Diretta Giro del Delfinato 2020/ Kuss vince 5^ tappa, Martinez fa suo il Criterium!

- Mauro Mantegazza

Diretta Giro del Delfinato 2020 streaming video e tv: orario e percorso della quinta tappa Megeve-Megeve, 153,5 km con otto Gpm (oggi 16 agosto).

Thibaut Pinot Tour de France
Thibaut Pinot (LaPresse, archivio)

E’ Sepp Kuss a vincere la quinta tappa del Giro del Delfinato, in diretta da Megève! E’ dunque grande festa per l’americano della Jumbo Visma al termine dell’ultima frazione del criterium, ma pure con lui festeggia anche Daniel Martinez, che trova la prima posizione nella classifica generale e dunque è il vero trionfatore di questa edizione 2020 della corsa francese. E mentre esplode la festa a Megève, andiamo a ripercorrere cosa è successo negli ultimi concitatissimi km di questa emozionante quinta tappa del Giro del Delfinato 2020, quando dunque si era ancora in vista della salita del Cote de Cordon come del traguardo finale in salita a Megéve. Si era infatti formato in vetta un gruppetto di cinque battistrada, dove Lopez continuava ad andare ad elastico, e dove alle spalle resisteva a circa un minuto abbondante il primo drappello di inseguitori guidato dal leader Pinot: ma man mano mancano sempre meno km, il gap tra i due gruppi è sceso inesorabilmente e erano in molti a prepararsi a un attacco ferale, da Pogacar (primo al Gpm di 2^ categoria) a Martinez. Quando mancano meno di nove km, ecco che si cambia ritmo in vetta, con continui strappi tra i pochi corridori che resistono in vetta: in testa prova a prendere il largo Kuss, ma lo statunitense rimane nel mirino di Martinez, Pogacar e Sivakov. Pure quando mancano appena un paio di km si fa evidente che l’alfiere americano della Jumbo Visma sarà il vincitore della tappa, visto pure il distacco che cresce alle sue spalle: quasi nulla potrebbe distogliere un super Kuss dal trionfo, e così succede al traguardo finale di Megève. Al traguardo finale è dunque Sepp Kuss ad alzare le braccia al cielo sotto il solleone francese, vincendo la quinta tappa del Giro del Delfinato 2020 e conquistato il terzo trionfo per la Jumbo Visma in questo criterium: alle sue spalle salgono sul podio poi Daniel Martinez e Pogacar, mentre seguono tra i primi arrivi anche Sivakov, Dumuolin e Kamba. Al tragiardo finale poi la festa non è solo per Kuss ma anche per Daniel Martinez, che grazie al secondo gradino del podio e i sei secondi di abbuono, va a trionfare nella classifica finale del Giro del Delfinato 2020, alle spalle di Pinot e Martin, che non sono riusciti dunque a resistere in questa ultima decisiva frazione della corsa. (agg Michela Colombo)

VERSO IL GRAN FINALE

Ci avviciniamo al gran finale della diretta del Giro del delfinato 2020! Mancano infatti appena 18 km al traguardo finale di Megeve e la situazione in strada è più che mai fluida: con l’out di Roglic infatti si è completamente aperta la lotta per la vittoria del Criterium, con tanti big che in classifica registrano gap minimi. E’ dunque tempo di spingere sui pedali nella salita verso il Cote de Gordon e poi verso il traguardo e in tal senso dobbiamo segnalare che in testa si è ora formato un drappello di ben 5 battistrada (da cui si è appena staccato in questi istanti Lopez), composto da Sivakov (che pure è caduto), Alaphilippe, Pogacar, Martinez e Kuss, con quest’ultimo che sta provando ad attaccare per involarsi in solitaria. Alle spalle di questi è a circa un minuto abbondante il primo gruppetto di inseguitori, capitanato da Thibaut Pinot, in leggera difficoltà: col francese troviamo circa una decina di corridori e tra questi anche Dumoulin, Bardet e Valverde. Lontanissimo ormai il gruppo ormai a sette minuti abbondanti. Ma aggiungiamo che in vetta c’è molto movimento e molto potrebbe accadere in questa ultima salita del Giro del delfinato. (agg Michela Colombo)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE IL GIRO DEL DELFINATO 2020

La diretta tv del Giro del Delfinato 2020 sarà garantita oggi per la decisiva quinta tappa Megeve-Megeve sia dal canale tematico Eurosport per i propri abbonati, sia in chiaro per tutti su Rai Sport + HD (canale numero 57 del telecomando), il che significa che raddoppia anche la possibilità di seguire il Delfinato in diretta streaming video, tramite il servizio fornito da Eurosport Player se abbonati, oppure grazie a Rai Play sul sito oppure l’applicazione. CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING RAI PLAY

ALAPHILIPPE E SIVAKOV IN TESTA

Sono ancora momenti concitati per la diretta del Giro del delfinato 2020: in questa ultima tappa intorno a Megeve le salite stanno scombinando le carte in tavola e con tanti big in testa che continuano a fare da tira e molla tra il gruppo di testa e i primi inseguitori, davvero non ci si sta annoiando. Ed ora quando il gruppo un vetta ha superato Col des Aravis e dunque sta affrontando la discesa che poi porterà al Gpm di quarta categoria di Cote de la Frassette (mancano una sessantina di km al traguardo finale) va detto che davvero sta accadendo di tutto in strada. Segnaliamo subito che ora al comando vi è un piccolo drappello che vanta un minuto e 15 dai primi inseguitori: in testa infatti resistono Sivakov del team Ineos e Julien Alaphilippe della Quickstep (andati in fuga poco prima del segnale del -80km al traguardo), mentre alle spalle sono in 17 pronti all’inseguimento, tra cui vediamo anche il leader della corsa Thibaut Pinot, con Bardet, Martin, Angel Lopez, Dumoulin, A. Yates e Barguil. Qui però non troviamo più Nairo Quintana e Mikel Landa, entrambi in evidente difficoltà. Il gruppone invece insegue ma a tre minuti e mezzo dalla vetta della corsa. Da segnalare che nel frattempo davvero è stato grande movimento in strada e arrivando ora un tratto abbastanza tranquillo per il percorso della 5^ tappa, pure i distacchi potrebbero di nuovo ridursi al minimo e occorre nuovi attacchi e contrattacchi. (agg Michela Colombo)

VERSO COL DE LA COLOMBIERE

E’ sempre grande azione per la diretta del Giro del Delfinato 2020 in questa quinta e ultima tappa, intorno alla città di Megeve, quando ormai la corsa ha raggiunto il Col de Romme (e De la Cruz ha preso il KOM) e ormai mancano circa una centinaio di km al traguardo finale. Va subito aggiunto che rispetto all’iniziale fuga di ben 15 corridori (tra cui anche molti big), presto neutralizzata, parecchio è occorso in strada in questa ultima ora, con tanti tira e molla e salite impegnative che stanno rimescolando le carte in testa alla corsa. Anzi va subito segnalato che proprio in cima al Gpm Hors Categorie del Col di Romme troviamo in vetta un gruppo di 8 corridori, primeggiato da De la Cruz che è transitato per primo e composto anche da Pogacar Bardet, Dumoulin, Sivakov, Kuss, Alaphilppe e Lutsenko: alle loro spalle e con solo 30 secondi di gap troviamo poi un primo gruppo di inseguitori con Landa, Valverde, Mas, A Yates, Bardet, Barguil, Kamna e Hirschi, cui pure dietro ecco un altro drappello di corridori (a un minuto abbondante dalla testa della corsa) guidato da Richie Porte. E’ dunque un momento abbastanza confuso della corsa specie ora che il gruppetto di testa sta per cominciare la salita al Col de la Colombiere. Da segnalare poi che nel frattempo altri corridori hanno annunciato il proprio ritiro e dunque: Taaramae, Bouet, Gogl, Valgren e Perichon. (agg Michela Colombo)

FUGA CORPOSA AL VIA!

Siamo entrati nel vivo della diretta del Giro del Delfinato 2020 per la quinta e ultima tappa di questa bollente edizione del Criterium, che pure oggi si caratterizza per l’assenza di grandi nomi. Ha infatti fatto scalpore la decisione del leader Roglic di ritirarsi, in seguito alla caduta occorsa ieri nella quarta frazione (da cui però non pareva aver riportato grandi danni), ma con lo sloveno pure hanno deciso di dare forfait alla partenza della quinta tappa anche Omar Fraile e Benoit Cosnefroy. Ma oltre agli assenti torniamo alla cronaca e dunque a cosa sta succedendo sulle strade francesi, quando ormai abbiamo superato i primi 30 km dei 153 previsti oggi. Segnalato che i primi 10 km sono stati neutralizzati (diversi guasti registrati in discesa al via), ecco che data la partenza ufficiale, sono subito occorsi diversi tentativi di attacco in testa. Al tredicesimo km è Hofstetter il primo a rompere gli indugi, seguito da un gruppetto di 4 corridori, ma presto sono stati tutti ripresi: ci prova anche De la Cruz ma neppure lo spagnolo ha fortuna. E’ quando manca un niente allo scollinamento che finalmente arriva la fuga: a proporla è Wout Van Aert (Jumbo Visma), che subito si mette alle spalle una decina di corridori che riescono finalmente e a segnerà un gap rispetto al gruppone. Comincia dunque un piccolo tira e molla in vetta, ma presto un drappello di ben 15 fuggitivi trova il largo e si mette alle spalle circa 55” secondi: in testa troviamo poi parecchi big come Lutsenko, Castroviejo, Sivakov, Alaphilippe, Dumoulin, Kuss, Van Aert, Bardet, Pogacar, A Yates, Hirschi, Landa, Neilands, Barta e pure l’attuale leader della classifica generale Thibaut Pinot. (agg Michela Colombo)

IN STRADA, MA MANCA ROGLIC!

Tutto è pronto per dare il via alla diretta del Giro del Delfinato 2020, che culmina con questa frazione tutta imperniata su Megeve, sede sia della partenza sia dell’arrivo. Si tratta di una celeberrima località di turismo montano, comune di circa 3.500 abitanti nel dipartimento dell’Alta Savoia della regione dell’Alvernia-Rodano-Alpi. Megeve infatti fu lanciata negli anni Venti dello scorso secolo come risposta francese a Sankt Moritz e attira da sempre l’aristocrazia e i grandi nomi dell’economia e dello spettacolo in Francia, ma sicuramente deve la sua celebrità anche allo sport. In primo piano ci sono naturalmente gli sport invernali a cominciare dallo sci, ma non si può certo dimenticare anche il peso del ciclismo. In anni recenti, possiamo citare in particolare il Tour de France 2016, che a Megeve fissò l’arrivo della diciottesima tappa, una cronoscalata di 17 km partita da Sallanches e vinta da Chris Froome, poi un paio di giorni dopo la partenza della ventesima tappa verso Morzine, che fu vinta dallo spagnolo Ion Izagirre. Questa ormai è storia, adesso invece dobbiamo dare spazio alla cronaca e ricordare subito il clamoroso ritiro, annunciato solo pochi istanti fa del leader della corsa Primoz Roglic, che ieri è caduto ed dunque per precauzione oggi non difenderà la maglia gialla, cedendola a sorpresa a Thibaut Pinot. Con in francese nuovo leader della classifica generale diamo la parola alla strada: la diretta della 5^ tappa del Giro del Delfinato 2020 comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE ALTRE MAGLIE

Oggi la diretta del Giro del Delfinato 2020 si completa con la quinta tappa, che decreterà naturalmente il vincitore della classifica generale ma emetterà i verdetti definitivi anche per tutte le graduatorie accessorie. La più interessante, in un Giro del Delfinato 2020 caratterizzato da tantissime salite, è certamente quella dei Gran Premi della Montagna. La maglia a pois è per il momento sulle spalle dello spagnolo David De La Cruz della UAE Team Emirates, che precede i due italiani Fausto Masnada e Davide Formolo, rispettivamente secondo e terzo. Il vantaggio di De La Cruz è solido – 45 punti contro 28 per Masnada e 25 per Formolo – ma oggi ci sono ancora tantissimi Gpm e quindi tutto è davvero possibile. Quanto alla classifica a punti, il leader è proprio Primoz Roglic, che di conseguenza cede “in prestito” la maglia verde al suo compagno di squadra Wout Van Aert, secondo in questa graduatoria finora dominata dalla Jumbo-Visma. Infine, nella classifica dei giovani è maglia bianca il colombiano Daniel Martinez della Education First, con 51″ di vantaggio sullo sloveno Tadej Pogacar e 1’44” su Lennard Kamna, il vincitore della frazione di ieri. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL DUELLO ROGLIC-PINOT

Verso la diretta del Giro del Delfinato 2020 per la quinta e ultima tappa di questa edizione della corsa a tappe francese, possiamo sicuramente evidenziare che per il successo finale i due grandi contendenti saranno Primoz Roglic e Thibaut Pinot. Lo sloveno della Jumbo-Visma è in maglia gialla fin dalla sua vittoria nella seconda tappa proprio davanti a Pinot, che continua ad essere il suo primo inseguitore e sfidante anche per la classifica generale. Considerate le varie vicissitudini che hanno colpito tanti altri teorici protagonisti del Giro del Delfinato 2020 – per fare l’esempio più illustre, non c’è nessun uomo del Team Ineos nella top 10 della classifica generale – ecco che Roglic e Pinot sono proprio i due uomini copertina, per la tappa di oggi e magari anche in ottica Tour de France, che comincerà da Nizza fra meno di due settimane. Primoz Roglic l’anno scorso è stato terzo al Giro d’Italia e campione della Vuelta, dunque adesso il suo grande obiettivo è la conquista della Grande Boucle, che condivide d’altronde con i francesi, a cui il successo al Tour manca da Bernard Hinault 1985: quest’anno la grande speranza è proprio Pinot, vedremo se nel frattempo riuscirà a vincere il Giro del Delfinato. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA QUINTA TAPPA

La diretta Giro del Delfinato 2020 culminerà oggi con la decisiva quinta tappa Megeve-Megeve, una frazione di 153,5 km caratterizzata da ben otto Gran Premi della Montagna. Ci attendono dunque ancora tantissime salite anche nell’ultimo giorno del Giro del Delfinato, quest’anno davvero regno incontrastato per chi va forte in salita, a cominciare già dalla seconda tappa di giovedì. Le grandi salite ci hanno fatto poi compagnia anche nei giorni successivi, con altre due frazioni molto impegnative sia venerdì con il Col de la Madeleine, sia ieri con il primo arrivo a Megeve, che oggi sarà sede sia della partenza sia dell’arrivo della frazione decisiva del Giro del Delfinato 2020, più breve del solito (cinque tappe invece di otto) per adeguarsi alle necessarie modifiche nel calendario UCI ma davvero durissimo e dunque banco di prova fondamentale per tutti coloro che hanno ambizioni in ottica Tour de France, a maggior ragione se consideriamo che la Grande Boucle avrà inizio fra meno di due settimane.

DIRETTA GIRO DEL DELFINATO 2020: PERCORSO 5^ TAPPA

Parlando dunque della diretta Giro del Delfinato 2020, ora è doveroso presentare più nel dettaglio il percorso della quinta tappa Megeve-Megeve, della quale abbiamo già capito che sarà una dura frazione di alta montagna. Ci si muoverà dunque dalla partenza di Megeve alle ore 12.20, per dare vita a una tappa che sarà impegnativa fin dai primi chilometri. Si diceva degli otto Gran Premi della Montagna, in effetti è da precisare che i più impegnativi saranno il secondo e il terzo, cioè il Col de Romme (8,8 km all’8,9% di pendenza media) e il Col de la Colombiere (7,5 km all’8,5% medio), entrambi previsti nei primi 60 km di corsa. Vedremo dunque se qualcuno oserà far “esplodere” l’ultima tappa del Giro del Delfinato 2020 già da così lontano oppure la situazione resterà cristallizzata più a lungo. Il finale non sarà comunque facile, perché negli ultimi 30 km ci saranno ben tre Gpm, tutti di seconda categoria: la Cote de Domancy (2,5 km al 9,4%) e la Cote de Cordon (4,6 km all’8,2%) sono brevi ma molto impegnative, infine ci sarà la salita finale verso l’arrivo di Megeve che sarà invece più lunga ma anche meno arcigna, essendo caratterizzata da 9 km di ascesa al 4,6% di pendenza media. Se si aspetterà quest’ultima salita, succederà poco; altrimenti, tutto è ancora possibile…



© RIPRODUZIONE RISERVATA