Diretta Giro d’Italia 2021/ Martin vince la 17^ tappa. Classifica: Yates si avvicina

- Mauro Mantegazza

Diretta Giro d’Italia 2021: Daniel Martin ha vinto la 17^ tappa Canazei-Sega di Ala, in classifica Yates recupera alla maglia rosa Bernal (oggi mercoledì 26 maggio).

Egan Bernal Giro Cortina
Diretta Giro d'Italia 2021: Bernal all'arrivo a Cortina

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021: DANIEL MARTIN VINCE LA 17^ TAPPA, YATES SI AVVICINA A BERNAL

Daniel Martin ha vinto la diciassettesima tappa Canazei-Sega di Ala del Giro d’Italia 2021: meritato successo per l’irlandese della Israel Start Up Nation, che ha preceduto Joao Almeida e Simon Yates, che oggi è riuscito per la prima volta a staccare la maglia rosa Egan Bernal, per cui la vera notizia di oggi è che i giochi per la classifica del Giro d’Italia 2021 sono ancora aperti. La durissima salita finale di Sega di Ala è stata determinante, innanzitutto per la testa della corsa, dove Daniel Martin ha staccato tutti gli altri fuggitivi per andare a caccia del successo di tappa. Dietro abbiamo presto avuto vittime illustri: purtroppo Giulio Ciccone, sicuramente anche a causa della precedente caduta, ma anche Hugh Carthy e Romain Bardet, certamente bocciati oggi. Più tardi cerca un allungo Joao Almeida, ma soprattutto scatta Simon Yates: risponde immediatamente Egan Bernal con Daniel Martinez, invece va su del proprio passo Damiano Caruso. Poco più tardi, un nuovo scatto di Yates mette per la prima volta in difficoltà Bernal, che si stacca e viene ripreso da Caruso. Davanti resiste Martin che si va a prendere così il successo di giornata, alle sue spalle ecco Almeida e poi Yates, mentre negli ultimi metri Bernal si stacca di qualche metro anche da Caruso. Molto più lontani tutti gli altri big, da Carthy a Vlasov, da Bardet e Ciccone: i giochi per la vittoria a Milano però sono riaperti… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021: CADONO NIBALI ED EVENEPOEL, CICCONE ATTARDATO (17^ TAPPA)

Una caduta purtroppo caratterizza una già vivace diretta della diciassettesima tappa del Giro d’Italia 2021, perché nel corso della discesa dal Passo di San Valentino una caduta nel (ridottissimo) gruppo maglia rosa ha coinvolto tra gli altri Giulio Ciccone, Vincenzo Nibali e Remco Evenepoel. L’abruzzese ha subito i danni minori ed è ripartito quasi subito, ma con la bicicletta non a posto e l’ammiraglia bloccata, dunque per Ciccone adesso si annuncia un difficile inseguimento al gruppo maglia rosa. Per fortuna anche Nibali ed Evenepoel si sono rialzati senza eccessivi danni, ma per lo Squalo e il giovane belga potrebbe esserci qualche problema in più – e d’altronde per loro non ci sono più da fare calcoli per la classifica del Giro d’Italia 2021. La testa della corsa è esplosa sulla salita: al GPM è passato per primo Geoffrey Bouchard, con lui ci sono Daniel Martin, Gianni Moscon e Antonio Pedrero, poi in discesa sono rientrati Simone Ravanelli e Giovanni Carboni. Sei al comando, il gruppo maglia rosa ha poco più di due minuti di ritardo. Tutto si deciderà naturalmente sulla salita di Sega di Ala… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021 IN STREAMING VIDEO E TV: COME SEGUIRE LA 17^ TAPPA

La diretta tv del Giro d’Italia 2021 sarà come da tradizione molto ampia, grazie all’eccellente copertura garantita dalla Rai e pure da Eurosport per i suoi abbonati. Priorità alla Tv di Stato che ha naturalmente il vantaggio di essere in chiaro per tutti: oggi la copertura della diciassettesima tappa Canazei-Sega di Ala sarà garantita integralmente (come sarà ogni giorno), inizialmente su Rai Sport + HD e in seguito su Rai Due dalle ore 14.00 e naturalmente fin dopo l’arrivo, quando il Processo alla Tappa chiuderà la lunghissima diretta che ogni giorno la Rai dedica al Giro d’Italia 2021. Discorso molto simile per quanto riguarda Eurosport, che seguirà con una copertura davvero ampia tutte le frazioni della Corsa Rosa dal Piemonte a Milano. Doppia possibilità di conseguenza anche per la diretta streaming video del Giro d’Italia, garantita a tutti tramite Rai Play oppure agli abbonati con il servizio garantito da Eurosport Player. Infine ricordiamo i riferimenti ufficiali della Corsa Rosa: il sito www.giroditalia.it, la pagina Facebook Giro d’Italia e il profilo Twitter @giroditalia. CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING VIDEO RAI PLAY DEL GIRO D’ITALIA 2021

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021: IL GRUPPO RECUPERA (17^ TAPPA)

Sta per entrare nel vivo la diretta della diciassettesima tappa del Giro d’Italia 2021, perché siamo ormai arrivati sulle rampe del Passo di San Valentino, la prima delle due grandi salite in programma oggi in vista dell’arrivo a Sega di Ala. I 19 fuggitivi sono Gianni Moscon, Geoffrey Bouchard, Simone Ravanelli, Giovanni Carboni, Dries De Bondt, Luis Leon Sanchez, Valerio Conti, Alessandro Covi, James Knox, Pieter Serry, Jan Hirt, Quinten Hermans, Andrea Pasqualon, Daniel Martin, Felix Grossschartner, Matteo Badilatti, Matteo Jorgenson, Antonio Pedrero e Jacopo Mosca, ma alcuni di loro stanno già perdendo contatto, in particolare chi ha lavorato in pianura per compagni di squadra più forti in salita. Il problema è che non sempre c’è stato l’accordo, inoltre in testa al gruppo sta lavorando molto la BikeExchange di Simon Yates, dunque non sarà affatto facile per la fuga andare a giocarsi la vittoria della diciassettesima tappa del Giro d’Italia 2021 – siamo a circa 3’15” di margine con ancora 50 km da affrontare, i più difficili. Dries De Bondt nel frattempo ha vinto entrambi i traguardi volanti, posti rispettivamente a Trento e Mori, ma adesso si pensa ad obiettivi ben più ambiziosi… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021: 19 UOMINI IN FUGA (17^ TAPPA)

La diretta della diciassettesima tappa del Giro d’Italia 2021 è decisamente entrata nel vivo, perché infine è riuscita a prendere il largo una fuga molto folta, formata da ben 19 corridori. Ecco dunque chi troviamo alla testa della corsa: Gianni Moscon della Ineos Grenadiers (lasciato libero di attaccare nel suo Trentino), la maglia azzurra Geoffrey Bouchard della Ag2R Citroen, Simone Ravanelli della Androni Giocattoli-Sidermec, Giovanni Carboni della Bardiani-CSF-Faizanè, Dries De Bondt della Alpecin-Fenix, Luis Leon Sanchez della Astana Premier Tech, Valerio Conti e Alessandro Covi della UAE Team Emirates, James Knox e Pieter Serry della Deceuninck-Quick Step, Jan Hirt, Quinten Hermans e Andrea Pasqualon della Intermarché-Wanty-Gobert, Daniel Martin della Israel Start Up Nation, Felix Grossschartner della Bora-Hansgrohe, Matteo Badilatti della Groupama-FDJ, Matteo Jorgenson e Antonio Pedrero della Movistar e Jacopo Mosca della Trek-Segafredo. Non ci sono tuttavia certezze circa l’epilogo della tappa 17 del Giro d’Italia 2021, perché in testa al gruppo si è messa a tirare la BikeExchange di Simon Yates, che evidentemente oggi vuole fare la tappa, per dare un segnae forte in un Giro che finora ha visto l’inglese senza dubbio al di sotto delle aspettative. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021: TANTI TENTATIVI DI FUGA (17^ TAPPA)

Le prime notizie che ci arrivano in diretta dal Giro d’Italia 2021 per la sua diciassettesima tappa Canazei-Sega di Ala ci parlano innanzitutto del ritiro di Victor Campenaerts della Qhubeka-Assos, vincitore della tappa di domenica a Gorizia che però oggi non si è presentato alla partenza da Canazei, sulla quale il sole splendeva rendendo magnifico il panorama delle Dolomiti. Una cartolina da sogno dalla Val di Fassa, ma poi si è imposta la cronaca agonistica: questa è una tappa dal disegno particolare, con la prima parte quasi tutta in discesa e dunque c’è stata fin da subito bagarre ad altissima velocità, con tantissimi tentativi di fuga che però il gruppo finora ha sempre annullato, perché sono in tanti a desiderare l’attacco e ogni volta le squadre escluse lavorano per annullare la fuga. Di conseguenza possiamo parlare ancora di gruppo compatto e potrebbe essere lo strappo di Sveseri a selezionare i fuggitivi. Scendendo da Molina di Fiemme il gruppo si è spezzato in due e ciò rende la situazione ancora più delicata: il ritmo resta altissimo e la tappa dunque si annuncia spettacolare fin dal suo inizio apparentemente “tranquillo” prima delle due grandi salite nel finale. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021: SI COMINCIA

Mentre sta per cominciare la diciassettesima tappa Canazei-Sega di Ala del Giro d’Italia 2021, ci sembra doveroso dare spazio allo splendido Damiano Caruso, che dopo il tappone di Cortina d’Ampezzo occupa il secondo posto nella classifica generale. Per il siciliano classe 1987 della Bahrain-Victorious è un Giro d’Italia da sogno: eccellente passista-scalatore, in genere il ruolo di Damiano Caruso era però quello del gregario di lusso per i propri capitani, con pochissime soddisfazioni personali (due sole vittorie da professionista) e piazzamenti che comunque ne descrivevano le grandi qualità – ottavo al Giro d’Italia nel 2015, nono alla Vuelta nel 2014 e decimo al Tour de France l’anno scorso, ma sempre correndo in appoggio a un capitano. La caduta di Mikel Landa a Cattolica ha sparigliato le carte in casa Bahrain-Victorious e Caruso ne sta approfittando nel migliore dei modi: il podio di Milano è un obiettivo sempre più concreto, vedremo che cosa ci diranno le ultime cinque tappe. Adesso però è tempo di tornare in strada per un nuovo arrivo in salita dopo il giorno di riposo: il Giro d’Italia 2021 ricomincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021, CLASSIFICA: PARLA LA MAGLIA ROSA

Mentre aspettiamo il via alla diciassettesima tappa per ripartire con la diretta del Giro d’Italia 2021 dopo il giorno di riposo, rileggiamo le parole di Egan Bernal al termine del trionfo della maglia rosa nel tappone dolomitico (pur dimezzato) con arrivo a Cortina d’Ampezzo. In conferenza stampa Bernal aveva dichiarato: “Non vinci tutti i giorni, e vinci ancora meno in Maglia Rosa. Quando ho capito che avevo un po’ di tempo per togliermi la mantellina ho pensato che era un dovere farlo: volevo vincere indossando questa Maglia speciale”, spiegando il gesto con cui ha onorato la maglia rosa spogliando la mantellina in vista del traguardo. Bernal poi ha raccontato una giornata che era stata difficile fin da prima della partenza, ma è finita in maniera splendida per Egan: “Tappa accorciata o meno, noi eravamo pronti a tutto. Sapevamo che non dovevamo lasciare troppo spazio alla fuga. Forse con il percorso originale sarebbe stato più facile controllare la corsa perchè alla fine abbiamo fatto le salite a tutta. Stavo pensando a questa frazione già da un paio di giorni, volevo fare qualcosa di speciale. Per questo ho deciso di attaccare sul Giau e provare a vincere in Maglia Rosa, che mi ricorda Marco Pantani. Non ho nessuna foto mia in bici a casa ma ne ho una di Marco. Adesso so di avere un buon vantaggio sul secondo in classifica. Una giornata difficile in una tappa di montagna può capitare a tutti ma, qualora capitasse, dovrei essere in grado di gestirla”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021: L’ANNO SCORSO

In attesa della diretta Giro d’Italia 2021 in programma oggi, facciamo il consueto passo indietro all’anno scorso. Parlando della diciassettesima tappa, dobbiamo dire che pure nella precedente edizione del Giro d’Italia questa frazione prevedeva un arrivo in salita in Trentino, anche se l’ascesa affrontata mercoledì 21 ottobre scorso verso Madonna di Campiglio era stata più agevole di quella che ci attende oggi verso Sega di Ala. Non a caso era stato un giorno da fuga, con il successo dell’australiano Ben O’Connor, della allora NTT Pro Cycling, che il giorno prima era stato secondo a San Daniele del Friuli ed invece a Madonna di Campiglio riuscì a completare l’opera precedendo di 31″ l’austriaco Hermann Pernsteiner della Bahrain, poi in terza posizione a 1’10” il belga Thomas De Gendt della Lotto-Soudal. Il migliore italiano era stato Davide Villella, settimo a 3’29”. Nessun cambiamento invece c’era stato nella classifica generale, che vide per l’ultimo giorno in maglia rosa il portoghese Joao Almeida con distacchi immutati: poi sarebbe arrivato lo Stelvio e tutto sarebbe cambiato… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021: LA SALITA CAMBIERÀ LA CLASSIFICA?

Dopo il giorno di riposo, il Giro d’Italia 2021 riparte oggi, mercoledì 26 maggio, con la sua diciassettesima tappa Canazei-Sega di Ala di 193 km, un altro durissimo arrivo in salita che sarà dunque nuovamente una giornata fondamentale anche in ottica classifica generale dell’edizione numero 104 del Giro d’Italia. Le grandi salite sono cominciate sabato con lo Zoncolan, in seguito abbiamo avuto il classicissimo (anche se ridotto) tappone dolomitico di lunedì con arrivo a Cortina d’Ampezzo, stavolta si affronta una salita meno celebre, ma attenzione perché anche l’ascesa verso Sega di Ala sarà una delle più impegnative del Giro d’Italia 2021 e potrebbe dunque essere anche più determinante di quanto si pensi.

Siamo ormai ampiamente nella terza settimana, il giorno di riposo di ieri per alcuni sarà stato una benedizione ma è sempre un’incognita da gestire con cautela, oggi si ricomincia e sarà subito grande fatica, dunque sarà da seguire ancora una volta con la massima attenzione la diretta Giro d’Italia 2021, perché sarà già molto dura la salita verso il Passo di San Valentino, poi la carovana rosa scoprirà l’ascesa verso l’arrivo di Sega di Ala e siamo sicuri che sarà una scoperta spettacolare. La classifica stasera potrebbe essere diversa, di certo sarà un’altra giornata di grande montagna che tifosi e appassionati non possono perdere per alcun motivo…

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021: PERCORSO 17^ TAPPA

Lo abbiamo già ampiamente spiegato: oggi sarà un altro giorno molto importante per la diretta Giro d’Italia 2021 e di conseguenza andiamo a scoprire senza indugio il percorso della diciassettesima tappa Canazei-Sega di Ala di 193 km, una frazione che si snoderà per intero in Trentino Alto Adige, anzi esclusivamente in provincia di Trento. La partenza avrà luogo da Canazei alle ore 12.10 e l’inizio sarà agevole, perché si pedalerà in Val di Fassa e poi in Val di Fiemme, ma sempre verso il fondovalle e dunque sostanzialmente in discesa. Un primo momento significativo sarà la breve ma impegnativa salita di Sveseri, GPM di terza categoria al km 57,9, ma in seguito ci sarà ancora tanta discesa verso il traguardo volante di Trento (km 91,3) e un tratto di pianura con il secondo traguardo volante a Mori al km 121,6. Fino ad Avio tutto facile, subito dopo questa località però si prenderà la salita verso il Passo di San Valentino, un durissimo GPM di prima categoria collocato al km 155,2 al termine di un’ascesa di ben 14,8 km, con un dislivello di 1159 metri e dunque una pendenza media del 7,8% e punte fino al 14% di pendenza massima. Salita lunga e impegnativa che sicuramente sarà il primo momento decisivo della tappa, compresa la successiva ostica discesa verso Chizzola.

Un breve tratto pianeggiante verso Ala ci porterà poi ai piedi della decisiva salita finale verso l’arrivo di Sega di Ala: per dare subito i numeri, saranno 11,2 km di ascesa con 1098 metri di dislivello, 9,8% di pendenza media e punte di pendenza massima fino al 17%. Una salita dunque durissima, anche perché fino a 2 km dall’arrivo la pendenza sarà quasi sempre oltre il 10%, dunque sarà il terreno perfetto per chi vorrà attaccare, mentre chi andasse in crisi pagherà carissimo. Solo gli ultimi 2000 metri saranno più facili, ma prima la salita di Sega di Ala potrebbe essere determinante per questo Giro d’Italia 2021…

CLASSIFICA GIRO D’ITALIA 2021: IL DOMINIO DELLA MAGLIA ROSA EGAN BERNAL

La classifica del Giro d’Italia 2021 vede Egan Bernal sempre più dominante in maglia rosa dopo il trionfo del colombiano nel tappone di Cortina. Il capitano della Ineos Grenadiers ha dato una impressionante dimostrazione di forza sul Passo Giau e adesso ha 2’24” di vantaggio sul secondo, che è un meraviglioso Damiano Caruso, sempre più vicino al podio di Milano e ora primo rivale della maglia rosa. Il terzo gradino ora è del britannico Hugh Carthy, staccato però di 3’40” da Bernal grazie a una prestazione più convincente del capitano della EF rispetto allo Zoncolan.

Gli sconfitti di lunedì sono stati invece Aleksandr Vlasov e soprattutto Simon Yates, ora rispettivamente quarto a 4’18” e quinto a 4’20”, dunque di pochissimo davanti a un positivo Giulio Ciccone, sesto a 4’31”, che mette dunque nel mirino una posizione di assoluto prestigio nella classifica del Giro d’Italia 2021. In crescita senza dubbio anche Romain Bardet, che adesso è settimo a 5’02”, mentre Joao Almeida è rientrato nella top 10, anche se con ben dieci minuti da Bernal. Il portoghese è comunque ora di nuovo il miglior uomo della Deceuninck-Quick Step, perché per Remco Evenepoel ogni ambizione di classifica (anche solo per un piazzamento) è finita lunedì, ancora prima della salita verso il Passo Giau.

CLASSIFICA GIRO D’ITALIA 2021

1. Egan Bernal (Col) in 71h32’05”
2. Damiano Caruso (Ita) a 2’21”
3. Simon Yates (Gbr) a 3’23”
4. Aleksandr Vlasov (Rus) a 6’03″
5. Hugh Carthy (Gbr) a 6’09”
6. Romain Bardet (Fra) a 6’31”
7. Daniel Martinez (Col) a 7’17”
8. Joao Almeida (Por) a 8’45”
9. Tobias Foss (Nor) a 9’18”
10. Giulio Ciccone (Ita) a 11’06”

© RIPRODUZIONE RISERVATA