Diretta Giro d’Italia 2021/ Fortunato ha vinto la 14^ tappa! Bernal sempre in rosa

- Mauro Mantegazza

Diretta Giro d’Italia 2021: Lorenzo Fortunato ha vinto la 14^ tappa Cittadella-Monte Zoncolan su Tratnik e Covi, in classifica Bernal sempre più maglia rosa.

Zoncolan Giro Froome
Diretta Giro d'Italia 2021: Froome sullo Zoncolan 2018

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021: LORENZO FORTUNATO VINCE LA 14^ TAPPA SULLO ZONCOLAN, BERNAL SEMPRE MAGLIA ROSA

Lorenzo Fortunato ha vinto la quattordicesima tappa Cittadella-Monte Zoncolan del Giro d’Italia 2021 arrivando da solo sul traguardo della leggendaria salita friulana, un capolavoro per la prima vittoria della carriera per il corridore classe 1996 della Eolo-Kometa davanti allo sloveno Jan Tratnik e un otitmo Alessandro Covi, terzo. Nella fuga il primo ad attaccare è stato Jan Tratnik, in seguito ripreso e poi staccato da un meraviglioso Lorenzo Fortunato, mentre al loro inseguimento tra i migliori c’è stato un altro giovane italiano, cioè Alessandro Covi, già protagonista della tappa di Montalcino. Nel gruppo c’è stata soprattutto selezione per così dire “da dietro” perché uno alla volta si sono staccati tanti big come Vincenzo Nibali e Remco Evenpoel. Lo scatto arriva invece da Simon Yates e il primo a reagire è naturalmente la maglia rosa Egan Bernal, tanto che si forma una coppia proprio con i due nomi più attesi del Giro d’Italia 2021, mentre dopo il grande lavoro della Astana non riesce a stare con i rivali Aleksandr Vlasov. Davanti arriva il momento del trionfo per Fortunato, una vittoria fenomenale, mentre proprio nel finale Bernal stacca anche Yates ed è il “secondo vincitore” di oggi, perché la maglia rosa è sempre più del colombiano. Bene Damiano Caruso e Giulio Ciccone, tra i migliori al traguardo e in classifica, ma oggi è soiprattutto un giorno da leggenda per Lorenzo Fortunato. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021: ASTANA ALL’ATTACCO (14^ TAPPA)

Sempre più vicini allo Zoncolan, la diretta Giro d’Italia 2021 della quattordicesima tappa si è già infiammata perché in discesa dalla Forcella Monte Rest c’è stato un attacco della Astana, con Aleksandr Vlasov e tre gregari, insieme ai quali sono rimasti solo la maglia rosa Egan Bernal e un gregario più Pello Bilbao, mentre attardati sono rimasti tutti gli altri big, da Damiano Caruso a Simon Yates e Hugh Carthy, da Emanuel Buchmann a Remco Evenepoel fino a Vincenzo Nibali e Giulio Ciccone – anche se, proprio per questo motivo, ci sono state tante squadre che hanno lavorato per ricucire questo strappo. Il ritmo dunque è decisamente cresciuto e questa è una brutta notizia per la fuga, che vede in netto calo il proprio margine di vantaggio già prima che inizi la salita finale verso lo Zoncolan. Vanno comunque annotati i passaggi in vetta al GPM di Forcella Monte Rest, dove è passato per primo Bauke Mollema davanti a Jacopo Mosca e Jan Tratnik, poi la frattura nel gruppo è stata ricomposta e i big della classifica generale del Giro d’Italia 2021 sono tornati tutti insieme, ma le schermaglie sono già cominciate e queste fatiche supplementari potrebbero farsi sentire sul “Kaiser” Zoncolan. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021: STREAMING VIDEO E TV, COME SEGUIRE LA 14^ TAPPA

La diretta tv del Giro d’Italia 2021 sarà come da tradizione molto ampia, grazie all’eccellente copertura garantita dalla Rai e pure da Eurosport per i suoi abbonati. Priorità alla Tv di Stato che ha naturalmente il vantaggio di essere in chiaro per tutti: oggi la copertura della quattordicesima tappa Cittadella-Monte Zoncolan sarà garantita integralmente (come sarà ogni giorno), inizialmente su Rai Sport + HD e in seguito su Rai Due dalle ore 14.00 e naturalmente fin dopo l’arrivo, quando il Processo alla Tappa chiuderà la lunghissima diretta che ogni giorno la Rai dedica al Giro d’Italia 2021. Discorso molto simile per quanto riguarda Eurosport, che seguirà con una copertura davvero ampia tutte le frazioni della Corsa Rosa dal Piemonte a Milano.

Doppia possibilità di conseguenza anche per la diretta streaming video del Giro d’Italia, garantita a tutti tramite Rai Play oppure agli abbonati con il servizio garantito da Eurosport Player. Infine ricordiamo i riferimenti ufficiali della Corsa Rosa: il sito www.giroditalia.it, la pagina Facebook Giro d’Italia e il profilo Twitter @giroditalia. CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING VIDEO DEL GIRO D’ITALIA 2021 SU RAI PLAY

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021: VERSO LA FORCELLA MONTE REST (14^ TAPPA)

Si comincia a salire, la diretta Giro d’Italia 2021 della quattordicesima tappa inizia ad entrare nel vivo. Naturalmente l’attesa è tutta per lo Zoncolan, ma prima c’è da scalare la Forcella Monte Rest, che potrebbe risultare determinante per gli undici fuggitivi Andrii Ponomar, Jan Tratnik, Remy Rochas, Vincenzo Albanese, Lorenzo Fortunato, George Bennett, Edoardo Affini, Nelson Oliveira, Bauke Mollema, Jacopo Mosca e Alessandro Covi. Infatti l’evoluzione del vantaggio della testa della corsa rispetto al gruppo su questa salita e poi anche in discesa e nel tratto intermedio di falsopiano verso Sutrio sarà determinante per capire se almeno alcuni degli attaccanti potrà giocarsi la prestigiosa vittoria di tappa in cima al Monte Zoncolan oppure i big si giocheranno anche il successo di giornata, oltre che lottare per la classifica del Giro d’Italia 2021. Dunque la tappa sta decisamente entrando nel vivo e la lotta, almeno nel senso di un confronto a distanza fuga-gruppo, entrerà sicuramente nel vivo già sulla Forcella Monte Rest, anche se sta tirando quasi solo l’Astana per inseguire la fuga e se dovesse rimanere ancora a lungo questa situazione, gli attaccanti potrebbero avere la meglio. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021: MOLLEMA 1° AL GPM (14^ TAPPA)

La diretta Giro d’Italia 2021 in questa quattordicesima tappa che culminerà in cima allo Zoncolan vede sempre protagonista la fuga da lontano composta da undici corridori: Andrii Ponomar della Androni Giocattoli-Sidermec, Jan Tratnik della Bahrain-Victorious, Remy Rochas della Cofidis, Vincenzo Albanese e Lorenzo Fortunato della Eolo-Kometa, George Bennett ed Edoardo Affini della Jumbo-Visma, Nelson Oliveira della Movistar, Bauke Mollema e Jacopo Mosca della Trek-Segafredo e Alessandro Covi della UAE Team Emirates. Per il momento, è stato già superato il GPM di quarta categoria di Castello di Caneva, dove è transitato per primo Mollema davanti al suo compagno di squadra Mosca e Rochas. Da segnalare che in gruppo invece la squadra più attiva all’inseguimento è l’Astana Premier Tech, in particolare grazie al lavoro di Fabio Felline, chiaro segnale del fatto che il loro capitano Aleksandr Vlasov, secondo nella classifica generale del Giro d’Italia 2021, ha intenzioni bellicose oggi. Per ora comunque la situazione è ancora tranquilla: il margine tra la fuga e il gruppo si aggira attorno ai sette minuti e mezzo e c’è stato il tempo anche per qualche visita parenti, come ad esempio per Andrea Vendrame e Davide Cimolai. Più avanti tuttavia l’atmosfera cambierà sicuramente… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021: 11 UOMINI IN FUGA (14^ TAPPA)

Le prime notizie in diretta dalla 14^ tappa del Giro d’Italia 2021, che porterà la Corsa Rosa in cima allo Zoncolan, riguardano tre ritiri. Come era prevedibile, non hanno preso il via questa mattina da Cittadella i velocisti Dylan Groenewegen e David Dekker della Jumbo-Visma, che non hanno trovato gloria nelle prime tredici tappe e alzano così bandiera bianca, ma a loro si aggiunge il secondo della scorsa edizione, l’australiano Jai Hindley del Team DSM purtroppo condizionato da problemi fisici che lo avevano già fatto uscire dalle posizioni che contano nella classifica del Giro d’Italia 2021, ma proprio quando sta per arrivare il suo terreno preferito, cioè le grandi montagne, ha dovuto gettare la spugna. Per quanto riguarda invece gli aggiornamenti dalla corsa, possiamo dire che nonostante altri tentativi e inseguimenti è andata via una fuga con ben undici corridori: si tratta di Andrii Ponomar della Androni Giocattoli-Sidermec, Jan Tratnik della Bahrain-Victorious, Remy Rochas della Cofidis, Vincenzo Albanese e Lorenzo Fortunato della Eolo-Kometa, George Bennett ed Edoardo Affini della Jumbo-Visma, Nelson Oliveira della Movistar, Bauke Mollema e Jacopo Mosca della Trek-Segafredo e Alessandro Covi della UAE Team Emirates. Come si può notare, vi sono nomi molto interessanti, sia in prima persona sia in appoggio ai capitani come nei casi di Bahrain e Trek per Damiano Caruso e Giulio Ciccone. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021: SI COMINCIA

Tutto è pronto per la quattordicesima tappa Cittadella-Monte Zoncolan del Giro d’Italia 2021. Questa è la prima vera frazione di alta montagna dell’edizione numero 104 della Corsa Rosa: le emozioni non sono mancate in diverse altre frazioni impegnative, ma da oggi si cambia definitivamente registro con le salite che scrivono la storia del Giro d’Italia. Ricordiamo allora anche le altre quattro grandi tappe che ci attendono settimana prossima: lunedì il tappone dolomitico con Fedaia, Pordoi e Giau verso Cortina d’Ampezzo; mercoledì il duro arrivo a Sega di Ala, preceduto da un’altra dura salita verso il Passo di San Valentino; venerdì il Mottarone e il Passo della Colma prima dell’arrivo in salita sull’Alpe di Mera in Valsesia; infine sabato prossimo il Passo San Bernardino e il Passo dello Spluga prima dell’arrivo in cima all’Alpe Motta, sopra Madesimo. Questo per dire che tantissima salita ancora ci attende al Giro d’Italia 2021, ma naturalmente adesso si deve pensare solo allo Zoncolan: la quattordicesima tappa sta davvero per cominciare adesso! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021: LA PRIMA VOLTA SULLO ZONCOLAN…

Sempre più vicina la diretta Giro d’Italia 2021 per l’odierna quattordicesima tappa che finirà in cima allo Zoncolan: abbiamo già ricordato in breve la storia del Giro su questa mitica salita friulana, adesso vogliamo spendere qualche parola in più sulla prima volta, quella del 2003, che è particolarmente interessante oggi perché si tratta dell’unico precedente dal versante di Sutrio, che sarà quello nuovamente da affrontare oggi. Un paio di giorni prima Gilberto Simoni aveva conquistato la maglia rosa e il 22 maggio (curiosamente come oggi), nella dodicesima tappa che partiva da San Donà di Piave e misurava ben 222 km il trentino della Saeco consolidò in maniera importante il proprio primato in classifica generale, perché Gilberto Simoni vinse in 5h10’30”, con un vantaggio di 34″ su Stefano Garzelli e 39″ su Francesco Casagrande, portando il proprio vantaggio a 44″ sullo stesso Garzelli e 2’23” su Andrea Noè. Un precedente illustre, perché Gilberto Simoni è uno scalatore fra i più forti di sempre, che non a caso vinse anche nel 2007 la prima volta dall’altro versante dello Zoncolan: oggi chi sarà il suo erede salendo da Sutrio? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021: I PRECEDENTI SULLO ZONCOLAN

In attesa della diretta della quattordicesima tappa del Giro d’Italia 2021, ricordiamo i precedenti arrivi della Corsa Rosa in cima allo Zoncolan. Nel 2003 la prima volta fu proprio dal versante di Sutrio che tornerà protagonista oggi: vinse Gilberto Simoni davanti a Stefano Garzelli e Francesco Casagrande consolidando una maglia rosa che il trentino porterà poi fino a Milano. Nel 2007 ecco la prima volta del versante da Ovaro, ma ancora una volta re dello Zoncolan fu Gilberto Simoni, in questo caso davanti a Leonardo Piepoli e Andy Schleck. Nel 2010 invece lo Zoncolan fu una tappa fondamentale della rimonta di Ivan Basso verso la maglia rosa finale: il varesino vinse la 15^ tappa in cima allo Zoncolan precedendo Cadel Evans e Michele Scarponi. Nel 2011 riecco la mitica salita friulana per il secondo anno consecutivo, con la vittoria dello spagnolo Igor Anton davanti ad Alberto Contador (poi squalificato) e Vincenzo Nibali. Nel 2014 invece lo Zoncolan alla ventesima tappa fu il giudice ultimo del Giro d’Italia vinto da Nairo Quintana: la tappa andò a Michael Rogers davanti a Franco Pellizotti e Francesco Manuel Bongiorno. Infine nel 2018 ecco la vittoria di Chris Froome davanti alla maglia rosa Simon Yates e Domenico Pozzovivo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021: SI ENTRA NELLA FASE DECISIVA!

Il Giro d’Italia 2021 oggi, sabato 22 maggio, entra definitivamente nel vivo: abbiamo vissuto tante emozioni finora, ma con la quattordicesima tappa Cittadella-Monte Zoncolan di 205 km entreremo nella fase decisiva per la classifica e per la vittoria finale dell’edizione numero 104 della Corsa Rosa, perché questa sarà la prima di sei frazioni determinanti – cinque di alta montagna più la cronometro conclusiva – su un totale di otto che ancora rimangono. Per oggi, basta il nome: Zoncolan. L’arrivo della tappa 14 del Giro d’Italia 2021 sarà dunque posto in cima alla salita che contende al Mortirolo e allo spagnolo Angliru il titolo di “più difficile d’Europa”. Scopriremo poi meglio il percorso, ma è già doveroso precisare che sarà affrontato il versante da Sutrio, che era stato proposto dal Giro d’Italia solo nel 2003, in occasione della prima volta dello Zoncolan.

Globalmente dovrebbe essere meno duro rispetto al versante da Ovaro, ma non è detto che faccia meno differenza: chi ne avrà di più, anzi, potrà alzare il ritmo mettendo in crisi chi invece soffrirà una salita comunque micidiale – e terrificante negli ultimi 3 km. La diretta Giro d’Italia 2021 dunque vivrà oggi un suo primo bivio fondamentale: nel 2018 fu il primo tassello del successo finale di Chris Froome, in precedenza aveva emesso gli ultimi verdetti dell’edizione 2014, oggi invece che cosa succederà sullo Zoncolan?

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021: PERCORSO 14^ TAPPA

Non perdiamo altro tempo: adesso serve presentare in dettaglio la diretta Giro d’Italia 2021 con la descrizione del percorso della quattordicesima tappa Cittadella-Monte Zoncolan di 205 km, chilometraggio notevole e soprattutto terribile arrivo in salita in cima allo Zoncolan. Tra il Veneto e il Friuli Venezia Giulia, attraversando le province di Padova, Treviso, Pordenone e Udine, la partenza avrà luogo da Cittadella alle ore 11.40, in considerazione della lunghezza e soprattutto della difficoltà del chilometraggio, almeno nel finale.

La prima parte della tappa infatti sarà completamente pianeggiante, con il breve strappo verso il Castello di Caneva (km 76,9) come piccolo antipasto di quanto verrà dopo. Meduno ospiterà il primo traguardo volante al km 120,6, poi ecco la prima vera salita di giornata, il Gpm di seconda categoria della Forcella Monte Rest (km 146,9), ascesa di 10,5 km al 5,9% di pendenza media e punte fino al 12% nella prima parte. Per i big però sarà ancora presto: qui si muoveranno i fuggitivi e magari qualche compagno di squadra in appoggio ai capitani. Al km 186,3 ci sarà ad Arta Terme il secondo traguardo volante, subito dopo la corsa arriverà a Sutrio e qui il Giro d’Italia 2021 vivrà uno dei suoi momenti più attesi. Da questo versante, lo Zoncolan misura 14,1 km all’8,5% di pendenza media. La prima parte è molto regolare, non terribile ma comunque impegnativa perché non spiana mai e come detto chi ne avrà di più potrà spingere a fondo e magari fare addirittura più differenza che su pendenze estreme, che comunque arriveranno negli ultimi 3 km verso l’arrivo in cima allo Zoncolan. Qui il dato medio è del 13% e le punte di pendenza massima saranno addirittura al 27%: se si spegne la luce, il traguardo non arriva mai…

CLASSIFICA GIRO D’ITALIA 2021: EGAN BERNAL MAGLIA ROSA VERSO LO ZONCOLAN

Nessun cambiamento ieri nella classifica del Giro d’Italia 2021, dunque abbiamo sempre maglia rosa Egan Bernal, con distacchi immutati nell’intera top 10 della classifica generale della Corsa Rosa, ma naturalmente oggi sullo Zoncolan potrebbe succedere di tutto. In un certo senso, il Giro d’Italia “comincia oggi”: naturalmente sono già passate tredici tappe e oltre 53 ore di corsa, ma le cinque frazioni più difficili di montagna cominceranno appunto da questa con l’arrivo in cima allo Zoncolan e di conseguenza tutto può ancora succedere, anche se è già in maglia rosa colui che sulla carta dovrebbe essere il più forte di tutti in salita. Vedremo dunque se Bernal guadagnerà ancora, cosa sapranno fare Aleksandr Vlasov e il nostro Damiano Caruso, se Simon Yates comincerà a farsi vedere, se Remco Evenepoel tornerà in auge e cosa sapranno confezionare Giulio Ciccone e Vincenzo Nibali. Ieri la bellissima vittoria di Giacomo Nizzolo ha avvicinato il milanese alla maglia ciclamino che però è sempre sulle spalle di Peter Sagan, mentre oggi naturalmente le novità potrebbero riguardare la maglia azzurra di Geoffrey Bouchard.

CLASSIFICA GIRO D’ITALIA 2021

1. Egan Bernal (Col) in 58h30’47”
2. Simon Yates (Gbr) a 1’33”
3. Damiano Caruso (Ita) a 1’51”
4. Aleksandr Vlasov (Rus) a 1’57″
5. Hugh Carthy (Gbr) a 2’11”
6. Emanuel Buchmann (Ger) a 2’36”
7. Giulio Ciccone (Ita) a 3’03”
8. Remco Evenepoel (Bel) a 3’52”
9. Daniel Martinez (Col) a 3’54”
10. Romain Bardet (Fra) a 4’31”

© RIPRODUZIONE RISERVATA