Diretta Giro d’Italia 2021/ Damiano Caruso vince la 20^ tappa! Classifica: 1° Bernal

- Mauro Mantegazza

Diretta Giro d’Italia 2021: Damiano Caruso ha vinto la 20^ tappa Verbania-Alpe Motta e in lcassifica si avvicina a Bernal, comunque secondo (oggi sabato 29 maggio).

Giro Damiano Caruso
Diretta Giro d'Italia 2021: Damiano Caruso, vincitore 20^ tappa

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021: DAMIANO CARUSO HA VINTO LA 20^ TAPPA, SI AVVICINA A BERNAL IN CLASSIFICA

Damiano Caruso ha vinto la ventesima tappa Verbania-Alpe Motta del Giro d’Italia 2021, l’apoteosi della straordinaria Corsa Rosa del siciliano della Bahrain Victorious. Era un gregario di lusso, ma pur sempre un gregario: invece bisogna cambiare definizione, perché Damiano Caruso è un campione e la vittoria di oggi, in un tappone da leggenda staccando tutti (per ultimo ha ceduto di schianto anche Romain Bardet), è il sigillo su questo favoloso Giro. In classifica tutto sembra essere definito, perché al secondo posto è arrivato Egan Bernal, che ha dovuto soffrire sull’attacco del secondo della classifica generale del Giro d’Italia 2021, ma ha perso poco più di una ventina di secondi grazie anche all’aiuto di un monumentale Daniel Martinez (a proposito di gregari di lusso), poi giunto terzo sul traguardo alle spalle del suo capitano che ha di fatto ipotecato il trionfo da agguantare domani nella cronometro di Milano, nella quale partirà con 1’59” di vantaggio su Caruso. Negli ultimi chilometri verso l’arrivo in cima all’Alpe Motta ha invece ceduto qualcosa Simon Yates, che non è riuscito a rimanere nemmeno con Bernal: tutto dunque sembra essere definito in ottica podio, ma l’impresa che Damiano Caruso ha compiuto oggi ci rimarrà per sempre nel cuore ed entra nella storia del Giro d’Italia. Bravissimo anche Lorenzo Fortunato: nono sul traguardo il vincitore sullo Zoncolan. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021: ATTACCA DAMIANO CARUSO! (20^ TAPPA)

L’attacco di Damiano Caruso infiamma la diretta della ventesima tappa del Giro d’Italia 2021, perché il siciliano della Bahrain Victorious non si limita a difendere un già meraviglioso posto sul podio, ma prova a inseguire un sogno ancora più grande nella classifica del Giro d’Italia 2021. Avevamo accennato a un attacco in discesa dal Passo San Bernardino del Team DSM con Romain Bardet assistito da due compagni di squadra, ma a loro si sono aggiunti anche Damiano Caruso e il suo compagno Pello Bilbao, per provare appunto a fare il colpaccio. Questo significa che all’inseguimento deve tirare a fondo la Ineos Grenadiers della maglia rosa Egan Bernal, perché all’attacco c’è il suo primo inseguitore, un tentativo serissimo visto che ci sono uomini – anche Michael Storer oltre a Bilbao – che stanno lavorando di comune accordo per Caruso e Bardet. Cercava di resistere Felix Grossschartner, l’uomo migliore della fuga da lontano, che però si è staccato nel finale della salita del Passo dello Spluga, dunque adesso siamo davvero nel pieno della lotta tra la fuga Caruso-Bardet e gli inseguitori Bernal-Yates. Comunque vada, il Giro d’Italia 2021 di Damiano Caruso è un capolavoro: riuscirà ad entrare nella leggenda? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV, COME SEGUIRE IL GIRO D’ITALIA 2021 (20^ TAPPA)

La diretta tv del Giro d’Italia 2021 sarà come da tradizione molto ampia, grazie all’eccellente copertura garantita dalla Rai e pure da Eurosport per i suoi abbonati. Priorità alla Tv di Stato che ha naturalmente il vantaggio di essere in chiaro per tutti: oggi la copertura della ventesima tappa Verbania-Alpe Motta sarà garantita integralmente (come sarà ogni giorno), inizialmente su Rai Sport + HD e in seguito su Rai Due dalle ore 14.00 e naturalmente fin dopo l’arrivo, quando il Processo alla Tappa chiuderà la lunghissima diretta che ogni giorno la Rai dedica al Giro d’Italia 2021. Discorso molto simile per quanto riguarda Eurosport, che seguirà con una copertura davvero ampia tutte le frazioni della Corsa Rosa dal Piemonte a Milano.

Doppia possibilità di conseguenza anche per la diretta streaming video del Giro d’Italia, garantita a tutti tramite Rai Play oppure agli abbonati con il servizio garantito da Eurosport Player. Infine ricordiamo i riferimenti ufficiali della Corsa Rosa: il sito www.giroditalia.it, la pagina Facebook Giro d’Italia e il profilo Twitter @giroditalia. CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING VIDEO DEL GIRO D’ITALIA 2021 SU RAI PLAY

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021: VINCENZO ALBANESE 1° AL PASSO SAN BERNARDINO (20^ TAPPA)

La lunghissima salita del Passo San Bernardino ha caratterizzato finora la diretta della ventesima tappa del Giro d’Italia 2021. C’è stata logicamente grande selezione tra i fuggitivi: davanti sono rimasti in cinque, cioè Louis Vervaeke della Alpecin-Fenix, Simon Pellaud della Androni Giocattoli-Sidermec, Giovanni Visconti della Bardiani-CSF-Faizanè, Felix Grossschartner della Bora-Hansgrohe e Vincenzo Albanese della Eolo-Kometa. I primi due ad allungare sono stati Grossschartner e Vervaeke, raggiunti in un primo momento da Visconti e Albanese e poi anche da Pellaud. Il loro vantaggio però è in netto calo, perché in gruppo ci sono davvero tanti big di classifica che oggi vogliono dare battaglia: oltre a coloro che abbiamo già citato in precedenza, va annotato anche il Team DSM per Romain Bardet, a caccia di una vittoria che ancora manca alla sua squadra e che attaccherà anche in discesa. In vetta al GPM del Passo San Bernardino c’è stata una vera e propria volata vinta da Albanese davanti a Visconti per prendersi un traguardo comunque prestigioso. Adesso si sono buttati in discesa, ma il vantaggio si aggira attorno al minuto: con Spluga e Alpe Motta ancora da affrontare, per la fuga non dovrebbero esserci speranze. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021: 9 UOMINI IN FUGA (20^ TAPPA)

La diretta della ventesima tappa del Giro d’Italia 2021 è caratterizzata per il momento dalla fuga che è riuscita a prendere il largo, ma con un margine di vantaggio piuttosto ridotto, perché il gruppo non ha intenzione di lasciare il via libera. I big vogliono giocarsi anche la vittoria di tappa, Simon Yates coltiva progetti ancora più arditi, Joao Almeida vuole lasciare il segno sfruttando una condizione eccellente in questa terza settimana e magari culla qualche sogno anche Vincenzo Nibali, dal momento che c’è anche Jacopo Mosca tra i gregari che tirano in questa fase in favore dei propri capitani. Diamo comunque merito ai nove attaccanti, che sono Dries De Bondt e Louis Vervaeke della Alpecin-Fenix, Simon Pellaud della Androni Giocattoli-Sidermec, Giovanni Visconti della Bardiani-CSF-Faizanè, Felix Grossschartner della Bora-Hansgrohe, Vincenzo Albanese della Eolo-Kometa, Taco Van der Hoorn della Intermarché-Wanty-Gobert, Matteo Jorgensen della Movistar e Nico Denz del Team DSM. Siamo appena sulle prime rampe della lunghissima salita verso il Passo San Bernardino e il vantaggio è di appena tre minuti e mezzo circa: per la fuga l’unico obiettivo realistico è quello di resistere il più a lungo possibile. Infine una piacevole precisazione su Fabio Felline, ritirato ma per il motivo più bello: è diventato papà e l’Astana gli ha concesso di tornare a casa con un paio di giorni d’anticipo. Auguri. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021: MARENGO 1° AL TV (20^ TAPPA)

Inizio vivacissimo per la diretta della ventesima tappa del Giro d’Italia 2021, come era d’altronde facilmente prevedibile. La prima parte di percorso pianeggiante dopo la partenza da Verbania è un bell’incentivo a chi vorrà portare via la fuga verso le durissime salite della seconda metà del percorso verso l’Alpe Motta. Abbiamo già superato il traguardo volante di Cannobio, dove è passato per primo Umberto Marengo della Bardiani-CSF-Faizanè, poi la corsa ha passato il confine tra Italia e Svizzera e sono in atto diversi attacchi, ma è ancora presto per dire se si sia formata la fuga buona. Tra gli attaccanti segnaliamo anche Giovanni Visconti e Vincenzo Albanese, oltre a Simon Pellaud che pedala nella sua Svizzera, si muove anche la Deceuninck-Quick Step in appoggio a Joao Almeida ma questo non sta bene alla Ineos Grenadiers della maglia rosa Egan Bernal. La fuga però sembra riuscire a prendere il largo proprio in questi minuti: è arrivato il via libera del gruppo? Non partito invece purtroppo Fabio Felline, che deve alzare bandiera bianca al penultimo giorno del Giro d’Italia 2021. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021: SI COMINCIA

Tutto è pronto per la ventesima tappa Verbania-Alpe Motta del Giro d’Italia 2021, che per l’ultima volta porterà la Corsa Rosa in alta montagna. Si affronterà ad esempio il Passo dello Spluga dal versante svizzero per rientrare in Italia, mentre l’ultima salita porterà il Giro d’Italia sull’Alpe Motta, in Valle Spluga. Siamo sopra Madesimo, che infatti verrà attraversata lungo la salita, ma in realtà nel territorio del Comune di Campodolcino. La particolarità è che i corridori saranno accolti da una statua dorata della Madonna, come sarà poi naturalmente anche domani in Piazza Duomo a Milano, in occasione dell’arrivo della cronometro conclusiva. In questo caso si tratta della Statua della Madonna d´Europa, caratteristica peculiare dell’Alpe Motta. L´opera, voluta da don Luigi Re (fondatore della Casa Alpina di Motta) in onore e gloria della Madonna, fu realizzata dallo scultore Egidio Casagrande di Borgo Valsugana, inoltre le si diede un rivestimento aureo che fa scattare l’ovvio paragone con la Madonnina del Duomo di Milano. Dopo tre settimane di gara, per tanti corridori sarà provvidenziale un aiuto celeste… Adesso dunque è il momento di tornare in strada: la ventesima tappa del Giro d’Italia 2021 comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021: IL GRANDE RIVALE IN CLASSIFICA

Sempre più vicina la diretta Giro d’Italia 2021 per la ventesima tappa, i riflettori sono inevitabilmente puntati su Simon Yates, vincitore ieri all’Alpe di Mera. Il suo d.s. Brent Copeland ha promesso che il capitano della BikeExchange oggi cercherà di vincere il Giro d’Italia 2021, a costo di prendersi qualche azzardo. Il diretto interessato cosa ne dice? Simon Yates, nelle prime dichiarazioni ufficiali al termine della tappa, si era concentrato soprattutto sul suo successo di giornata: “Volevo veramente conquistare una frazione in questo Giro, adesso non so bene come sia cambiata la classifica generale (si è portato a 2’49” da Egan Bernal, ndR) ma sono veramente felice per questo successo. Il mio team ha fatto un ottimo lavoro sin dalla partenza, uno sforzo di squadra fantastico: sono felice di averlo finalizzato”. Le previsioni meteo che minacciano tempo non esaltante non sono il massimo per Yates, che preferisce il sole e verso Cortina lo ha dimostrato: oggi però non c’è più tempo per i calcoli e Simon sembra essere più in forma di Egan Bernal in questa terza settimana. Basterà per fare il ribaltone? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021: L’ANNO SCORSO

Mentre aspettiamo la diretta della ventesima tappa del Giro d’Italia 2021, ultima frazione di alta montagna con arrivo sull’Alpe Motta, facciamo come sempre un richiamo alla medesima tappa della scorsa edizione del Giro d’Italia. Naturalmente anche allora la penultima giornata offriva l’ultima tappa di montagna, rivoluzionata nel percorso in quel caso a causa delle limitazioni Covid che portarono la Francia a vietare il passaggio della Corsa Rosa, che avrebbe dovuto sconfinare transitando per Agnello, Izoard e Monginevro prima di rientrare in Italia per arrivare al Sestriere. Invece sabato 24 ottobre 2020 il Giro d’Italia partì come previsto da Alba e pedalò subito in direzione Sestriere, con la salita verso la nota località piemontese da affrontare però per ben tre volte. Fu il giorno della grande battaglia tra Tao Geoghegan Hart e Jai Hindley, che arrivarono insieme con vittoria dell’inglese davanti all’australiano, che però vestì la maglia rosa sia pure clamorosamente con lo stesso tempo – mai successo nella storia dopo ben venti tappe. Terzo di giornata fu Rohan Dennis a 25″, quarto Joao Almeida a 1’01” mentre la maglia rosa Wilco Kelderman arrivò a 1’35” e di conseguenza in classifica si ritrovò al terzo posto, staccato di 1’32” da Hindley e Geoghegan Hart. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021: TAPPA IMPORTANTE PER CAMBIARE LA CLASSIFICA GENERALE!

Le ultime salite ci attendono oggi, sabato 29 maggio, al Giro d’Italia 2021 che ci propone la sua ventesima tappa Verbania-Alpe Motta di 164 km, che sarà appunto l’ultimo arrivo in salita con ben due ascensioni oltre i 2000 metri di quota e dunque una occasione importante per modificare la classifica generale dell’edizione numero 104 del Giro d’Italia, l’ultima chance per chi va forte in salita perché poi resterà soltanto la cronometro di Milano. Si pedalerà a lungo in Svizzera, ma partenza e arrivo saranno in Italia, da Verbania dove sicuramente il più acclamato sarà l’eroe di casa Filippo Ganna fino all’Alpe Motta in Valle Spluga, sopra Madesimo.

Ennesimo arrivo in salita di questa terza settimana, dopo il tappone di Cortina (che però non aveva il traguardo in quota) e poi le due ascese verso Sega di Ala mercoledì e ieri all’Alpe di Mera, stavolta le salite saranno particolarmente lunghe e ad altitudine notevole, dunque sarà un altro grande sforzo, a maggior ragione al penultimo giorno di gara, anche se il chilometraggio è piuttosto breve. San Bernardino, Spluga e l’ascesa finale verso l’Alpe Motta renderano questo sabato imperdibile, anche perché chi vuole ancora migliorare la propria posizione o cercare gloria almeno per un giorno non ha certo tempo da perdere: la diretta Giro d’Italia 2021 ha ancora molto da dire…

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2021: PERCORSO 20^ TAPPA

La diretta Giro d’Italia 2021 ci propone oggi la sua ultima giornata in alta montagna, dunque andiamo subito a scoprire senza indugio il percorso della ventesima tappa Verbania-Alpe Motta. Si partirà evidentemente dal Piemonte, poi dalla provincia di Verbania si entrerà in Svizzera, pedalando a lungo tra il Canton Ticino e il Canton Grigioni prima di rientrare in Italia per l’arrivo in provincia di Sondrio e dunque in Lombardia. La partenza avrà luogo da Verbania alle ore 12.30, per vivere una tappa piuttosto breve ma certamente tra le più dure di tutto il Giro d’Italia 2021. Quasi subito avremo il primo traguardo volante a Cannobio (km 16,9), ma la prima parte del tracciato sarà molto facile.

La musica cambierà quando i corridori arriveranno ai piedi del Passo San Bernardino, una salita di ben 23,7 km per giungere in vetta a quota 2065 metri al km 106,2 della tappa, ascesa temibile per lunghezza e altitudine anche se la pendenza media sarà del 6,2%. Se sarà affrontata ad un buon ritmo, potrà fare male a tanti. Discesa, tratto di falsopiano e poi si tornerà a salire verso il Passo dello Spluga (km 134,9), con cui il Giro rientrerà in Italia. Ascesa non tremenda con il suo 7,3% medio su 8,9 km, ma si arriverà fino a 2115 metri d’altitudine e sarà un’altra bella fatica che andrà a pesare sulle gambe. Attenzione alla discesa impegnativa per gioungere a Campodolcino, dove si ritornerà a salire verso il traguardo. Lungo l’ascesa sarà collocato il secondo traguardo volante a Madesimo (km 161,7), poi arriverà il tratto più duro con una media all’8,6% e punte di pendenza massima al 13% prima dell’arrivo all’Alpe Motta. Sarà l’ultima grande fatica del Giro d’Italia 2021, chi avrà la forza per prendersi una vittoria di notevole prestigio?

CLASSIFICA GIRO D’ITALIA 2021: EGAN BERNAL MAGLIA ROSA, CARUSO E YATES VICINISSIMI

La classifica del Giro d’Italia 2021 vede sempre in maglia rosa Egan Bernal, anche se il colombiano della Ineos Grenadiers non è più dominatore come era stato fino a Cortina. Per due volte consecutive infatti Simon Yates lo ha staccato e il britannico della BikeExchange, vincitore ieri all’Alpe di Mera, potrebbe tentare oggi il tutto per tutto per cercare di far saltare il banco, anche se 2’49” di vantaggio sono ancora un ottimo margine per Bernal. In mezzo c’è uno splendido Damiano Caruso, per il quale il podio di Milano è davvero ad un passo, anche se il siciliano della Bahrain Victorious vede ormai vicinissimo Yates, staccato di soli 20″.

Secondo o terzo però tutto sommato cambia poco: per Caruso perché il podio sarebbe in ogni caso il coronamento della carriera; per Yates perché l’obiettivo potrebbe essere il ribaltone. Più difficile invece immaginare inserimenti da dietro, perché già con il quarto posto di Aleksandr Vlasov si scende a 6’11”: i tre nomi per il podio del Giro d’Italia 2021 sono già decisi? Sicuramente in grande forma c’è Joao Almeida, ma il portoghese è ottavo a 8’26”: potrebbe recuperare ancora qualche posizione, ma attaccare il podio sarebbe un’impresa leggendaria.

CLASSIFICA GIRO D’ITALIA 2021

1. Egan Bernal (Col) in 85h41’47”
2. Damiano Caruso (Ita) a 1’59”
3. Simon Yates (Gbr) a 3’23”
4. Aleksandr Vlasov (Rus) a 7’07″
5. Romain Bardet (Fra) a 7’48”
6. Daniel Martinez (Col) a 7’56”
7. Hugh Carthy (Gbr) a 8’22”
8. Joao Almeida (Por) a 8’50”
9. Tobias Foss (Nor) a 12’39”
10. Daniel Martin (Irl) a 16’48”

© RIPRODUZIONE RISERVATA