Diretta/ Inghilterra Italia (risultato finale 41-18) Dmax: inglesi di larga misura

- Mauro Mantegazza

Diretta Inghilterra Italia streaming video tv: orario e risultato live della partita di rugby valida per la seconda giornata del Sei Nazioni 2021 (oggi 13 febbraio).

Italia rugby
Diretta Italia Galles (repertorio LaPresse)

DIRETTA INGHILTERRA ITALIA (RISULTATO FINALE 41-18): INGLESI DI LARGA MISURA

Alla fine l’Inghilterra si impone di larga misura, tra le mura amiche dello stadio di Twickenham, nel match del 6 Nazioni di Rugby contro l’Italia. 41-18 il risultato finale in favore degli inglesi, che avevano allungato sul 34-11 con una meta di Willis e la successiva trasformazione di Farrell. Anche l’Italia aveva trovato un’altra meta grazie a una bella giocata tra Varney e Mori, che hanno portato Tommaso Allan a schiacciare e successivamente a trasformare il 34-18. L’ultima parola nel match è stata però dell’Inghilterra con un recupero di Itoje e un servizio per Daly, che schiaccia a terra. E’ poi di Farrell l’ultima trasformazione che fissa il risultato sul 41-18 per l’Inghilterra, che trova la prima vittoria in questo 6 Nazioni dopo il ko contro la Scozia; per l’Italia ventinovesima sconfitta consecutiva nella competizione. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA INGHILTERRA ITALIA STREAMING VIDEO DMAX: COME SEGUIRE LA PARTITA (6 NAZIONI RUGBY)

La diretta tv di Inghilterra Italia sarà trasmessa come nelle scorse edizioni del Sei Nazioni di rugby in chiaro ed in esclusiva da Dmax, canale che appartiene a Discovery Channel e che si trova al numero 52 del digitale terrestre gratuito, al 28 di Tivùsat e al numero 170 della piattaforma satellitare Sky. Non solo: DMax garantirà anche la diretta streaming video agli utenti che non potessero mettersi davanti a un televisore all’ora delle partite, tramite il servizio Dplay. Informazioni utili sul web si troveranno anche sui social network: ricordiamo ad esempio, per limitarci ai profili ufficiali del torneo Rbs 6 Nations, che l’account in italiano su Twitter è @SeiNazioniRugby. Altre informazioni arriveranno anche tramite i profili della Federazione Italiana Rugby. CLICCA QUI PER LO STREAMING DMAX

GLI AZZURRI COMBATTONO

Nonostante lo svantaggio nel secondo tempo l’Italia parte bene e al 4′ Garbisi riesce a mettere un piazzato tra i pali che consente agli azzurri di accorciare le distanze sul 20-11. All’8′ però arriva il 25-11 per gli inglesi che sfruttano un pallone intercettato da Watson, bravo a scappare via e ad andare in meta in solitudine. Quindi c’è la trasformazione di Farrell, sotto sul 27-11 l’Italia continua comunque a combattere ma l’Inghilterra sembra avere in pugno la situazione, oltre ad aver messo già in cassaforte il punto di bonus. (agg. di Fabio Belli)

ALLUNGANO GLI INGLESI

Allungano gli inglesi prima del termine del primo tempo nel match del 6 Nazioni di Rugby a Twickenham contro l’Italia. 20-8 il parziale a metà gara a favore dei padroni di casa grazie a una doppia meta messa a segno prima da Watson con una grande accelerazione, con Farrell che stavolta riesce a trovare la trasformazione, mentre proprio sul finale è May a beffare la retroguardia azzurra. L’ultima meta viene convalidata con l’ausilio della moviola anche se Farrell manda la trasformazione sul palo, e l’Italia dunque è costretta ad incassare in extremis i 5 punti che portano il parziale sul 20-8 per l’Inghilterra. (agg. di Fabio Belli)

BUONA PARTENZA AZZURRA

Parte molto bene l’Italia nella sfida del 6 Nazioni di rugby a Twickenham contro l’Inghilterra. Azzurri in meta dopo appena 3′ con una velocissima azione corale che manda a segno Ioane, col punteggio che non passa subito sullo 0-8 per l’Italia a causa della mancata trasformazione di Garbisi. Un calcio di Farrell permette all’Inghilterra di accorciare al 9′ sul 3-5, quindi è meta per Hill ma anche l’Inghilterra manca la successiva trasformazione. E’ invece l’Italia a mettere un piazzato al 19′ con Garbisi, portando sull’8-8 il punteggio a metà secondo tempo. (agg. di Fabio Belli)

SI COMINCIA

Inghilterra Italia avrà inizio fra pochissimi minuti, quando gli azzurri del rugby scenderanno in campo nello splendido scenario di Twickenham, lo stadio che ospita questa partita per la seconda giornata del Sei Nazioni 2021, pur se con tutte le limitazioni dovute al Covid il colpo d’occhio non sarà lo stesso. Twickenham è la casa del rugby inglese fin dal 1909, quando lo stadio fu inaugurato al termine dei lavori che erano iniziati due anni prima su un terreno dove in precedenza si coltivavano i cavoli (da cui il soprannome in inglese ‘Cabbage Patch’). Per stare al passo con i tempi, l’impianto è stato restaurato ben quattro volte (1927, 1981, 1994 e 2005) nel corso della sua lunga e gloriosa storia. Attualmente la capienza è di ben 82.000 spettatori e gli eventi che sono ospitati qui sono tantissimi, a partire da tutte le partite casalinghe dell’Inghilterra nel Cinque e poi nel Sei Nazioni, ma Twickenham è stato naturalmente anche il campo centrale delle due edizioni della Coppa del Mondo organizzate dall’Inghilterra, nel 1991 e nel 2015, ospitando in entrambi i casi anche la finale. Inoltre ospitò diverse partite anche della Coppa del Mondo 1999, anche se in quel caso l’onore della finale spettò al Galles e quindi a Cardiff. In ogni caso, l’ambientazione è prestigiosa e l’attesa cresce sempre di più: parola al campo, Inghilterra Italia comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA INGHILTERRA ITALIA: L’ANALISI DI SMITH

A poche ore dalla diretta di Inghilterra Italia, facciamo un passo indietro di una settimana per leggere l’analisi del commissario tecnico azzurro Franco Smith sulla sconfitta con la Francia nel primo match del Sei Nazioni 2021: “Non penso che i francesi siano così migliori di noi – ha esordito il c.t. Smith nella conferenza stampa dopo la partita -. Fisicamente sono molto più costruiti, ma ci sono errori che possiamo evitare, con pazienza ed esperienza. Sarà difficile essere positivi per chi guarda solo il risultato, ma dobbiamo pensare a dove fare meglio. Ci sono aspetti negativi nel nostro gioco, ma non sbagliamo in ogni occasione: abbiamo l’esperienza dell’Under 20 o delle franchigie, non abbastanza dal punto di vista internazionale. Sono contento di come i ragazzi hanno tenuto in mischia fino in fondo. E’ stato un aspetto importante. Ovvio che in questi casi si possano sbagliare un paio di passaggi…”. Franco Smith comunque difende il valore della sua Italia nonostante la batosta: “I ragazzi sono meglio di questo. Non credo sia una mancanza di grinta e volontà, doti che si sono viste anche perdendo così. Palla in mano abbiamo giocato molto bene e abbiamo subito cinque mete da nostri errori: possiamo migliorare e riprenderci subito. Purtroppo, si impara anche così”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA INGHILTERRA ITALIA: EVITARE LE BRUTTE FIGURE…

Inghilterra Italia, diretta dall’arbitro scozzese Mike Adamson presso lo stadio di Twickenham a Londra, si disputa alle ore 15.15 italiane (le 14.15 locali) di oggi pomeriggio, sabato 13 febbraio 2021, e sarà la prima partita della seconda giornata del torneo Sei Nazioni 2021 di rugby. Inutile girarci attorno: bisogna subito dire con chiarezza che la diretta di Inghilterra Italia vedrà per l’ennesima volta partire gli azzurri con lo svantaggio del pronostico, in una sorta di “missione impossibile” in casa degli inglesi, che sono l’unica Nazionale del Sei Nazioni contro la quale nella storia abbiamo sempre perso.

Difficile dunque pensare di invertire il trend, a casa loro e in un periodo difficilissimo per l’Italrugby, che sabato scorso ha perso in casa contro la Francia con l’eloquente punteggio di 10-50, una disfatta che si commenta già semplicemente leggendo il punteggio finale. Dunque Inghilterra Italia si presenta con il solito ritornello: l’auspicio è quello di fare almeno bella figura, mentre spezzare la serie di sconfitte azzurre nel Sei Nazioni di rugby appare ai limiti dell’impossibile.

DIRETTA INGHILTERRA ITALIA: IL CONTESTO

La diretta di Inghilterra Italia dunque ci metterà ancora una volta di fronte alla dura realtà del rugby azzurro che proprio non riesce a decollare. Passano gli anni e questo avrebbe dovuto essere un bene, invece dobbiamo notare come i risultati siano nettamente peggiorati – con una sola costante, contro l’Inghilterra si perde sempre. Non avevamo sfatato il tabù nei nostri anni migliori, sarà difficile farlo oggi per di più contro una Nazionale che non può assolutamente permettersi un altro passo falso. In effetti, la notizia più clamorosa della prima giornata del Sei Nazioni 2021 di rugby è stata la sconfitta casalinga per 6-11 dell’Inghilterra sabato scorso a Twickenham contro i cugini della Scozia – mette nostalgia pensare che qualche anno fa la partita con gli scozzesi era quella più “facile” che spesso vinceva anche l’Italia. Per l’Inghilterra dunque è già tutta in salita la strada verso l’obiettivo del successo finale del torneo e per ripartire c’è un solo modo: vincere con l’Italia andando a caccia di tutti i bonus possibili. Gli azzurri sono avvisati…

© RIPRODUZIONE RISERVATA