Diretta/ Inter Spezia (risultato finale 2-1) streaming video e tv: accorcia Piccoli!

- Claudio Franceschini

Diretta Inter Spezia streaming video tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la 13^ giornata di Serie A, squadre in campo al Giuseppe Meazza.

Inter terza maglia gruppo gol lapresse 2020 640x300
Probabili formazioni Inter Crotone, Serie A 15^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA INTER SPEZIA (RISULTATO FINALE 2-1): ACCORCIA PICCOLI!

Vittoria di fondamentale importanza per l’Inter, che piega lo Spezia 2-1: i liguri hanno il merito di non essersi persi d’animo neppure dopo il rigore trasformato da Lukaku. E’ stato annullato un gol a Gyasi, quindi al 94′ su un ennesimo traversone di Simone Bastoni è arrivato il primo gol in Serie A di Piccoli, bravo ad anticipare Darmian. Ma non c’è più tempo per lo Spezia per riportarsi ulteriormente in avanti, l’Inter sfrutta al meglio il doppio impegno casalingo contro Napoli e Spezia e fa bottino pieno con 2 vittorie di fila di misura. (agg. di Fabio Belli)

INTER SPEZIA STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Inter Spezia sarà riservata ai possessori di un abbonamento alla televisione satellitare: per loro appuntamento in esclusiva sui canali Sky Calcio del decoder, con la consueta possibilità (che non comporta costi aggiuntivi) di seguire questa partita di Serie A anche tramite il servizio di diretta streaming video, semplicemente attivando l’applicazione Sky Go su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

LUKAKU SU RIGORE!

Il vantaggio rinfranca l’Inter anche se lo Spezia non rinuncia a farsi vedere, al 16′ si inserisce Simone Bastoni su un suggerimento di Ricci, buona la chiusura difensiva di Hakimi. Fuori Brozovic, dentro Vidal nell’Inter al 21′, poi al 25′ si arriva a quella che è probabilmente la svolta decisiva della partita, con un fallo di mano di Nzola in area rivisto dal VAR: viene assegnato il calcio di rigore che Lukaku trasforma con grande freddezza, spiazzando Provedel e portando l’Inter in doppio vantaggio a meno di 20′ dal novantesimo, una trasformazione che rende ora in discesa il match per l’Inter. (agg. di Fabio Belli)

LAMPO DI HAKIMI!

L’Inter inizia il secondo tempo con Sensi in campo al posto di Gagliardini. La squadra di Conte prova ad alzare i ritmi ma lo Spezia si giova di alcuni interventi difensivi brillanti di Simone Bastoni, che riesce a sventare le incursioni avversarie e anche a proporsi in avanti con efficacia. Al 7′ però l’Inter trova il lampo che vale il vantaggio: segna Hakimi, bravo ad involarsi sulla destra e a scagliare una saetta che si infila sul primo palo, con Provedel decisamente sorpreso nell’occasione. La reazione dello Spezia al 9′ vede di nuovo Simone Bastoni proporsi in avanti, ma la sua conclusione finisce col sorvolare ampiamente la traversa della porta difesa da Handanovic. (agg. di Fabio Belli)

AMMONITI NZOLA E TERZI

La squadra di Antonio Conte insiste ma lo Spezia è organizzato e la manovra dell’Inter risulta troppo lenta e imprevedibile per creare dei veri problemi alla retroguardia della squadra allenata da Vincenzo Italiano. Nel finale di primo tempo ammoniti Nzola e Terzi nello Spezia, l’Inter nel recupero tenta un ultimo assalto con Brozovic, la cui conclusione deviata viene comunque neutralizzata da Provedel. Per il resto la supremazia territoriale dei padroni di casa risulta piuttosto sterile e le due squadre vanno negli spogliatoi con il risultato ancora fermo sul risultato di 0-0. (agg. di Fabio Belli)

YOUNG E LAUTARO VICINI AL GOL

Inter subito in avanti con Lukaku che viene chiuso al 4′ dal momento della conclusione da un intervento di Ismajli. Insistono i nerazzurri che sfiorano il vantaggio al 9′ con Ashley Young che scappa in mezzo a Deiola e Vignali e conclude in diagonale, chiamando Provedel alla grande risposta. Al 12′ Lautaro Martinez si inserisce su una punizione battuta da Brozovic, ma il suo colpo di testa finisce di poco fuori. Al 18′ viene ammonito Brozovic ma lo Spezia non sfrutta la conseguente punizione dal limite, nella fase centrale del primo tempo i liguri riescono ad allentare un po’ la pressione offensiva avversaria. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

A istanti daremo il via alla diretta tra Inter e Spezia: mentre stanno facendo il loro ingresso in campo le formazioni ufficiali, diamo un occhio a qualche statistica interessante, fin qui segnata. I nerazzurri sono secondi in classifica e vengono da 5 vittorie consecutive dopo il successo contro il Napoli. Al momento sono stati raccolti 27 punti grazie a 8 successi, 3 pareggi e 1 ko. La squadra di Antonio Conte ha il migliore attacco della categoria con ben 30 reti siglate, 10 delle quali siglate da Romelu Lukaku. La difesa anche garantisce sicurezza con le reti incassate che sono 15. Dall’altro lato c’è uno Spezia con 11 punti che naviga a vista con la zona retrocessione che crea insidie sotto. I punti raccolti sono arrivati attraverso 2 vittorie, 5 pareggi e 5 sconfitte. L’attacco funziona più che bene con 17 reti, ma dietro si fa fatica. Con 25 reti incassate peggio ha fatto solo il Torino che ne ha prese 27. Sarà dunque interessante vedere come andranno aggiornate le statistiche: ora però facciamo parlare il campo, la diretta tra Inter e Spezia sta per accendersi! INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 6 de Vrij, 95 A. Bastoni; 2 Hakimi, 23 Barella, 77 Brozovic, 5 Gagliardini, 15 Young; 9 Lukaku, 10 Lautaro. A disposizione: 27 Padelli, 97 Radu, 11 Kolarov, 12 Sensi, 13 Ranocchia, 14 Perisic, 22 Vidal, 24 Eriksen, 33 D’Ambrosio, 36 Darmian. Allenatore: Antonio Conte. SPEZIA (4-3-3): 94 Provedel; 4 Vignali, 19 Terzi, 6 Mora, 20 S. Bastoni; 4 Acampora, 8 Ricci, 27 Deiola; 11 Gyasi, 18 Nzola, 34 Ismajli. A disposizione: 12 Krapikas, 5 Marchizza, 10 Agoumé, 15 Mastinu, 16 Bartolomei, 17 Farias, 21 Ferrer, 24 Estevez, 25 Maggiore, 28 Erlic, 80 Agudelo, 91 Piccoli. Allenatore: Vincenzo Italiano.

DIRETTA INTER SPEZIA: L’ARBITRO

Avvicinandoci alla diretta tra Inter e Spezia, vogliamo ora fissare la nostra attenzione anche su Michael Fabbri, fischietto della sezione aia di Ravenna, che è stato selezionato per il match di San Siro, con gli assistenti Villa e Scatragli, il quarto uomo Aureliano e il duo Valeri-De Meo per il Var-Avar. Dando dunque uno sguardo ad alcuni numeri, ricordiamo che il direttore di gara ha fin qui segnato cinque direzioni a tabella per la stagione corrente: di queste due sono state per la Serie A, dove pure Fabbri ha deciso di 11 ammonizioni. Ampliando la nostra piccola analisi possiamo aggiungere che in carriera lo stesso fischietto di Ravenna ha collezionato in carriera ben tre precedenti con l’Inter, di cui l’ultimo segnato nella scorsa edizione del campionato della Serie A, quando i nerazzurri vinsero sul Brescia. Sono invece otto i testa a testa segnati dall’arbitro con lo Spezia, seguito però l’ultima volta nel campionato 2014-15 della serie B. (agg Michela Colombo)

E’ SFIDA INEDITA

Non ci sono precedenti per la diretta di Inter Spezia che mette di fronte due squadre dall’andamento molto diverso. La squadra di Antonio Conte punta lo Scudetto e dopo l’eliminazione della Champions League è riuscita a trovare continuità e dopo la vittoria col Napoli nel turno infrasettimanale si è portata a 1 punto dal Milan capolista. Dall’altra parte c’è uno Spezia neopromosso che fa fatica ma al momento è salvo a 1 punti con 4 lunghezze sulla zona retrocessione. Sulla carta la vittoria della squadra sembra scontata, ma i nerazzurri dovranno fare attenzione a un avversario con qualche limite ma anche giocatori interessanti che stanno facendo bene. Sarà interessante dunque vedere come sarà la prima gara che metterà di fronte i due club nella loro storia.

CONTE SI PRENDE LA VETTA?

Inter Spezia, che sarà in diretta da San Siro, va in scena alle ore 15:00 di domenica 20 dicembre: per i nerazzurri un’occasione d’oro nella 13^ giornata del campionato di Serie A 2020-2021, perché potrebbe arrivare il primo posto in classifica anche se, per questo, occorrerà che il Sassuolo freni il Milan. Intanto Antonio Conte ha reagito di rabbia all’eliminazione dall’Europa: prima la rimonta di Cagliari e poi il preziosissimo successo contro il Napoli, vittoria di misura ma che ha permesso all’Inter di guadagnare altri punti sulla concorrenza, trovandosi a -1 dalla vetta e dunque in odore di sorpasso. Un bel momento dunque, nonostante aleggino ancora i fantasmi per il flop in Champions League; a San Siro oggi arriva uno Spezia che sta facendo molto bene nel suo primo campionato di sempre in Serie A.

I liguri però hanno sprecato una straordinaria chance nel turno infrasettimanale: avanti di due gol contro il Bologna, si sono fatti rimontare e hanno anche rischiato di perdere, salvandosi grazie a Provedel che all’ultimo secondo ha parato un rigore a Musa Barrow. È comunque arrivato un pareggio che fa morale e volume di classifica per una situazione del tutto positiva; ora vedremo quello che succederà nella diretta di Inter Spezia, ma intanto possiamo fare un’analisi approfondita delle scelte dei due allenatori leggendo le probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI INTER SPEZIA

In Inter Spezia Conte potrebbe non avere a disposizione Brozovic, ma ha ritrovato Sensi e spera di fare lo stesso con Vidal: dunque a centrocampo potremmo vedere Gagliardini spostato in regia con Barella e uno tra l’ex Sassuolo e il cileno a completare lo schieramento, a destra Hakimi potrebbe riprendersi il posto o aspettare ancora per essere al 100%. In questo caso giocherebbe Darmian, con Ashley Young o Perisic sull’altro versante; in difesa, davanti ad Handanovic, si potrebbe rivedere Kolarov che darebbe riposo ad Alessandro Bastoni, Ranocchia insidia De Vrij per lo stesso motivo e D’Ambrosio può prendere il posto di Skriniar. Allo stesso modo, davanti ci aspettiamo Alexis Sanchez: da vedere se per Lautaro Martinez o Romelu Lukaku.

Nello Spezia è squalificato Chabot: al centro della difesa torna Terzi che farà coppia con Erlic, mentre sulle corsie laterali Ferrer e Simone Bastoni sono favoriti. Provedel ancora una volta sarà il portiere; rivoluzione a centrocampo con il ritorno di Matteo Ricci in cabina di regia e Pobega sulla mezzala, ma almeno Agoume potrebbe rimanere titolare completando così il reparto. Davanti gli intoccabili sono Nzola, già 6 gol in campionato, e Gyasi: in crescita le quotazioni di Agudelo dopo l’ottima partita di mercoledì, ma Diego Farias rimane un forte candidato.

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia Snai ha fissato il suo pronostico per Inter Spezia emettendo le quote, dunque andiamo a vedere quanto stabilito dal bookmaker. Il segno 1 che identifica la vittoria dei padroni di casa vi farebbe guadagnare 1,24 volte quanto messo sul piatto; l’eventualità del pareggio è regolata dal segno X e porta in dote una vincita che ammonta a 6,25 volte la vostra giocata, infine il successo ospite, per il quale dovrete puntare sul segno 2, ha un valore corrispondente a 11,00 volte l’importo investito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA