Diretta/ Irlanda Italia (risultato finale 50-17) video DMax: azzurri al tappeto!

- Mauro Mantegazza

Diretta Irlanda Italia streaming video tv su DMax: orario e risultato live della partita di rugby che è un recupero del 6 Nazioni 2020 a Dublino (24 ottobre).

Italia rugby
Diretta Galles Italia (LaPresse)

DIRETTA IRLANDA ITALIA (FINALE 50-17): AZZURRI KO

Cala il sipario sulla sfida tra Irlanda Italia. Risultato finale di 50-17 coi padroni di casa che hanno dominato. A poco serve la realizzazione di Garbisi nella ripresa per il 24-10, perché gli irlandesi tornano a premere con convinzione a caccia della meta decisiva. Al sessantunesimo arriva la meta del bonus per l’Irlanda con Connors che porta il punteggio sul 31-10. L’Italia è ormai al tappeto, così Aki ne approfitta e fa lievitare i punti dei suoi, trascinandoli sul 43-10. La vittoria è in ghiaccio per la nazionale irlandese, che continua comunque a spingere chiudendo in attacco. Arriva quindi la settima meta per il 50-10, poi la risposta individuale di Garbisi. Finisce 50-17, l’Irlanda grazie a questa vittoria sale al primo posto in classifica con 14 punti, uno in più rispetto all’Inghilterra e alla Francia. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

FUGA IRLANDESE

Fuga irlandese nella diretta di Irlanda Italia, coi padroni di casa che conducono sul risultato live di 24-3. Il primo tempo si è concluso con l’allungo dei nostri avversari, che dominano in lungo e in largo. L’Italia fatica tremendamente nella gestione della palla e non riesce a conquistare metri, non creando pericoli in fase offensiva. Anche nella ripresa è l’Irlanda a mantenersi in attacco, con l’Italia che resta inevitabilmente schiacciata. Grazie ad un fallo irlandese, l’Italia va in touche nei ventidue avversari. Touche persa da Lucchesi e ancora nulla di fatto per la formazione azzurra. La squadra non trova spazi tra le maglie avversarie e ogni iniziativa al momento risulta completamente innocua. Ci avviamo verso la prima ora di gioco e il punteggio è sempre fermo sul 24-3. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

AZZURRI SOTTO

Irlanda Italia in campo a Dublino per la partita di rugby per il 6 Nazioni 2020. Circa diciotto i minuti sul cronometro, con l’Irlanda in vantaggio sul risultato live di 10-3. Pronti via e subito un grandissimo passaggio di Canna per Violi, che allunga per cinque metri prima di essere fermato da Murray con un fallo. Paolo Garbisi porta gli azzurri avanti al quarto minuto col suo piazzato. L’Irlanda non ci sta e la reazione è quasi immediata. Al settimo si concretizza la meta irlandese dopo una serie di pick&go con CJ Stander e Sexton che mette la firma sul tabellone. L’Irlanda spinge, l’Italia è confusa e non guadagna più metri. I padroni di casa insistono e al quarto d’ora si portano sul 10-3 con un calcio piazzato di Sexton. Ancora Irlanda in pressione, contro un’Italia che sta vivendo un momento particolarmente complesso in questa gara. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

SI GIOCA

Irlanda Italia sta per cominciare, appuntamento dunque fra pochi minuti con la partita di rugby per il 6 Nazioni 2020. Teatro di questo incontro sarà naturalmente l’Aviva Stadium di Dublino, il più grande stadio non solo della capitale, ma dell’intera Irlanda, casa delle Nazionali irlandesi sia di rugby sia di calcio. Da queste parti però è la più importante è la palla ovale, sia per i risultati ottenuti sia perché la Nazionale proprio del rugby è una delle poche cose che sa unire l’Eire indipendente e l’Ulster britannico. Tornando allo stadio, esso ha preso il posto del precedente impianto di Lansdowne Road, che sorgeva esattamente nello stesso luogo: gli sponsor hanno imposto il cambio di nome in occasione dell’abbattimento del vecchio stadio per costruirne uno più moderno e adatto ai tempi. Inaugurato nel 2010, oltre che delle due Nazionali è casa anche di una squadra di club di rugby, il Leinster. L’Aviva Stadium ospita ogni anno le partite casalinghe dell’Irlanda nel Sei Nazioni, ma nel 2013 ospitò pure la finale di Heineken Cup, la Champions League del rugby. Quanto al calcio, l’evento più importante è stata senza dubbio la finale della Europa League 2010-2011. Adesso però la parola passa al campo: Irlanda Italia sta davvero per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA IRLANDA ITALIA IN STREAMING VIDEO E DIRETTA DMAX: COME SEGUIRE IL 6 NAZIONI RUGBY

Come già nelle passate edizioni, tutto il Sei Nazioni e quindi anche la sfida di questo pomeriggio Irlanda Italia in diretta tv sarà trasmessa in chiaro ed in esclusiva da Dmax, canale che appartiene a Discovery Channel e che si trova al numero 52 del digitale terrestre gratuito, al 28 di Tivùsat e al numero 170 della piattaforma satellitare Sky. Non solo: l’emittente si dedica con grande spiegamento di forze al rugby e in aggiunta alle partite live ci saranno anche una serie di trasmissioni dedicate alla palla ovale, con approfondimenti tecnici ma anche di colore. DMax vivrà di rugby anche sui social network ufficiali del canale (Facebook, Twitter, YouTube), oltre a garantire anche la diretta streaming video agli utenti che non potessero mettersi davanti a un televisore all’ora delle partite, tramite il servizio Dplay. Informazioni utili sul web si troveranno anche sui social network: ricordiamo ad esempio, per limitarci ai profili ufficiali del torneo Rbs 6 Nations.

CALENDARIO AZZURRO

La diretta di Irlanda Italia ci introduce a un autunno che la Federazione Italiana di Rugby ha presentato come “mai così lungo, mai così impegnativo, mai così denso di significato non solo sportivo”. Si riparte infatti all’Aviva Stadium di Dublino per questo Irlanda Italia maschile. Sempre nella capitale irlandese, poche ore dopo al Donnybrook Park, toccherà pure alle azzurre di Andrea Di Giandomenico per il 6 Nazioni 2020 femminile. Sabato 31 ottobre, allo stadio Olimpico di Roma arriverà la sfida più affascinante di tutte contro l’Inghilterra e l’indomani saranno le azzurre ad ospitare a Parma le Red Roses campionesse in carica. Poi, a novembre, gli uomini del commissario tecnico Franco Smith sono attesi dai Cattolica Test Match interni contro Scozia e Fiji e dalla trasferta francese per la Autumn Nations Cup, una novità introdotta quest’anno per rendere ancora più significativi i tradizionali test amichevoli di novembre, con play-off finale il 5 o 6 dicembre, quando anche le Azzurre torneranno in campo contro la Scozia in una sfida valida sia per il Sei Nazioni sia per le qualificazioni alla Rugby World Cup 2021. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GLI IRLANDESI PUNTANO A UNA LARGA VITTORIA

Irlanda Italia, diretta dall’arbitro inglese Matthew Carley allo stadio Aviva di Dublino, si gioca alle ore 16.30 italiane (le 15.30 locali) di oggi pomeriggio, sabato 24 ottobre, come recupero della quarta giornata del 6 Nazioni 2020 di rugby. Ebbene sì, il Coronavirus impone anche questa stranezza, il 6 Nazioni di rugby che si completa solamente ad autunno inoltrato con le ultime partite da recuperare, cioè quelle che erano saltate nella scorsa primavera, anche se va detto purtroppo che in questo momento la situazione con il Covid non è molto migliore e in effetti a Dublino si giocherà a porte chiuse. La diretta di Irlanda Italia sarà sinceramente importante soprattutto per i padroni di casa, che sperano ancora nella vittoria finale di questo 6 Nazioni e puntano di conseguenza a una larga vittoria nella partita casalinga contro l’Italia fanalino di coda. Per gli azzurri si annuncia invece ancora una volta una partita di pura sofferenza, in cui il primo obiettivo sarà fare bella figura, ma con scarse speranze di ottenere un risultato positivo.

DIRETTA IRLANDA ITALIA: IL CONTESTO

La diretta di Irlanda Italia ha dunque una favorita d’obbligo nella formazione di casa, che nel rugby unisce in una sola Nazionale Ulster ed Eire. Per l’Italia invece lo scorso inverno il 6 Nazioni 2020 era stata una vera e propria Via Crucis sportiva: tre partite giocate, altrettante sconfitte, appena 22 punti segnati e ben 94 subiti, per un pessimo -72 nella differenza punti – tanto è vero che l’Italia è l’unica compagine con una differenza negativa. Il debutto era stato a dir poco da incubo, con la sconfitta per 42-0 a Cardiff contro i padroni di casa del Galles il 1° febbraio scorso. Nel secondo turno ecco almeno una prestazione dignitosa a Saint Denis, in occasione della sconfitta per 35-22 contro i padroni di casa della Francia di domenica 9 febbraio. Infine, sabato 22 febbraio ecco un’altra partita completamente all’asciutto in attacco, la sconfitta per 0-17 allo stadio Olimpico di Roma contro la Scozia. Si riparte da qui: questa inedita chiusura autunnale del 6 Nazioni porterà almeno qualche progresso azzurro?

© RIPRODUZIONE RISERVATA