Diretta/ Inter Shakhtar (risultato finale 0-0) streaming e tv: nerazzurri eliminati!

- Fabio Belli

Diretta Inter Shakhtar. Streaming video e tv della sfida valevole per la sesta giornata della fase a gironi di Champions League.

Inter esultanza Bologna lapresse 2020 640x300
Pronostici Coppa Italia, ottavi di finale (Foto LaPresse)

DIRETTA INTER SHAKHTAR (RISULTATO FINALE 0-0): NERAZZURRI ELIMINATI!

L’Inter è fuori dalla Champions League, per il terzo anno consecutivo eliminata nella fase a gironi. I nerazzurri terminano ultimi nel girone, quest’anno neanche col conforto del ripescaggio in Europa League che l’anno scorso aveva portato Lukaku e compagni fino alla finalissima. L’assalto finale della squadra di Conte non ha portato frutti, la grande occasione è arrivata proprio al 90′, quando Sanchez ha svettato di testa su calcio d’angolo del neo entrato Eriksen, trovando però la testa di Lukaku che ha salvato, incredibilmente, un gol fatto per l’Inter. Eriksen trova una gran risposta di Trubin su una conclusione di potenza, lo Shakhtar perde molto tempo e il recupero si allunga fino a 7′ complessivi ma la sostanza non cambia: notte amarissima per l’Inter, lo Shakhtar si consola con l’Europa League, Real Madrid e Borussia Monchengladbach si qualificano a braccetto agli ottavi di finale. (agg. di Fabio Belli)

INTER SHAKHTAR IN STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA DI CHAMPIONS

La diretta tv di Inter Shakhtar sarà trasmessa in esclusiva sui canali di Sky Sport, che detiene i diritti per tutte le partite della Uefa Champions League 2020-2021. Di conseguenza sarà un match riservato agli abbonati, che potranno avvalersi anche del servizio di diretta streaming video che sarà garantito come sempre tramite Sky Go.

HANDANOVIC DICE NO A TETE

Brozovic viene ammonito per un fallo su Taison, ma è proprio il croato a rendersi pericoloso al 18′ con una deviazione che, deviata da Bondar, mette fuori causa Trubin ma finisce in calcio d’angolo. Risponde però lo Shakhtar con la prima occasione della ripresa, Tete chiama Handanovic a un grande intervento. Al 20′ Tete e Marlos vengono sostituiti da Luis Castro che inserisce Solomon e Alan, mentre al 23′ il primo cambio nerazzurro è Perisic inserito al posto di Ashley Young. Al 27′ Khocholava anticipa Lautaro Martinez su cross di Lukaku, quindi finisce in curva una conclusione dell’attaccante argentino dell’Inter, con la squadra di Conte sempre a caccia del gol qualificazione quando ormai manca un quarto d’ora al novantesimo. (agg. di Fabio Belli)

TRUBIN VOLA SU LUKAKU

Riparte la ripresa con l’Inter che, galvanizzata dalle notizie arrivate da Madrid, riparte subito con tutte le energie a caccia del gol. Al 5′ già ottima occasione per Lukaku, che impegna Trubin. Il portiere dello Shakhtar Donetsk si supera letteralmente all’8′ andando a volare su un colpo di testa proprio di Lukaku, togliendolo da sotto l’incrocio dei pali. La pressione offensiva dell’Inter cresce comunque sensibilmente, con lo Shakhtar che fatica ad uscire dalla propria metà campo. Al 10′ bell’assolo di Lautaro Martinez che arriva alla conclusione, senza però calibrare bene il tiro che si perde sul fondo. (agg. di Fabio Belli)

VITAO KO

Le notizie corrono sul filo e con il Real Madrid in vantaggio 2-0 sul Borussia Monchengladbach, l’Inter cerca il gol che le regalerebbe la qualificazione agli ottavi di finale di Champions League. Problemi fisici per Vitao tra le fila degli ucraini e sostituzione forzata per Luis Castro, costretto ad inserire Khocholava al 38′. Subito dopo viene ammonito Hakimi per un intervento in scivolata su Taison, pericolosa la successiva punizione battuta da Dodo, ma Handanovic se la cava. Quindi, al 41′, Trubin neutralizza un colpo di testa di Lautaro Martinez, abbastanza centrale. Si va al riposo a reti bianche, con l’Inter che finora sarebbe ultima nel girone e fuori anche dall’Europa League. (agg. di Fabio Belli)

TRAVERSA DI LAUTARO!

L’Inter parte a testa bassa a caccia del vantaggio e al 7′ ha già una grande occasione per portarsi in vantaggio con Lautaro Martinez, che conclude di potenza colpendo una clamorosa traversa. L’argentino si ripete al 18′ girandosi e calciando di prima intenzione, senza fortuna ma dimostrando di essere entrato subito in partita, mentre gli ucraini in questi primi minuti si limitano ad attendere. L’Inter tiene alto il ritmo e al 24′ una deviazione in area di De Vrij trova il salvataggio di Bondar praticamente sulla linea, che evita allo Shakhtar lo svantaggio. Nel frattempo il Real Madrid sta battendo di misura il Borussia Monchengladbach, all’Inter serve un gol che varrebbe la qualificazione. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Inter Shakhtar Donetsk comincia: sarà una notte fondamentale per i nerazzurri di Antonio Conte, che introduciamo con i numeri statistici nel girone B di Champions League della Beneamata e degli ucraini. L’Inter finora ha faticato troppo e ha 5 punti in classifica, frutto di una sola vittoria, due pareggi e altrettante sconfitte, di conseguenza per i nerazzurri meneghini anche la differenza reti è negativa (-2), perché fino a questo momento l’Inter ha segnato sette gol e ne ha subiti invece nove. La differenza reti però non sempre dice tutto: lo sa bene lo Shakhtar Donetsk, che è secondo con 7 punti in classifica – ottenuti mediante due vittorie, un pareggio e una sconfitta – nonostante gli ucraini abbiano un disastroso -7 alla voce differenza reti, dovuto a cinque gol segnati e ben dodici subiti. Adesso però basta numeri e parole: possiamo leggere le formazioni ufficiali di Inter Shakhtar Donetsk, poi la partita comincia! INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, A. Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Gagliardini, A. Young; L. Martinez, R. Lukaku. Allenatore: Antonio Conte SHAKHTAR (4-2-3-1): Trubin; Dodò, Vitao, Bondar, Matviyenko; Stepanenko, Maycon; Teté, Kovalenko, Marlos; Taison. Allenatore: Luis Castro (Agg. di Mauro Mantegazza)

DIRETTA INTER SHAKHTAR: TESTA A TESTA

La diretta di Inter Shakhtar si è giocata già 4 volte in passato. Il bilancio è nettamente in favore dei nerazzurri in grado di vincere una volta in casa e una in trasferta, senza mai perdere e collezionando due pareggi. Pari come quello dell’andata in Ucraina quando la gara terminò col risultato finale di 0-0. Per trovare i primi due precedenti invece bisogna tornare piuttosto indietro a quando le due compagini, nella stagione 2005/06, si affrontavano per l’ultimo turno preliminare, quello che dava accesso alla fase a gironi della Champions. All’andata in Ucraina la gara terminò col risultato di 0-2 per i nerazzurri, mentre al ritorno a San Siro il match si concluse con un 1-1. Rimane quella l’ultima gara giocata a Milano tra le due squadre, anche perché l’anno scorso, per motivi legati all’emergenza sanitaria da Coronavirus, il match si disputò in gara unica alla Merkur Spiel-Arena di Dusseldorf per le semifinali di Europa League. I nerazzurri vinsero 5-0 con doppiette di Lautaro Martinez e Romelu Lukaku e gol di Danilo D’Ambrosio.

INTER SHAKHTAR: L’ARBITRO

La diretta di Inter Shakhtar sarà arbitrata da una squadra di sloveni. Il fischietto principale sarà Slavko Vincic che sarà assistito da Tomaz Klancnkik e Andraz Kovacic. Il quarto uomo sarà Rade Obrenovic con Var Pawel Gil e Avar Jure Praprotnik. Slavko Vincic è nato a Maribor il 25 novembre del 1979. Dopo una serie di buone stagioni nella Prva slovena diventa internazionale nel 2010. Nel 2017 viene designato per gli Europei Under 21. Nel 2018 invece è addizionale della gara Roma Liverpool, semifinale di Champions League. Tra i fatti legati alla sua biografia ce n’è anche uno un po’ più spinoso con l’arresto da parte della polizia slovena mentre era in Bosnia ed Erzegovina nel maggio del 2020 alla fine di un’indagine legata alla prostituzione. Tornando al campo è un arbitro preciso e puntuale, grande professionista e in grado sempre di stare sul pezzo. Attenzione però ai cartellini gialli, visto che ne fa un largo uso con 1408 ammonizioni in 323 partite da professionista. In queste ha tirato fuori anche il rosso diretto 38 volte con 49 doppie ammonizioni.

INTER SHAKHTAR: ULTIMA SPIAGGIA PER CONTE!

Inter Shakhtar, in diretta dallo stadio Giuseppe Meazza di Milano, in programma mercoledì 9 dicembre 2020 alle ore 21.00, sarà una sfida valevole per la sesta giornata della fase a gironi della UEFA Champions League 2020/21. Conte all’ultimo assalto, consapevole che non tutto dipenderà dall’Inter in questa ultima giornata. La vittoria sul campo del Borussia Monchengladbach di martedì scorso ha rimesso in gioco i nerazzurri, che ora dovranno battere gli ucraini che, sconfiggendo in casa il Real Madrid, hanno ulteriormente mischiato le carte di un girone molto ingarbugliato. In caso di successo, l’Inter sarebbe sicura della qualificazione in Europa League proprio ai danni dello Shakhtar, ma per gli ottavi di finale dovrà sperare in un risultato che non sia un pareggio tra Real Madrid e Borussia. L’eventuale “biscotto” potrebbe però essere però rischioso per spagnoli e tedeschi, che rischierebbero l’eliminazione in caso di successo dello Shakhtar. La situazione del girone B sembra dunque essere la più ingarbugliata e appassionante in assoluto: l’Inter arriva comunque all’appuntamento cruciale in crescita, avendo ottenuto contro il Bologna, sabato scorso, la terza vittoria consecutiva tra Serie A e Champions League.

PROBABILI FORMAZIONI INTER SHAKHTAR

Le probabili formazioni di Inter Shakhtar, sfida che andrà in scena presso lo stadio Giuseppe Meazza di Milano. I padroni di casa saranno schierati dal tecnico Antonio Conte con un 3-5-2: Handanovič; Škriniar, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozović, Vidal, Young; Lukaku, Martinez. Gli ospiti guidati in panchina da Luis Castro schiereranno questo undici dal primo minuto, con un 4-3-3 come modulo di partenza: Pyatov; Dodô, Bondar, Vitão, Matviyenko; Marlos, Stepanenko, Kovalenko; Tetê, Dentinho, Taison.

QUOTE E PRONOSTICO

Per chi vorrà scommettere sulla sfida di Champions League tra Inter e Shakhtar queste sono le quote offerte dall’agenzia di scommesse Snai. Per quanto riguarda la vittoria interna, la quota proposta è di 1.28, per il segno X con l’eventuale pareggio la scommessa paga 6.00 volte la posta, mentre l’eventuale affermazione esterna viene offerta a una quota di 9.50.

© RIPRODUZIONE RISERVATA