DIRETTA/ Inter Sheriff (risultato finale 3-1): successo meritato per i nerazzurri!

- Fabio Belli

Diretta Inter Sheriff, risultato live: streaming video e tv del match valevole per la terza giornata della fase a gironi della UEFA Champions League.

Lautaro Martinez Milinkovic Savic Lucas Leiva Inter Lazio lapresse 2021 640x300
Probabili formazioni Lazio Inter, Serie A 8^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA INTER SHERIFF (RISULTATO 3-1) TRIPLICE FISCHIO

Allo Stadio Giuseppe Meazza di Milano l’Inter batte lo Sheriff per 3 a 1. Nel primo tempo i padroni di casa riescono a passare in vantaggio al 34′ grazie alla rete messa a segno da Dzeko, su assist di Vidal. Nel secondo tempo Thill pareggia momentaneamente su calcio di punizione al 52′ ma è Vidal a riportare avanti i nerazzurri al 58′, sfruttando il passaggio di Dzeko. Il tris porta la firma di De Vrij, al suo primo gol in Champions, capitalizzando la sponda di Dumfries al 67′. Nell’ultima parte dell’incontro è Lautaro Martinez a centrare la trraversa all’83’. I tre punti guadagnati quest’oggi consentono all’Inter di portarsi a quota 4 nella classifica del girone D della Champions League mentre lo Sheriff resta fermo con i suoi 6 punti. (cronaca Alessandro Rinoldi)

DIRETTA INTER SHERIFF STREAMING VIDEO E TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Inter Sheriff sarà garantita stasera per gli abbonati alla televisione satellitare sui canali di Sky Sport, di conseguenza per loro sarà disponibile anche la diretta streaming video tramite Sky Go, ma a proposito di streaming ricordiamo che il match sarà visibile anche su Infinity, piattaforma Mediaset.

FASE FINALE DEL MATCH

Quando manca ormai solamente una decina di minuti al novantesimo della sfida tra Inter e Sheriff, il punteggio è cambiato ulteriormente ed è adesso di 3 a 1. Il tempo passa ed il nuovo vantaggio di Vidal sembra aver colpito i gialli anche sul piano psicologico spianando così la strada al tris realizzato da De Vrij, al suo primo gol in Champions League su sponda di Dumfries al 67′. L’Inter gestisce la situazione mentre lo Sheriff non sembra soffrire particolarmente la situazione senza nemmeno sbilanciarsi particolarmente per accorciare le distanze. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Arrivati al sessantesimo minuto, il risultato tra Inter e Sheriff è cambiato nuovamente ed è adesso di 2 a 1. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato con l’ingresso di Radeljic al posto di Castaneda tra i calciatori dello Sheriff, i moldavi approfittano di un calcio di punizione per trovare il gol del pareggio direttamente su calcio di punizione per merito di Thill al 52′. La reazione italiana è affidata al tiro alto di Dumfries al 55′ ed al palo colto da Perisic al 56′. La rete di Vidal riporta avanti l’Inter al 58′ con una giocata personale del cileno ex Juventus. Intanto l’arbitro ha ammonito anche Dimarco al 51′ in occasione del calcio di punizione poi battuto da Thill. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FINE PRIMO TEMPO

Al termine del primo tempo le formazioni di Inter e Sheriff sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sull’1 a 0. Nel finale del primo tempo i milanesi vanno a caccia del raddoppio ed è Perisic a sfiorare il bis al 43′ quando il suo tentativo è stato parato in calcio d’angolo. Buona prova dell’Inter che ha saputo in generale tenere a bada la verve offensiva dello Sheriff Tiraspol. Fino a questo momento il direttore di gara, l’arbitro olandese Danny Makkelie, non ha estratto alcun tipo di cartellino nei confronti dei tesserati delle due società scese in campo questa sera a San Siro. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

SCOCCA LA MEZZ’ORA

Passata da poco la mezz’ora del primo tempo, il punteggio tra Inter e Sheriff è cambiato ed è adesso di 1 a 0. I minuti scorrono sul cronometro ed i nerazzurri si disperano fallendo un paio di occasioni importanti con Dumfries al 15′ e con Dzeko al 17′ ma è proprio lo stesso Dzeko a mettere a segno la rete del vantaggio interista verso il 34′ approfittando di un pallone prolungato di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. In precedenza anche Barella e Dimarco avevano creato un paio di spunti interessanti ma poco fortunati. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FASE INIZIALE DEL MATCH

In Lombardia la partita tra Inter e Sheriff è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il risultato è di 0 a 0. Nelle fasi iniziali dell’incontro sono i padroni di casa allenati da mister Inzaghi a tentare di prendere subito in mano il controllo delle operazioni affacciandosi in zona offensiva già al 3′ quando il tiro di Dimarco diventa un cross per Skriniar che di testa manda a lato. Gli ospiti guidati dal tecnico Vernydub non si lasciano intimidire e conquistano un corner al 5 con Kolovos oltre a non concludere con Castaneda al 6′. Il croato Perisic viene poi anticipato sul più bello da Costanza al 10′ su suggerimento di Dzeko. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Solo pochi istanti prima di dare il via alla diretta di Inter Sheriff: approfittiamone per analizzare allora alcuni numeri fin qui segnati in Champions League, mentre stanno facendo il loro ingresso in campo le formazioni ufficiali della partita. Partendo dai nerazzurri, ecco che dobbiamo allora segnalare subito per il club milanese la terza posizione nella classifica del girone D, con solo un punticino, ottenuto grazie al pareggio con lo Shakhtar. 

L’Inter inoltre fin qui è stata ben sfortunata: neppure un gol segnato, ma solo una rete subita. A sorpresa, alla vigilia del turno è lo Sheriff il club capolista del gruppo, con ben 6 punti e i successi conseguiti contro Shakhtar e pure il Real Madrid. La squadra moldava in aggiunta vanta il 4:1 come differenza gol: un buon bilancio a questo punto del torneo. Diamo però ora la parola al campo: finalmente la diretta di Inter Sheriff può cominciare! INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, F. Dimarco; Dumfries, Barella, Brozovic, Vidal, Perisic; Dzeko, Lautaro Martinez. Allenatore: Simone Inzaghi SHERIFF (4-3-3): Celeadnic; Costanza, Dulanto, Arboleda, Cristiano; S. Thill, Kolovos, Addo; A. Traoré, Bruno, Castaneda. Allenatore: Yuriy Vernydub (agg Michela Colombo)

I TESTA A TESTA

Inter Sheriff non ha alcun precedente nella storia: sappiamo che i moldavi sono la prima squadra del loro Paese a prendere parte ai gironi di Champions League, la loro storia nelle coppe europee non è ovviamente ampia e dunque non ci sono state possibilità, fino a oggi, di incrociare avversarie italiane, nè del resto i nerazzurri hanno mai affrontato una formazione della Moldavia, che del resto all’interno della Uefa ha davvero raramente fatto strada. Possiamo comunque citare un episodio simile, ovvero la prima volta in cui l’Inter si era trovata a fare i conti con una esordiente della ex Unione Sovietica: il Qarabag, nel girone di Europa League 2014-2015.

Prima volta ai gironi per la squadra dell’Azerbaijan, che poi tre anni più tardi sarebbe arrivata a quelli di Champions League (sfidando la Roma): l’Inter aveva ospitato la partita di andata e l’aveva vinta 2-0 con i gol di Danilo D’Ambrosio e Mauro Icardi, al ritorno in panchina c’era già Roberto Mancini e il Qarabag aveva tenuto uno 0-0 a suo modo storico, come storica è la partita cui San Siro aprirà le porte tra poco, e che speriamo abbia buon esito per un’Inter che non può che vincere… (agg. di Claudio Franceschini)

INTER SHERIFF: L’ARBITRO

Questa sera la diretta tra Inter e Scheriff sarà affidata al fischietto olandese Danny Makkelie, che pure sarà in campo allo stadio San Siro con i connazionali e assistenti Steegstra e De Vries, mentre Joey Kooji farà da quarto uomo. Volendo ora conoscere meglio il primo direttore di gara, pure scopriamo che questo in stagione ha collezionato ben 11 direzioni, di cui pure tre per il primo torneo per club della UEFA: nel complesso Makkelie ha però segnato a tabella ben 44 ammonizioni, una sola espulsione e nessun calcio di rigore. Possiamo poi ora ampliare ancora la nostra analisi e ricordare che in passato Makkelie ha incontrato l’Inter in ben tre occasioni (due sconfitte e un successo per i nerazzurri), di cui pure l’ultima ai gironi della Champions league 2020-21, quando i milanesi sfidarono il Monchengladbach. Uno solo il riferimento tra i direttore di gara e lo Sheriff, occorso nelle qualificazioni alla Champions league del 2013-14. (agg Michela Colombo)

INTER SHERIFF: PER INZAGHI VALGONO SOLO I 3 PUNTI

Inter Sheriff, in diretta martedì 19 ottobre 2021 alle ore 21.00 presso lo stadio Giuseppe Meazza di Milano, sarà una sfida valevole per la terza giornata della fase a gironi della UEFA Champions League. Dopo la dura sconfitta sul campo della Lazio, la prima stagionale condita da polemiche e con la squadra che ha perso il controllo nel finale, l’Inter cerca la prima vittoria in Champions per provare a non ritrovarsi subito in salita nella corsa agli ottavi di finale, obiettivo sempre sfumato nelle ultime tre stagioni. Finora un punto per la squadra di Inzaghi nelle prime due partite contro Shakhtar e Real Madrid.

Di fronte ci sarà lo Sheriff Tiraspol, club moldavo della Transnistria che ha stupito tutti andando ad espugnare il Santiago Bernabeu dopo aver battuto anche lo Shakhtar di De Zerbi, trovandosi dunque al momento, contro ogni pronostico, al comando della classifica del girone. Mai una squadra moldava era arrivata alla fase a gironi di Champions e l’Inter sarà chiamata a non sottovalutare gli avversari, mancare ancora una volta la vittoria metterebbe i nerazzurri a forte rischio per la qualificazione al turno successivo e per questo Inzaghi punterà a schierare la formazione migliore.

PROBABILI FORMAZIONI INTER SHERIFF

Le probabili formazioni della diretta Inter Sheriff, match che andrà in scena al Giuseppe Meazza di Milano. Per l’Inter, Simone Inzaghi schiererà la squadra con un 3-5-2 come modulo. Questa la formazione di partenza: Handanovič; Škriniar, de Vrij, Bastoni; Dumfries, Barella, Brozović, Çalhanoğlu, Perišić; Džeko, Lautaro Martínez. Risponderà lo Sheriff allenato da Yuri Vernydub con un 4-2-3-1 così schierato dal primo minuto: Athanasiadis; Fernando Costanza, Arboleda, Dulanto, Cristiano; Addo, Thill; Bruno, Kolovos, Castañeda; Traore.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Per chi vorrà scommettere sul match al Giuseppe Meazza di Milano, ecco le quote fissate dall’agenzia di scommesse Snai. La vittoria dell’Inter con il segno 1 viene proposta a una quota di 1.18, l’eventuale pareggio con il segno X viene offerto a una quota di 7.25, mentre l’eventuale successo dello Sheriff abbinato al segno 2, viene fissato a una quota di 14.00.

© RIPRODUZIONE RISERVATA