DIRETTA/ Inter Fiorentina (risultato finale 4-3): i viola crollano sul più bello!

- Fabio Belli

Diretta Inter Fiorentina (Serie A) streaming video e tv: Conte ricomincia da Vidal? Il cileno potrebbe essere già schierato all’esordio in campionato.

Antonio Conte finale Europa League lapresse 2020 640x300
Risultati Serie A e classifica (Foto LaPresse)

DIRETTA INTER FIORENTINA (RISULTATO FINALE 4-3): I VIOLA CROLLANO SUL PIU’ BELLO!

Vittoria clamorosa dell’Inter che batte la Fiorentina per 4-3 con una gran rimonta nel finale: beffa amarissima per i viola in vantaggio fino a tre minuti dal novantesimo, poi in un batter di ciglia i nerazzurri piazzano il colpo di reni decisivo con il primo assist in Italia di Hakimi per Lukaku che firma il tre pari. Conte e i suoi non hanno alcuna intenzione di accontentarsi del pareggio e continuano a pressare, sugli sviluppi di un calcio d’angolo Alexis Sanchez dalla bandierina pesca D’Ambrosio che di testa schiaccia il pallone e lo deposita in porta alle spalle di Dragowski. Impietrito in tribuna Commisso, i suoi ragazzi sono scoppiati sul più bello: Iachini è stato costretto a sostituire Ribery e Chiesa che non ne avevano proprio più, una gestione non oculata delle energie residue e qualche ingenuità di troppo hanno portato al KO maturato sul filo di lana. {agg. di Stefano Belli}

RIBALTONE VIOLA!

A venti minuti dal novantesimo la Fiorentina è incredibilmente avanti sull’Inter con il punteggio di 3 a 2. Gara pazza a San Siro con i viola che in poco più di cinque minuti assestano un uno-due micidiale ai nerazzurri. Entrambi gli assist portano la firma di Franck Ribery che a 37 anni continua a fare la differenza: il fuoriclasse francese serve dei cioccolatini a Castrovilli e Chiesa che devono solamente buttarla dentro, un allibito Handanovic non può far nulla e la Beneamata si ritrova nuovamente sotto. Perisic e Lukaku potrebbero rimettere subito in carreggiata i vice-campioni d’Italia ma spediscono il pallone sul fondo. Conte deve quindi correre ai ripari gettando nella mischia Hakimi e Sensi, a breve dovrebbero entrare in azione anche Nainggolan e Arturo Vidal. Ce la farà la squadra di Iachini a tenere duro fino al triplice fischio e a compiere la grande impresa? {agg. di Stefano Belli}

AUTOGOL DI CECCHERINI!

Al decimo minuto del secondo tempo è cambiato nuovamente il punteggio di Inter-Fiorentina con i nerazzurri che hanno ribaltato lo svantaggio iniziale e adesso conducono per 2 a 1. Gli uomini di Conte sono tornati in campo con un piglio completamente diverso e alla ripresa delle ostilità sono andati letteralmente ad aggredire i portatori di palla viola mandandoli letteralmente in confusione. Già al 49’ Lukaku sfiora il bersaglio grosso con un colpo di testa che poteva essere calibrato decisamente meglio, tre minuti più tardi una sfortunatissima deviazione di Ceccherini sul cross di Lautaro consente ai vice-campioni d’Italia di mettere la freccia al Meazza. Dopo aver condotto la partita per quasi tutta la prima frazione di gioco, la squadra allenata da Iachini si trova a dover inseguire. {agg. di Stefano Belli}

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE INTER FIORENTINA

La diretta tv di Inter Fiorentina è affidata a DAZN: per questo motivo gli abbonati alla piattaforma vi potranno assistere attraverso dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone e dunque con il servizio di diretta streaming video. Ricordiamo poi che i clienti Sky da almeno tre anni potranno accendere il loro decoder e selezionare il canale DAZN1 al numero 209; in alternativa potrà essere utilizzata una smart tv che sia dotata di connessione a internet.

PARI DI LAUTARO NEL RECUPERO

Intervallo al Meazza dove si è appena concluso il primo tempo di Inter-Fiorentina, le squadre rientrano negli spogliatoi sul punteggio di 1 a 1. Grazie all’ottimo lavoro di Milenkovic, aiutato da Ceccherini, Eriksen e Lukaku non riescono a fare la differenza negli ultimi venti metri. I viola continuano a essere pericolosi in contropiede, come al 42’ quando Castrovilli prolunga per Kouamé che si inserisce in area nerazzurra con troppa facilità, decisiva la chiusura di Young che toglie una bella gatta da pelare ad Handanovic. Prima della pausa il pallone arriva dalle parti di Perisic che riesce ad anticipare Chiesa ma non a inquadrare lo specchio della porta: palla che si perde oltre la linea di fondo. Nel recupero gli sforzi dei vice-campioni d’Italia vengono premiati dalla giocata di Lautaro che trova l’angolino dal limite e trafigge Dragowski, ristabilendo la parità a pochi istanti dalla pausa. {agg. di Stefano Belli}

IL VAR SALVA I VIOLA

Inter e Fiorentina ci stanno regalando un gran bel match, alla mezz’ora del primo tempo resiste il vantaggio dei viola che al Meazza conducono sempre per 1 a 0. Una volta metabolizzata la delusione per il gol a freddo di Kouamé, i nerazzurri attaccano a testa bassa nel tentativo di pareggiare al più presto i conti: all’11’ il colpo di testa di Perisic finisce sopra la traversa, quattro minuti più tardi l’accorrente Brozovic manca l’appuntamento con il pallone a pochi passi da Dragowski. In contropiede gli uomini di Iachini si distendono con l’ex-attaccante del Cittadella a caccia della doppietta, Handanovic in uscita si immola e tiene a galla i vice-campioni d’Italia che al 18’ si vedono assegnare un calcio di rigore per l’intervento di Caceres su Lautaro. In un primo momento le forti proteste del difensore uruguaiano gli costano il giallo, ma il VAR richiama all’ordine Calvarese che dopo l’on-field-review cambia idea: il numero 22 ha preso il pallone e dunque non è fallo, come non detto. {agg. di Stefano Belli}

KOUAME’ GELA I NERAZZURRI

Al Meazza l’Inter torna in azione contro la Fiorentina per la 2^ giornata di Serie A 2020-2021, quando sono trascorsi circa dieci minuti dal fischio d’inizio del signor Calvarese il punteggio vede la squadra allenata da Iachini in vantaggio per 1 a 0. Partenza falsa per i nerazzurri che al 3’ vengono puniti dai viola: cross di Biraghi che sorvola l’area di rigore dei vice-campioni d’Italia, tocco di Bonaventura per Kouamé che deve solo appoggiarla in rete, niente da fare per Handanovic che può solo biasimare i suoi compagni di squadra che hanno concesso troppa libertà ai due giocatori avversari. La Beneamata accusa il colpo, Barella perde un brutto pallone a centrocampo e per poco non innesca una ripartenza in campo aperto degli ospiti che non ne approfittano. Dalla panchina Conte sprona i suoi a darsi una svegliata, se non dovesse arrivare una reazione al più presto durante l’intervallo voleranno gli scarpini negli spogliatoi… {agg. di Stefano Belli}

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Si parte: Inter Fiorentina avrà inizio fra pochissimi minuti a San Siro, palcoscenico della partita della seconda giornata di Serie A che tuttavia per i nerazzurri di Antonio Conte sarà la prima uscita nel nuovo campionato. Prima di scoprire le formazioni ufficiali, ricordiamo allora che nella scorsa stagione l’Inter aveva conquistato ben 43 punti in trasferta ma “appena” 39 in casa: per puntare all’obiettivo massimo dunque l’Inter dovrà fare meglio in casa, rendendo il Meazza un fortino già da questo esordio che ci ricorda come la Fiorentina un anno fa – a dire il vero, verso la fine del mese di luglio – avesse strappato un pareggio per 0-0 in casa dell’Inter. I viola dal canto loro per ora sono a punteggio pieno e senza gol subiti nel nuovo campionato, ma ovviamente la partita di oggi sarà un test subito di altissimo livello anche per la compagine di Beppe Iachini. Adesso però basta numeri e parole, è infatti giunto il momento di cedere la parola ai protagonisti sul campo: leggiamo le formazioni ufficiali di Inter Fiorentina, poi si gioca! INTER (3-4-1-2): 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 95 Bastoni, 11 Kolarov; 15 Young, 23 Barella, 77 Brozovic, 14 Perisic; 24 Eriksen; 9 Lukaku, 10 Lautaro. A disposizione: 97 Radu, 2 Hakimi, 5 Gagliardini, 7 Sanchez, 12 Sensi, 13 Ranocchia, 22 Vidal, 29 Dalbert, 31 Pirola, 37 Skriniar, 44 Nainggolan, 99 Pinamonti. Allenatore: Antonio Conte. FIORENTINA (3-5-2): 69 Dragowski; 4 Milenkovic, 17 Ceccherini, 22 Caceres; 25 Chiesa, 34 Amrabat, 5 Bonaventura, 10 Castrovilli, 3 Biraghi; 7 Ribery, 11 Kouame. A disposizione: 1 Terracciano, 6 Borja Valero, 8 Duncan, 9 Vlahovic, 18 Saponara, 20 Pezzella, 21 Lirola, 23 Venuti, 28 Montiel, 32 Dalle Mura, 63 Cutrone, 98 Igor. Allenatore: Giuseppe Iachini. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA INTER FIORENTINA: GLI ALLENATORI

Per la diretta di Inter Fiorentina, è tempo ora di mettere in copertina anche i due allenatori, oggi chiamati in causa per la seconda giornata del Campionato di Serie A. Sono allora riflettori puntati su Antonio Conte, allenatore dell’Inter dalla scorsa stagione, pronto a fare il suo debutto in questo nuovo campionato: ben ricordiamo infatti che i nerazzurri hanno chiesto e ottenuto il rinvio della prima sfida, chiedendo del tempo extra per concludere la preparazione estiva (avendo preso parte alla tardiva finale di Europa League). Primo avversario del tecnico pugliese sarà la Viola di Beppe Iachini, impaziente di mietere la prima vittima eccellente di questo campionato. Il tecnico di Ascoli Piceno, confermato sulla panchina della Viola a fine della precedente stagione, infatti dopo i tre punti vinto contro il Torino, pare pronto a un nuovo exploit. Certo l’Inter di Vidal e Lukaku non sarà avversario facile, ma vedremo che ci dirà il campo. (agg Michela Colombo)

TESTA A TESTA

Sono tanti ovviamente gli incroci di Inter Fiorentina, e il dato importante riguarda il fatto che i nerazzurri siano imbattuti nelle ultime sette: hanno raccolto tre vittorie e quattro pareggi vincendo in tre occasioni a San Siro. L’ultima è arrivata nei quarti di Coppa Italia, ultima edizione del torneo: a regalare la vittoria ad Antonio Conte era stato Nicolò Barella, a segno a metà ripresa dopo che Martin Caceres aveva risposto ad Antonio Candreva. L’ultima vittoria che la Fiorentina ha centrato al Giuseppe Meazza è però stata di quelle importanti e che restano impresse: settembre 2015, i viola di Paulo Sousa volavano in testa alla classifica grazie a quello che al momento era uno scontro al vertice. Josip Ilicic aveva aperto le marcature su rigore al 4’, e già al 23’ il risultato era 0-3: clamoroso uno-due di Nikola Kalinic nello spazio di 5 minuti, per affondare i nerazzurri di Roberto Mancini che all’ora di gioco avevano provato a riaprire i conti con Mauro Icardi. Era stato tutto inutile: al 76’ Kalinic aveva completato la sua straordinaria serata con la terza rete, si era portato a casa il pallone e aveva definitivamente portato in trionfo una Fiorentina che giocava in maniera meravigliosa. (agg. di Claudio Franceschini)

SPETTACOLO A SAN SIRO!

La diretta Inter Fiorentina, sabato 26 settembre alle ore 20.45 presso lo stadio Giuseppe Meazza, sarà una sfida valevole per la seconda giornata del campionato di Serie A, ma per i nerazzurri sarà l’esordio assoluto in campionato, dopo una breve preparazione che ha fatto seguito alla finale del 21 agosto scorso contro il Siviglia in Europa League. Conte ha avuto rinforzi importanti dal mercato, la freccia Hakimi sulla fascia e il ritorno di Perisic che può rivelarsi un’alternativa importante sulla corsia mancina. In più, l’Inter potrà fare affidamento su Arturo Vidal, vecchio pretoriano di Conte ai tempi della Juventus, arrivato ufficialmente in nerazzurro da Barcellona a inizio settimana e che potrebbe partire dalla panchina in questo match contro i viola. La Fiorentina ha convinto nella sfida d’esordio contro il Torino in casa, il gol vincente con Castrovilli è arrivato solamente nel finale di partita ma la prestazione è stata convincente, con diverse occasioni da gol create: un passo in avanti che ora andrà confermato in casa di quella che sarà una delle pretendenti allo Scudetto, dopo che l’Inter nella scorsa stagione ha terminato il campionato ad una sola lunghezza dalla Juventus.

PROBABILI FORMAZIONI INTER FIORENTINA

Le probabili formazioni che dovrebbero scendere in campo in Inter Fiorentina, sabato 26 settembre alle ore 20.45 presso lo stadio Giuseppe Meazza. L’Inter allenata da Antonio Conte dovrebbe affrontare il match con un 3-4-1-2 così schierato: Handanovic tra i pali; Bastoni, de Vrij e Kolarov titolari nella difesa a tre; Hakimi laterale di destra, Barella e Brozovic centrali di centrocampo e Ashley Young sulla fascia sinistra. Eriksen sarà il trequartista alle spalle delle due punte, Lautaro Martinez e Romelu Lukaku. La Fiorentina di Giuseppe Iachini sceglierà il 3-5-2 come modulo di partenza e questo undici titolare: Dragowski in porta; Milenkovic, Ceccherini e Caceres schierati nella difesa a tre mentre Chiesa si muoverà sulla fascia destra, Bonaventura, Amrabat e Castrovilli, saranno gli esterni di centrocampo e a Biraghi sarà affidata la fascia sinistra. In attacco, spazio al tandem Kouamé-Ribery.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Le quote dell’agenzia Snai per Inter Fiorentina vedono la formazione di casa quotata 1.47 per la vittoria, l’eventuale pareggio proposto a una quota di 4.50 e la vittoria in trasferta quotata 6.50. Per quanto riguarda i gol complessivamente realizzati nel corso della partita, quota dell’over 2.5 fissata a 1.55, mentre la quota dell’under 2.5 viene proposta a 2.30.

© RIPRODUZIONE RISERVATA