DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021/ Bernal vince 9^ tappa: è nuovo leader della classifica!

- Mauro Mantegazza

Diretta Giro d’Italia 2021 streaming video Rai: classifica, orari e percorso della 9^ tappa Castel di Sangro-Campo Felice di 158 km, arrivo in salita (oggi domenica 16 maggio)

Vincenzo Nibali Giro
Giro d'Italia 2021: Vincenzo Nibali (LaPresse)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021 E CLASSIFICA: VINCE BERNAL, È NUOVA MAGLIA ROSA

È strepitosa vittoria di Egan Bernal nella 9^ tappa del Giro d’Italia 2021, in diretta dal traguardo di Campo Felice!. Sullo sterrato del GPM di prima categoria, il colombiano della Inoes trova il primo gradino del podio, e secondo la classifica aggiornata della corsa, pure riesce a fare sua la maglia rosa da leader della generale. Per Bernal dunque un doppio trionfo, più che meritato,  arrivato dopo una gara dura e difficile, resa ancora più complicata dal vento e al pioggia delle ultime ore: alle sue spalle salgono dunque sul podio per la nona tappa anche Giulio Ciccone e Aleksandr Vlasov, con Evenepoel e Martin nella top five. E mentre sul podio è gran festa, andiamo a vedere che cosa è successo in strada negli ultimi decisivi scampoli della frazione. Ci eravamo lasciati a circa 11 km dal traguardo finale, con davanti alcuni drappelli di ciclisti e il gruppo in ritardo di oltre due minuti. Mentre era in corso l’ascesa ecco che sono stati cambiamenti in vetta, con il gruppo che pure aumentava il ritmo: a 6 km dal traguardo erano proprio gli uomini della Inoes di Bernal i meglio piazzati e man mano i fuggitivi vengono raggiunti. Nell’ultimo km è battaglia sullo sterrato di Campo Felice: a 500 m dal  traguardo Bernal lancia l’attacco, con Vlasov e Ciccone che gli stanno a ruota, ma solo l’azzurro riesce effettivamente a insidiare il colombiano. I due presto salgono in testa, ma negli ultimi metri è chiaro che è Bernal ad avere maggior carburante nelle gambe: il colombiano si stacca e si invola al successo finale. Ricordiamo infine che Egan Bernal è nuovo leader della classifica generale del Giro d’Italia 2021: sua la maglia rosa, con vantaggio ora di 15 secondi su Remco Evenepoel e 21 su Vlasov, terzo, nella lista. (agg Michela Colombo)

L’ULTIMA SALITA

Ci avviciniamo ormai al gran finale della diretta del Giro d’Italia 2021 per la 9^ tappa e presto conosceremo anche la classifica definitiva e chi otterrà oggi al traguardo di Campo Felice la maglia rosa: mancano appena 15 km al traguardo ma questi saranno tutti durissimi, in salita e pure sotto una pioggia fredda e intensa. Siamo dunque nei momenti più delicati della corsa e mentre è gran ritmo verso il traguardo volante di Rocca di Cambio, vediamo che, approfittando della salita, il drappello dei fuggitivic he era in testa si è spaccato. Ad ora troviamo allora in testa Bouchard e Carr, con Bouwman, Storer e Mollema a meno di 20 secondi di distacco, con alle spalle ancora altri inseguitori a pochissimo di distacco: il gruppo invece è stato segnalato a due minuti e venti secondi dalla vetta. Da aggiungere che nel frattempo la corsa ha superato il GPM di Forca Caruso, dove sono stati Bouchard, Mollema e Visconti i primi a passare e a guadagnare punti per la classifica del Giro d’Italia 2021 per gli scalatori: Gallopin è stato il primo a passare al TV di Celano invece. (agg Michela Colombo)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV, COME SEGUIRE IL GIRO D’ITALIA 2021 (9^ TAPPA)

La diretta tv del Giro d’Italia 2021 sarà come da tradizione molto ampia, grazie all’eccellente copertura garantita dalla Rai e pure da Eurosport per i suoi abbonati. Priorità alla Tv di Stato che ha naturalmente il vantaggio di essere in chiaro per tutti: oggi la copertura della nona tappa Castel di Sangro-Campo Felice sarà garantita integralmente (come sarà ogni giorno), inizialmente su Rai Sport + HD e in seguito su Rai Due dalle ore 14.00 e naturalmente fin dopo l’arrivo, quando il Processo alla Tappa chiuderà la lunghissima diretta che ogni giorno la Rai dedica al Giro d’Italia 2021.

Discorso molto simile per quanto riguarda Eurosport, che seguirà con una copertura davvero ampia tutte le frazioni della Corsa Rosa dal Piemonte a Milano. Doppia possibilità di conseguenza anche per la diretta streaming video del Giro d’Italia, garantita a tutti tramite Rai Play oppure agli abbonati con il servizio garantito da Eurosport Player. Infine ricordiamo i riferimenti ufficiali della Corsa Rosa: il sito www.giroditalia.it, la pagina Facebook Giro d’Italia e il profilo Twitter @giroditalia.

CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING VIDEO DEL GIRO D’ITALIA 2021

17 UOMINI IN FUGA

Finalmente è momento di relativa calma in strada per la diretta della 9^ tappa del Giro d’Italia 202!. Mancano ancora 60 km al traguardo finale di Campo Felice e al momento la corsa sta superando il GPM di terza categoria di Forca Caruso: in testa si è finalmente formato un gruppetto definivo di 17  corridori, che si sono staccati circa una ventina di km prima e che hanno trovato il benestare del gruppo, che li ha presto lasciati andare. Troviamo dunque ora in testa ben 17 corridori, tra cui spiccano Diego Ulissi, Matteo Fabbro, Giovanni Visconti e Filippo Zana: alle loro spalle il ritardo del gruppo è di 3 minuti abbondanti. Aggiungiamo che a breve comincerà la discesa e che si comincerà a lavorare già per la prossima erta  di Ovindoli: prima però un traguardo volante a Celano. (agg Michela Colombo)

CONFUSIONE IN TESTA

Siamo a circa metà della 9^ tappa del Giro d’Italia 2021, in diretta oggi da Castel Di Sangro e Campo Felice ed è ancora gran movimento in strada, quando pure la corsa sta affrontando la seconda salita della giornata. Dall’ultimo nostro aggiornamento infatti sono stati ancora attacchi e contrattachi in testa al gruppo, con alcuni ciclisti che hanno provato più volte la fuga, venendo però sempre ripresi dal gruppo. Sono stati dunque neutralizzati i tre (Fabbri, Bouchard e Cataldo) che erano andati in fuga prima:  nella salita al Gpm di Passo Godi è stato vero elastico in testa, ma alla fine è toccato a Gino Mader passare per primo e conquistare dunque 18 punti per la classifica del Giro d’Italia 2021 riservata agli scalatori. Nella discesa dal GPM sono stati poi altri movimenti in testa, e qui tocca purtroppo segnalare la brutta caduta occorsa a Matej Mohoric, che si è cappottato cadendo anche di testa. Nonostante la bici spezzata il ciclista è parso in buone condizioni, ma per sicurezza è stato portato in ospedale per ulteriori controlli: il suo giro finirà con tutta probabilità qui. Nel frattempo, in strada il ritmo rimane alto e la situazione è ben confusa: superati i primi 90 km troviamo ora in testa ben sette corridori (tra cui gli azzurri Fabbro e Zana), ma hanno un vantaggio risicassimo su Guerreiro e Bennett, all’inseguimento, come dal gruppo, distante appena 40 secondi. (agg Michela Colombo)

TRE IN AVANTI MA..

Siamo nel vivo della diretta della 9^ tappa del Giro d’Italia 2021 e al momento mancano ancora 129 km al traguardo finale di Campo Felice: in strada intanto è gran movimento con il gruppo che rimane molto lungo mentre si sale verso il GPM di 2^ categoria di Passo Godi. Di fatto, nonostante i km percorsi ancora non si è formata una vera fuga di giornata: solo negli ultimi istanti è stato il francese Geoffrey Bouchard a tenere l’ennesimo attacco e sulla sua ruota si sono fatti avanti anche Cataldo e Fabbro. I tre però hanno un vantaggio di meno di 20 secondi dal resto del gruppo, che pure mantiene un ritmo piuttosto sostenuto, e non i escludono nuove neutralizzazioni e tentativi di fuga. Siamo dunque ancora nelle prime fasi della corsa oggi e ancora sono attacchi e contrattacchi in vetta: vedremo che accadrò con l’approssimarsi del primo scollinamento di giornata. (agg Michela Colombo)

IN STRADA, VIA!

Tutto è pronto per la nona tappa del Giro d’Italia 2021 che da Castel di Sangro porterà la Corsa Rosa a Campo Felice, altopiano degli Appennini abruzzesi tra i comuni di Lucoli e Rocca di Cambio – l’arrivo sarà posto all’interno di quest’ultimo comune. Si tratta di una delle località più note per il turismo invernale negli Appennini, grazie alla sua stazione sciistica che è ad esempio tra le più facilmente raggiungibili da Roma. Lo sci dunque è onestamente il primo sport che viene in mente quando si pensa a Campo Felice, non a caso l’arrivo della frazione odierna sarà di fatto collocato sulle piste da sci e lo sterrato nel finale si spiega anche così. Il Giro d’Italia 2021 va dunque alla “conquista” delle montagne (il che di per sé non è una notizia perché le salite sono l’essenza del ciclismo) e con la fantasia questo potrebbe portarci già verso Cortina, che in inverno ha ospitato i Mondiali di sci, nel 2026 vivrà le Olimpiadi invernali insieme a Milano e lunedì 24 sarà sede d’arrivo del tappone dolomitico. Adesso però guai a pensare già alle Alpi: pure gli Appennini abruzzesi ci regaleranno sicuramente grande spettacolo, la parola passa alla strada! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ANNO SCORSO

Il nostro consueto paragone con l’anno precedente diventa davvero stuzzicante in vista della diretta del Giro d’Italia 2021 nella odierna nona tappa, dal momento che pure nel 2020 questa frazione si correva in Abruzzo e proponeva un arrivo in salita. Allora eravamo a Roccaraso Aremogna, stavolta si arriva a Campo Felice, ma il paragone è calzante come in rare altre occasioni. Era domenica 11 ottobre, dal momento che il Giro d’Italia si correva in autunno, e il maltempo rese quel giorno una sorta di anticipo dell’inverno. Il portoghese Ruben Guerreiro della Education First tuttavia ricorderà sempre quel giorno, memorabile per lui grazie al successo dopo 5h41’20” di battaglia, precedendo per appena 8″ lo spagnolo Jonathan Castroviejo, mentre in terza posizione si piazzò il danese Mikkel Bjerg. Spicca pure il sesto posto di Tao Geoghegan Hart a 1’19”: forse in pochi al momento ci fecero caso (non era nemmeno fra i primi dieci della classifica), ma col senno di poi quello fu un tassello prezioso nella clamorosa vittoria finale del britannico al Giro d’Italia. Domenica 11 ottobre 2020 fu però un giorno di gloria per il Portogallo, che unì al successo di Guerreiro la difesa della maglia rosa da parte di Joao Almeida, mentre Wilco Kelderman scavalcò Pello Bilbao in seconda posizione. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA TAPPA PIÙ DURA!

Bella tappa di montagna sugli Appennini abruzzesi oggi al Giro d’Italia 2021, che ci proporrà infatti il suo quarto arrivo in salita, sulla carta il più duro di questa prima parte della Corsa Rosa: la nona tappa Castel di Sangro-Campo Felice di 158 km sarà infatti piuttosto breve, ma decisamente impegnativa, con pendenze durissime proprio sul finire dell’ultima salita (che sarà pure in sterrato) e potrebbe dunque regalarci sorprese e notizie molto interessanti anche per la classifica, che certamente cambierà rispetto alla situazione di stamane.

Dopo gli Appennini emiliani con l’arrivo a Sestola e quelli marchigiani in occasione della tappa terminata ad Ascoli/San Giacomo, ecco oggi un appuntamento che potremmo definire classico con le montagne d’Abruzzo, la regione che nel Centro-Sud può avvicinarsi di più al fascino delle Alpi.

Sarà dunque un appuntamento imperdibile con la diretta Giro d’Italia 2021, perché ci saranno tante salite lungo il percorso che potrebbero accendere la bagarre già prima dell’ascesa finale, che sarà resa ancora più affascinante dallo sterrato finale, tratto che assegnerà la vittoria di tappa e magari potrebbe anche sancire un cambiamento della maglia rosa. Di certo, il finale della prima settimana del Giro d’Italia 2021 sarà imperdibile: l’Abruzzo lascia sempre il segno.

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021: PERCORSO 9^ TAPPA

Il duro arrivo in salita sugli Appennini abruzzesi sarà dunque il culmine della diretta Giro d’Italia 2021 in una tappa da vivere tutta con il massimo dell’attenzione, andiamo allora con grande curiosità a scoprire in maggiore dettaglio tutto quello che c’è da sapere sul percorso della nona tappa Castel di Sangro-Campo Felice di 158 km, piuttosto breve ma certamente impegnativa, che si svilupperà interamente nella provincia de L’Aquila. La partenza avrà luogo da Castel di Sangro alle ore 12.25 e fin da subito ci saranno diverse difficoltà, tanto che già al km 35,6 sarà collocato il Gpm di seconda categoria del Passo Godi, salita vera anche se con pendenze non particolarmente impegnative.

La successiva salita verso Fonte Ciarlotto non sarà classificata come GPM, ma di nuovo per parecchi chilometri si pedalerà in salita. Non ci sarà d’altronde mai respiro in questa nona tappa, ecco infatti a seguire il GPM di terza categoria della Forca Caruso (km 102,1), ascesa non selettiva ma anche questa abbastanza lunga. La discesa seguente ci porterà verso Celano, sede del primo traguardo volante di giornata al km 121,9, quando già saremo sulle prime rampe della salita verso Ovindoli, GPM di seconda categoria dove la corsa entrerà definitivamente nel vivo, anche perché lo scollinamento sarà al km 135, dunque il traguardo comincerà ad essere davvero vicino.

Dopo il GPM niente discesa, ma un tratto in falsopiano vallonato verso il secondo traguardo volante a Rocca di Cambio (km 150,1), di fatto già in vista della salita verso l’arrivo a Campo Felice, stavolta di prima categoria. Il tratto che davvero potrà fare la differenza saranno gli ultimi 2 km, con pendenze spesso anche oltre il 10% (punte di pendenza massima al 14%) e sterrati negli ultimi 1600 metri, perché si arriverà sulle piste da sci di Campo Felice. Il tratto davvero duro è breve, per cui la selezione non sarà enorme, tuttavia i valori emergeranno in modo chiaro.

CLASSIFICA GIRO D’ITALIA 2021: ATTILA VALTER MAGLIA ROSA, OGGI GRANDE BAGARRE

La classifica del Giro d’Italia 2021 vede per il terzo giorno in maglia rosa Attila Valter, il giovane talento ungherese della Groupama-FDJ che sta impressionando, ma oggi avrà una giornata davvero difficile verso Campo Felice, un arrivo in salita che farà gola a tutti i big, a partire naturalmente da Remco Evenepoel ed Egan Bernal, che sono in agguato essendo il secondo e il terzo della classifica generale del Giro d’Italia 2021. Naturalmente noi speriamo che possano essere protagonisti anche Damiano Caruso e Giulio Ciccone, che sono i due italiani attualmente presenti nella top 10, in particolare Ciccone sulle strade del suo Abruzzo vorrà mettersi in mostra.

Non ci saranno magari distacchi enormi perché il tratto duro finale è breve, ma di certo ci saranno dei distacchi e in questa graduatoria ancora breve molto potrebbe cambiare. Attila Valter è naturalmente il leader anche della classifica dei giovani, mentre Gino Mader ha conservato la maglia azzurra di leader della classifica GPM. A sorpresa invece è cambiata la maglia ciclamino, ma ciò è successo a causa del ritiro di Caleb Ewan, dunque adesso è primo nella classifica a punti il belga Tim Merlier.

CLASSIFICA GIRO D’ITALIA 2021, DOPO LA 9^ TAPPA

1.Egan Bernal (Col) in 35h19’22”
2. Remco Evenepoel (Bel) a 15″
3. Aleksandr Vlasov (Rus) a 21″
4. Giulio Ciccone (Ita) a 36″
5. Attila Valter (Ung) a 43″
6. Hugh Carthy (Gbr) a 44″
7. Damiano Caruso (Ita) a 45″
8. Daniel Martin (Irl) a 51″
9. Simon Yates (Gbr) a 55″
10. Davide Formolo (Ita) a 1’01”

© RIPRODUZIONE RISERVATA