DIRETTA/ Islanda-Francia (risultato finale 0-1): vittoria di misura per i Bleus

- Claudio Franceschini

Diretta Islanda Francia streaming video e tv: risultato live della partita valida per le qualificazioni agli Europei 2020, la posta in palio è alta.

Antoine Griezmann Francia tifosi lapresse 2019
Diretta Islanda Francia, qualificazioni Europei 2020 (Foto LaPresse)

DIRETTA ISLANDA-FRANCIA (RISULTATO FINALE 0-1): VITTORIA DI MISURA PER I BLEUS

Vittoria sofferta ma importantissima per la Francia che battendo l’Islanda per 1 a 0 sale al primo posto nel gruppo H delle European Qualifiers, mettendo una seria ipoteca sull’accesso alla fase finale di Euro 2020. Nel finale i bleus non riescono ad arrotondare il punteggio con Matuidi che scheggia il palo al 78′ e Ben Yedder che quattro minuti più tardi, appena entrato, costringe Halldorsson a tuffarsi con un destro rasoterra molto insidioso. Gli uomini di Deschamps riescono comunque nell’intento di tenere gli avversari lontani dalla loro area di rigore consentendo a Mandanda (che ha sostituito Lloris, vittima la settimana scorsa di un bruttissimo infortunio al braccio) di dormire sonni tranquilli in mezzo ai pali. In quel di Reykjavik l’arbitro Rocchi concede ben sei minuti di recupero, un lasso di tempo che si rivela comunque insufficiente per i padroni di casa, con gli ospiti che alzano un muro davanti alla porta proteggendo il preziosissimo risultato fino al triplice fischio. {agg. di Stefano Belli}

GIROUD PUNISCE HALLDORSSON

Quando mancano circa venti minuti al novantesimo è cambiato il parziale a Reykjavik con la Francia che sta battendo l’Islanda per 1 a 0. Speravamo comunque di assistere a un secondo tempo più frizzante dopo una prima frazione di gioco che ha riservato più sbadigli che emozioni, invece le nostre aspettative sono state tradite dalle due nazionali che continuano a giocare con il freno a mano tirato. Prosegue la serata negativa di Griezmann che al 50′ sbaglia due giocate nel giro di pochi secondi: prima aggancia male il pallone sul suggerimento di Coman, poi ostacola – involontariamente, almeno quello – Giroud che al momento del tiro si trova davanti il compagno e calcia malissimo non inquadrando neppure lontanamente il bersaglio grosso. Non c’è grande intesa tra i componenti del tridente d’attacco transalpino, nonostante l’elevato tasso tecnico schierato dal ct Deschamps l’assenza di uomo come Mbappé si fa davvero sentire. C’è bisogno di un calcio di rigore per sbloccare l’impasse: Skulason ferma fallosamente Griezmann, Rocchi indica il dischetto e dagli undici metri Giroud non sbaglia. {agg. di Stefano Belli}

SERATA NO PER GRIEZMANN

Il primo tempo di Islanda-Francia si è concluso sullo 0-0 con i galletti incapaci di far male agli avversari. Antoine Griezmann non sta attraversando un gran momento con la maglia del Barcellona e anche stasera l’attaccante dimostra di avere le polveri bagnate visto che finora non è riuscito a lasciare in alcun modo il segno. Difficoltà anche per Olivier Giroud che si è anche lamentato con l’arbitro Rocchi chiedendo il calcio di rigore per un presunto fallo di mano commesso da Arnason all’interno dell’area di rigore, tocco non ravveduto dal fischietto italiano che fa cadere nel vuoto l’appello dell’attaccante del Chelsea. Prima dell’intervallo ci prova Pavard ma viene murato da Griezmann… che come dicevamo non sta attraversando un gran momento e se comincia pure a ostacolare i suoi compagni di nazionale… {agg. di Stefano Belli}

GUDMUNDSSON KO!

Allo stadio Laugardalsvollur (provate a scriverlo senza usare il copia-incolla) di Reykjavik è cominciata la sfida tra Islanda e Francia che si contendono il primo posto nel girone H delle European Qualifiers, a metà del primo tempo il risultato live è fermo sullo 0-0. Gli 8 gradi di questa sera non sono una temperatura proibitiva, da queste parti sono abituati a un clima molto più rigido. I campioni del mondo in carica fanno subito sul serio e invadono la trequarti avversaria con Giroud e Pavard che provano a rendersi minacciosi dalle parti di Halldorsson. I galletti fanno girare palla con disinvoltura e costringono i padroni di casa a rincorrerli e a far spendere loro parecchie energie con il serio rischio di restare senza benzina nel finale. Le Bleus attaccano senza sosta ma gli serve un pizzico in più di lucidità per trovare l’ultimo passaggio e la conclusione a rete. Al quarto d’ora gli islandesi perdono per infortunio Gudmundsson, primo cambio forzato per Hamren costretto a gettare nella mischia Bodvarsson. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Islanda Francia, salvo variazioni di palinsesto, non è tra quelle che vengono proposte per questa serata dedicata alle qualificazioni agli Europei 2020; questo significa che non sarà a disposizione nemmeno una diretta streaming video per seguire la partita, ma per tutte le informazioni utili potrete consultare il sito www.uefa.com (selezionando l’apposita sezione) o gli account ufficiali che le due federazioni mettono a disposizione sui social network, in particolare Facebook e Twitter.

SI GIOCA

La diretta di Islanda Francia sta per cominciare: è curiosa la notizia che si è diffusa pochi giorni fa, relativamente al difensore Nicolas Pallois. Il quale, dopo aver letto le convocazioni di Didier Deschamps, ha annunciato su Twitter l’addio alla nazionale. Il problema è che il calciatore del Nantes non è mai stato chiamato dai Bleus; il messaggio infatti è ironico, sia pure con un velo di tristezza forse reale perchè, visto che Samuel Umtiti e Aymeric Laporte sono infortunati, Pallois (che ha giocato oltre 150 partite di Ligue 1 con Bordeaux e appunto Nantes) avrebbe potuto sperarci. Deschamps dal canto suo non ha fatto mancare la sua risposta divertita, affermando che “per lui lasciare la nazionale è un duro colpo, io accolgo la notizia con un sorriso”. Adesso però è arrivato il momento di concentrarci su quello che dirà il campo, perchè finalmente siamo arrivati al calcio d’inizio e dunque Islanda Francia può cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

LE PAROLE DI DESCHAMPS

In vista della diretta di Islanda Francia, riportiamo anche le parole di Didier Deschamps: il Commissario Tecnico dei campioni del mondo ha parlato soprattutto delle condizioni di Hugo Lloris, che è il portiere titolare della sua nazionale ma sabato ha subito un bruttissimo infortunio al braccio nel corso della partita che il Tottenham ha perso 3-0 sul campo del Brighton. Deschamps ha rivelato di non sapere con esattezza quanto il suo capitano dovrà rimanere fuori: “E’ difficile dirlo con esattezza” ha detto “ma quasi certamente non tornerà in campo nel 2019”. Il Ct ha poi detto che la cosa importante è mettersi nell’idea di dover fare a meno di lui per queste due partite e per quelle che arriveranno a novembre; ricordiamo che Lloris ha disputato 111 partite con la maglia della Francia, difendendone i pali agli ultimi Europei ma soprattutto ai Mondiali di Russia. Una perdita grave per una nazionale che continua ad avere problemi con gli infortunati, ma che ha un ottimo bacino di utenza al quale attingere anche per quanto riguarda il ruolo del portiere. (agg. di Claudio Franceschini)

TESTA A TESTA

I precedenti di Islanda Francia sono tanti, ma il più importante continua a essere quello relativo ai quarti di finale degli Europei di tre anni fa: si era giocato a Saint-Denis e i Bleus, che avrebbero poi perso la finale del torneo contro il Portogallo non riuscendo a festeggiare il titolo casalingo, avevano schiantato la rivelazione scandinava segnando quattro gol nel primo tempo (con Olivier Giroud, Paul Pogba, Dimitri Payet e Antoine Griezmann) completando l’opera nella ripresa con la doppietta di Giroud, mentre per l’Islanda erano serviti a poco i centri di Kolbeinn Sigthorsson e Birkir Bjarnason. Rispetto a qualche anno fa il quadro si è arricchito ovviamente della partita di andata in questo girone delle qualificazioni agli Europei 2020: un 4-0 netto a favore della Francia grazie a Samuel Umtiti, Giroud, Kylian Mbappé e Griezmann. L’Islanda non ha mai battuto la nazionale transalpina: ha raccolto appena quattro pareggi (due dei quali per 0-0) a fronte di dieci sconfitte, tra cui un pesantissimo 0-8 nelle qualificazioni ai Mondiali 1958. (agg. di Claudio Franceschini)

PRESENTAZIONE DEL MATCH

Islanda Francia sarà diretta da Gianluca Rocchi, e si gioca alle ore 20:45 di venerdì 11 ottobre presso il Laugardalsvollur di Reykjavik: è la settima giornata delle qualificazioni agli Europei 2020, siamo nel gruppo H che è composto da sei nazionali e che si sta dimostrando davvero interessante dal punto di vista della classifica. I campioni del mondo arrivano dal 3-0 rifilato ad Andorra, ma la sconfitta di Istanbul ha permesso alla Turchia di appaiarli in vetta alla graduatoria; ci si è appena staccata l’Islanda, che a sorpresa ha perso in Albania e dunque adesso insegue a tre punti di distanza la coppia di testa. Non solo, la stessa nazionale albanese si è rimessa in corsa; dunque per Didier Deschamps questa è una partita da vincere perchè, non avendo nemmeno il pass dalla Nations League, il girone potrebbe diventare più complesso del previsto. Aspettiamo la diretta di Islanda Francia, ma nel frattempo possiamo valutare in che modo le due nazionali potrebbero disporsi sul terreno di gioco a Reykjavik, leggendo in maniera dettagliata le probabili formazioni di Islanda Francia.

PROBABILI FORMAZIONI ISLANDA FRANCIA

Erik Hamrén punta sul 4-4-1-1 per Islanda Francia: restano da valutare alcune scelte, soprattutto in difesa dove Magnusson insidia la maglia di Skulason a sinistra, e in attacco con Sigthorsson che potrebbe avere la meglio su Bodvarsson. Dovremmo vedere Arnason e Ragnar Sigurdsson a protezione del portiere Halldorsson, con Hermannson a destra; a centrocampo Sigurjonsson e Birkir Bjarnason saranno gli esterni lasciando invece a capitan Gunnarsson e Hallfredsson il compito di impostare la manovra, un passo avanti per Gylfi Sigurdsson che giocherà come trequartista a supporto del centravanti. Nella Francia è sempre assente Pogba, out anche Lloris dopo il brutto infortunio rimediato in Premier League: dunque in porta andrà Aréola con una difesa nella quale Pavard e Lucas Hernandez saranno i terzini avendo invece in Varane e Lenglet i due centrali. In mediana si rivede Kanté, che dunque dovrebbe giocare come partner di Moussa Sissoko o Tolisso (ma c’è una possibilità anche per Ndombélé); Matuidi sarà schierato largo a sinistra in posizione tattica, poi Mbappé a destra con Griezmann che come sempre giocherà in appoggio a Giroud (insidiato da Ben Yedder), a meno che il Petit Diable non faccia la prima punta aprendo dunque a una maglia da titolare per Ikone o Lemar.

QUOTE E PRONOSTICO

Le quote che l’agenzia di scommesse Snai ha fornito per Islanda Francia ci dicono che i Bleus sono favoriti, e anche in maniera netta: il segno 2 che identifica la loro vittoria ha infatti un valore di 1,43 volte la somma messa sul piatto, contro il 7,25 che accompagna l’eventualità del successo scandinavo per il quale dovrete scommettere sul segno 1. L’eventualità del pareggio, regolata dal segno X, vi permetterebbe di guadagnare una cifra pari a 4,50 volte quanto investito con questo bookmaker.

© RIPRODUZIONE RISERVATA