Diretta/ Inter Getafe (risultato finale 2-0) video tv: la decidono Lukaku ed Eriksen!

- Mauro Mantegazza

Diretta Inter Getafe streaming video tv: orario, quote, probabili formazioni e risultato live della partita secca valida per gli ottavi di Europa League.

Inter
Diretta Inter Getafe (Foto LaPresse)

DIRETTA INTER GETAFE (RISULTATO FINALE 2-0): LA DECIDONO LUKAKU ED ERIKSEN

Inter Getafe 2-0 al triplice fischio finale. Vince e convince la squadra di Antonio Conte, che ad un quarto d’ora dalla fine rischia grosso sul rigore assegnato agli avversari. Anthony Taylor, dopo il consulto del VAR, indica il dischetto per il Getafe, avendo constatato un sospetto fallo di mano in area dell’Inter di Diego Godín. Dagli undici metri si presenta Molina, con un destro non irresistibile: palla fuori e sospiro di sollievo per la compagine nerazzurra. Poco dopo l’Inter ha l’occasione di andare sul 2-0 con Lukaku, il cui tiro però non va a buon fine. Torna a spingere con convinzione la truppa meneghina: Gagliardini serve Young, che rientra e prova a sorprendere Soria con un tiro a giro. Nulla di fatto per l’Inter, fino all’ottantatreesimo quando Eriksen approfitta di una disattenzione difensiva del Getafe, con un tiro secco che vale il 2-0 finale. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

LUKAKU, CHE BOTTA!

Sempre 1-0 il risultato live di Inter Getafe, quando siamo giunti alla prima ora di gioco. Secondo tempo abbastanza movimentato, con un’occasione immediata per l’ex Cagliari Barella, il quale lascia partire un tiro che finisce fuori d un soffio. L’Inter è pericolosa al minuto cinquanta, con una acrobazia di D’Ambrosio che costringe Soria alla deviazione con la punta dei piedi. Ci prova Godin, sulla ribattuta, con un tiro che viene respinto da un difensore del Getafe. Rischia qualcosa, poco dopo, Gagliardini sulla pressione di Mata: così il giocatore dei nerazzurri è costretto a fermarlo con le cattive per evitare guai. Problemi per Lukaku al cinquantatreesimo minuto, dopo essere caduto a terra in seguito ad uno stacco in volo. Il belga può comunque proseguire la sua partita… (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

GRAN GOL DI LUKAKU!

Inter Getafe agli sgoccioli del primo tempo sul risultato live di 1-0. Nerazzurri in vantaggio grazie ad un gran gol di Lukaku al trentatreesimo minuto. Prima di sbloccarla, gli uomini di Conte avevano creare almeno un paio di pericoli dalle parti della difesa del Getafe. Il primo al venticinquesimo con Lautaro ad impegnare Soria con un destro di potenza. Ancora lui, due minuti dopo, con un piattone dal limite su cui l’estremo difensore del Getafe è costretto ad intervenire con una parata importante. Poco dopo D’Ambrosio ci prova sugli sviluppi di un traversone di Brozovic, il suo tentativo però è debole. Dopo la mezzora ecco il gol meritato dell’Inter: Bastoni lascia partire un lancio ben calibrato per Lukaku, il quale supera Etxeita e trafigge Soria con un diagonale angolatissimo. Inter in vantaggio quando siamo allo scadere del primo tempo!  (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

HANDANOVIC MIRACOLOSO!

Superato il decimo minuto della diretta di Inter Getafe e risultato live fermo sullo 0-0. Partenza sprint per la squadra ospite, che dopo un minuto crea un pericolo dalle parti di Handanovic, con un traversone che è leggermente lungo per Mata. Al secondo giro di lancetta la grande occasione per il Getafe di portarsi in vantaggio: Maksimovic vince il duello con Godin, colpisce come può ma trova sulla sua strada un ottimo Handanovic. L’Inter soffre in queste prime battute e rischia di restare schiacciato dietro. Al decimo Etxeita non sfrutta un rimpallo favorevole dentro l’area nerazzurra, ma guadagna comunque un corner sugli sviluppi del quale non succede nulla. Momento complicato per la squadra di Conte, vedremo se i nerazzurri riusciranno a scuotersi nel corso dei prossimi minuti. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Tutto finalmente è pronto per dare il via a Inter Getafe, anomala sfida secca negli ottavi di Europa League. La partita sarà speciale soprattutto per gli spagnoli, che non frequentano molto spesso il palcoscenico delle Coppe europee: per il Getafe l’ultima volta fu infatti nella stagione 2010-2011, quando però uscirono già nella fase a gironi sempre di Europa League. Gli occhi di tutti saranno però puntati su Antonio Conte, allenatore dell’Inter che si ritrova (volontariamente?) in una situazione molto delicata dopo il durissimo sfogo al termine di Atalanta Inter di sabato sera, partita vinta e che ha dato il secondo posto ai nerazzurri, ma che non è bastata a contenere l’ira del mister. Adesso c’è da pensare alla strettissima attualità che si chiama Europa League, sperando che possa durare fino al 21 agosto, data della finale della ex Coppa Uefa vinta per tre volte dall’Inter nella sua storia, ma chiaramente vi sono incertezze per il futuro. Adesso però appunto pensiamo solo all’attualità: leggiamo le formazioni ufficiali di Inter Getafe, poi la partita comincia!
Le formazioni ufficiali di Inter Getafe
INTER (3-5-2): Handanovic; Godin, De Vrij, Bastoni; D’Ambrosio, Barella, Brozovic, Gagliardini, Young; Lautaro, Lukaku
GETAFE (4-4-1-1): Soria; Suarez, Djene, Etxeita, Olivera; Nyom, Timor, Arambarri, Cucurella; Maksimovic; Mata

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE INTER GETAFE

La diretta tv di Inter Getafe sarà garantita dalla piattaforma satellitare Sky per i propri abbonati: appuntamento sui canali Sky Sport Uno (numero 201) e Sky Sport 252. Garantita di conseguenza per tutti gli abbonati anche la diretta streaming video della partita, tramite il sito oppure l’applicazione del noto servizio Sky Go.

TESTA A TESTA PER L’EUROPA

La diretta di Inter Getafe, che è ormai sempre più vicina, sarà un match completamente inedito, perché i nerazzurri e gli spagnoli non si sono mai affrontati prima di oggi nella loro storia e ciò renderà ancora più particolare una sfida già di suo assai curiosa – il 5 agosto un ottavo di finale di Europa League in gara secca, chi avrebbe mai potuto crederci solo sei mesi fa? Per il Getafe inoltre questa sarà in assoluto la prima partita ufficiale nelle Coppe europee contro una squadra italiana, a rendere ancora più unico l’incontro odierno. Per l’Inter invece ovviamente gli incroci con squadre spagnole sono molto frequenti, fin dal debutto che fu il più prestigioso e felice che si possa immaginare. Finale di Coppa dei Campioni 1963-194, il 27 maggio 1964 allo stadio Prater di Vienna tra la Grande Inter di Helenio Herrera e il mitico Real Madrid di Ferenc Puskas e Alfredo Di Stefano: fu una vittoria per 3-1 dei nerazzurri grazie alla doppietta di Sandro Mazzola e al gol di Aurelio Milani, mentre per il Real Madrid segnò il solo Felo. Per il Getafe la prima volta contro un’italiana non sarà in una finale di Coppa dei Campioni, ma certamente si verifica in circostanze che rendono l’evento a dir poco eccezionale… (Agg. di Mauro Mantegazza)

IL CAMMINO DEGLI SPAGNOLI

In vista della diretta di Inter Getafe, dopo avere esaminato il percorso nerazzurro possiamo ricordare naturalmente anche il cammino del Getafe nella attuale edizione della Uefa Europa League. Nella fase a gironi la squadra spagnola ha ottenuto un secondo posto nel gruppo C con 12 punti, frutto di quattro vittorie e due sconfitte, alle spalle degli svizzeri del Basilea. Due successi consecutivi nelle prime due giornate contro i turchi del Trabzonspor (1-0 casalingo) e i russi del Krasnodar (1-2 in trasferta), prima di perdere in casa 0-1 con il Basilea ed essere nuovamente sconfitti per 2-1 dagli elvetici anche in trasferta nella quarta giornata. La doppia battuta d’arresto avrebbe potuto causare qualche problema, ma poi il Getafe ha nuovamente vinto contro Trabzonspor (0-1 in Turchia) e Krasnodar, con un perentorio 3-0 casalingo, dunque il secondo posto è arrivato senza difficoltà. L’avventura è poi proseguita nei sedicesimi di finale, dove il Getafe è stato opposto agli olandesi dell’Ajax in una sfida di grande prestigio, superata dagli spagnoli grazie alla vittoria casalinga per 2-0 all’andata e contenendo poi i danni ad Amsterdam con una sconfitta per 2-1. (Agg. di Mauro Mantegazza)

IL PERCORSO DELL’INTER

Aspettando la diretta di Inter Getafe, possiamo ricordare il percorso finora avuto dai nerazzurri di Antonio Conte in questa stagione nelle Coppe europee, cominciata in Champions League e proseguita poi in Europa League a causa del terzo posto nel girone della competizione maggiore. L’Inter aveva cominciato male, con un pareggio casalingo per 1-1 contro lo Slavia Praga, per di più acciuffato in extremis, poi era arrivata una prestazione ben più convincente al Camp Nou, terminata però con la sconfitta per 2-1 contro i padroni di casa del Barcellona. Poi il rilancio con la vittoria a San Siro per 2-0 sul Borussia Dortmund nella terza giornata, ma poi al ritorno in Germania ecco una delle più grandi delusioni stagionali, cioè un vantaggio per 0-2 che diventa sconfitta 3-2, complicando enormemente il cammino europeo dei nerazzurri. L’Inter vincerà poi per 1-3 a Praga, ma la sconfitta casalinga per 1-2 contro il Barcellona all’ultima giornata sancirà l’addio alla Champions League e il passaggio in Europa League, dove il cammino della Beneamata è cominciato ai sedicesimi di finale con una doppia vittoria sui bulgari del Ludogorets, battuti per 0-2 all’andata in casa loro e per 2-1 al ritorno in un Meazza deserto, annuncio di quanto di lì a poco sarebbe successo nel mondo intero… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

INFO E ORARIO

Inter Getafe, in diretta dallo stadio Arena AufSchalke di Gelsenkirchen (Germania), si gioca alle ore 21.00 di questa sera, mercoledì 5 agosto, come partita secca degli ottavi di Uefa Europa League 2019-2020. Dal momento che non si era riusciti a giocare nemmeno l’andata a causa del Coronavirus, ecco che la diretta di Inter Getafe ci riserva una anomala sfida in una sola partita già in Germania, dove poi avrà luogo l’intera Final Eight di questa Europa League senza precedenti. L’Inter ci arriva bene sul campo, grazie alla vittoria contro l’Atalanta e il secondo posto in classifica, come non succedeva dal 2011, tra l’altro ad un solo punto dai campioni d’Italia; un po’ meno bene per quanto è successo a Bergamo dopo la partita. Il futuro di Antonio Conte in questi giorni è diventato un tormentone ma la stagione non è ancora finita e quanto succederà in Europa League potrebbe avere un peso determinante per le scelte future, sia dello stesso Conte sia di Suning. Dall’altra parte un Getafe che è stato a lungo ottimo protagonista della Liga, ma dopo la ripartenza raramente ha convinto: gli spagnoli si saranno ricaricati dopo la fine del campionato (in Spagna due settimane prima rispetto a noi) oppure proseguiranno nel trend negativo post-lockdown?

PROBABILI FORMAZIONI INTER GETAFE

Per le probabili formazioni di Inter Getafe, è lecito attendersi da parte dei due allenatori le migliori scelte possibili, dal momento che si tratta di una sfida secca. Per Antonio Conte ecco dunque il classico 3-4-1-2, con il capitano Handanovic protetto dalla retroguardia a tre formata da Skrinair, De Vrij e Bastoni. A centrocampo i favoriti sono Barella e Brozovic al centro, mentre Candreva e Young saranno le prime scelte come esterni. In avanti si concentrano i dubbi, con Borja Valero ed Eriksen in ballottaggio per il posto da trequartista, così come Sanchez e Lautaro Martinez per affiancare l’intoccabile Lukaku, certezza nerazzurra come prima punta. Sarà invece il 4-4-2 il modulo del Getafe: davanti al portiere Sorìa dovremmo vedere Etxeita e Chema al centro della difesa, oltre ai due terzini Suarez a destra e Olivera a sinistra. Per la mediana ecco il duo composto da Maksimovic e Arambarri nel cuore del centrocampo, mentre i due esterni dovrebbero essere Nyom e Cucurella. Infine in attacco potrebbero essere Hugo Duro e Mata a giocare dal primo minuto.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo anche al pronostico su Inter Getafe in base alle quote offerte dall’agenzia Snai. I nerazzurri partono favoriti e infatti il segno 1 è proposto alla quota di 1,70, mentre poi si sale a 3,80 in caso di segno X per il pareggio e fino a 5,00 volte la posta in palio sul segno 2, per chi avrà creduto in una vittoria del Getafe.

© RIPRODUZIONE RISERVATA