tour. Vedremo dunque in azione al Giro del Delfinato moltissimi nomi di spicco per i grandi giri, da Egan Bernal a Primoz Roglic, da Nairo Quintana a Chris Froome fino a Tom Dumoulin e Steven Kruijswijk. Quest’anno le tappe del Delfinato saranno solamente cinque al posto delle tradizionali otto, un piccolo sacrificio nel calendario è stato infatti obbligato, ma siamo certi che già da oggi, in occasione della prima tappa che spicca per il notevole chilometraggio, la diretta Giro del Delfinato 2020 ci riserverà grandi emozioni.

DIRETTA GIRO DEL DELFINATO 2020: PERCORSO 1^ TAPPA

Parlando dunque della diretta Giro del Delfinato 2020, ora è doveroso presentare più nel dettaglio il percorso della prima tappa Clermont Ferrand-Saint Christo en Jarez, della quale per ora abbiamo evidenziato il notevole chilometraggio (km 218,5). Ci si muoverà dunque dal villaggio di partenza di Clermont Ferrand alle ore 10.35, poi il km 0 sarà alle ore 10.55 e da lì comincerà una giornata piuttosto impegnativa, caratterizzata infatti da un percorso molto mosso, sul quale i corridori dovranno affrontare la bellezza di sette Gran Premi della Montagna, anche se ben cinque di questi saranno di quarta categoria, la più facile. Sarà dunque una prima tappa mossa dall’inizio alla fine, che culminerà con un circuito conclusivo attorno alla sede d’arrivo di Saint Christo en Jarez con numerosi saliscendi. L’ultimo Gpm sarà infatti ad appena 1,5 km dal traguardo, una salitella di 3,3 km al 4,6% di pendenza media che però risulterà decisiva nell’economia della corsa. D’altronde nei prossimi quattro giorni avremo tantissime montagne, oggi dunque il Giro del Delfinato 2020 propone una sorta di antipasto a quello che verrà in seguito…

© RIPRODUZIONE RISERVATA