Diretta/ Inter Genoa (risultato finale 4-0) streaming tv: Thiago Motta al capolinea?

- Alessandro Nidi

Diretta Inter Genoa streaming video tv: orario, quote, probabili formazioni e risultato live della gara che si gioca a San Siro ed è valida per la diciassettesima giornata di Serie A.

Nicolò Barella Inter
Probabili formazioni Ludogorets Inter - Nicolò Barella (foto La Presse)

DIRETTA INTER GENOA (RISULTATO FINALE 4-0): THIAGO MOTTA AL CAPOLINEA?

Chiusura senza problemi per l’Inter che batte 4-0 a San Siro il Genoa con una doppietta di Romelu Lukaku, una rete di Gagliardini e un rigore trasformato da Sebastiano Esposito, che ha realizzato così il suo primo gol in Serie A. Con questa vittoria la formazione allenata da Antonio Conte ha agganciato in testa alla classifica la Juventus, con la certezza di passare le Feste appaiata ai bianconeri in vetta alla classifica. Sempre più crisi per il Genoa e, dopo il ko nel derby, questa dura sconfitta potrebbe far saltare il secondo allenatore stagionale per i Grifoni. Dopo Andreazzoli, anche Thiago Motta sarebbe al capolinea nella sua avventura alla guida dei rossoblu. Per la sua successione si parla dell’ex Cagliari Diego Lopez. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E TV: COME SEGUIRE INTER GENOA

Per seguire in diretta tv Inter Genoa sabato 21 dicembre 2019, non sarà possibile collegarsi sui canali in chiaro. La trasmissione della partita sarà garantita da Sky Sport, come del resto accade di consueto per 7 delle 10 gare che compongono ciascun turno di Serie A. La visione dell’incontro, dunque, sarà riservata agli abbonati, che potranno scegliere se gustarsi il match comodamente sul proprio televisore o se, in alternativa, beneficiare della diretta streaming video attraverso l’applicazione Sky Go, fruibile attraverso pc, smartphone e tablet.

LUKAKU, CHE BOMBA!

Dopo il tris su rigore di Esposito il Genoa si è sostanzialmente arreso, e al 26′ Lukaku trova la doppietta personale con una gran botta che tocca la traversa prima di infilarsi sotto l’incrocio dei pali. Un gol capolavoro del belga con due reti, un assist e il rigore lasciato con generosità ad Esposito è stato senza ombra di dubbio il grande protagonista della partita. Girandola di sostituzioni, entra Favilli al posto di Pinamonti nel Genoa, poi Conte sostituisce Gagliardini col rientrante Sensi. Alla mezz’ora Lazaro prende il posto di Candreva tra i nerazzurri, quindi Cleonise rileva Sanabria nel Genoa. Inter ormai in gestione tranquilla del match sul 4-0 a San Siro contro il Genoa. (agg. di Fabio Belli)

ESPOSITO SU RIGORE!

Via al secondo tempo a San Siro, al 3′ un errore di Romero consente a Lukaku di battere a rete, ma Radu salva la porta del Genoa in uscita bassa. Al 7′ punizione da posizione interessante per i Grifoni, la battuta a rete di Criscito si infrange però sulla barriera. All’8′ ci prova anche Agudelo dalla distanza, senza fortuna, poi al 10′ Skriniar non trova i tempi giusti per il suggerimento in profondità per Esposito. Al quarto d’ora squillo importante di Sanabria con una gran botta dell’attaccante genoano sulla quale Handanovic si distende e respinge. Al 17′ cambio nel Genoa con Rovella che prende il posto di Jagiello, quindi al 19′ l’Inter guadagna un calcio di rigore, con Agudelo che entra scomposto in area su Gagliardini. Ammonito il genoano e calcio di rigore che Lukaku lascia a Sebastiano Esposito: il classe 2002 piazza il pallone a fil di palo e realizza il 3-0 per l’Inter, nonché il suo primo gol in Serie A. (agg. di Fabio Belli)

CANDREVA CERCA IL TRIS

Al 34′ viene ammonito Cassata nel Genoa per un fallo a centrocampo ai danni di Candreva. 2′ dopo cartellino giallo anche per Bastoni nell’Inter, sanzionato per un intervento su Ghiglione. Al 37′ bella discesa sulla destra di Candreva che si accentra e cerca la conclusione, trovando però sulla traiettoria del pallone Lukaku, che salva di fatto Radu da una conclusione che poteva rivelarsi molto insidiosa. Al 39′ ancora Candreva innesca Lukaku in una ripartenza, la conclusione del belga manca la porta di pochi centimetri. Una trattenuta su Esposito costa l’ammonizione anche a Romero al 34′, poi il primo tempo si chiude con una punizione dal limite per l’Inter, ma la conclusione di Biraghi si infrange sulla barriera. (agg. di Fabio Belli)

LUKAKU-GAGLIARDINI!

Aumenta la pressione offensiva dell’Inter, al 23′ i nerazzurri hanno una buona chance con un colpo di testa di Gagliardini che trova il gran riflesso di Radu, mentre il Genoa in avanti riesce a produrre solo un tiro da oltre venti metri di Radovanovic murato da De Vrij. Scocca la mezz’ora e l’Inter piazza un micidiale uno-due: cross di Candreva al 31′ che trova a centro area, Lukaku, il colpo di testa del belga stavolta non lascia scampo a Radu. Subito dopo, al 32′, è già raddoppio con Lukaku sempre protagonista, capace di sfondare a sinistra e servire Gagliardini che piazza il pallone a fil di palo, con Radu che tocca ma non trattiene e l’Inter che nel giro di 120” si ritrova sul 2-0 sul Genoa. (agg. di Fabio Belli)

LUKAKU NON CI ARRIVA

Parte discretamente il Genoa, con De Vrij che deve anticipare tempestivamente Pinamonti su un lancio di Radovanovic. Al 6′ Biraghi cerca il suggerimento in profondità per Borja Valero che si allunga però troppo il pallone. Al 9′ ancora pericolosi i nerazzurri con un diagonale tagliato di Biraghi che si trasforma per un potenziale assist in area per Lukaku, che non arriva però d’un soffio alla deviazione vincente. I nerazzurri si fanno vedere in avanti due volte con Biraghi su punizione, sul primo cross non arriva De Vrij, sul secondo c’è la deviazione di testa di Gagliardini che viene però controllata da Radu. Al quarto d’ora a San Siro è ancora 0-0 tra Inter e Genoa. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Comincia la diretta tra Inter e Genoa, big match della 17^ giornata di Serie A e in attesa che le formazioni ufficiali della partita facciano il loro ingresso a San Siro, è bene considerare anche alcuni dati interessanti. Ricordiamo bene che prima di questo turno, la squadra la Conte era capolista in Serie A con 39 punti e pari della Juventus, avendo pure messo a tabella 12 successi e solo 3 pareggi. I nerazzurri inoltre fin qui hanno segnato 32 gol e ne hanno subiti solo 14 (è la miglior difesa della Serie A), Sono dati diametralmente per il Genoa di Motta, penultimo nella classifica di campionato con solo 11 punti all’attivo. La squadra del grifone infatti ha trovato per ora solo due successi e 5 pareggi e inoltre ha da sistemare una differenza gol disastrosa, fissata sul 17:31. Queste le formazioni ufficiali: INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Candreva, Vecino, Borja Valero, Gagliardini, Biraghi; Esposito, Lukaku. All. Conte. GENOA (4-3-1-2): Radu; Ghiglione, Biraschi, Romero, Criscito; Jagiello, Radovanovic, Cassata; Agudelo; Sanabria, Pinamonti. All. Thiago Motta. Non ci resta che dare la parola al campo, via! (agg Michela Colombo)

I PRECEDENTI

La diretta di Inter Genoa si è disputata per 114 volte in Serie A se si considerano anche le gare giocate a campi invertiti cioè al Luigi Ferraris di Genova. Il bilancio è nettamente in favore per la beneamata che ne ha vinte 56, con 31 pareggi e 28 successi del grifone. I nerazzurri hanno segnato 197 gol mentre il Grifone ne ha fatte 134. La vittoria con maggiore numero di gol risale alla stagione 1945/46 quando i nerazzurri si imposero col risultato di 9-1 grazie a una straordinaria giornata di Penzo autore di 5 reti. Il risultato più frequente invece è l’1-0 che è uscito per ben 9 volte sulle sfide disputate a San Siro. Decisamente pesante è anche la vittoria arrivata nella scorsa stagione quando l’Inter si impose 5-0. Protagonista assoluto fu Roberto Gagliardini autore di una doppietta. Di Matteo Politano, Radja Nainggolan e Joao Mario le altre marcature. Vedremo come si aggiorneranno queste statistiche dopo la gara di oggi. (agg. di Matteo Fantozzi)

DIRETTA INTER GENOA: ARBITRA PAIRETTO

Inter Genoa è diretta dal signor Luca Pairetto ed è uno degli anticipi della diciassettesima giornata del campionato italiano di Serie A 2019-2020, in programma alle ore 18.00 di sabato 21 dicembre presso lo stadio Giuseppe Meazza di Milano. Si tratta, per ambedue le compagini, dell’ultimo impegno ufficiale prima della sosta per le festività natalizie e, dunque, di un vero e proprio spartiacque stagionali, come si può agevolmente evincere da una mera lettura della classifica. Se, infatti, è vero che i meneghini possono riagganciare la Juventus in testa alla classifica, è altrettanto incontrovertibile il momento di difficoltà, perlomeno sotto il profilo dei risultati, che sta attraversando la squadra allenata da Antonio Conte. Il mese di dicembre coincide storicamente con un periodo di rallentamento della marcia nerazzurra e anche quest’anno Lukaku e compagni paiono non essere immuni al tabù. Dopo il pareggio a reti bianche al Meazza contro la Roma, sono arrivati l’eliminazione dalla Champions League per mano del Barcellona e lo stop di Firenze in piena zona Cesarini (1-1 con gol di Vlahovic subìto nel recupero della seconda frazione di gioco). Il match contro i rossoblù dovrà obbligatoriamente, nell’ottica della dirigenza e dello staff tecnico dell’Inter, coincidere con il ritorno alla vittoria, guarda caso il medesimo obiettivo che si è posto il Genoa di Thiago Motta, la cui panchina traballa sempre più vistosamente. I liguri sono reduci dal ko nel derby contro la Sampdoria e, in generale, stanno attraversando un frangente delicato, aggravato dal penultimo posto a due sole lunghezze dalla Spal, fanalino di coda. Sono appena 17 le reti messe a referto fin qui e 31 quelle incassate (seconda peggior difesa della Serie A dopo il Lecce) dal Grifone, che non espugna San Siro da 25 anni (26 marzo 1994, 1-3 con doppietta di Ruotolo e marcatura di Skuhravy).

PROBABILI FORMAZIONI INTER GENOA

Proviamo ora a ipotizzare le probabili formazioni di Inter Genoa, sfida contornata da mille significati e, soprattutto, da grande tensione tra le fila della compagine ospite. L’Inter dovrebbe adottare il 3-5-2, schierando l’insostituibile Handanovic fra i pali e, a ridosso della linea dei 16 metri, il terzetto difensivo formato da Godin, De Vrij e Skriniar. Scelte obbligate in mediana, ove nel ruolo di playmaker agirà Borja Valero, affiancato, a destra, da Vecino e, a sinistra, dal giovane Agoumé (Brozovic assente per squalifica). Più larghi, sulle corsie laterali, troveranno collocazione Lazaro e Biraghi. Variazione anche nel tandem offensivo, dove non ci sarà lo squalificato Lautaro Martinez: ad affiancare Lukaku, dunque, sarà Sebastiano Esposito, attaccante della Nazionale italiana Under 19. Il Genoa, invece, dovrebbe schierarsi con il 3-5-1-1, con il confermatissimo Radu in porta e il pacchetto arretrato composto da Biraschi, Romero e Criscito. In cabina di regia toccherà all’ex Ajax Schöne, spalleggiato dal serbo Radovanovic e da Cassata. Ghiglione e Pajac, poi, proveranno ad armare le offensive sulle fasce, mentre la rivelazione Agudelo giostrerà alle spalle di Pinamonti, grande ex di giornata.

PRONOSTICO E QUOTE

Pronostico totalmente sbilanciato e favorevole all’Inter, almeno sulla carta, secondo l’agenzia di scommesse sportive Snai. Il segno 1 è infatti quotato a 1,35, mentre il segno 2, opzione più remunerativa, addirittura a 9,00. Il pareggio al termine dei 90 minuti regolamentari, inoltre, paga 5 volte l’importo scommesso. Prevista pioggia di gol, come testimoniano Under e Over 2.5, le cui quote sono rispettivamente pari a 2,25 e 1,60.



© RIPRODUZIONE RISERVATA