DIRETTA ITALIA CANADA/ Risultato finale 0-2: Shapovalov batte Berrettini, ko azzurro

- Claudio Franceschini

Diretta Italia Canada, risultato finale 0-2: la nazionale azzurra perde il primo match di Coppa Davis 2019 nel gruppo F, Fognini e Berrettini escono sconfitti e ora le cose si complicano.

Fabio Fognini esultanza Montecarlo lapresse 2019
Diretta Italia Canada, Coppa Davis 2019 (Foto LaPresse)

DIRETTA ITALIA CANADA (0-2): BERRETTINI SHAPOVALOV 1-2 (6-7 7-6 6-7)

Italia Canada 0-2: purtroppo la prima sfida del gruppo F in Coppa Davis 2019 va ai nostri avversari, con la vittoria di Denis Shapovalov con il risultato di 7-6 6-7 7-6 nei confronti del nostro Matteo Berrettini. Partita splendida, nella quale non ci sono stati break: nel terzo set addirittura si è vista una sola opportunità di strappare il servizio altrui, l’ha avuta il canadese sul 2-2 ma Berrettini ha saputo ricucire e con tre punti consecutivi mantenere il vantaggio. Un altro tie break dunque, nel quale Matteo è stato in vantaggio 3-2, 4-3 e 5-4; purtroppo da quel momento Shapovalov ha ottenuto tre punti consecutivi, riuscendo a chiudere al primo match point sul servizio del romano. Il ventenne canadese conferma la sua crescita esponenziale, e impressiona senza dubbio la capacità di lottare sulla terra rossa contro un giocatore che su questa superficie è nato e cresciuto; adesso per l’Italia le cose si complicano, se domani il Canada batterà gli Stati Uniti sarà già qualificato ai quarti della Coppa Davis 2019 e gli azzurri dovranno giocare uno spareggio per provare a entrare nel tabellone ad eliminazione diretta come una delle due migliori seconde. Avendo però perso contro i canadesi senza un singolo match in tasca, non sarà affatto semplice. (agg. di Claudio Franceschini)

ITALIA CANADA (0-1): BERRETTINI SHAPOVALOV 1-1 (6-7 7-6)

Italia Canada 0-1: adesso però l’azzurro ha rimontato e impattato, il risultato di Berrettini Shapovalov è 6-7 7-6 e dunque si deciderà tutto al terzo parziale. Anche il secondo set è andato al tie break, ma questa volta – lo dicevamo in precedenza – ci sono stati meno momenti clou perchè il nostro Matteo Berrettini è salito di colpi al servizio e ha concesso molte meno occasioni a Denis Shapovalov, che dal canto suo ha mantenuto l’ottimo livello in battuta che aveva già mostrato nel primo parziale. Il tie break, inevitabile conclusione di un match davvero equilibrato, ha visto Matteo scattare con l’immediato punto sul servizio del canadese e salire 2-0, ma Shapovalov ha risposto da par suo e ha ottenuto i due punti seguenti. Nuovo allungo dell’azzurro, che si è portato 5-2 a due punti dal set indirizzando il parziale e mettendo alle strette il suo avversario; un altro mini-break ha consentito al romano di ottenere tre set point consecutivi, i primi due dei quali da giocare sul proprio servizio. Occasione sfruttata: si va al terzo set, per forzare il doppio o per perdere la prima sfida della Coppa Davis 2019. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA COPPA DAVIS 2019

La diretta tv di Italia Canada per la Coppa Davis 2019 sarà trasmessa sulla web-tv federale SuperTennis, che trovate al numero 64 del vostro televisore oppure al 224 del decoder Sky, qualora siate abbonati alla televisione satellitare; tutti gli appassionati di tennis potranno seguire questa sfida internazionale anche in diretta streaming video, semplicemente visitando il sito www.supertennis.tv avendo a disposizione apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone. Le informazioni utili sul torneo e sulle nazionali in campo arriveranno invece attraverso il portale della Coppa Davis, che trovate all’indirizzo www.daviscup.com.

ITALIA CANADA (0-1): BERRETTINI SHAPOVALOV 0-1 (6-7 5-5)

Italia Canada 0-1: la partita di Coppa Davis 2019 che potrebbe darci i punto del pareggio continua a essere molto equilibrata, siamo 5-5 nel secondo set tra due giocatori come Matteo Berrettini e Denis Shapovalov che stanno confermando la loro crescita esponenziale in questa stagione. Alla Caja Magica di Madrid la superficie favorirebbe il tennista romano, che però come sappiamo arriva dalle Atp Finals 2019 e ha giocato tanto nel finale di annata, proprio per centrare la qualificazione al Master di Londra; più fresco – avendo anche saltato le Atp NextGen a Milano – Shapovalov sta tenendo botta e cerca di chiudere il discorso in due set. Ancora nessuna palla break nel secondo parziale, anche se il nostro Berrettini ha provato ad allungare e nel nono gioco è stato avanti 30-15 sul servizio del canadese; adesso vedremo se Matteo sarà in grado di allungare e prendersi il secondo set, in caso contrario come detto avremo perso la prima sfida del gruppo F e saremo costretti a battere gli Stati Uniti per sperare nei quarti di finale. (agg. di Claudio Franceschini)

ITALIA CANADA (0-1): BERRETTINI SHAPOVALOV 0-1 (6-7)

Italia Canada 0-1: bellissimo primo set, come poteva essere prevedibile, tra Matteo Berrettini e Denis Shapovalov con vittoria da parte del canadese (purtroppo) con il risultato di 6-7. Il nostro Berrettini ha dovuto penare: nel terzo game ha cancellato come già detto tre palle break ma ha dovuto ripetersi ancora nell’ottavo game (sul 4-4) annullandone due consecutive e ancora sul 5-5. Lo stesso Matteo ha avuto una grande occasione sul 5-4, ottenendo tre set point: bravo questa volta Shapovalov a non cedere il turno di battuta e pareggiare, dunque anche in questo caso (come già in precedenza) l’equilibrio ha regnato sovrano anche se a differenza del match precedente non ci sono stati break, ma la situazione è stata per contro decisamente più movimentata. In generale Shapovalov ha servito meglio e avuto più dominio nei game al servizio, ma al tie break ci si è arrivati comunque: qui il canadese ha saputo tenere un solo punto di distanza all’inizio per poi allungare con un parziale di 0-4 con il quale ha guadagnato tre set point consecutivi. Ancora una volta però Berrettini ha alzato il livello con due punti in serie, ma anche lui come già Fognini in precedenza è caduto: adesso è dura, l’azzurro dovrà necessariamente vincere il secondo set altrimenti l’Italia sarà avrà perso la prima sfida di Coppa Davis 2019. (agg. di Claudio Franceschini)

ITALIA CANADA (0-1): BERRETTINI SHAPOVALOV 0-0 (2-1)

Italia Canada 0-1: è iniziata Berettini Shapovalov e il risultato al momento è ancora in equilibrio, del resto siamo in campo da pochi minuti. I due giocatori si sono per il momento equivalsi: Matteo Berrettini ha aperto la partita di Coppa Davis 2019 tenendo il servizio a zero, la risposta di Denis Shapovalov si è invece risolta in un game vinto a 15. Poi il canadese ha avuto tre possibilità per fare il break: sono state anche palle consecutive a favore di Shapovalov, ma Berrettini ha trovato il modo di elevare il suo gioco e nel momento più importante ha tenuto botta, centrando tre punti consecutivi per scacciare la crisi. Potrebbe essere il momento di svolta: da vedere se Matteo sarà in grado di fare il break all’avversario e prendersi un consistente vantaggio, o se invece questo terzo gioco del primo set è stato un campanello d’allarme. In ogni caso, per il momento Berrettini tiene botta: cosa non facile, visto che l’Italia ha già le spalle al muro nella prima giornata delle finali di Coppa Davis 2019. (agg. di Claudio Franceschini)

ITALIA CANADA (0-1): BERRETTINI SHAPOVALOV

Italia Canada 0-1: il primo punto della partita di Coppa Davis 2019 va alla nazionale canadese, con la vittoria per 7-6 7-5 ottenuta da Vasek Pospisil. Niente da fare per Fabio Fognini: le 138 posizioni di differenza nella classifica Atp non si sono viste nel pomeriggio di Madrid, nel quale il nostro tennista non è mai riuscito a prendere il sopravvento sull’avversario. Pospisil ha giocato a mille anche il secondo set: fino al 5-5 non ci sono stati sussulti se non appunto la palla break cancellata da Fognini, poi nell’undicesimo gioco il canadese ha conquistato tre possibilità consecutive per volare sul 6-5 e servizio e ha sfruttato la terza, proprio quando cominciavamo a pensare che Fognini avrebbe potuto rimontare. Al primo match point poi Pospisil ha chiuso i conti: siamo sotto nel punteggio dunque, adesso per impattare Italia Canada Corrado Barazzutti si affida a Matteo Berrettini che però se la deve vedere con Denis Shapovalov. Sulla carta, anche qui, il romano è superiore ma la differenza è realmente minima e non solo per classifica mondiale, per di più Matteo arriva dalle fatiche delle Atp Finals e bisognerà valutarne la condizione fisica. Tra poco si gioca: vedremo come andranno le cose. (agg. di Claudio Franceschini)

ITALIA CANADA (0-0): FOGNINI POSPISIL 0-1 (6-7 3-2)

Italia Canada 0-1: la partita di Coppa Davis 2019 tra Fabio Fognini e Vasek Pospisil prosegue, e adesso il nostro tennista dovrà essere bravo a tenere botta e provare a prendersi il secondo set come già detto. Al momento però il canadese, numero 150 del ranking Atp, sta giocando davvero bene: il risultato del parziale è di 3-2 in favore dell’azzurro, ma Pospisil nel terzo game ha avuto anche una palla break per allungare e forse definire la partita inaugurale di questo match a Madrid. Bravo Fognini a replicare e fare suo un gioco lungo e che avrebbe potuto segnare uno spartiacque nella sfida; purtroppo Fabio ha perso il momento e non è riuscito a sfruttare il fatto di essersi salvato perchè nel game successivo non ha conquistato nemmeno una palla break per minare le certezze dell’avversario. Si resta in equilibrio: vedremo se adesso l’azzurro sarà in grado di allungare e forzare il set in una sfida di Coppa Davis che si sta rivelando davvero emozionante. (agg. di Claudio Franceschini)

ITALIA CANADA (0-0): FOGNINI POSPISIL 0-1 (6-7)

Italia Canada 0-1: il primo set di Fognini Pospisil è agli archivi con il risultato di 6-7. Un parziale combattuto quello di Madrid, nel quale la differenza di ranking (Fabio Fognini è il numero 12 della classifica Atp, Vasek Pospisil è il numero 150) perchè il canadese è partito davvero forte e ha giocato un tennis di alto livello. Le prestazioni in Coppa Davis possono cambiare rispetto al solito: questo è successo a Pospisil che, approfittando anche di un Fognini stanco per gli ultimi appuntamenti della stagione – ha centrato il break alla prima occasione portandosi sul 3-1 e allungando poi al servizio. E’ stato bravo l’azzurro a rimediare poco più avanti, restituendo quanto concesso; sul 5-5 Fognini ha anche avuto due palle break consecutive per allungare e avere il turno di battuta utile a chiudere il set, ma Pospisil ha reagito costringendo il nostro tennista a tenere il servizio per arrivare al tie break. Missione compiuta, e dunque 6-6: nel tie break Pospisil ha avuto un ottimo approccio e si è portato sul 3-1 e poi ancora sul 4-2, fino a conquistare due set point consecutivi. Fabio ha annullato il primo, ma ha dovuto fronteggiare il secondo sul servizio del canadese; non è riuscito a tenere botta e così adesso dovrà vincere il secondo set per evitare di consegnare al Canada il primo punto nella sfida di Coppa Davis 2019. (agg. di Claudio Franceschini)

ITALIA CANADA (0-0): FOGNINI POSPISIL 0-0 (1-2)

Italia Canada 1-2: è iniziata la prima sfida di Coppa Davis 2019, e dobbiamo subito parlare di una modifica nella nazionale nostra avversaria. Felix Auger-Aliassime infatti ha dato forfait all’ultimo, lasciando il posto di primo singolarista a Vasek Pospisil: sulla carta una possibilità in più per il nostro Fabio Fognini, perchè il classe ’93 è sicuramente un ottimo doppista (e infatti sarebbe questo il suo ruolo principale nella nazionale nordamericana) ma a livello di singolare, nonostante qualche buon risultato, non è sicuramente al livello dei suoi connazionali (anche considerando che Auger-Aliassime ha sette anni in meno). Al momento comunque la differenza non si nota: Pospisil è riuscito a tenere i due turni al servizio e conduce per 2-1 alla prima pausa dell’incontro, senza aver concesso palle break a un Fognini che dà la sensazione di doversi ancora scaldare. Vedremo come procederanno le cose: certamente questo è un singolare da vincere per prendersi il vantaggio e provare poi a chiudere alla seconda partita, il big match tra Matteo Berrettini e Denis Shapovalov. (agg. di Claudio Franceschini)

ITALIA CANADA (0-0): SI COMINCIA!

Siamo pronti a vivere Italia Canada, la sfida che inaugura le finali di Coppa Davis 2019. Il secondo match in programma a Madrid è potenzialmente spettacolare: Matteo Berrettini e Denis Shapovalov, entrambi nella Top 15 del ranking Atp, hanno già dimostrato di poter diventare dominanti nei prossimi anni e intanto sono già fantastiche realtà del tennis professionistico. I due potrebbero arrivare a giocarsi gli Slam insieme a tutta la NextGen; nel frattempo oggi si affronteranno per la seconda volta in carriera. La prima era stata relativa ad un ottavo di finale del torneo di San Pietroburgo, lo scorso anno: era stato Shapovalov a prendersi la vittoria con un bel 7-6 4-6 6-0, ma Berrettini (non è un alibi ma un dato di fatto) non era ancora quel giocatore che sarebbe diventato dopo aver vinto il titolo a Budapest, e che ha poi iniziato la scalata verso l’ottava posizione mondiale e la storica partecipazione alle Atp Finals. Adesso però mettiamoci comodi, lasciamo la parola al campo di Madrid e stiamo a vedere cosa succederà in Fognini Auger-Aliassime, che dà il via a Italia Canada della Coppa Davis 2019! (agg. di Claudio Franceschini)

ITALIA CANADA: I DUE AVVERSARI

In Italia Canada di Coppa Davis 2019, come già detto, sfidiamo due giovanissimi tennisti che sono pronti a prendersi la ribalta: il meno conosciuto è sicuramente Felix Auger-Aliassime, 19 anni compiuti lo scorso agosto che ha centrato un record a suo modo importante, diventando infatti il primo giocatore nella storia ad aver vinto tre titoli Challenger prima di avere 18 anni. A livello Atp il nativo di Montréal si è fatto notare per le tre finali dell’anno in corso: subito il 500 di Rio de Janeiro, poi Lione e Stoccarda. Ha sempre perso (in Germania contro il nostro Matteo Berrettini), ma se non altro ha dimostrato di poter arrivare in fondo ai tornei; inoltre in questo anno solare Auger-Aliassime ha battuto per ben due volte Stefanos Tsitsipas, che giusto ieri ha trionfato alle Atp Finals. Due successi non da poco: uno arrivato al secondo turno di Indian Wells (il Masters 1000 più importante del circuito), l’altro nei quarti del Queen’s, il torneo che da sempre fa da apripista a Wimbledon. Oggi il canadese sfida Fabio Fognini: ci sono 13 anni e tanta esperienza dal lato del sanremese, che però dovrà comunque stare attento… (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Italia Canada inaugura le finali di Coppa Davis 2019 per la nostra nazionale: a partire dalle ore 16:00 di lunedì 18 novembre, a Madrid, si disputa infatti la prima giornata di un girone che segna un punto importante nel torneo. Come sappiamo la formula è cambiata: il tabellone dei quarti di finale verrà composto dalle vincitrici dei sei gruppi più le due migliori seconde. Nel tentativo di abbreviare le tempistiche nel calendario e all’interno delle singole sfide, si è dunque raggruppato tutto un turno (dopo quello eliminatorio, che risale ormai a molti mesi fa) e sono diminuite le partite, visto che adesso sono previsti due singolari e un doppio (dunque la sfida è al meglio delle tre partite) e soprattutto ciascun match sarà sulla distanza dei tre set. Ad aprire la sfida, avremo Fabio Fognini impegnato contro il giovane Felix Auger-Aliassime; a seguire Matteo Berrettini sfiderà l’astro nascente Denis Shapovalov e, qualora la diretta di Italia Canada non sia ancora terminata, ci sarà il doppio a decidere.

DIRETTA ITALIA CANADA: RISULTATI E CONTESTO

In Italia Canada partiamo favoriti, anche se bisogna stare attenti: la nazionale del Nord America schiera infatti due giovanissimi talenti che hanno già fatto ampiamente parlare di sè. Per preparare al meglio le finali di Madrid nè Shapovalov nè Auger-Aliassime si sono visti al PalaLido per le Atp NextGen, e dunque è chiara la scelta dei due di dare tutto quel che è rimasto a fine stagione per aiutare il Canada a volare ai quarti. L’Italia però può schierare due giocatori che sono tra i primi 12 al mondo: di Matteo Berrettini e della sua straordinaria stagione abbiamo abbondantemente parlato, magari la condizione fisica non sarà quella dei giorni migliori ma le Atp Finals 2019 che gli hanno tolto qualcosa in termini di energie gli hanno anche dato molto sul piano della mentalità e della motivazione, grazie soprattutto alla vittoria storica contro Dominic Thiem. Fognini invece è reduce da una delle migliori stagioni in carriera, in cui ha vinto il Masters 1000 di Montecarlo ed è stato in corsa lui stesso per il Master fino a pochi giorni dall’ufficialità delle partecipazioni. In più siamo sulla terra rossa, che da sempre è la nostra superficie favorita: vedremo allora quello che succederà, la speranza è quella di chiudere già con i due singolari e proiettarci subito alla sfida di mercoledì contro gli Stati Uniti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA