DIRETTA/ Inter Torino (risultato finale 4-2): gol, Lukaku show e rimonta nerazzurra!

- Mauro Mantegazza

Diretta Inter Torino streaming video tv: orario, quote, probabili formazioni e risultato live della partita di Serie A per l’ottava giornata (oggi 22 novembre).

Romelu Lukaku, attaccante dell'Inter
Probabili formazioni Borussia Monchengladbach Inter, Champions League gruppo B (Foto LaPresse)

DIRETTA INTER TORINO (RISULTATO FINALE 4-2): GOL, DOPPIETTA DI LUKAKU

Gara, e anche Inter, double face allo stadio “Giuseppe Meazza” questo pomeriggio dove i nerazzurri allenati da Conte battono per 4-2 il Torino dopo un primo tempo da dimenticare ed essere pure andati sotto a metà secondo tempo per 0-2 per via di un dubbio rigore siglato da Ansaldi che sembrava far calare il sipario sul match. E invece Alexis Sanchez, fino a lì uno dei peggiori, si caricava i nerazzurri sulle spalle mettendo a segno in modo provvidenziale pochi secondi dopo la rete dell’1-2 e poi fornendo a Lukaku il cioccolatino del pari. Qui cominciava la seconda gara nella gara per i padroni di casa e lo show dell’attaccante belga che prima trovava la rete del vantaggio su penalty (segnato al minuto 84 dopo un lungo on-field review del VAR per un precedente fallo di Nkoulou) e poi col Toro sbilanciato alla ricerca del pari serviva in contropiede un perfetto assist a Lautaro Martinez, entrato in precedenza, per il poker definitivo: 4-2 e finale in trionfo per l’Inter che sembrava avviata verso l’ennesimo psicodramma e che, seppure in modo rocambolesco, trova una vittoria che potrebbe rilanciarla in campionato e rappresenta un buon viatico per il match di Champions League col Real Madrid. (agg. di R. G. Flore)

INTER TORINO IN STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Inter Torino sarà garantita su DAZN 1 (canale numero 209 della piattaforma Sky) per gli abbonati che abbiano attivato la corrispondente opzione, altrimenti la partita di Serie A sarà visibile in diretta streaming video tramite la piattaforma DAZN per i propri abbonati, come è prassi ormai per le tre partite di ogni giornata di Serie A trasmesse appunto su DAZN.

GOL, ANSALDI RADDOPPIA SU RIGORE, POI SANCHEZ!

Allo stadio “Giuseppe Meazza” di Milano il secondo tempo del match tra Inter e Torino si apre senza alcun cambio (cosa usuale per Conte che anche in svantaggio attende molto per cambiare qualcosa nel suo scacchiere tattico) e subito un cartellino giallo per Bastoni, reo di un intervento falloso su Singo dopo pochi secondi. E in questo avvio di ripresa sembra di rivedere il leitmotiv dei precedenti 45’ con i granata di Giampaolo (oggi assente dalla panchina) pericolosi quando si spingono in avanti e i nerazzurri che pure tengono molto palla ma sono macchinosi in costruzione e ruminano gioco per arrivare dalle parti di Sirigu: al minuto 50 l’Inter prova a svegliarsi ma una bella imbucata per Lukaku trova il belga in fuorigioco (il suo tiro era stato comunque contrato). I nerazzurri ci provano comunque con continuità maggiore attivando gli esterni Hakimi e Young che provano anche a cercarsi ma manca la precisione e quando la squadra di Conte perde palla si espone al contropiede torinista che ha vita facile a scavalcare i tre mediani nerazzurri. Poi al 59’ un intervento in area di Young viene visto dal VAR dopo un po’ e vale il penalty per gli ospiti: dal dischetto va al 61’ a sorpresa l’ex di turno Ansaldi e fa 0-2! Ora c’è una montagna da scalare per l’Inter. Ma le emozioni sono sono finite perché l’Inter rientra subito in gara con Sanchez al 64′! Che gara! (agg. di R. G. Flore)

GOL DI ZAZA NEL RECUPERO DEL 1° TEMPO!

Allo stadio “Giuseppe Meazza” di Milano si è da poco concluso il primo tempo del match tra l’Inter e il Torino e al momento del rientro dei 22 giocatori negli spogliatoi per l’intervallo il punteggio recita 0-1. Nei primi 45’ a essersi fatto preferire, nonostante le attese della vigilia, è stato finora la formazione granata pur reduce da un momento delicato e che all’ultimo momento non sol ha dovuto fare a meno di Belotti (sostituito da uno Zaza molto attivo ma sprecone davanti ad un attento Handanovic) ma anche di Verdi in corso d’opera, rimpiazzato da Bonazzoli. Nonostante questo l’Inter non solo non ha saputo approfittarne ma raramente ha concretizzato il suo sterile giro palla in occasioni da rete: Lukaku molto generoso ma quasi mai la retroguardia ospite è stata colta in contro tempo. E nell’ultimo dei due minuti di recupero ecco la rete di Zaza, meritata: l’attaccante lucano sfrutta una brutta uscita palla al piede dell’Inter e al termine di un bel triangolo batte Handanovic di sinistro anticipando l’intervento disperato di Young: 0-1 e Torino avanti! (agg. di R. G. Flore)

DUE CHANCE DA GOL PER ZAZA!

Allo stadio “Giuseppe Meazza” di Milano, l’Inter di Antonio Conte riceve la visita del Torino di Marco Giampaolo (quest’oggi non in panchina) per un match che vede ambo le formazioni alla ricerca di una vittoria necessaria ai nerazzurri per avvicinarsi alla vetta e per i granata come rimedio scaccia crisi dopo un avvio di stagione decisamente sotto le aspettative. E nei primi minuti della sfida tra due squadre che scendono in campo con atteggiamenti tattici abbastanza speculari: i padroni di casa provano subito a mettere le tende nella metà campo avversaria ma la prima chance è al 5’ per i torinesi con una percussione di Verdi il cui tiro però finisce abbondantemente alto sopra la porta di Handanovic. Al 9’ i granata ci riprovano e stavolta sono davvero pericolosi quando ancora Verdi crossa per Zaza ma il sostituto di Belotti trova in scivolata solo l’esterno della rete interista (l’attaccante lucano si ripete all’11’ in spaccata volante in area ma anche stavolta non è fortunato). E il predominio del Torino in questa fase, a dispetto di un’Inter che non trova spazi, si concretizza in un altro tiro di Ansaldi al 13’, questa volta da fuori area e preda del numero uno nerazzurro. (agg. di R. G. Flore)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Comincia finalmente la diretta della Serie A Inter Torino e proprio in questi istanti stanno facendo il loro ingresso in campo le formazioni ufficiali del match: approfittiamone per esaminare qualche statistica fin qui fissata dalle due squadre. Partiamo allora dai nerazzurri di Cont che approdano alla ottava giornata vantando solo la settima posizione in classifica, con 2 punti e un tabellino di appena tre vittorie e tre pari: troppo poco per un allenatore ambizioso come Conte, che pure deve sistemare il dato relativo ai gol, fissato sul 16:11. Va pure aggiunto che in casa l’Inter non ha certo dato il meglio di sè finora, con un solo successo rimediato e una differenza reti nulla, sul 7:7. Numeri non incoraggianti per il Torino, alla 17^ posizione e con solo cinque punti, collezionati con un successo e due pari (recuperati però nel ultime 5 giornate disputate). I granata hanno dunque da parte una differenza reti negativa, che però si annulla se vediamo il rendimento fuori casa. Lontani dall’Olimpico o piemontesi potrebbero fare male e dunque anche oggi: vediamo che succederà in campo, via! INTER (3-4-1-2): Handanovic; D’Ambrosio, Ranocchia, A. Bastoni; Hakimi, Gagliardini, Vidal, A. Young; Barella; R. Lukaku, A. Sanchez. Allenatore: Antonio Conte TORINO (3-5-2): Sirigu; Bremer, Lyanco, Nkoulou; Singo, Meité, Rincon, Linetty, Ansaldi; Verdi, Belotti. Allenatore: Marco Giampaolo (agg Michela Colombo)

INTER TORINO: LO STORICO

Esaminiamo ora il ricchissimo storico che interessa Inter e Torino, oggi in diretta dallo stadio San Siro per la 8^ giornata del campionato della Serie A. I dati, come è facile immaginare, davvero non ci mancano: dal 1921 a oggi infatti si contano la bellezza di 183 precedenti ufficiali, occorsi tra primo campionato nazionale e Coppa Italia. Il bilancio complessivo è dunque veramente ampio e ci racconta di già 74 vittorie nerazzurre nello scontro diretto e 55 successi del Toro con anche 54 pareggi recuperati. Va poi naturalmente aggiunto che l’ultimo testa a testa segnato tra Inter e Torino chiaramente risale all’ultima stagione della Serie A: ben ricordiamo che allora nel campionato 2019-20 fu doppia vittoria per i milanesi. Approfondendo ricordiamo che nel turno di andata, occorso in terra piemontese l’Inter di Conte stra vinse con il risultato di 3-0, questo arrivato grazie alle reti di Lautaro Martinez, De Vrij e Lukaku: al ritorno fu sempre tris per i nerazzurri con i gol di Young, Godin e Lautaro Martinz, ma questa volta a San Siro andrà a rete anche il granata Belotti (fu primo marcatore della sfida). (agg Michela Colombo)

INTER TORINO: GLI ALLENATORI

La diretta di Inter Torino riporta alla mente di Antonio Conte gli innumerevoli derby che ha disputato con la Juventus, dal campo e dalla panchina. Quando allenava i bianconeri ha contribuito a prolungarne la striscia vincente (20 anni senza sconfitte e senza subire gol), da giocatore ha vissuto grandi momenti, ma oggi allena i nerazzurri e il suo compito è quello di dare maggiore vigore a una squadra che resta in zona scudetto ma ha già perso punti sanguinosi, e che alla ripresa dovrà anche fare i conti con una situazione in Champions League che si sta facendo abbastanza pesante, 2 soli punti in tre giornate. Marco Giampaolo aveva vissuto il derby della Madonnina prima di venire esonerato dal Milan: lo aveva perso di schianto ma oggi ha ben altri problemi, ovvero una squadra che non decolla e una classifica pessima. Se non altro il nativo di Bellinzona ha vinto il recupero sul campo del Genoa, riuscendo a battere un colpo e prendersi la prima vittoria in granata; tuttavia c’è ancora tanta strada da fare, ora dovrà essere bravo lui a tirare fuori il massimo da una rosa che francamente sembra non essere troppo competitiva per una tranquilla salvezza nonostante la presenza di Andrea Belotti, che ha iniziato alla grande il suo campionato ma resta una goccia nell’oceano. Questo, almeno per il momento… (agg. di Claudio Franceschini)

INTER TORINO: PER IL TORO SFIDA PROIBITIVA

Inter Torino, in diretta dallo stadio Giuseppe Meazza di San Siro a Milano, si gioca alle ore 15.00 di oggi pomeriggio, domenica 22 novembre 2020, per l’ottava giornata del campionato di Serie A. Sfida di enorme fascino e tradizione, la diretta di Inter Torino tuttavia si impone all’attenzione perché la posta in palio sarà fondamentale per entrambe le squadre. L’Inter di Antonio Conte sta avendo qualche alto e basso di troppo per una squadra che ambisce allo scudetto e di conseguenza, dopo il pareggio a Bergamo, i nerazzurri devono tornare a vincere in questa partita casalinga contro un Torino che sta facendo troppa fatica nella stagione in corso. Una vittoria dell’Inter avrebbe dunque l’effetto di rimandare in crisi i granata di Marco Giampaolo, che hanno appena cinque punti in classifica dopo il deludente pareggio con il Crotone e di conseguenza avrebbero estremo bisogno di un risultato di prestigio, che farebbe molto bene anche dal punto di vista psicologico: riusciranno ad ottenerlo a San Siro?

PROBABILI FORMAZIONI INTER TORINO

Curiosando adesso nelle probabili formazioni di Inter Torino, Antonio Conte deve fare i conti ancora con il Coronavirus per alcuni suoi uomini: a centrocampo ecco dunque una possibile chance per Gagliardini e magari anche per Eriksen, pensando pure al lungo viaggio dal Sudamerica di Vidal. Anche sulle fasce possibile turnover: doppio ballottaggio Hakimi-Darmian e Perisic-Young, così come in difesa potrebbe trovare spazio l’ex D’Ambrosio. Buone notizie invece in attacco, dove torna titolare Lukaku. Per quanto riguarda il Torino, la curiosità più grande è per scoprire chi affiancherà Belotti in attacco: il favorito sembra essere Verdi. Alle loro spalle dovrebbe agire Lukic, a centrocampo attenzione a Rincon, altro reduce da viaggi intercontinentali, mentre in difesa si segnala per i granata il doppio ballottaggio Vojvoda-Singo e Nkoulou-Lyanco.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo anche al pronostico di Inter Torino secondo le quote fornite dall’agenzia Snai. I nerazzurri sono largamente favoriti e di conseguenza il segno 1 è quotato a 1,35, mentre poi si sale a quota 5,50 in caso di pareggio (naturalmente segno X) e fino a 7,50 volte la posta in palio sul segno 2 in caso di vittoria da parte del Torino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA