DIRETTA GIRO D’ITALIA 2020/ Filippo Ganna ha vinto la 1^ tappa, è maglia rosa!

- Mauro Mantegazza

Diretta Giro d’Italia 2020: Filippo Ganna ha vinto la prima tappa, cronometro Monreale-Palermo di 15,1 km. Il campione del Mondo è la prima maglia rosa.

Ganna cronometro Tirreno
Diretta Tirreno Adriatico: Filippo Ganna, campione del mondo a cronometro (LaPresse)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2020: FILIPPO GANNA HA VINTO LA 1^ TAPPA, SI PRENDE LA MAGLIA ROSA!

Filippo Ganna ha vinto la cronometro Monreale-Palermo ed è la prima maglia rosa del Giro d’Italia 2020. Era il favorito, aveva gli occhi di tutti addosso e Filippo Ganna non ha tradito: il campione del Mondo si prende la prima vittoria in carriera al Giro d’Italia, un record prestigioso come la media oraria più alta di sempre in una cronometro di un grande giro (58,8 km/h) e fa letteralmente collezioni di maglia. Per Filippo Ganna all’iride da campione del Mondo e al tricolore da campione d’Italia a cronometro, si aggiungono la maglia rosa e virtualmente anche la maglia ciclamino da leader della classifica a punti e la maglia bianca di migliore giovane, anche se naturalmente domani nella seconda tappa del Giro d’Italia 2020 vestirà la maglia rosa e cederà ai secondi le altre due. Nel finale sono cambiate le condizioni meteorologiche, il vento non ha più aiutato i corridori e così la classifica della prima tappa del Giro d’Italia 2020 non è più cambiata: Filippo Ganna primo in 15’24”, secondo il portoghese Joao Almeida della Deceuninck-Quick Step a 22″, a pari merito con il danese Mikkel Bjerg della UAE, che però si deve accontentare del terzo posto per questione di centesimi. Quarto posto ad appena un secondo di ritardo dalla coppia Almeida-Bjerg per Geraint Thomas, il migliore dei big in ottica classifica generale del Giro d’Italia 2020. Thomas ha rifilato 26″ Simon Yates, poi 1’06” a Vincenzo Nibali che è fra coloro che hanno pagato dazio al vento. Ancora peggio di Nibali hanno fatto Jakob Fuglsang, Steven Kruijswijk e Rafal Majka, anche loro partiti fra gli ultimi come lo Squalo, che dunque si è difeso ma da Thomas paga dazio. Peggio di tutti però è andata a Miguel Angel Lopez: è incappato in una buca proprio nel momento in cui aveva tolto le mani dal manubrio, ha perso il controllo della sua bicicletta ed è finito a terra in modo rovinoso. Portato via in ambulanza, per il colombiano della Astana il Giro d’Italia 2020 è già finito… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

FILIPPO GANNA DOMINA!

Filippo Ganna è al comando della cronometro Monreale-Palermo, dunque potrebbe tingersi d’azzurro (e dell’iride del campione del Mondo) la prima tappa del Giro d’Italia 2020. Era l’uomo più atteso per la vittoria di tappa e la prima maglia rosa da aggiungere al titolo mondiale e per il momento tutto sta andando davvero così. Filippo Ganna ha infatti chiuso la propria prestazione con il tempo di 15’24” e alla media di 58,8 km/h, polverizzando così il precedente primato del portoghese Joao Almeida della Deceuninck-Quick Step in 15’46”, a pari merito con il danese Mikkel Bjerg della UAE, che però era rimasto dietro ad Almeida per questione di centesimi. Le notizie eccellenti per la Ineos Grenadiers non arrivano solamente da Filippo Ganna, perché al quarto posto ad appena un secondo di ritardo dalla coppia Almeida-Bjerg c’è Geraint Thomas, che ha dunque guadagnato già quasi mezzo minuto su uno dei suoi principali rivali in ottica classifica generale al Giro d’Italia 2020, cioè il connazionale Simon Yates. Da questo punto di vista saranno da seguire con grande attenzione anche Jakob Fuglsang, Steven Kruijswijk e naturalmente Vincenzo Nibali, ma per il momento possiamo dire che la prima maglia rosa è già stata ipotecata da Filippo Ganna. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2020 IN STREAMING VIDEO E TV, COME SEGUIRE LA 1^ TAPPA

La diretta tv del Giro d’Italia 2020 sarà come da tradizione molto ampia, grazie all’eccellente copertura garantita dalla Rai e pure da Eurosport per i suoi abbonati. Priorità alla Tv di Stato che ha naturalmente il vantaggio di essere in chiaro per tutti: oggi la copertura della prima tappa cronometro Monreale-Palermo sarà garantita da Rai Due, con un primo collegamento a dire il vero su Rai Sport + HD fin dal Villaggio di Partenza e passaggio sul secondo canale dalle ore 14.00 in poi, un collegamento che durerà fino al Processo alla Tappa naturalmente per chiudere, dopo l’arrivo di tutti i corridori in gara. Discorso molto simile per quanto riguarda Eurosport, che seguirà la cronometro d’apertura in Sicilia come poi tutte le successive frazioni della Corsa Rosa. Doppia possibilità anche per la diretta streaming video del Giro d’Italia, garantita a tutti tramite Rai Play oppure agli abbonati con il servizio garantito da Eurosport Player. Infine ricordiamo i riferimenti ufficiali della Corsa Rosa: il sito www.giroditalia.it, la pagina Facebook Giro d’Italia e il profilo Twitter @giroditalia. CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING DEL GIRO D’ITALIA SU RAI PLAY

ALMEIDA AL COMANDO!

Prime notizie in diretta dal Giro d’Italia 2020: da poco più di un’ora è in corso la cronometro Monreale-Palermo e tra i corridori che hanno già completato la propria prova il miglior tempo è stato quello del portoghese Joao Almeida della Deceuninck-Quick Step in 15’46”. Piuttosto male invece Simon Yates, che ha scelto di prendere il via tra i primi a differenza degli altri big che puntano alla classifica generale, ma ha incassato un distacco piuttosto pesante da Almeida. Da notare che l’insidioso percorso di questa prova contro il tempo ha messo seriamente in difficoltà due specialisti delle cronometro come Victor Campenaerts e Alex Dowsett, due avversari in meno per il nostro Filippo Ganna per la vittoria di tappa e per la prima maglia rosa. In strada proprio in questi minuti c’è invece Rohan Dennis, che naturalmente è un altro dei grandi favoriti oggi, mentre è curioso notare che al momento il miglior tempo al Gpm alla Cattedrale di Monreale è quello di Peter Sagan, un piccolo segno da parte dello slovacco che debutta in carriera al Giro d’Italia. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SAGAN PARTE FORTE!

Ha ufficialmente inizio la diretta della prima tappa del Giro d’Italia 2020, che parte con la cronometro Monreale-Palermo. Subito da segnalare la caduta di Campenaerts, che scivola sull’asfalto. Il belga si rialza immediatamente e riprende regolarmente la gara. Parte anche Sagan, alla sua prima partecipazione alla “Corsa Rosa”. Ottimo ritmo nei primo chilometri, anche Chris Hamilton si mette in evidenza. Percorso completato da parte del polacco Kamil Malecki, che cade ma per fortuna non riporta conseguenze gravi. Il nuovo leader provvisorio in questa giornata è il corridore portoghese Joao Almeida (Deceuninck Quick-Step) che fa segnare un tempo di 15’46”. Subito frizzante ed emozionante questa prima tappa del Giro d’Italia 2020. Vedremo come evolverà la situazione nei prossimi chilometri. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

SI PARTE!

Tutto è pronto per dare il via alla prima tappa, la cronometro Monreale-Palermo, che aprirà il Giro d’Italia 2020. Siamo ad ottobre e non a maggio, incombe il rischio Covid e anche il timore per le tappe di alta montagna che saranno a fine mese, in autunno inoltrato, però che bello esserci! La Corsa Rosa si è fermata nella sua storia solo per le due Guerre Mondiali, tragedie che hanno segnato la storia d’Italia imponendo logicamente uno stop anche allo sport ben più lungo rispetto al Coronavirus, che comunque darà molto da lavorare agli organizzatori di Rcs Sport, perché si stima un totale di 3000 tamponi lungo tutto il Giro d’Italia 2020, con un costo di circa 150.000 euro per gli organizzatori. Oggi l’uomo copertina sarà Filippo Ganna: a settembre il piemontese di Ineos ha dominato la cronometro della Tirreno Adriatico a San Benedetto del Tronto e soprattutto la prova contro il tempo ai Mondiali di Imola, ora Ganna punta alla Sicilia per aggiungere la maglia rosa alla sua collezione che comprende già la maglia tricolore e naturalmente quella iridata, che sfoggerà correndo da favorito oggi nella Monreale-Palermo. Parola dunque senza indugio alla strada e al cronometro: il Giro d’Italia 2020 comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ANNO SCORSO

Siamo davvero vicini alla diretta del Giro d’Italia 2020 che scatterà con una cronometro, come era successo l’anno scorso da Bologna: in cima al San Luca aveva vinto Primoz Roglic, che si prese così una maglia rosa che però non riuscì a portare fino a Verona, sede dell’arrivo dell’edizione 2019 della Corsa Rosa, perché nella terza settimana furono Richard Carapaz e Vincenzo Nibali a duellare sulle ultime grandi salite e infine nella cronometro con arrivo scenografico all’Arena. Alla fine ebbe la meglio Carapaz, storico primo vincitore ecuadoriano del Giro d’Italia, mentre Vincenzo Nibali fu secondo prendendosi così il sesto podio in carriera alla Corsa Rosa. Roglic salvò comunque il terzo gradino del podio, aprendo una serie di podi poi proseguita con la vittoria della Vuelta e il secondo posto al Tour de France di quest’anno. In cima al San Luca vinse appunto Roglic con il tempo di 12’54”, infliggendo 19″ a Simon Yates e 23″ a Vincenzo Nibali, rispettivamente secondo e terzo di giornata. Il miglior tempo di scalata fu invece quello di Giulio Ciccone, che si prese così la maglia azzurra che avrebbe poi tenuto per tutto il Giro d’Italia tranne un giorno. Oggi da Monreale a Palermo che cosa succederà? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I NUMERI DELLA CORSA ROSA

Manca sempre meno alla diretta della prima tappa del Giro d’Italia 2020, che grazie alla cronometro Monreale-Palermo riserverà subito emozioni forti. A questo proposito potremmo subito osservare che saranno ben tre le prove contro il tempo, per un totale di 64,9 km a cronometro compresi naturalmente quelli della cronometro del Valdobbiadene e quelli della crono finale da Cernusco sul Naviglio a Milano, che magari potrebbe anche risultare decisiva per la Corsa Rosa. Il Giro d’Italia 2020 proporrà anche sei arrivi in salita, dei quali il primo già lunedì, nella terza tappa con arrivo in cima all’Etna. I corridori sono in totale 176, cioè otto a testa per ciascuna delle 22 squadre in gara, come è prassi da alcuni anni nei grandi Giri (prima erano nove corridori per ciascuna squadra). Il Giro d’Italia 2020 misurerà in totlae 3497,9 km, per una media giornaliera di 166,5 km, davvero molto alta se si considera che ci sono le tre cronometro ad abbassare la media. Saranno tutte molto lunghe le durissime tappe della terza settimana, incrociando le dita per la possibilità di maltempo sulle vette più alte alla fine d’ottobre: la Cima Coppi sarà sullo Stelvio. L’uomo di riferimento sarà naturalmente Vincenzo Nibali, che vanta già due successi e in totale sei podi al Giro d’Italia. Lo Squalo calerà il tris? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA PRIMA TAPPA!

Eccoci al momento tanto atteso: il Giro d’Italia 2020 prende il via con la sua prima tappa, la cronometro Monreale-Palermo di 15,1 km, un banco di prova subito significativo per tutti i big e che assegnerà l’ambitissima prima maglia rosa al vincitore di giornata, ruolo per il quale naturalmente si candida il fresco campione del Mondo Filippo Ganna. Siamo ad ottobre invece che a maggio, ma ciò che più conta è il fatto che il Giro d’Italia 2020 si farà: arrivederci all’Ungheria, la Grande Partenza è stata spostata in Sicilia e, pur con tutte le incognite del caso, siamo naturalmente pronti a vivere tre settimane di grandissime emozioni sulle strade del Bel Paese con la diretta Giro d’Italia 2020. Si parte subito fortissimo, perché una cronometro di 15,1 km è un test già di primissimo piano per chi ambisce alla maglia rosa finale di Milano, senza dimenticare che già lunedì in occasione della terza tappa avremo il primo arrivo in salita in cima all’Etna. I giorni in Sicilia dunque indirizzeranno già il Giro d’Italia 2020, sperando che il primo sorriso in rosa arrivi da colui che è fasciato con l’iride: Ganna si aggiunge a Vincenzo Nibali ed Elia Viviani tra gli eroi italiani chiamati a scaldare questo Giro d’autunno.

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2020: PERCORSO 1^ TAPPA

Presentando la diretta Giro d’Italia 2020 per questa prima tappa lo abbiamo già accennato: la cronometro Monreale-Palermo sarà subito un evento da non perdere, di conseguenza andiamo a scoprire il suo percorso in maggiore dettaglio. La partenza avrà luogo naturalmente da Monreale, per la precisione da via Ferrata, con il primo corridore che scatterà alle ore 13.15. Attenzione al primo chilometro, che sarà tutto in salita per raggiungere la meravigliosa Cattedrale di Monreale: pendenza media del 7% e punte massime addirittura al 18%, quanto basta per farne un Gpm di quarta categoria, naturalmente il primo del Giro d’Italia 2020. Dopo questo duro strappo iniziale, tratto in discesa per andare verso il capoluogo Palermo e segnaliamo il rilevamento cronometrico intermedio che sarà posto in Via Roma al km 9,4. Il finale invece sarà sostanzialmente pianeggiante ma tutto all’interno del centro abitato di Palermo, fino all’arrivo collocato al termine di un lungo rettilineo di circa 2700 metri in Via della Libertà, dove attorno alle ore 16.30 conosceremo il nome del vincitore e quindi anche della prima maglia rosa del Giro d’Italia 2020.

© RIPRODUZIONE RISERVATA