Diretta/ Giro d’Italia 2022: Koen Bouwman ha vinto la 19^ tappa, big tutti insieme!

- Mauro Mantegazza

Diretta Giro d’Italia 2022 streaming video Rai, percorso e orario della 19^ tappa Marano Lagunare-Santuario di Castelmonte di 178 km, arrivo in salita (oggi venerdì 27 maggio).

Bouwman Giro d'Italia
Koen Bouwman, vincitore della 7^ e della 19^ tappa al Giro d'Italia (dal sito Jumbo-Visma)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2022, KOEN BOUWMAN HA VINTO LA 19^ TAPPA

Koen Bouwman ha vinto la diciannovesima tappa Marano Lagunare-Santuario di Castelmonte del Giro d’Italia 2022 con una volata “thrilling” su Mauro Schmid, poi in terza posizione è arrivato Alessandro Tonelli, quarto Attila Valter e quinto Andrea Vendrame. Davanti, la salita finale è stata affrontata con grande cautela dai cinque uomini alla testa della corsa, protagonisti di una sorta di “marcatura” uomo contro uomo almeno fino ai -3 km dall’arrivo, quando sono cominciati scatti e controscatti, che come prevedibile hanno messo in difficoltà Andrea Vendrame, comunque bravissimo a rientrare approfittando del tatticismo, tanto che all’ultimo chilometro i cinque erano di nuovo insieme. Si decide quindi tutto in volata: facendo un po’ a spallate, si arriva all’ultima curva e Vendrame non ha lo spazio per girare, finendo di fatto nella deviazione per auto e moto del seguito. Rallentato anche Valter, ma va detto che Bouwman sembrava avere una marcia in più e si è preso un successo netto (il secondo dopo quello di Potenza) davanti a Schmid e Tonelli.

Nel gruppo maglia rosa, la salita finale ha mostrato un cambio di scena: è stata la Ineos Grenadiers a fare il ritmo, in particolare con Pavel Sivakov. La fiammata quindi arriva proprio dalla maglia rosa Richard Carapaz, al quale tuttavia riescono a rispondere sia Jai Hindley sia Mikel Landa. In seguito attacca lo spagnolo che per un attimo sembrava essere riuscito a fare la differenza, ma sono riusciti a rispondere qualche secondo dopo anche Carapaz e Hindley, poi ci prova l’australiano, ma l’equilibrio è totale fra questi tre uomini, che con questa bagarre hanno di fatto consentito di rientrare su di loro anche Vincenzo Nibali e Jan Hirt. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ULTIMA SALITA

Siamo ai piedi della salita finale, la diretta della diciannovesima tappa del Giro d’Italia 2022 Marano Lagunare-Santuario di Castelmonte dunque è giunta davvero al suo momento decisivo. Da Cividale del Friuli si salirà verso il Santuario di Castelmonte, dove sicuramente ci sarà bagarre tra i fuggitivi per la conquista della tappa. Parliamo della maglia azzurra Koen Bouwman e con lui l’ungherese Attila Valter, lo svizzero Mauro Schmid e i nostri Alessandro Tonelli (che ha vinto il secondo traguardo volante) e Andrea Vendrame, che è riuscito a rientrare sugli altri quattro con una magnifica discesa dal Kolovrat, però adesso avrà naturalmente il problema di dover affrontare un’altra salita, terreno sul quale gli altri quattro finora sono andati più forte.

Per quanto riguarda invece il gruppo maglia rosa, ricordato che la squadra più attiva è stata per tutto il giorno la Bora-Hansgrohe di Jai Hindley, è facile prevedere che sulla salita verso l’arrivo al Santuario di Castelmonte si debba muovere l’australiano. Atteso anche Mikel Landa che deve recuperare terreno agli altri due big del Giro d’Italia 2022, ma naturalmente se fosse Richard Carapaz a stare meglio degli altri due potrebbe muoversi anche la maglia rosa. Se invece si confermerà l’equilibrio, potrebbero naturalmente anche arrivare insieme… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2022, STREAMING VIDEO E RAI 2: COME SEGUIRE LA 19^ TAPPA

La diretta tv del Giro d’Italia 2022 sarà come da tradizione molto ampia, grazie all’eccellente copertura garantita dalla Rai e pure da Eurosport per i suoi abbonati. Priorità alla Tv di Stato che ha naturalmente il vantaggio di essere in chiaro per tutti: oggi la copertura della diciannovesima tappa Marano Lagunare-Santuario di Castelmonte sarà garantita da Rai 2 fin dalle ore 14.00, preceduta dalle trasmissioni del mattino e dalla prima parte della diretta su Rai Sport + HD, che poi passerà la linea appunto a Rai Due per il collegamento che durerà fino al Processo alla Tappa con commenti ed interviste dopo l’arrivo.

Discorso molto simile per quanto riguarda Eurosport, che seguirà la diretta Giro d’Italia 2022 con una copertura davvero ampia in tutte le frazioni della Corsa Rosa, dall’Ungheria a Verona. Doppia possibilità anche per la diretta streaming video del Giro d’Italia 2022, garantita a tutti tramite Rai Play oppure agli abbonati con il servizio garantito da Eurosport Player. Infine ricordiamo i riferimenti ufficiali della Corsa Rosa: il sito www.giroditalia.it, la pagina Facebook Giro d’Italia e il profilo Twitter @giroditalia. CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING VIDEO DEL GIRO D’ITALIA 2022 SU RAI PLAY

SUPERATO IL KOLOVRAT

La dura salita di Kolovrat ha fatto esplodere il gruppo di testa, la diretta della diciannovesima tappa del Giro d’Italia 2022 Marano Lagunare-Santuario di Castelmonte vede quindi adesso grandi protagonisti i quattro uomini migliori tra gli attaccanti in salita. C’è naturalmente la maglia azzurra Koen Bouwman (che come prevedibile ha conquistato anche il GPM di prima categoria) e con lui ci sono l’ungherese Attila Valter, lo svizzero Mauro Schmid e il nostro Alessandro Tonelli, eccellente protagonista per la Bardiani-CSF-Faizanè, che aveva ceduto qualche metro nel tratto più duro della salita ma è riuscito a rientrare. Difficile invece che possano avere speranze gli altri fuggitivi, anche perché la tappa terminerà con un’altra salita.

Per quanto riguarda invece il gruppo maglia rosa, la squadra più attiva è sempre la Bora-Hansgrohe di Jai Hindley, che ha imposto il ritmo per tutta la salita di Kolovrat. C’è stata dunque la cosiddetta “selezione da dietro”, cioè si sono staccati tutti quei corridori che non sono riusciti a tenere il ritmo della squadra del secondo in classifica. Se invece qualcuno sperava in un attacco da parte dei big, niente da fare: vedremo se i migliori si metteranno in azione in prima persona sulla salita verso l’arrivo al Santuario di Castelmonte. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

BOUWMAN DOMINA I GPM

La corsa è entrata in Slovenia e questo significa che la diretta della diciannovesima tappa del Giro d’Italia 2022 Marano Lagunare-Santuario di Castelmonte si avvicina alla dura salita di Kolovrat, che sarà naturalmente un momento determinante per i destini di questa frazione e in particolare per la fuga. Dobbiamo annotare che, come era facilmente prevedibile, la maglia azzurra Koen Bouwman è transitato per primo anche sul GPM del Passo di Tanamea, perché naturalmente tra i fuggitivi nessuno ostacola l’olandese della Jumbo Visma in questa sua caccia.

Brutte notizie per la Ineos Grenadiers, perché Richie Porte è stato costretto al ritiro: problemi allo stomaco per il corridore australiano che sarebbe stato fondamentale oggi e anche domani per il suo compagno di squadra Richie Porte. Momento difficile anche per Domenico Pozzovivo, che era rimasto attardato nella discesa dopo Villanova Grotte, ma poi è rientrato anche grazie al lavoro del suo compagno di squadra Lorenzo Rota. In questa fase testa della corsa e gruppo vanno all’incirca con lo stesso ritmo, il vantaggio è di circa otto minuti e mezzo con 70 km ancora da percorrere. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GRANDE FESTA PER ALESSANDRO DE MARCHI

Stiamo affrontando le prime salite e quindi è entrata nel vivo la diretta della diciannovesima tappa del Giro d’Italia 2022 Marano Lagunare-Santuario di Castelmonte: al comando c’è sempre la fuga da lontano composta da Andrea Vendrame (Ag2r Citroen), Edward Theuns (Trek Segafredo), Fernando Gaviria (UAE Team Emirates), Tobias Bayer (Alpecin Fenix), Alessandro Tonelli (Bardiani Csf Faizanè), Magnus Cort Nielsen (EF-Easy Post), Davide Ballerini e Mauro Schmid (Quick Step-Alpha Vynil), Clement Davy e Attila Valter (Groupama FDJ), Edoardo Affini e Koen Bouwman (Jumbo Visma), la notizia più significativa è tuttavia che in testa al gruppo in questa fase sta tirando più la Bora-Hansgrohe di Jai Hindley che la Ineos Grenadiers della maglia rosa Richard Carapaz, che tra l’altro ha “perso” Richie Porte, che si è staccato già sulla salita di Villanova Grotte causa di problemi di salute.

Bellissimo il momento di festa a Buja per il padrone di casa Alessandro De Marchi, che si è fermato brevemente per salutare la famiglia e gli amici. Proprio a Buja era collocato il primo traguardo volante, dove è passato per primo Fernando Gaviria, che si è preso la piccola soddisfazione di scavalcare in questo modo Mark Cavendish al secondo posto della classifica a punti, anche se molto lontano dalla maglia ciclamino di Arnaud Demare. Koen Bouwman invece ha vinto il GPM e consolida sempre più la sua maglia azzurra. Annotiamo inoltre che oggi non è partito Jefferson Alexander Cepeda della Drone Hopper-Androni Giocattoli. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

12 UOMINI IN FUGA

La diretta della diciannovesima tappa del Giro d’Italia 2022 è caratterizzata dalla fuga di questi dodici corridori, che sono scattati pochi chilometri dopo la partenza da Marano Lagunare: Andrea Vendrame (Ag2r Citroen), Edward Theuns (Trek Segafredo), Fernando Gaviria (UAE Team Emirates), Tobias Bayer (Alpecin Fenix), Alessandro Tonelli (Bardiani Csf Faizanè), Magnus Cort Nielsen (EF-Easy Post), Davide Ballerini e Mauro Schmid (Quick Step-Alpha Vynil), Clement Davy e Attila Valter (Groupama FDJ), Edoardo Affini e Koen Bouwman (Jumbo Visma), quindi abbiamo all’attacco anche la maglia azzurra, leader della classifica GPM.

Inizialmente il gruppo non aveva dato il via libera a questa fuga e per alcuni chilometri c’era stato un vero e proprio inseguimento, ma i fuggitivi sono riusciti a resistere e di conseguenza è stato il gruppo ad alzare bandiera bianca, permettendo alla testa della corsa di guadagnare molto terreno. In fuga come ieri Affini e il danese Cort Nielsen, diversi di questi nomi non sembrano a dire il vero molto adatti a una tappa che più avanti diventerà molto impegnativa. Staremo quindi a vedere quali saranno gli sviluppi ma per il momento la fuga sta facendo il vuoto e ha più di sette minuti di vantaggio. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SI COMINCIA

Tutto è pronto per dare il via alla diretta della diciannovesima tappa Marano Lagunare-Santuario di Castelmonte del Giro d’Italia 2022, possiamo allora ricordare che cosa era successo nella medesima frazione della scorsa edizione. Era venerdì 28 maggio e in programma c’era la Abbiategrasso-Alpe di Mera, una frazione il cui percorso fu modificato escludendo la salita del Mottarone in segno di rispetto per la tragedia della funivia che si era verificata la domenica precedente. Si trattava comunque di una frazione impegnativa, con arrivo in salita in Valsesia: fu probabilmente il giorno migliore di Simon Yates nello scorso Giro d’Italia, il britannico del Team BikeExchange infatti riuscì a vincere con 11” di vantaggio sul portoghese Joao Almeida, 28” sulla maglia rosa Egan Bernal e 32” su Damiano Caruso e il russo Alexander Vlasov.

In classifica generale Bernal guadagnò qualche ulteriore secondo su Caruso portando il proprio vantaggio a 2’29”, mentre Yates rimase terzo, ma riducendo il proprio passivo a 2’49”. Adesso però diamo spazio naturalmente ai protagonisti di oggi: la diciannovesima tappa del Giro d’Italia 2022 comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL PRECEDENTE

Ne abbiamo già accennato, la diretta del Giro d’Italia 2022 oggi ci riserverà una tappa che ricalcherà sotto molti punti di vista la quindicesima frazione dell’anno scorso, anche se con un percorso più impegnativo e arrivo in salita, che naturalmente dal punto di vista tecnico renderanno molto significativa l’odierna diciannovesima tappa della Corsa Rosa. Anche la Grado-Gorizia di 147 km di domenica 23 maggio 2021 tuttavia prevedeva partenza e arrivo in Friuli Venezia Giulia, prendendo il via da una località di mare (allora Grado, oggi Marano Lagunare) per pedalare verso l’interno, con sconfinamento in Slovenia lungo il percorso ma rientrando in Italia per l’arrivo, che un anno fa era collocato a Gorizia.

Ricorderete forse la maxi-caduta subito dopo la partenza, che coinvolse diversi corridori tra cui Emanuel Buchmann, costretto a ritirarsi mentre occupava la sesta posizione in classifica generale. Fu poi una fuga a giocarsi la vittoria di tappa: ebbe la meglio il belga Victor Campenaerts del Team Qhubeka Assos, che in una volata a due ebbe la meglio sull’olandese Oscar Riesebeek. Terzo posto per il tedesco Nikias Arndt, che a soli 7” di ritardo vinse la volata di un gruppetto di altri componenti la fuga di giornata. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

TAPPA CON ARRIVO IN SALITA!

La diretta Giro d’Italia 2022 sta entrando nel suo gran finale e oggi, venerdì 27 maggio, ci proporrà un arrivo in salita che potrebbe riservare ancora importanti novità: la diciannovesima tappa Marano Lagunare-Santuario di Castelmonte di 178 km infatti sarà meno dura di quella di domani con arrivo sulla Marmolada e anche di altre frazioni precedenti come quella di martedì all’Aprica, ma qualcosa potrebbe succedere. Come già era successo l’anno scorso, il Giro d’Italia 2022 va in Friuli Venezia Giulia con una tappa che lungo il percorso sconfinerà anche in Slovenia, ma se nel 2021 la frazione di Gorizia era perfetta per le fughe da lontano, oggi potrebbe essere una giornata molto più significativa.

La salita di Kolovrat (nel tratto sloveno di questa tappa) sarà infatti durissima e sarà perfetta per onorare questo passaggio nella patria che di fatto è leader del ciclismo mondiale grazie a Tadej Pogacar, Primoz Roglic e Matej Mohoric, ma attenzione anche alla salita finale che porterà verso il Santuario di Castelmonte. Per gli uomini di classifica dunque è un giorno da interpretare: magari succederà poco pensando alle Dolomiti di domani, ma c’è terreno per provare ad attaccare. Tutto questo premesso, andiamo allora a scoprire le informazioni utili per seguire la diretta Giro d’Italia 2022 in questa diciannovesima tappa Marano Lagunare-Santuario di Castelmonte.

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2022: PERCORSO 19^ TAPPA

La diretta Giro d’Italia 2022 oggi ci propone una tappa da non sottovalutare e con arrivo in salita, andiamo allora senza indugio a presentare in maggiore dettaglio il percorso della odierna diciannovesima tappa Marano Lagunare-Santuario di Castelmonte, che si svilupperà tra le provincia friulana di Udine, lo sconfinamento in Slovenia e infine ancora in provincia di Udine. La partenza avrà luogo da Marano Lagunare alle ore 12.25: saremo dunque al mare, ma si pedalerà verso i monti. La prima parte del percorso sarà molto semplice e allora annotiamo il traguardo volante a Buja (km 55,8), il paese di Alessandro De Marchi, seguito da due Gran Premi della Montagna di terza categoria: la salita verso Villanova Grotte (km 74,9) sarà breve ma ripida, più lunga ma meno dura quella verso il Passo di Tanamea al km 94,3.

Poco più tardi si entrerà in Slovenia, passando anche per Caporetto: speriamo che per nessuno sia una disfatta la successiva salita del Kolovrat (GPM di prima categoria al km 134,6), ma di certo farà male a tanti un’ascesa di 10,3 km con pendenza media al 9,2% e numerosi tratti in doppia cifra, con punte di pendenza massima fino al 15%. Allo scollinamento però mancheranno ancora 43 km, molti in discesa rientrando in Italia e poi brevemente anche in pianura verso il traguardo volante di Cividale del Friuli (km 168,4). Subito dopo comincerà la salita verso l’arrivo al Santuario di Castelmonte: globalmente sono 7,1 km al 7,8% di pendenza media (GPM di seconda categoria), ma gli ultimi 4,5 km sono duri, con diversi tratti oltre il 10% e punte di pendenza massima fino al 14%. I distacchi non saranno enormi, ma sicuramente succederà qualcosa anche tra gli uomini di classifica.





© RIPRODUZIONE RISERVATA