DIRETTA GIRO DI SVIZZERA 2019/ Tolhoek ha vinto la 6^ tappa, Bernal nuovo leader!

- Mauro Mantegazza

Diretta Giro di Svizzera 2019 streaming video e tv: Tolhoek vincitore della 6^ tappa Einsiedeln-Flumserberg, Bernal nuovo leader (oggi giovedì 20 giugno)

ciclismo Tour
Diretta Tour de France 2019 (LaPresse)

Antwan Tolhoek ha vinto la sesta tappa del Giro di Svizzera 2019 sull’arrivo in salita di Flumserberg, coronando dunque la fuga da lontano di cui l’olandese della Jumbo-Visma era uno dei componenti. Solo Tolhoek ha saputo resistere al ritorno dei big e in particolare di Egan Bernal, che infatti si è piazzato al secondo posto con un ritardo di 17” dal vincitore dopo avere raggiunto e superato tutti gli altri fuggitivi superstiti. Terzo posto a 24” per il francese François Bidard della Ag2R La Mondiale, altro fuggitivo da lontano, poi abbiamo Jan Hirt e il nostro Domenico Pozzovivo invece al quarto e quinto posto, il ceco e il lucano dunque si sono messi in particolare evidenza fra i migliori. Delude lo spagnolo Eric Mas, giunto al traguardo a 1’08”, discreti segnali invece da Fabio Aru, staccato di 1’11” da Tolhoek. Rivoluzionata naturalmente la classifica generale, che adesso vede Bernal nuovo leader con 12” su Rohan Dennis e 29” su Patrik Konrad. Domenico Pozzovivo è settimo a 50”, Fabio Aru nono a 1’07”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

VERSO IL GRAN FINALE

La sesta tappa del Giro di Svizzera 2019 sta per entrare nel suo gran finale, dal momento che mancano meno di 30 km all’arrivo di Flumserberg, naturalmente attesissimo dal momento che si tratta del primo arrivo in salita di questa edizione del Giro di Svizzera. Al momento davanti c’è sempre la folta fuga della quale vi avevamo già descritto la composizione, tuttavia la testa della corsa non è più compatta. Infatti Joyce, il nostro Trentin e Imhof hanno allungato e ora vantano circa 40 secondi sul resto degli attaccanti, mentre il gruppo insegue a 4’15”. Deceuninck-Quick Step ed Education First sono le due squadre che si stanno impegnando per tenere alta l’andatura del gruppo, ma naturalmente la corsa si accenderà sulla salita finale, sia per quanto riguarda il successo di giornata sia per la lotta per la classifica generale, che sicuramente questa sera inizierà a cambiare volto. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV, COME SEGUIRE IL GIRO DI SVIZZERA (6^ TAPPA)

La diretta tv del Giro di Svizzera 2019 sarà garantita oggi per la sesta tappa Einsiedeln-Flumserberg dalle ore 16.00 per gli abbonati alla televisione satellitare, che potranno infatti seguire il Giro di Svizzera sui canali di Eurosport e per la precisione oggi su Eurosport 2, disponibile al numero 211 della piattaforma; di conseguenza le fasi salienti di questa tappa saranno disponibili pure in diretta streaming video tramite Eurosport Player oppure Sky Go.

FOLTA FUGA IN CORSO

La sesta tappa del Giro di Svizzera 2019 è al momento caratterizzata da una folta fuga da lontano composta da un gran numero di corridori. In particolare, nella testa della corsa troviamo 25 uomini: Oss (Bora), Lindeman, Tolhoek (Jumbo), Costa, Kristoff (UAE), Luis Mas (Movistar), R. Stannard, Trentin (Mitchelton-Scott), Arndt (Sunweb), Geniets (Groupama), Mohoric (Bahrain), Stuyven (Trek), Bidard, Paret-Peintre (AG2R), Scully (EF), Dewulf, Van der Sande (Lotto-Soudal), Bevin (CCC), Haas (Katusha), King (Dimension Data), Ligthart (Total Direct Energie), Joyce (Rally), Friescke, Imhof e Pellaud (Svizzera). Il ritardo del gruppo si aggira attorno ai tre minuti, a fare la guardia ci sono soprattutto Ineos e Movistar, perché naturalmente in una tappa breve come quella di oggi potrebbe essere rischioso lasciare alla fuga un vantaggio molto consistente. Il giovane Kevin Geniets è il corridore meglio posizionato in classifica, con un ritardo di appena 47 secondi nella generale, dunque al momento sarebbe lui il leader virtuale del Giro di Svizzera 2019, ma questo è solo un dato statistico per ora, tutto deve ancora succedere nel giorno del primo arrivo in salita del Tour de Suisse. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SI COMINCIA

Sta per cominciare la sesta tappa del Giro di Svizzera 2019, nei pochi minuti che ci separano dalla partenza facciamo un passo indietro all’anno scorso per ricordare che cosa era successo nel 2018 sempre nella sesta tappa del Giro di Svizzera. Si trattava allora di una frazione di 186 km da Fiesch a Gommiswald e la vittoria andò al danese Soren Kragh Andersen del Team Sunweb, che giunse da solo sul traguardo con 10” di vantaggio sull’australiano Nathan Haas della Katusha-Alpecin e 24” sullo spagnolo Gorka Izagirre della Bahrain-Merida. Quella fu anche una giornata molto positiva per Richie Porte: l’australiano della BMC, già leader della classifica generale, fu il migliore dei big sul traguardo di Gommiswald e incrementò ulteriormente il proprio margine di vantaggio su tutti i suoi principali inseguitori, dunque fu una bella giornata per Richie Porte sulla strada del trionfo finale a Bellinzona. La parola però adesso deve tornare al campo: la sesta tappa del Giro di Svizzera 2019 sta davvero per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

NEL NOME DI MARCO PANTANI

In attesa della diretta della sesta tappa del Giro di Svizzera 2019, ecco che dobbiamo segnalare che l’arrivo a Flumserberg ci ricorda la bella vittoria ottenuta proprio in questa località del Cantone San Gallo da Marco Pantani nella nona tappa del Giro di Svizzera 1995, che aveva preso il via da La Punt. Per Marco fu una vittoria importante, perché gli diede la certezza di avere ritrovato la condizione dopo un incidente con un’automobile che lo costrinse a saltare il Giro d’Italia di quell’anno, ed era inoltre la prima vittoria dopo quella leggendaria all’Aprica nel Giro dell’anno prima. Pantani si era classificato secondo in quel Giro che lo rivelò al mondo e poi anche terzo al Tour (ma senza vittorie di tappa), mentre il 1995 era cominciato malissimo con l’incidente e fu proprio a Flumserberg che Marco Pantani tornò ad esultare, sulla strada di un Tour de France nel quale il Pirata si prese due tappe, all’Alpe d’Huez e a Guzet Neige. Oggi tutti avranno uno stimolo in più: onorare Pantani nel luogo di uno dei suoi successi. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PRESENTAZIONE 6^ TAPPA GIRO DI SVIZZERA 2019

Il Giro di Svizzera 2019 è in diretta anche oggi, giovedì 20 giugno, con la sesta tappa Einsiedeln-Flumserberg di 120,2 km, frazione molto breve – la più corta fra quelle in linea per l’edizione numero 83 del Giro di Svizzera -, ma che ci proporrà pure l’attesissimo primo arrivo in salita di uno degli appuntamenti più significativi della stagione del grande ciclismo. Il Giro di Svizzera dunque da oggi entrerà nel vivo, dopo la partenza sabato scorso con una breve cronometro e alcune frazioni interlocutorie ci attendono oggi questo arrivo in salita, domani il tappone del San Gottardo, sabato la cronometro più lunga e domenica un’altra giornata ricca di salite. Se finora c’è stata gloria per corridori quali Peter Sagan ed Elia Viviani, da oggi si cambia pagina e chi punta alla classifica deve cominciare a fare sul serio.

DIRETTA GIRO DI SVIZZERA 2019: PERCORSO 6^ TAPPA EINSIEDELN-FLUMSERBERG

Per presentare la diretta Giro di Svizzera per questa sesta tappa dell’edizione 2019, possiamo adesso approfondire l’analisi del percorso della Einsiedeln-Flumserberg, che finora abbiamo descritto solamente per sommi capi nelle sue caratteristiche di frazione breve ma molto impegnativa. Detto che la partenza avrà luogo alle ore 14.15 da Einsiedeln, località del Canton Svitto che aveva già ospitato l’arrivo della frazione di ieri, oggi invece l’arrivo a Flumserberg, nel Cantone San Gallo, sarà atteso indicativamente fra le ore 17.10 e le 17.30. Questa breve tappa vivrà quasi per intero dell’attesa della salita finale proprio verso l’arrivo in salita di Flumserberg. In precedenza ci saranno alcuni saliscendi fra i quali un solo Gran Premio della Montagna a Wildhaus, ma pure diversi tratti pianeggianti come quello che ci porterà ai piedi della salita finale, che sarà caratterizzata da 8,5 chilometri al 9% di pendenza media e sarà valido anche come Gpm giustamente di prima categoria, sul quale tutti i big dovranno scoprire le loro carte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA