Diretta/ Inter Sampdoria (risultato finale 3-0): un tris non basta

- Fabio Belli

Diretta Inter Sampdoria streaming video tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la 38^ giornata di Serie A.

Handanovic uscita Sampdoria Inter lapresse 2022 640x300
Diretta Inter Sampdoria, Serie A 38^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA INTER SAMPDORIA (RISULTATO FINALE 3-0): UN TRIS NON BASTA

Inter costretta ad abdicare e a lasciare lo Scudetto al Milan: non basta il tris alla Sampdoria, dopo la doppietta di Correa, seguita al vantaggio di Perisic, il match di San Siro è diventato pura accademia con i blucerchiati che hanno provato ad accorciare le distanze con Augello e Caputo, senza fortuna. Tanti cambi con l’Inter che inserisce Gosens, Vidal e Dimarco al 16′ e successivamente Caicedo e Ranocchia, ma si chiude con un 3-0 e tanti rimpianti per i nerazzurri per uno Scudetto mancato davvero per un soffio. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA INTER SAMPDORIA STREAMING VIDEO E TV: COME SEGUIRE LA PARTITA DI SERIE A

La diretta tv di Inter Sampdoria di Serie A sarà disponibile in esclusiva sulla piattaforma digitale DAZN. Sarà quindi una diretta streaming video, e per accedere ai contenuti dell’emittente bisognerà essere abbonati al servizio. Per visionare la partita è necessario disporre di una connessione ad internet e dell’applicazione dedicata installata su un dispositivo mobile (smartphone, tablet o PC) o in alternativa, su una Smart Tv. La gara non sarà quindi una delle tre trasmesse in co-esclusiva da Sky Sport.

PERISIC E DOPPIO CORREA!

Nel secondo tempo l’Inter riesce a sbloccare il match contro la Sampdoria. Dopo un altro grande intervento di Audero su Barella, al 5′ della ripresa è Perisic a trovare l’1-0, sfruttando un suggerimento di Barella e sbloccando il risultato. La Sampdoria cede un po’ di metri e l’Inter ne approfitta trovando rapidamente il raddoppio: all’11’ segna Correa che sfrutta il dodicesimo assist stagionale di Hakan Calhanoglu. Praticamente subito dopo arriva la doppietta dell’argentino: Correa segna il suo sesto gol in campionato (curiosamente con tre doppiette segnate contro Verona, Udinese e ora Sampdoria) liberandosi bene al tiro in area e siglando il 3-0 in favore dell’Inter al 13′ del secondo tempo. (agg. di Fabio Belli)

AUDERO SUPER!

Le occasioni da gol sono quasi esclusivamente dell’Inter in questo primo tempo: ci prova due volte Lautaro Martinez, anche se alla mezz’ora è una conclusione di Candreva che sibila di poco a lato. Viene ammonito Barella per proteste dopo un fallo su Sabiri, proprio Barella poi va alla conclusione trovando il muro di Yoshida. Al 38′ bel salvataggio di Audero su Correa, il portiere blucerchiato al 41′ trova poi un eccellente riflesso su un tentativo di Lautaro Martinez. Ultima chance per Dumfries che di testa manda di poco sul fondo al 44′, lo 0-3 del Milan sul Sassuolo rende però ormai quasi accademia il match di San Siro che chiude il primo tempo a reti bianche. (agg. di Fabio Belli)

CI PROVA PERISIC

Dopo 6′ il primo giallo della partita è per Yoshida, ammonito per aver fermato fallosamente Correa. Al 9′ Calhanoglu cerca la soluzione personale ma trova Audero pronto alla presa, risponde la Sampdoria con un cross basso e teso di Candreva che trova Skriniar pronto ad anticipare Thorsby. Manovra dell’Inter a ritmo costante ma idee un po’ confuse per i nerazzurri, ci prova ancora Calhanoglu dalla distanza, quindi ha una buona chance Perisic che al 25′ trova la conclusione dall’interno dell’area di rigore che impatta sulla schiena di Yoshida. Ancora 0-0 a San Siro e le notizie dal Mapei Stadium, col Milan in vantaggio sul Sassuolo grazie a un gol di Giroud, non alimentano di certo l’entusiasmo nerazzurro. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Solo pochi istanti alla diretta di Inter Sampdoria, che ci dirà se i nerazzurri compiranno la miracolosa rimonta vincendo lo scudetto. L’anno scorso Antonio Conte aveva vinto il tricolore facendo 91 punti; attualmente sono 10 in meno quelli di Simone Inzaghi, ma il tecnico piacentino ha comunque messo in bacheca Supercoppa e Coppa Italia e ha riportato l’Inter agli ottavi di Champions League. Una stagione positiva, anche se chiaramente in una società come questa perdere uno scudetto – eventualmente – in questo modo è sempre visto come un dato negativo; ora però vedremo come si chiuderà, tuttavia le basi per ripartire e confermarsi ci sono tutte. La Sampdoria ha faticato parecchio, ma alla fine si è salvata in anticipo: pure, non si può non notare che rispetto allo scorso campionato i blucerchiati abbiano 16 punti in meno e abbiano anche perso parecchie posizioni in classifica.

Il calo è stato davvero netto, certo non sono mancati gli imprevisti (il lunghissimo infortunio di Damsgaard e quello di Gabbiadini) ma adesso bisognerà prendere delle decisioni ragionate per risalire la corrente. Intanto però leggiamo insieme le formazioni ufficiali e mettiamoci comodi: la diretta di Inter Sampdoria comincia! INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, A. Bastoni; Dumfries, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Perisic; J. Correa, Lautaro Martinez. Allenatore: Simone Inzaghi SAMPDORIA (4-2-3-1): Audero; Bereszynski, A. Ferrari, Yoshida, Augello; Candreva, Thorsby, Ronaldo Vieira, Rincon, Sabiri; Caputo. Allenatore: Marco Giampaolo (agg. di Claudio Franceschini)

INTER SAMPDORIA: GLI ALLENATORI

La diretta di Inter Sampdoria ci offrirà anche la sfida tra Simone Inzaghi e Marco Giampaolo, i tecnici delle due squadre: il primo è arrivato sulla panchina dei nerazzurri per sostituire Antonio Conte ed è stato subito privato di due pedine fondamentali della rosa, ovvero Hakimi e, soprattutto Romelu Lukaku. Abituato a lavorare con Lotito, quindi abituato a poche risorse e spese ridotte, l’allenatore piacentino ha saputo fin da subito dare la sua impronta alla squadra. L’Inter è tutt’ora in lotta per il titolo, ha finalmente passato i gironi di Champions spezzando la maledizione, ed ha conquistato 2 titoli battendo in finale i rivali della Juventus (Coppa Italia e Supercoppa). Bilancio assolutamente positivo quello della prima stagione di Inzaghi.

Giampaolo è tornato sulla panchina blucerchiata a campionato in corso, subentrando a Roberto D’Aversa. Dopo le esperienze poco fortunate con Milan e Torino, terminati con due esoneri, il tecnico nato in Svizzera a Genova ritrova la sua dimensione e riesce a salvare la Sampdoria con una giornata di anticipo. Decisiva la vittoria nel Derby della Lanterna ottenuta a fine aprile. In 8 precedenti tra Empoli, Samp, Milan e Torino l’allenatore blucerchiato ha perso 7 volte contro Simone Inzaghi e non ha mai vinto. Un vero e proprio tabù da sfatare, una bestia nera. (Aggiornamento di Samir Bertolotto)

INTER SAMPDORIA: I NUMERI DEL MATCH

Manca sempre meno all’attesa diretta di Inter Sampdoria. L’Inter è seconda in classifica a quota 81 punti, 2 in meno del Milan capolista, e sogna di rivivere un 5 Maggio al contrario. I nerazzurri devono vincere a tutti i costi e sperare soltanto in una sconfitta dei concittadini. Il pareggio non basterebbe per il sorpasso, infatti, in caso di parimerito finale tra le due milanesi, a festeggiare sarebbe il Diavolo in virtù dei 4 punti guadagnati negli scontri diretti. Gli uomini di Inzaghi dovranno, dunque, affidarsi all’impresa di un Sassuolo senza obiettivi. La seconda stella è sempre più lontana, ma fino all’ultimo la Benamata può ancora contare su una matematica che non la condanna.

La Sampdoria occupa la quindicesima posizione in classifica a quota 36 punti, ed ha conquistato matematicamente la salvezza nella penultima giornata di questa Serie A. La vittoria decisiva, però, è stata senza dubbio quella firmata da Sabiri al Derby della Lanterna, che ha condannato i rivali concittadini ed ha lanciato i blucerchiati verso l’obiettivo finale. Giampaolo è tornato ed ha riportato sui giusti binari la squadra, non senza difficoltà, ma riuscendo a salvare la categoria. I liguri sono reduci dalla roboante vittoria interna contro la Fiorentina. (Aggiornamento di Samir Bertolotto)

INTER SAMPDORIA: NERAZZURRI, IMPRESA DISPERATA!

Inter Sampdoria, in diretta domenica 22 maggio 2022 alle ore 18.00 presso lo stadio Giuseppe Meazza di Milano sarà una sfida valida per la trentottesima giornata del campionato di Serie A. Atto finale di un campionato che l’Inter rischia di vedersi sfuggire per un soffio. La formazione nerazzurra ha solo una chance, una vittoria contro i blucerchiati e contemporaneamente un clamoroso ko del Milan a Reggio Emilia contro il Sassuolo: anche un arrivo a pari punti con un pari milanista premierebbe infatti la squadra di Pioli per il vantaggio nello scontro diretto.

L’allenatore dell’Inter Simone Inzaghi sogna un precedente vissuto da calciatore, quando nel 2000 conquistò lo Scudetto con la Lazio approfittando della sconfitta della Juventus in casa di un Perugia privo di obiettivi di classifica. Corsi e ricorsi che possono aiutare a sperare, anche se il pallino è sicuramente in mano al Milan, con l’Inter chiamata a battere comunque una Sampdoria che ha già brindato alla salvezza grazie al poker rifilato alla Fiorentina lunedì scorso.

PROBABILI FORMAZIONI INTER SAMPDORIA

Le probabili formazioni della diretta Inter Sampdoria, match che andrà in scena al Giuseppe Meazza di Milano. Per l’InterSimone Inzaghi schiererà la squadra con un 3-5-2 come modulo. Questa la formazione di partenza: Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Darmian, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Perisic; Dzeko, Lautaro Martinez. Risponderà la Sampdoria allenata da Marco Giampaolo con un 4-5-1 così schierato dal primo minuto: Audero; Bereszynski, Ferrari, Yoshida, Augello; Candreva, Thorsby, Ekdal, Rincon, Sabiri; Caputo.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Per chi vorrà scommettere sulla diretta Inter Sampdoria, ecco le quote fissate dall’agenzia di scommesse Snai. La vittoria dell’Inter con il segno 1 viene proposta a una quota di 1.12, l’eventuale pareggio con il segno X viene offerto a una quota di 9.00, mentre l’eventuale successo della Sampdoria, abbinato al segno 2, viene fissato a una quota di 16.00.





© RIPRODUZIONE RISERVATA